Ping Pong, 3° giornata

A2: buon pareggio per la Widiba nel delicato derby casalingo contro Reggio Emilia, grazie alla fantasticacdoppietta del solito Marco Sinigaglia, che ha superato, in un incontro rocambolesco, persino il fortissimo cinese Wei Dianrein, sinora imbattuto. Così adesso è il Sinigo l’uomo col 100%, cui tutti vorrano fare lo scalpo!

Un punto anche da parte di Matteo Gualdi, sconfitto solo dallo stesso giocatore asiatico, mentre Federico Bacchelli ha perso 3-2, per un soffio, entrambi i match di propria competenza.

Il risultato consente comunque ai rossoneri di rimanere in testa al girone anche se adesso in compagnia di Genova.
B1: la Zerosystem, orfana di capitan Vai, ha rimediato un sonoro 5-0 casalingo con Pisa. Al palo Lorenzo Guercio, Tommy Seidenari e Alessandro Bisi.

B2: batosta interna anche per la Cast Group in B2, contro Mantova per 5-2, complice anche l’assenza di Matteo Pecchi. Solo Alessandro Casini ha fatto centro, mentre sono andati a vuoto Francesco Mundo e Raffaele Liambo.

C1: Sconfitta interna con Pisa anche per la Metalparma per 5-3, assente di lusso, in questo caso, Marco Roncaccioli; non è bastato il punticino per ciascuno di Marco Piacente, Luigi Sala e Vittorio Mirabella.

Sconfitta con un 5-4 denso di rammarico per la Keratrans in trasferta a Bologna, nonostante i tre punti di Michele Mirabella; Lorenzo Cammarano un solo punto, a secco Daniele Stanga.

C2: prima battuta d’arresto stagionale per la Bper, sconfitta per 5-2 a Cadelbosco; Giancarlo Patera, un po’ a sorpresa, ha concesso due match su tre e non è bastato il bel punto di Daniele Rossi, dato che è rimasto al
palo Tiziano Bacchelli.

D1: combattuto successo dei villadoriani per 5-4 a Parma, grazie alla tripletta di Cristina Triboi e al contributo con un punto ciascuno di Stefano Varisco e Fabio Benatti. Agevole successo, 5-1, invece, per l’Alfa Auto di scena a Castel Maggiore, con doppiette di Johnny Contreras e Riccardo Franchini e un un
punto di Marco Sanfilippo, risultato che consente ai ragazzi di Piccinini di restare al comando della classifica.

D2: primo successo stagionale, 5-2, per la formazione di Andrea Bertelli a Casalgrande, grazie anche al ritorno in campo di Willy Maugeri, due punti per lui e doppietta pure di Michele Maiellano, primo punto stagionale anche per Giuseppe Sturiale.

D3: sconfitta per 5-2 a S.Polo, solo un punto per capitan Tioli e per il giovanissimo Davide Monari, a secco
Kevin Iacono e Umberto Bertacchi.

Foto Wikipedia.

Ping Pong, tornei regionali di domenica 21 ottobre

Fine settimana pongistico, presso il centro di Manzolino, dedicato alle gare regionali, valevoli per la qualificazione ai Campionati Italiani in programma il prossimo anno.

Terza Categoria: il miglior risultato è stato ottenuto da Alessandro Casini, che ha conquistato un ottimo argento, perdendo solo in finale dall’esperto parmense Carboni. Non è andata altrettanto bene, invece, a Matteo Pecchi, il quale, in un acceso derby, ha dovuto arrendersi per 3-2 proprio contro il compagno di
squadra Casini e non ha superato il girone. Sottotono anche Tommaso Seidenari, testa di serie n. 1 del tabellone, che non per una questione di punti non ha superato la fase di qualificazione.

Quinta categoria: il migliore dei rossoneri è stato Riccardo Franchini, che ha sfiorato il podio arenandosi ai quarti di finale dopo aver vinto il proprio girone. Fuori in girone, invece, Francesco Cammarano e Michele
Maiellano, il quale è poi arrivato in finale nel tabellone di consolazione.

Foto Wikipedia.

Ping Pong, la prima giornata a squadre

A2: a Parma, la Widiba di è imposta per 4-1: ai due punti, tutto sommato pronosticabili, di Marco Sinigaglia; ha fatto eco l’esordiente Federico Bacchelli, che ha battuto Milza e Del Sante. Punto della bandiera,
regalato da Matteo Gualdi, che in comodo vantaggio è stato rimontato e battuto da Guarnieri.

B1: a Verzuolo, la Zerosystem è uscita sconfitta per 5-3: due punti per Lorenzo Guercio e uno per l’esordiente Tommy Seidenari, a secco, purtroppo, Sandrino Bisi sceso in campo un po’ acciaccato.

B2: a Parma, un travolgente Matteo Pecchi, con una tripletta al cardiopalma (tutti i match vinti ai vantaggi della bella!). Ha regalato il primo successo alla Cast Group per 5-2. Un punto anche per Francesco Mundo e per l’esordiente Alessandro Casini.

C1: sempre a Parma, match winner per la Metalparma, Marco Roncaccioli, tripletta anche per lui. Il 5-3 finale è poi arrivato grazie anche al punticino di Gigi Sala e Vittorio Mirabella. Successo interno anche per la Keratrans contro Poviglio, il 5-2 porta la firma di Michele Mirabella, tre punti, e Lorenzo Cammarano, due punti, esordio a vuoto con la maglia rossonera per Daniele Stanga, che avrà tempo e modo per rifarsi.

C2: successo casalingo per la Bper, contro Manzolino, con en plein di Giancarlo Patera ed un punto per ciascuno di Tiziano Bacchelli e del neo acquisto Daniele Rossi.

D1: bella vittoria per l’Alfa Auto a Reno Centese per 5-1, con due punti di Maurizio Piccinini e Johnny Contreras ed uno dell’altro neo acquisto Marco Sanfilippo. Battuta invece in casa dal Poviglio per 5-3 la formazione di capitan Liambo, due centri per Cristina Triboi ed uno per Stefano Varisco, al palo Fabio
Benatti.

D2: esordio amaro a Sermide per la neo promossa, sconfitta di misura per 5-4 con molti rimpianti: non sono bastati i due punti di Francesco Cammarano e Michele Maiellano, perché è rimasto a secco Giuseppe Sturiale.

D3: orfana del proprio capitano Tioli, la squadra fatta per lanciare i giovanissimi ha subito un 5-2 a Casalgrande, non è bastato il primo punto in carriera di Davide Monari e quello di Michele Corradi, dato che
è andato in bianco l’ultra veterano Umberto Bertacchi e Kevin Iacono.

Foto Wikipedia.

Ping Pong, intervista doppia a Gigi Sala e Paolo Bisi

Ecco l’intervista a due giovani campioni del ping pong modenese : Luigi Sala e Paolo Bisi, classe 90 e 91, quindi hanno ancora tanto da esprimere a livello di carriera, e si sono allenati tanto fino adesso per raggiungere ottimi traguardi a livello personale, ma anche per la città di Modena, che punta forte sul tennis tavolo. I due giovani campioni oltre che alla propria carriera sportiva stanno portando o hanno portato a termine anche gli studi, fino al conseguimento della laurea, per un domani in modo da poter riuscire a trovare un occupazione, dentro o fuori il mondo del ping pong .

Ecco la doppia intervista fatta a gigi Sala e paolino Bisi due stelle del ping pong modenese; il numero 1 sta per GIGI il due per PAOLINO !

– Da quanti anni pratichi il ping pong ?

1 ) Da quasi 15 anni, dal 2003 alla Città dei Ragazzi .

2 ) Dall’ età di sette anni .

– Lo consigli ai più giovani ?

1 ) Lo consiglio a tutti dai 6 ai 90 anni; sarebbe bello anche un ranking da scalare per gli amatori di tutte le età !

2 ) Si, lo consiglio ai giovani perchè è uno sport completo ( anche se a molti non sembra ), e aiuta a sviluppare le doti fisiche e mentali . Si può praticare a ogni età !

– Nella vita giochi solo a ping pong ?

1 ) Ora si, ma nel 2015/16 oltre che a giocare a ping pong, arbitravo a calcio CSI, allenavo ping pong, giocavo a calcetto e tentavo di giocare a pallavolo, dove conobbi l’intervistatore !

2 ) Sono studente di Giurisprudenza, ho sempre cercato di conciliare sport e studi, ma non è stato facile; In estate pratico nuoto, ciclismo e corsa per la mia resistenza.

– Il tuo primo trofeo ?

1 ) Nel 2003 mio fratello mi iscrisse a un torneo per divertimento nel quale arrivai terzo incredibilmente ! Da li in poi ho iniziato a giocare a ping pong.

2 ) Primo torneo categoria giovanissimi a Saint Vincent. Al posto della Coppa c’era una grolla tipica locale, volevo la Coppa !

– Quello più bello ?

1 ) All’esordio in B1 a Chieti dopo quasi cinque ore di macchina. Due vittorie su due una contro un atleta cinese ! Dopo la sconfitta alla prima di campionato gli avversari ritirarono la squadra dal campionato. Un mese dopo a Roma altra doppietta, ma sconfitta per noi irrimediabile. Nel 2010 ero 266 italiano nel ranking

2 ) Ne ho vinti tanti di belli ed è difficile trovarne uno più bello, ricordo uno nel doppio terza categoria vinto insieme a mio papà Giovanni a Jesolo .

– Quello più inaspettato ?

1 ) L’otto novembre 2015 vinsi 3-0 contro il numero 11 d’Italia del momento. Fu una vittoria clamorosa.

2 ) Il titolo italiano nella seconda categoria a Conversano nel 2009 . Mi ero allenato poco, ma fu una delle mie partite più belle della mia carriera !

– La sconfitta più bruciante ?

1 ) Ne ricordo tante per un punto all’ultimo set ma non una in particolare. Le considero mancate vittorie…

2 ) La finale del singolo 2014, ero avanti 3-0 con Stoyanov e persi 4-3, per due punti non ho vinto il titolo nazionale più ambito !

– Quanti anni vuoi giocare ancora a ping pong ?

1 ) Da due anni mi alleno poco; vorrei in futuro tornare a buon livello.

2 ) Spero ancora molto tempo ! Vorrei essere in forma a 40 anni per i campionati Veterani .

– Quando smetterai pensi di rimanere nell’ambiente ?

1 ) Non smetterò mai di tenere in mano la racchetta. Farò allenatore/dirigente, una volta entrato nel mondo del tennis tavolo non ne vuoi più uscire…

2 ) Io mai senza una racchetta in mano ! Rimarrò comunque nell’ambiente…

Foto dall’archivio fotografico dei due atleti in una gara qualche anno fa, due amici che hanno fatto strada nel mondo del ping pong !

Ping Pong, l’ultima giornata del campionato a squadre

A2: la Zerosystem ha chiuso la stagione non andando oltre il pareggio nel derby a Reggio Emilia: Marco
Sinigaglia, benchè febbricitante, ha messo a segno i due consueti centri, ma non ha fatto altrettanto
Matteo Gualdi, un solo punto, battuto sul filo del rasoio da Ziliani, mentre stavolta Matteo Pecchi,
nuovamente schierato al posto dell’infortunato Guercio, non ha potuto ripetere le imprese delle precedenti
uscite. La formazione rossonera, comunque, ha chiuso al secondo posto alle spalle di Cuneo.
B2: seconda piazza, alla fine dei giochi, anche in B2 per la Cast Group, che è andata a giocarsi una sorta di
spareggio promozione in casa della capolista Firenze, uscendo però sconfitta per 5-2, soprattutto, per un
inatteso zero su tre di Federico Bacchelli, per tutta la stagione, autentico trascinatore della propria squadra.
Non sono bastati, dunque, i bei centri di Robby Vai e Tommaso Seidenari.
C1: sempre a Firenze, è stata invece corsara la Metalparma, che si è imposta per 5-3, grazie alla tripletta di
Raffaele Liambo e ai due punti di Alessandro Casini (a secco Giancarlo Patera), per un buon terzo posto
conclusivo nel girone. Vittoriosa trasferta anche per l’altra formazione di C1, il Consorzio Mercato, che ha
battuto per 5-2 il fanalino di coda Vicenza, due punti per ciascuno di Gigi Sala e Marco Piacente e uno di
Marco Roncaccioli.
C2: terza piazza finale in classifica anche per la Keratrans, dopo il 5-2 rifilato in casa alla Fortitudo Bologna,
grazie alla quarta tripletta consecutiva di Michele Mirabella; due anche per Mirabella senior, al palo Tiziano
Bacchelli.
D1: finisce in bellezza la Bper a Parma, vittoria per 5-2 e meritata promozione, ancora sugli scudi Cristina
Triboi, nuovo en plein per lei, cui si aggiugono i due punti di Stefano Varisco. In bianco capitan Rino Liambo.
D2: l’Alfa Auto, si è aggiudicata per 5-3 il derby con Carpi, grazie ai tre punti del solito Jhonny Contreras e
alla doppietta di Riccardo Franchini, a secco capitan Tioli.
D3: la formazione villadoriana ha festaggiato la promozione a Bologna, infliggendo un sonoro 5-1 alla
Fortitudo, due punti per ciascuno di Michele Maiellano e Andrea Bertelli, uno per Giuseppe Sturiale. Foto da Wikipedia.

Ping Pong, la sesta giornata di ritorno

A2: la Zerosystem si è imposta per 4-1 nel derby casalingo contro il S.Polo. Definitivamente out per questa
stagione Lorenzo Guercio, alle prese con nuovi acciacchi, è diventato stabile, dalla C1, il prestito di Matteo
Pecchi, che ha nuovamente punteggiato contro l’outsider avversario Pacchiosi, cedendo solo al forte
Guarnieri. Implacabili invece, Matteo Gualdi e capitan Sinigaglia.
B2: ha passeggiato la Cast Group nell’altro derby contro S. Polo, 5-0, condannando alla retrocessione la
squadra dell’ex Alessandro Bisi. Due punti per Steve Vai e Federico Bacchelli, uno di prestigio per Tommaso
Seidenari contro Carboni. Non sarà altrettanto agevole il prossimo ed ultimo match a Firenze contro la
capolista, nello scontro diretto valevole per la promozione.
C1: il Consorzio Mercato, orfano di Pecchi, ha invece perso il proprio derby con S.Polo per 5-1, risultato
peraltro bugiardo, data la quantità di incontri persi alla bella per un soffio dai rossoneri. Punto della
bandiera per Marco Piacente, a secco Luigi Sala e Marco Roncaccioli.
Tutto facile, invece, per la Metalparma contro la Fortitudo Bologna, scesa in campo in formazione
rimaneggiata. Il 5-2 porta la firma di Lorenzo Cammarano, autore di una tripletta, a segno anche Raffaele
Liambo e Giancarlo Patera.
C2: la Keratrans è andata a Lugo ad infliggere la prima sconfitta stagionale alla capolista, battuta per 5-3, en
plein per Michele Mirabella e due per Mirabella senior, ha lottato, ma senza fortuna, Tiziano Bacchelli.
D1: continua a viaggiare a gonfie vele al comando del proprio girone la Bper, che ha vinto a Parma per 5-3.
In questo caso, la tripletta è in quota rosa, da parte di Cristina Triboi, cui ha fatto eco la doppietta di
Stefano Varisco. Al palo, invece, capitan Rino Liambo.
D2: 5-0 in scioltezza dell’Alfa Auto a Bologna, con due punti per ciascuno di Jhonny Contreras e Riccardo
Franchini e uno di Ivan Tioli.