Carpi-Fano 2-0, le pagelle dei biancorossi

Carpi 7 

Nobile 6; Rossoni 6, Sabotic 6, Ligi 6,5, Lomolino 6 (Clemente s.v.); Saber 5,5 (Biasci 7), Pezzi 6 (Fofana s.v.), Carta 5,5; Saric 6 (Simonetti s.v.), Jelenic 6,5 (Carletti s.v.); Vano 6,5. 

Allenatore: Giancarlo Riolfo 6,5

 

Foto dal vivo 

Biasci e Jelenic lanciano il Carpi al terzo posto: Fano sconfitto 2-0

Decima giornata del campionato di Serie C 2019-2020 per il Carpi, che, nel giorno dei festeggiamenti per i 110 anni di storia, dopo l’importante successo esterno sul campo del Gubbio (1-2), cerca la vittoria contro il Fano, in vista del derby contro il Modena, che si disputerà, al Cabassi, giovedì 24 ottobre. Il Fano, quattordicesimo in classifica e reduce da un pareggio senza reti contro il Rimini, vuole ottenere punti fondamentali per la salvezza. L’arbitro della gara è il sig. Di Marco di Ciampino. 

Allo stadio Cabassi, la prima frazione di gioco è piuttosto equilibrata, anche se sono i padroni di casa a fare la partita, faticando, però, a rendersi pericolosi. Le occasioni più ghiotte capitano a Vano, autore di un ottimo primo tempo, che vede il suo colpo di testa su cross dalla destra respinto da Viscovo, e a Jelenic, che, lanciato direttamente da rinvio di Nobile, tenta un pallonetto che finisce di poco alto. Il Fano si fa vedere dalle parti di Nobili solamente con Baldini, che rientra sul destro e calcia dal limite, trovando la deviazione della difesa biancorossa. Al 35’, l’episodio che dà la svolta alla partita: Di Sabatino riceve il secondo giallo e lascia in dieci il Fano. 

Nella ripresa, i ritmi rimangono molto bassi ed entrambe le squadre faticano in fase di impostazione. Il Carpi prova ad approfittare della superiorità numerica, mentre il Fano si chiude nella propria metà-campo con un arroccato 4-4-1. Per sbloccare la partita è decisiva una mossa di Riolfo: al 62’ entra Biasci per Saber, con Saric che si abbassa sulla linea dei centrocampisti, e sei minuti più tardi, proprio il numero 28 biancorosso segna la rete dell’1-0 con un preciso diagonale dalla sinistra. Per Biasci è la seconda terza rete stagionale, la seconda, consecutiva, in campionato. Il Fano è alle corde e, al 75’, arriva il meritato raddoppio: Vano viene atterrato in area da Diop e Jelenic trasforma con freddezza il rigore che vale il doppio vantaggio. Poco dopo la rete, Jelenic e Lomolino lasciano il posto a Carletti e Clemente. Nel finale, il Fano si fa vedere dalle parti di Nobile con Di Francesco, che manda alto da pochi passi su azione da calcio piazzato. Nel finale, Riolfo da spazio anche a Simonetti e Fofana, che entrano per Pezzi e Saric, ma il risultato non cambia.

Il Carpi si issa, così, al terzo posto in classifica, a quota 20 punti, dietro a Padova e Vicenza, in attesa del derby contro il Modena, in programma giovedì al Cabassi.

 

CARPI-FANO 2-0 

Reti: 68’ Biasci, 75’ rig. Jelenic 

CARPI (4-3-2-1); Nobile; Rossoni, Sabotic, Ligi, Lomolino (77’ Clemente)Saber (62’ Biasci), Pezzi (86’ Fofana), Carta; Saric (86’ Simonetti)Jelenic (77’ Carletti); Vano. A disposizione: Rossini, Varoli, Pellegrini, Van Der Hejiden, Maurizi, Mastaj, Boccaccini. Allenatore: Giancarlo Riolfo. 

FANO (4-3-3): ViscovoTofanari (76’ Ricciardi), Di Sabatino, Diop, De Vito; Paolini, Marino (76’ Di Francesco), Parlati; Kanis (46’ Carte), Barbuti, Baldini. A disposizioneFasolinoBoccioletti, Giorgini, Tassi, Sapone, Venditti, SarliBeduschiAllenatore: Gaetano Fontana. 

Arbitro: Sig. Di Marco di Ciampino (Assistenti: Collavo-Marchetti). 

Note: Ammoniti: Lomolino (C), Paolini (F), Saber (C), Fontana (allenatone Fano). Al 35’, espulso Di Sabatino (F) per doppia ammonizione. 

 

 

Foto dal vivo

Carpi-Fano, i convocati di mr.. Riolfo

Centodieci anni di storia e non sentirli. Il Carpi ha iniziato alla grande l’ anno del riscatto dopo una stagione terribile in cadetteria. Fine di un ciclo e voglia di ripartire : rosa ampia, allenatore affidabile, con tanta voglia di tornare in serie B.

Si gioca domani alle 17:30 al Cabassi Carpi-Fano, da non sottovalutare, in attesa del derby contro il Modena sempre in casa il 24 ottobre. Mr. Riolfo tiene concentrati i suoi e intanto ecco la lista dei convocati per la sfida contro il Fano.

PORTIERI

1 Rossini, 22 Nobile, 25 Celeste

DIFENSORI

2 Rossoni, 3 Sarzi Puttini, 6 Varoli7 Pellegrini, 13 Sabotic15 Ligi26 Lomolino29 Clemente, 33 Boccaccini

CENTROCAMPISTI

4 Carta, 5 Pezzi, 8 Saber, 10 Saric, 20 Jelenic, 23 Maurizi, 24 Grieco, 27 Fofana, 32 Simonetti

ATTACCANTI

11 Carletti17 Van der Heijden19 Vano, 28 Biasci30 Mastaj, 31 Zerbo, 34 Tommasone

Fonti e foto sito Carpi.

Jelenic, in vista del doppio turno casalingo : ” Stiamo giocando bene in un girone molto complicato . “

Periodo molto positivo, ma soprattutto zeppo di impegni per il Carpi. Domenica si gioca contro il Fano, e la tanto attesa festa dei 110 anni di storia del club. Non è finita qua, giovedì ventiquattro il derby sempre in casa la sfida contro il Modena, partitissima.

Il Carpi è partito forte, ha la rosa ampia e allenatore preparato, sperando che possa continuare su questi ritmi, da play-off sperando di trovare ulteriori jolly nel mercato invernale. Il girone si sta rilevando intensissimo e molto complicato.

Ecco le dichiarazioni di Jelenic circa il suo momento :

“Mi sento bene, mi alleno con la squadra da qualche settimana e l’infortunio al flessore è ormai alle spalle. E’ stato un peccato perchè ero molto in forma quando mi sono fermato ma nel calcio succede. Ora non sono ancora al 100%, non ho la brillantezza che avevo quest’estate ma solo col lavoro posso arrivarci, crescendo partita dopo partita”.

“La squadra? Abbiamo avuto quel momento di difficoltà con le due sconfitte ma ci siamo ripresi subito, la squadra ha dato ottime risposte e siamo ripartiti. Il gruppo è unito, ha fame e lavora bene”.

“Il ruolo di attaccante? Ci ho già giocato qualche volta in passato, il mister mi ha chiesto di giocare lei e sta a me ascoltare i suoi consigli e cercare di fare il massimo. Il gol? Certo, ci penso, ma l’importante è che vinciamo le partite”.

“La festa per i 110 anni col Fano e il derby? I 110 anni sono un bel traguardo per Carpi ma noi siamo concentrati solo sulla partita contro il Fano, che è molto importante perchè un risultato positivo allungherebbe la striscia. Dopo il Fano penseremo al derby per prepararlo bene”.

“Ad aprile mi sono operato al menisco perchè mi portavo dietro il problema da gennaio e non potevo più aspettare. In estate c’è stata qualche voce di mercato ma niente che mi abbia convinto, sono andato in ritiro con la testa giusta per ritrovare la forma migliore e ho trovato un gruppo nuovo e un mister di cui mi piace l’idea di calcio che propone. Mi trovo bene qui a Carpi, è il terzo anno per me, si sta creando un bel gruppo e speriamo di continuare così”.

“La vittoria di Gubbio? Credo sia stata molto importante, è stata una partita che all’inizio abbiamo dominato però il gol subito al primo errore ha cambiato la partita che è diventata molto più equilibrata. Siamo stati bravi alla fine perchè era una di quelle partite pericolosissime in cui l’avversario ritrova fiducia: è stata una gran vittoria”.

“La gara col Fano? Dobbiamo stare concentrati, loro verrano qui per cercare di ottenere il massimo e noi dobbiamo dare molto di più di loro”.

“Siamo in un girone difficile con tante squadre forti che puntano a vincere, noi stiamo facendo bene ma dobbiamo pensare a partita dopo partita perchè è fondamentale trovare regolarità e perdere meno partite possibile”.

“L’amicizia con Struna e Belec? Ogni tanto ci sentiamo, Struna ha fatto la scelta di andare a fare questa esperienza negli Stati Uniti e si trova bene, Belec mi ha detto di aver trovato una realtà molto più organizzata di quello che pensava a Cipro”.

Fonti e foto sito Carpi.

Ancora un successo per il Carpi: Gubbio sconfitto in trasferta (1-2)

Si gioca domenica 13 ottobre (ore 15, stadio Pietro Barbetti) Gubbio-Carpi, valida per la nona giornata del Girone B di Serie C. Gli umbri vengono da due pareggi consecutivi contro FeralpiSalò e Reggio Audace e sono alla ricerca del risultato pieno, mentre il Carpi è reduce dalla doppia vittoria, la prima in campionato e la seconda in Coppa Italia Serie C, contro FeralpiSalò e Carrarese e punta a rimanere nelle zone alte della classifica. L’arbitro della gara è il sig. Vigile di Cosenza. 

Allo stadio Barbetti, il primo tempo è movimentato e ricco di capovolgimenti di fronte. A partire meglio sono gli ospiti, che, nel giro di dieci minuti, sfiorano per due volte il gol del vantaggio: al 4’, Jelenic sbaglia clamorosamente a porta vuota su cross dalla destra di Simonetti, mentre al 9’ è Vano a fallire un contropiede a tu per tu con Ravaglia. Al 12’, Jelenic pressa Ravaglia e va vicino al gol dello 0-1. Al 30’, arriva il meritato vantaggio dei biancorossi: Saric raccoglie una respinta della difesa di casa al limite dell’area e di destro batte Ravaglia, firmando lo 0-1. Lo svantaggio sveglia il Gubbio, che, nel giro di quattro minuti, trova il gol del pari: al 34’, segna Sbaffo su rigore, procurato da Meli, che viene atterrato in area da Pellegrini. 

Nella ripresa, i ritmi si abbassano. Al 51’, ci prova ancora Saric, con un bel diagonale dalla destra, ma la palla sfila sul fondo senza che nessun compagno riesca ad intervenire sul pallone. Al 60’, Saric, tra i migliori nelle file ospiti, deve lasciare il posto a Maurizi per infortunio, mentre pochi minuti più tardi mister Riolfo si gioca le carte Saber e Biasci per Simonetti e Jelenic. Al 76’, dentro anche Fofana e Mastaj per Pezzi e Carta. Il Gubbio spinge alla ricerca del gol del vantaggio, ma all’81’ è il Carpi a passare: il neoentrato Biasci calcia di destro dalla distanza, trovando una leggera deviazione di un difensore rossoblù, che fa insaccare il pallone alla sinistra di Ravaglia. 

I biancorossi trovano, così, il secondo successo consecutivo in campionato e si issano al quinto posto in classifica, scavalcando il Sudtirol, in vista della gara casalinga contro il Fano, in programma domenica prossima.

GUBBIO-CARPI 1-2 

Reti: 30’ Saric (C), 34’ rig. Sbaffo (G), 81’ Biasci (C) 

GUBBIO (4-3-3): Ravaglia; Cinaglia (46’ Munoz), Konate, Bacchetti, Zanoni (75’ Filippini); Bangu (87’ De Silvestro), Benedetti, Sbaffo; Tavernelli (46’ Sorrentino), Cesaretti, Meli. A disposizione: Zanellati, Battista, Lakti, Conti, Ricci, Malaccari, Manconi. Allenatore: Federico Guidi. 

CARPI (4-3-2-1): Nobile; Pellegrini, Sabotic, Ligi, Lomolino; Simonetti (63’ Saber), Pezzi (76’ Fofana), Carta (76’ Mastaj); Saric, (60’ Maurizi), Jelenic (63’ Biasci); Vano. A disposizione: Rossini, Rossoni, Varoli, Carletti, Grieco, Clemente, Boccaccini. Allenatore: Giancarlo Riolfo. 

Arbitro: Sig. Vigile di Cosenza (Assistenti: Abruzzese-Pappagallo). 

Note: Ammoniti: Sabotic (C), Cesaretti (G). 

Foto: wikipedia

Carpi F.C, i convocati per Gubbio

Buon momento per il Carpi, dopo i ko di Reggio e Piacenza i bianco rossi vengono da due vittorie di fila. In campionato ha sconfitto di misura il Feralpi Salò, in Coppa di C ha eliminato la Carrarese, superando il turno al Cabassi con un convincente 2-0.

I bianco rossi cercano di continuare il trend positivo, e stare nei piani alti della classifica, gestendo al meglio l’ ampia rosa a disposizione di mr. Riolfo.

Domani si andrà in scena a Gubbio alle ore 15:00. Ecco in seguito i convocati :

PORTIERI

1 Rossini, 22 Nobile, 25 Celeste

DIFENSORI

2 Rossoni, 6 Varoli7 Pellegrini13 Sabotic15 Ligi26 Lomolino29 Clemente, 33 Boccaccini

CENTROCAMPISTI

4 Carta5 Pezzi8 Saber, 10 Saric20 Jelenic, 23 Maurizi24 Grieco, 27 Fofana32 Simonetti

ATTACCANTI

11 Carletti17 Van der Heijden19 Vano, 28 Biasci30 Mastaj

Fonti e foto sito Carpi.

Carpi, mr. Riolfo alla vigilia di Gubbio : ” Pensiamo partita per partita . “

“Rischio di sottovalutare il Gubbio perchè non ha ancora vinto? Assolutamente no, perchè anche se non hanno ancora vinto è anche vero che hanno perso solo due volte contro la Triestina alla prima giornata e con il Vicenza poche giornate fa. Arrivano dal pareggio di Reggio Emilia, sono una squadra organizzata che fa un buon calcio, mediamente giovane e sicuramente non li sottovalutiamo. Sappiamo chi affrontiamo e cosa vogliamo e cercheremo di mettere in campo il massimo per ottenere la miglior prestazione possibile e quindi più punti possibili”.

“Calendario in discesa? Sarebbe un errore pensarlo, non sottovalutiamo nessun avversario di questo campionato perchè tutti hanno le armi per far male a chiunque. La strada è ancora lunghissima per tutti, noi pensiamo partita per partita cercando di affrontarle nel modo migliore per conquistare più punti possibili”.

“Il girone? La qualità è altissima, si sapeva del blasone delle piazze coinvolte, in più ci sono le qualità di gioco e di interpreti che fanno di questa Serie C un campionato di altissimo livello”.

“Fofana? Insieme a Maurizi è l’unico ad aver giocato ogni singola partita ufficiale di questa stagione. Sta crescendo, come altri suoi compagni, e gode della mia stima a 360 gradi”.

“Saber? Non si è allenato gli ultimi due giorni per la febbre ma parte con la squadra e lo valutiamo domani”

Fonti e foto sito Carpi.

Carpi-Carrarese, le pagelle bianco rosse

Carpi 6,5

Rossini 6; Rossoni 6, Boccaccini 6,5, Varoli 6, Clemente 5,5; Simonetti 6, Fofana 7,5; Grieco 6 (Zerbo 6); Maurizi 6,5 (Tommasone 6); Carletti 5,5 (Van Der Heyden s.v.), Biasci 6,5 (Mastaj 6,5).

Allenatore: Giancarlo Riolfo 6

Foto Wikipedia.

Carpi-Carrarese 2-0 vincono e convincono le seconde linee di Riolfo

Coppa Italia, di mercoledì pomeriggio. In campo alle 15:00 Carpi-Carrarese al Cabassi. Mr. Riolfo concede ai suoi ampio turn over. Il modulo scelto è il 4-3-1-2, partendo dal portiere Rossini. Difesa composta da Boccaccini, Rossoni, Varoli. Centrocampo fluido e incisivo con Fofana protagonista, insieme ai suoi compagni di reparto Clemente, Grieco, Maurizi e Simonetti. Attacco a due formato da Biasci e Carletti.

Giornata fresca di inizio autunno al Cabassi, semi deserto; bianco rossi partono molto concentrati, tra le fila ospiti titolare Maccarone, giocatore abituato ad altri palcoscenici, ma oggi non fortunato, solo un tiro alto nella sua partita. Nel finale entra anche Ciccio Tavano, ma pochi minuti per incidere.

Il secondo tempo parte a favore dei bianco rossi, con un bel goal di Biasci che trafigge Forte della Carrarese 1-0. Passano i minuti, il Carpi tiene l’ avversario senza troppi problemi. Al 28° si chiude la partita con una gran incursione di Fofana, che fa 2-0 tra gli applausi del Cabassi. Mr. Riolfo da spazio a tutti : Tommasone, Zerbo, Van der Heijjden e Mastaj, massimo impegno per trovare minutaggio in campionato.

Tre minuti e il direttore di gara Caldera fischia la fine dell’ incontro. Il Carpi vince in Coppa, vittoria per il morale e per la continuità, bene così !

Fonti e foto dal vivo.