Atletica, anno molto positivo per ” La Fratellanza “

Agosto è tempo di meritate vacanze per gli atleti ed i tecnici di casa Fratellanza. Dopo un’intensa prima parte di stagione estiva, gli impegni si diradano, ed in gara, rimangono quasi esclusivamente alcuni dei tanti protagonisti azzurri in manifestazioni internazionali. Nei giorni scorsi la Fidal ha diramato la graduatoria della Coppa Italia 2019, che ha regalato alla società gialloblu un ottimo settimo posto tra le donne, ed un tredicesimo tra gli uomini.

Staffetta 4×100, Romani, Cascavilla e Bazzani trascinano le ragazze

Anche in questo 2019 la Fratellanza si conferma ai vertici dell’atletica italiana, e l’ennesima riprova arriva dalla graduatoria della Coppa Italia, che in campo femminile ha regalato appunto il settimo posto con 59 punti realizzati. La classifica viene redatta sulla base dei risultati delle singole gare andate in scena ai Campionati Italiani individuali assoluti di Bressanone. Ogni società per scalare posizioni deve non solo contare sui migliori risultati possibili, ma anche su un numero importanti di atleti in gara, dunque che abbiano realizzato nei mesi precedenti i minimi per poter prendere parte alla manifestazione. Per quanto riguarda la Fratellanza ben dieci sono state le atlete arrivate a punti, meglio hanno fatto solo le vincitrici della Bracco Atletica, con quattordici, e l’Atletica Brescia con 11. Tra le società non appartenenti ai gruppi militari le gialloblu sarebbero addirittura al quarto posto dietro, appunto, a Bracco, Brescia e Bergamo. A portare un bottino di punti notevole sono state la staffetta 4×100, giunta sull’ ultimo gradino del podio, ma anche Chiara Bazzani quinta nelle siepi, Nicole Romani sesta nell’alto così come Maria Chiara Cascavilla nei 5000 metri.

Squadra maschile tredicesima

Tredicesimo posto assoluto, comunque a pochi punti di distanza da diverse altre formazioni, la squadra maschile. Quattro sono state le gare che hanno portato punti alla causa gialloblu, un numero ridotto anche dagli infortuni che già avevano colpito il gruppo in occasione della Finale Oro dei Campionati di Società. Anche qui grande protagonista la staffetta 4×100 che ha chiuso al secondo posto, poi lo sfortunatissimo Giovanni Cellario infortunatosi nel corso della finale dei 100 metri. A contribuire al risultato, poi, anche Matteo Rubbiani con il nono posto nell’asta e Lorenzo Puliserti ottavo nel martello.

Fonti sito e foto sito e pagina FB Fratellanza.

Atletica, un paio di podi negli Italiani a Bressanone

Due podi per la Fratellanza al termine della tre giorni dedicata ai Campionati Italiani Assoluti di Bressanone. A conquistare il secondo e terzo gradino del podio sono state le staffette 4×100 maschile e femminile, con i ragazzi che hanno perso per due centesimi la volata con il quartetto vincitore dell’ Alperia.

Staffette, 4×100 maschile a due centesimi dal titolo :

La serata di sabato si è chiusa con due podi per la Fratellanza, arrivati dalle staffette 4×100 maschile e femminile. Nella gara maschile la Fratellanza ha schierato una formazione che univa atleti esperti e giovani velocisti alle prime armi con un campionato italiano assoluto. E’ toccato al giovane Riccardo Valentini salire sui blocchi, l’allievo classe 2002 ha poi passato il testimone ad Andrei Alexandru Zlatan che, con un buon cambio per Matteo Ansaloni, ha permesso di scattare sul rettilineo finale a Freider Fornasari. La formazione gialloblu al secondo posto con il buon crono di 40”94, a soli due centesimi dalla vittoria conquistata dalla Athletic Club 96 Alperia.

Ragazze di bronzo :

Al femminile la formazione gialloblu ha preso parte alla terza ed ultima batteria formata dalle squadre più forti secondo i tempi di accredito. Le giovani velociste modenesi hanno sfidato atlete di fama internazionale come Gloria Hooper, Johanelis Herrera e Anna Bongiorni. Le gialloblù sono riuscite a trovare spazio tra le big per conquistare la terza piazza e mettere al collo la medaglia di bronzo. A partire dai blocchi è stata Laura Fattori, reduce dalla finale dei 100 metri alcune ore prima. La Fattori ha passato il testimone a Leonice Germini che a 200 metri dal traguardo ha cambiato con Federica Giannotti. A sprintare sul rettilineo finale è stata Eleonora Iori che ha tagliato il traguardo in 46”36. Per Federica Giannotti, poi, il campionato è continuato con i 200 metri in cui non ha raggiunto per cinque soli centesimi con il crono di 24’’43. Più indietro, invece, Anna Cavalieri, sedicesima in 25’’07.

Fonti e foto add. stampa Fratellanza.

Atletica, si avvicina un week end di fuoco

Weekend di fuoco alle porte : tutto è pronto per decretare i Campioni d’Italia Assoluti del 2019. Sarà la città trentina di Bressanone ad ospitare l’ evento. Si sfideranno i migliori atleti della penisola al fine di diventare i migliori d’Italia. Le gare andranno in scena a partire da domani mattina fino a domenica sera.

Nel mezzofondo prolungato se ne vedranno delle belle con Maria Chiara Cascavilla che nei 5000 metri sarà impegnata in una gara di altissimo livello tecnico. Cercherà spazio insieme alla soldatessa ex-casa Fratellanza Christine Santi. Nei 3000 metri siepi invece non parteciperà alla gara Francesca Bertoni. Chiara Bazzani, protagonista di una stagione ricca di miglioramenti cercherà di non farla rimpiangere.

Nei 400 metri a capitanare il gruppo delle iscritte è la campionessa Benedicta Chingbolou, con le gialloblu che cercheranno di continuare a cavalcare l’onda di primati di un’ ottima estate. Al maschile salirà sui blocchi Luca Calvano. Negli 800 metri Lorenzo Lamazzi è chiamato a tenere alto il nome della Fratellanza.

Fonti e foto sito add. stampa Fratellanza.

Atletica, si avvicina la meritata pausa estiva

Agosto si avvicina e con lui anche la pausa di una stagione estiva finora già piuttosto densa di appuntamenti per la Fratellanza. Pieni gli ultimi dieci giorni per gli atleti gialloblu, ma nel weekend sale nuovamente la tensione : ci sono i Campionati Italiani Assoluti a Bressanone. Nell’ultimo fine settimana protagonisti i Master con il Trofeo delle Regioni.

Gli altri meeting :

A Brugnera, in provincia di Pordenone, è andato in scena un interessante meeting giunto alla sua quindicesima edizione. Nella gara di salto in alto protagonista di un quarto posto finale Marco Vendrame, autore di un salto a 2.02 metri prima di fallire il tentativo di primato personale alla misura di 2.08. Martedì scorso, invece, una rappresentativa di casa Fratellanza è scesa in pista anche a Trento in un meeting dedicato alle gare di mezzofondo ed in particolare ai 1500 metri.

Tra le donne il successo è andato alla portacolori modenese dell’Esercito Christine Santi, che ha chiuso la propria prova in 4:31.66. In pista anche la giovane Alice Sgarbi che ha fermato il cronometro sul tempo di 5:07.44. Nella gara maschile ventisettesimo Alessandro Lombardi con il tempo di 4:04.88. Più indietro Edoardo Bruzzi e il master categoria Sm55 Marco Moracas.

Il trentino sarà poi protagonista anche domani, con il 44° Gran Premio Estivo di Mezzofondo che vedrà al via nella gara degli 800 Marlon Bettuzzi e il già citato Bruzzi, mentre sui 3000 metri ci saranno Alessandro Pasquinucci e Francesco Grassi.

Fonti e foto Fratellanza.

Atletica, negli 800 vince il pavullese Lorenzo Lamazzi, con un ottimo tempo

La seconda fase dei campionati regionali individuali assoluti si è svolta a Imola. L’assenza di alcuni dei migliori atleti gialloblu, impegnati in gare internazionali o nella preparazione di meeting futuri, non ha comunque influito sulle ottime prestazioni degli atleti in gara. A caratterizzare la serata è stato il ritorno in grande stile di Giovanni Cellario, il velocista di casa Fratellanza classe ’94. Il suo accredito di iscrizione non era abbastanza per rientrare nella prima serie, che è comunque stata vinta da Freider Fornasari in 10”67. Cellario è quindi salito sui blocchi nella seconda serie ed il suo sprint è terminato con la vittoria e l’ottimo crono di 10”56 che gli è valso il record personale che non ritoccava dal 2015 e che lo porta ad inserirsi tra i venti migliori sprinter della penisola per la stagione outdoor in corso. Seconda piazza per Fornasari, appunto, e terzo l’altro modenese Matteo Ansaloni con 10”85.  Nei 100 metri ostacoli femminili, invece, medaglia di bronzo per Lucia Quaglieri con il tempo di 14”80.

Negli 800 metri Lorenzo Lamazzi ha centrato l’obiettivo vincendo la gara con 1’51”83. La vittoria dei campionati regionali individuali permette così al pavullese, che divide i suoi allenamenti tra Modena e Pavullo, di poter partecipare alle fasi nazionali assolute in programma a fine luglio a Bressanone accedendo con il minimo B. Anche al femminile il podio è stato caratterizzato dai colori modenesi con Lucia Pollina, che si è aggiudicata il titolo di Vice-Campionessa regionale correndo in 2’16”51, a meno di mezzo secondo dalla vittoria. Terza piazza per Giada Serafini, che è riuscita a risalire alcune posizioni nel corso della gara chiudendo in 2’20”18.

Domani la terza ed ultima giornata :


Domani si svolgerà l’ultima giornata di gare per decretare i campioni regionali assoluti 2019. Le gare saranno sempre a Imola e saranno anche l’ultimo appuntamento emiliano-romagnolo prima della pausa che caratterizzerà anche il mese di agosto. Anche nelle ultime specialità rimaste si presenteranno al via alcuni atleti in grado di rimpinguare il bottino gialloblu, a partire da Marco Vendrame con il quarto accredito nel salto in alto e fresco di 2.06 saltato proprio nelle ultime settimane. Gara serratissima si presenta, invece, quella dei 1500 metri dove tra le migliori c’è la Junior di casa Fratellanza Chiara Tognin. Tra le favorite anche Anna Cicognani nell’asta, gara in cui tra le altre e con un accredito imbattibile per le rivali scenderà in pedana fuori classifica la modenese Miriam Galli, attualmente in forza alla Bracco Atletica. Infine il giavellotto, con Giulia Lodi che cercherà di riavvicinare la misura di accredito che le varrebbe il ruolo di favorita, anche se racchiuse in un metro e poco più sono in tante tra cui anche l’altra gialloblù Greta Romei.

Fonti e foto Fratellanza.

Atletica, nei Master in Toscana dominio gialloblu

Grandissima protagonista della tre giorni in Toscana Giuliana Gherardi, atleta che ha portato a casa tre ori e due argenti. Successi nel peso e nel martello e quello sfiorato nel disco, per la categoria SF70. E’ inoltre salita sul gradino più alto del podio anche nel martello con maniglia, raggiungendo la misura di 8.64 metri. Il lancio a 12.60 metri nel giavellotto non è bastato per il poker, ma un altro argento è arrivato ugualmente.

Altri bei risultati, con la doppietta per una Roberta Sara Colombo senza avversarie anche nelle categorie inferiori per quanto riguarda salto in lungo e salto triplo SF45. Le misure rispettivamente di 5.17 e 11.02 metri le hanno regalato due medaglie d’oro con prestazioni ragguardevoli. Colombo protagonista nel giavellotto, chiudendo seconda con 23.83 metri. Dopo il bronzo che aveva aperto il suo personale medagliere, invece, Lucia Teresa Pollina ha dominato la gara degli 800 metri SF40, chiudendo in 2:16.15, con circa nove secondi di vantaggio sulla prima inseguitrice. Per lei anche un argento, invece, nei 200 metri con il crono di 26.75.

Gli 800 hanno portato importanti risultati anche al maschile, con la vittoria di Alessandro Bianchi tra gli SM45. L’ atleta modenese troppo distante, ben sei secondi di distacco al suo primo inseguitore con un in 2:04.91 di tempo. Undicesimo e ultimo oro, invece, per Valentina Montemaggiori nel peso SF50 che ha messo subito in ghiaccio la gara con il lancio decisivo a 11.20 metri. Dopo il bronzo nel disco, per la Montemaggiori altri due nel martello con maniglia e nel giavellotto. Meno di mezzo secondo, poi, è costato il successo a Renata Solmi negli 800 SF65, mentre Simona Barchetti è bronzo nei 1500 SF50 con il tempo di 5:26.05.

Foto e materiale add. stampa Fratellanza.

Atletica, Campionati italiani Master, soddisfazione gialloblu

Gare che si succedono senza sosta e programma che si concluderà solo domani per i Campionati italiani Master che vedono una Fratellanza in grande spolvero e già vincitrice di ben cinque allori. La formazione gialloblu impegnata a Campi Bisenzio ha ancora frecce importanti al proprio arco, ma intanto può festeggiare già affermazioni importanti a partire dalla doppietta di Giuliana Gherardi, una delle atlete più impegnate per quanto riguarda la squadra modenese in questa rassegna fiorentina. Nel peso categoria SF70 la gialloblù si è imposta con il quarto lancio scagliato alla distanza di 6.48, mentre nel martello avversarie sconfitte con margine grazie a diversi lanci importanti tra cui il più lungo a 22.36 metri. Tripletta sfiorata, invece, con il disco dove la Gherardi sale ancora sul podio, seconda, grazie al 13.48 all’ ultimo tentativo che le ha permesso di scalare un gradino.

In campo maschile, invece, grande affermazione sui 400 ostacoli per Sante Galassi, che nella categoria SM50 ha ulteriormente migliorato il record italiano già da lui detenuto portandolo a 58.47. Nella gara senza barriere, invece, il crono di 54.82 vale la seconda piazza. Sempre il giro di pista ad ostacoli, inoltre, ha regalato un altro titolo italiano ed è quello festeggiato dall’SM40 Simone De Luca che si è imposto con il tempo di 1:03.93. A completare, per il momento, l’abbuffata di successi un altro dei portacolori storici della società. Alessandro Guazzaloca, già noto per il suo ruolo di preparatore atletico di tanti club della massima serie di pallavolo e attualmente al Trentino Volley, ha sconfitto nettamente tutti i rivali nel salto triplo SM50 con la misura di 12.53 metri. Gara combattuta, invece, quella disputata nel salto in lungo dove Guazzaloca ha chiuso terzo a pari merito con il salto a 5.51 metri. Il podio a discapito del rivale, però, è arrivato grazie al secondo miglior salto arrivando a 5.49 metri.

Foto e materiale add. stampa Fratellanza.

Atletica, campionati Assoluti a Forlì : la prima giornata

Due titoli regionali per la Fratellanza nella prima giornata dei Campionati assoluti a Forlì. Da questa mattina i Master sono in pista per i Campionati Italiani a Campi Bisenzio. Domani sera Maria Chiara Cascavilla a Londra sarà in gara per la Coppa Europa di 10000 metri.

Campionati Regionali, vincono Giannotti e Romani

Due titoli regionali il bottino gialloblu nella prima delle tre giornate di gara. A Forlì a salire sul gradino più alto del podio è stata Federica Giannotti sui 200 metri, con l’altra portacolori della Fratellanza Irene Pini arrivata quinta. Per la Giannotti è il ventesimo titolo regionale in carriera, arrivato al termine di una gara chiusa con il crono di 25.02.

Nel salto in alto, invece, terzo titolo emiliano romagnolo del 2019 per Nicole Romani dopo i due conquistati nella stagione Indoor. L’atleta della società geminiana ha conquistato la vittoria con il salto a 1.69, poi ha valicato anche la misura di 1.73 prima di fallire l’1.75. Terzo e quarto posto rispettivamente per Anna Bondi e Faye Tiddy, entrambe con tre errori alla misura di 1.63.

Secondo gradino del podio per la giovanissima Lucy Omovbe nel peso, che dopo l’exploit ai Campionati Italiani Allievi ha ottenuto il proprio personale con la misura di 11.91, utilizzando l’attrezzo da quattro chili. Nel disco terza Martina Celeghini con il lancio a 37.16 metri di distanza.

Infine per le gare maschili, Matteo Ansaloni è secondo nei 200 metri con 21.90 davanti a Freider Fornasari, quarto, e Matteo Corradini ottavo per quanto riguarda la Fratellanza. Terza piazza per Gianmarco Accardo sui 5000 metri davanti a Davide Camilli, mentre quinta chiude la staffetta 4×400 formata da Ansaloni, Alessandro Lombardi, Emanuele Cozza e Fornasari.

Foto add. stampa Fratellanza.

Atletica, domani partono i Campionati Regionali

Campionati Regionali individuali, domani la prima giornata

Nello scarno mese di luglio a livello emiliano romagnolo spiccano i Campionati Regionali individuali assoluti, che si disputeranno nell’arco di tre giornate sparse in una decina di giorni. La prima è in programma proprio domani a Forlì e vedrà al via diversi protagonisti di casa Fratellanza. Nei 200 metri maschili Freider Fornasari e Matteo Ansaloni sono i migliori accrediti, ma ben cinque atleti sono racchiusi in pochissimi centesimi e, a seguire, a qualche decimo di distanza c’è anche l’altro gialloblù Matteo Corradini. Gianmarco Accardo, invece, sui 5000 metri dovrà lottare contro i rivali di Forlì ed al via senza accredito ci saranno anche Andrea Trenti e Davide Camilli. Nel peso pronto a confrontarsi con rivali degni di nota Giacomo Drusiani ed anche l’astista Paolo Pavel Solieri, ovviamente senza misure di accredito. La staffetta 4×400, infine, dovrebbe vedere al via il quartetto con Alessandro Lombardi, Emanuele Cozza, Freider Fornasari e Matteo Ansaloni.

In campo femminile, invece, favorita della vigilia Federica Giannotti davanti alla giovane Irene Pini sui 200 metri. Nicole Romani cercherà di fare tris nell’alto dopo i due titoli conquistati nella stagione indoor ed assieme a lei saranno in pedana le compagne Anna Bondi e Faye Tiddy. Nel peso, invece, tornerà in gara Lucy Omovbe dopo la grande prova ed il terzo posto conquistato agli italiani Allievi, mentre nel disco ci sarà Martina Celeghini.

A completare il programma di giornata, poi, anche alcune gare dedicate alle categorie Cadetti e Ragazzi. In pista vedremo il nostro Gabriele Borellini sugli 80 metri e nel salto in alto.

Materiale e foto Fratellanza.

Atletica, a Fiorano terzo posto per Matteo Corradini

Meeting Città di Fiorano

Nella rinnovata pista di Fiorano hanno preso il via sabato le ultime gare del mese di giugno : 100 metri terza piazza per la Promessa Matteo Corradini con il tempo di 11”10.

Sul giro di pista dei 400 migliora il proprio personale Alessandro Lombardi, chiudendo settimo in 51’’61. Nei 1500 metri Francesco Grassi vede la terza posizione, tornando a scendere sotto i 4 minuti con 3’59”04. Nella medesima gara l’Allievo Alessandro Pasquinucci migliora sulla distanza complessiva, realizzata una settimana fa ad Agropoli ai campionati italiani individuali, e scende a 4’06’’53 per un sesto posto finale.

Terza anche Lucia Pollina con 59”13 nel giro di pista. Nei 5000 vittoria per Chiara Bazzani con 17’50”55, al maschile quarto il giovane allievo Gian Marco Ronchetti con 16’31”70. Nel salto in lungo quarto Giorgio Setti con 6,59 metri. Nel getto del peso vittoria per il master Pietro Fiacchi con 7,97.

Foto add. stampa Fratellanza.