Amaro in bocca, rimane tanto amaro in bocca alle neroverdi di mr. Piovani al termine della semifinale di Supercoppa Italia femminile. Si è giocato ieri in campo neutro al “Renato Stirpe” di Frosinone, ma a spuntarla sono state le zebre bianconere di mr. Montemurro al termine della lotteria dei calci di rigore.

Ecco le formazioni, partendo dalla Juventus: Magnin, Hyyrynen (86′ Skovsen), Lenzini, Nilden (72’ Gama), Caruso, Pedersen, Rosucci (72’Hurtig), Zamanian (59’ Boattin), Bonansea, Staskova, Girelli.

Risponde così il Sassuolo: Lauria, Phitljens, Mihashi, Filangeri, Orsi, Santoro, Parisi, Dongus, Dubcova, Clelland, Bugeja. Subentrano in corso d’opera Cantore, Benoit, e Iriguchi.

Passiamo ora al campo, con la Juve che si porta in vantaggio al decimo del primo tempo per merito di Nilsen, poi le piemontesi provano a più riprese il raddoppio ma le neroverdi resistono, cercando a loro volta il pari. Si va negli spogliatoi con la Juventus avanti 1-0. Mr. Piovani striglia le sue ragazze, brave a capire la situazione con la rete di Clelland all’undicesimo della ripresa. Girandola di cambi per il Sassuolo: dentro in ordine cronologico Cantore, Benoit, e Iriguchi, ma la partita non si sblocca, e si va ai rigori nei quali vede vincitrice la Juventus che passa in Finale di Supercoppa.

Tanto rammarico per le ragazze di mr. Piovani, ma la stagione è ancora lunga, e le sue ragazze una volta smaltita la delusione di Supercoppa si rimboccheranno le maniche, cercando di ottenere il meglio dal campionato che può regalare ancora tante gioie, FORZA SASO’L !

Fonti e foto sito Sassuolo Calcio.