Atletica, ” La ragazza e il ragazzo più veloci di Modena . “

Anche quest’anno torna l’appuntamento con “ La ragazza ed il ragazzo più veloci di Modena ”, la manifestazione sportiva riservata agli studenti delle scuole medie inferiori e superiori della città che incoronerà i giovani più rapidi sulla distanza dei 60 metri piani. L’appuntamento, organizzato dalla Fratellanza e giunto ormai alla sua 33esima edizione, rappresenta un mix perfetto fra sport ed istruzione e sarà impreziosito quest’anno dalla partecipazione del Gruppo Hera, in qualità di main sponsor e promotore di un progetto di educazione ambientale.

La gara

Confermato, con pochissime variazioni, il format della competizione. Mercoledì 20 febbraio scenderanno in pista, all’interno dell’impianto Indoor del Campo Comunale di Modena, gli studenti delle classi seconde e terze degli istituti medi inferiori, mentre giovedì 21 febbraio sarà la volta del primo biennio delle medie superiori. Ogni scuola potrà schierare un massimo di 8 atleti e di questi i migliori 5 contribuiranno a portare punti per la classifica a squadre. Per quanto riguarda la classifica individuale, invece, i primi dodici per ogni annata supereranno il turno accedendo alle finali. Per ogni giornata saranno premiati i vincitori individuali ed i tre migliori istituti delle categorie maschile e femminile. A tutti i partecipanti verranno consegnate la maglietta celebrativa della manifestazione e, grazie alla partnership con Hera, una borraccia personalizzata.

Il programma della due giorni

Il programma è il medesimo per entrambe le giornate di gara. Dalle ore 9 alle 9:45 è previsto il ritrovo e la conferma delle iscrizioni pervenute entro la giornata di venerdì. Alle 10 prenderanno il via le gare, con tutte le batterie sulla distanza dei 60 metri piani. I ragazzi e le ragazze con i migliori tempi si qualificheranno per le finali previste dalle ore 11:45 e, successivamente, si terranno le premiazioni.

Foto add. stampa.

Qui S.Pio, S.Pio-Campogalliano 2-3, rimonta ospiti, due punti buttati via

S.Pio-Campogalliano, si è giocata venerdì quindici alle S.Giovanni Bosco alle 21:15, una partita che sembrava scontata ma che non lo è stata per nulla. Il S.Pio parte con la formazione : Max, Alberto, Andrea Viani, Cop, Domme, Gabry.

Nel primo set si gioca punto a punto fino al 10-7. I padroni di casa con Cop e Gabry spezzano il set e si arriva fino al 17-12, controllo, Campogalliano squadra per il futuro, tanti giovanissimi in campo. Finisce il set 25-17 con un punto di Andrea Viani 1-0 S.Pio.

Squadra che vince non si cambia, in campo per il secondo set. Max inaugura il set con un ace. S. Pio approfitta delle disattenzioni ospiti, 11-3 Silvio compiaciuto, ma come spesso succede teme un calo dei suoi. In campo Mattia. Max termina il set come l’aveva inaugurato, due ace 25-10, Campogalliano cerca di fare tabula rasa e non vuole mollare.

Un po’ di cambi nel terzo set, per dare spazio a tutti. Entra al palleggio Andrea per Max, Alberto, Domme, Viani, Toso, Gabry. Campogalliano parte determinato, S.Pio sembra appagato 6-5 Andrea incespica con il pallone. Punto a punto 11-10 per i padroni di casa, Campogalliano spreca. 17-15 ospiti vincenti in battuta, S.Pio distratto e in calo vistoso. Si va ai vantaggi, vinti da Campogalliano 27-25, 2-1.

Quarto set ritorna in campo Max per Andrea al palleggio. S.Pio ancora distratto 8-4 Campogalliano. 12-10 Gabry chiude un bellissimo scambio, ma gli ospiti hanno più grinta e determinazione. S.Pio si porta avanti sul finale 18-17 Gabry bilanciere vincente. I ragazzi di Cesare e Silvio si fanno riagguantare 25-22 Campogalliano, 2-2 una partita che sembrava finire presto è in realtà durata più del previsto.

Tie break, Max, Matti, Andre, Domme, Gabry. S.Pio subisce nel tie break, un po’ stanco, si va al cambio campo 8-5 per gli ospiti. Entrano Mattia e Andrea al palleggio. 13-8 errore grave di Gabry. Finisce 15-9 il tie break, vince Campogalliano. Tanti errori da rivedere in allenamento, due punti buttati via per come era partita la gara, avversari bel gruppo, basi per il futuro, applausi !

Voti

S.Pio 5

Max 6 ; Andrea F. 5 ; Andrea V. 5 ; Alberto 5,5 ; Domme 5 ; Gabry 6 ; Cop 5,5 ; Toso 5 ; Mattia 5

Foto dal vivo.

Atletica, per Lukudo conferme e soddisfazioni

Seconda ed ultima giornata di gare con tanti piazzamenti, ma solo finali sfiorate per le atlete e gli atleti di casa Fratellanza in gara ai campionati italiani Indoor di Ancona. Festa, invece, per Raphaela Lukudo che si è confermata campionessa battendo Ayomide Folorunso nella finale dei 400 metri piani.

Poker di velociste in semifinale

Si conferma come una formazione di ottimo livello la squadra di velociste della Fratellanza che ai campionati italiani di questo weekend ha portato ben quattro atlete nonostante l’assenza per infortunio di Eleonora Iori. Le atlete gialloblu hanno tutte superato le batterie, qualificandosi per le semifinali, con le conferme per il trio Giannotti, Fattori, Germini fresche di podio regionale a Parma. A dimostrare nuovamente tutto il suo potenziale, inoltre, è anche la classe 2003 Sandra Milena Ferrari che prima in batteria e poi in semifinale ritocca per due volte il personale, realizzando un 7.67 prima e un 7.65 che le valgono il quindicesimo posto al pari di Germini e ad un centesimo da Federica Giannotti. In campo maschile, invece, oltre all’assenza di Fornasari per le non perfette condizioni fisiche a marcare visita ai blocchi di partenza è anche Andrei Zlatan nonostante figurasse regolarmente tra i partenti.

Lukudo si conferma campionessa

Se la Fratellanza non ha potuto festeggiare nessun titolo in maniera diretta in questa rassegna, le soddisfazioni sono arrivate da Raphaela Lukudo. L’atleta modenese in forza all’Esercito, ma tutt’ora in maglia gialloblu in occasione dei Campionati di Società, ha conquistato per il secondo anno consecutivo l’alloro italiano sui 400 metri piani. Dopo una batteria vinta in controllo ieri, la Lukudo ha cambiato marcia in finale fermando il cronometro sul tempo di 53.14 e regolando la rivale nonché compagna di staffetta Ayomide Folorunso per otto centesimi.

Gavioli e Puliserti a un passo dalla finale

Salti e lanci di finale sfiorati, invece, per Costanza Gavioli e Lorenzo Puliserti. Andando con ordine, per la saltatrice arrivata a vestire la casacca gialloblu in questo 2019 la gara di triplo ha regalato solo conferme. Il 12.38 realizzato alla seconda prova è a pochi centimetri dal suo personale, più volte ritoccato in questa stagione Indoor, ed anche a pochi centimetri dall’ottavo posto che sarebbe valso l’accesso ai tre salti conclusivi. Nono, primo degli esclusi, Lorenzo Puliserti nel peso maschile. Anche per lui il risultato migliore arriva al secondo lancio, con 14.46 metri.

Cadetti a Modena

Dopo il meeting dedicato a Ragazzi ed Esordienti, oggi i Cadetti della regione hanno affollato il palazzetto di via Piazza per contendersi i titoli regionali di categoria nella velocità e nei concorsi. La Fratellanza ha incassato un buon bottino tra podi e medaglie. Partendo dal salto con l’asta è stato Filippo Spaggiari a schiacciare la concorrenza e a vincere la gara con 3.40 metri ed un distacco enorme sul secondo classificato, Filippone di Imola con 2.95. Terzo per la Fratellanza Andrea Ferrari con 2.90 metri. Nella gara femminile quarta Asia Tognoli con 2.20 metri. Quarta anche Benedetta Merzi nel salto triplo con la misura di 9.76.

L’altra medaglia d’oro è arrivata nel lancio del peso grazie a Luisa Gozzi, capace di vincere con 10.14 metri realizzato al quarto lancio, con un vantaggio di ben 30 centimetri sulle avversarie. Sesta Silvia Scaltriti con 9.06 metri, stessa misura della quinta classificata. Nona Elena Dotti e sesta Claudia Sarr.

Nei 60 metri dopo le batterie Giulia Bernardi ha centrato il quarto tempo di qualifica, fermando il cronometro sull’8.18. La finale l’ha vista chiudere lo sprint con 8.20 per un quinto posto al photofinish, avendo siglato lo stesso tempo della quarta classificata. Nella gara maschile primo della finale B Andrea Ferrari con il tempo di 7.76.

Nei 60 metri ostacoli buona la performance di Claudia Coppi, che dopo esser stata la più veloce delle batterie con 9.60 ha chiuso la finale al terzo posto con 9.63. Quarta Cecilia Rubino con 9.75, mentre nel salto in alto sempre lei ha trovato il podio e più precisamente il secondo posto con la misura di 1.48 valicata al secondo tentativo dopo una gara condotta senza errori. Nella gara maschile quarto Gabriele Borellini con 1.63 metri, che poi ha anche conquistato l’ottava piazza nella gara di lancio del peso. Nel salto in lungo nono Silvio Feola con 5.10 metri.

Foto add. stampa Fratellanza

Modena Rugby, la Giacobazzi vince ad Arezzo, momento super

Tabellino:

Vasari Rugby Arezzo-Giacobazzi Modena Rugby 1965 7-34

Marcature: 2’ cp Esposito, 6’ meta Cremonini tr Esposito, 16’ meta Utini nt, 21’ meta Venturelli M. tr Esposito, 29’ meta Grotti tr Scartoni, 36’ meta Utini tr Esposito; 65’ meta Petti nt.

Vasari Arezzo: D’Antonio V.; Mariotti, Omizzolo, Grotti, Vespi; Scartoni, Pfaff; Catone, Mori, Mazzeschi; Accioli, Giusti; Serafini, Cojocaru, Renzetti. A disposizione: Roselli, D’Antonio P., Guaglianone, Rossi, Sorini, Furia, Nicchi. All. Roselli.

Giacobazzi Modena: Biskupec; Di Pascale, Trotta (42’ Pilati), Cremonini (45’ Furghieri), Petti; Utini, Esposito; Covi, Venturelli L., Cojocari; Parmeggiani (41’ D’Elia), Venturelli M.; Milzani (41’ Righi), Rodriguez, Rizzi (55’ Secchi). Non entrati: Michelini, Uguzzoni. All. Ivanciuc.

Arbitro: Paolo Acciari (Perugia).

Note: Risultato primo tempo: 7-29. Espulso: 75’ Pfaff (Arezzo). Ammoniti: 14’ Accioli (Arezzo), 21’ Catone (Arezzo), 26’ Trotta (Giacobazzi Modena). Punti conquistati in classifica: Giacobazzi Modena 5, Vasari Arezzo 0.

Serie B (girone 2), risultati 13° turno: Romagna-Rieti 57-24 (5-1), Civitavecchia-Livorno 26-22 (5-1), Rugby Parma-Cus Siena 38-24 (5-1), Florentia-Amatori Parma 31-0 (5-0), Jesi-Reno Bologna 29-14 (5-0), Vasari Arezzo-Giacobazzi Modena 7-34 (0-5),

Classifica: Florentia 57, Civitavecchia, Romagna 55, Livorno 42, Giacobazzi Modena 38, Rugby Parma* 34, Amatori Parma 33, Jesi 22, Cus Siena 20, Rieti 14, Reno Bologna 10, Vasari Arezzo -7.

Prossima giornata, 14° turno (3/3/2019): Reno Bologna-Romagna, Amatori Parma-Livorno, Giacobazzi Modena-Civitavecchia, Vasari Arezzo-Rugby Parma, Cus Siena-Florentia, Rieti-Jesi.

Foto add. stampa.

Hockey, vittoria degli amatori contro Forte dei Marmi

TABELLINO :


SYMBOL AMATORI MODENA 1945-ASSO PONTEGGI FORTE DEI MARMI 5-4


Reti: 2′ Capalbo, 20′ Gallo, 23′ Gallotta, 31′ Gallotta, 32′ Gallotta, 34′ Beato, 35′ Capalbo, 37′ Capalbo, 42′ Mattugini


Symbol Amatori Modena: Lucchi, Siberiani, De Tommaso, Poli, Capalbo; Entrati: Beato, Gallo; A disposizione: Moncalieri, Benedetti; All. Enriquez

Forte dei Marmi: Caglioti, Giovannetti, Gallotta, Maggi, Mattugini; Entrati: Leonardi, Reinuba Ballestero, Falaschi, Agioli; A disposizione: Del Medico; All. Cinquini

Foto Wikipedia.

Atletica, indoor nazionali

Si è chiusa con una festa di sport a Modena e con le prove di Lucia Quaglieri ad Ancona la prima giornata di gare del weekend. Un ideale filo conduttore che parte dagli atleti più piccoli fino ad arrivare ai protagonisti italiani della disciplina.

Conferme per Lucia Quaglieri

Sfiora la finale del peso e sfodera una prestazione a livello del primato personale negli ostacoli la portacolori gialloblù in gara oggi Lucia Quaglieri. La specialista delle prove multiple ha dimostrato di valere risultati interessanti nelle due specialità correndo la batteria dei 60 ostacoli in 8.77, ad un centesimo dal personale realizzato lo scorso anno sempre ad Ancona. Per lei quarto posto in batteria e quattordicesimo complessivo a sedici centesimi dalla finale. Nel peso, invece, dopo essersi sensibilmente migliorata pochi giorni fa, l’atleta della Fratellanza ha superato ancora una volta i 12 metri, arrivando a dieci centimetri dalla finale e conquistando il decimo posto.

Lukudo vince la batteria dei 400 metri

Missione di giornata compiuta, invece, per Raphaela Lukudo. La modenese di casa Fratellanza, attualmente portacolori dell’Esercito, ha vinto la propria batteria imponendosi senza spingere al massimo con il tempo di 54.24, terzo crono di giornata alle spalle della compagna Chiara Bazzoni e di Ayomide Folorunso, la principale rivale nella corsa al successo finale.

Modena, Esordienti e Ragazzi alle prese con le prove multiple

Campo Comunale di Modena nuovamente affollato dopo un fine settimana di riposo. Nella giornata di oggi a sfidarsi in un innovativo format di gare i piccolissimi, Esordienti e Ragazzi, in gare di biathlon e triathlon. Per i più piccoli, le tre fasce di Esordienti ovvero i nati dal 2008 al 2013, le specialità prescelte sono la corsa sui 40 metri piani ed il salto in lungo, mentre per maschi e femmine delle annate 2006 e 2007 la formula prevedeva di misurarsi sui 60 metri piani, salto in alto e lancio del peso. Una giornata particolarmente intensa per gli atleti in erba ed anche per tutta l’organizzazione ed i giudici che hanno portato avanti il programma delle gare.

Foto pagina FB Fratellanza.

Motori, svelata la nuova Ferrari

La Ferrari 2019 denominata SF90, per ricordare il 90° anniversario della nascita della Scuderia Modenese, supera tutti i concorrenti sul piano comunicativo;  la presentazione avvenuta nella tarda mattinata di oggi ha svelato un modello rinnovato nei dettagli e con una inedita livrea opaca.

Molto emozionato e pimpante il nuovo DT Mattia Binotto così come i Drivers Vettel e Leclerc che da Lunedì toccheranno con mano le prestazioni della vettura sul Circuito del Montmelò a Barcellona.Sono alte le aspettative dei Tifosi e della dirigenza, la Mercedes in primis ha svelato nei giorni scorsi una Macchina totalmente innovativa così come gli altri top team mentre Ferrari ha preferito mettere mano a piccoli ma significativi dettagli, chi avrà ragione?

Il meteo quest’anno è clemente rispetto alla neve dell’anno scorso e già da Lunedì i valori in campo saranno più chiari.

Foto Wikipedia.