Carpi F.C, squadra al lavoro in città

Giornata di allenamenti, quella di mercoledì, si va verso la sfida di sabato al Cabassi contro il Perugia. Si gioca alle 15:00, obbiettivo vincere, ogni partita è quasi come una Finale e la salvezza non è ancora impossibile.

La squadra si è preparata in città, analisi al video per studiare gli schemi e le manovre in campo, poi a campo ridotto e le palle inattive nell’ anti stadio del Cabassi.

Colombi a riposo, Rizzo terapie infine Di Noia e Suagher personalizzato.

Domani allenamento mattutino a Fiorano.

Foto sito Carpi.

Carpi F.C, le parole di Cissè : ” Sono venuto qui con la voglia di giocare . “

Le dichiarazioni del nuovo attaccante biancorosso Karamoko Cissè nella conferenza stampa di presentazione:

“Ho trovato un ambiente molto carico e molto voglioso nonostante la situazione di classifica non sia delle migliori. C’è tanta voglia in tutti di ribaltare la situazione, lo staff è sul pezzo, si lavora molto e credo che lavorando in questo modo ne verremo fuori”.

“La trattativa per venite qui? Avevo manifestato al Verona la mia volontà di andare a giocare perchè avevo trovato poco spazio nella prima metà di stagione e il Carpi è la società che mi ha voluto più di tutte e ha creduto in me”.

“Come in ogni aspetto della vita, le cose bisogna volerle. Chi ci dovesse vedere lavorare, penserebbe che questo gruppo non merita questa classifica. Dobbiamo lavorare come stiamo facendo, metterci ancora più cattiveria perchè la squadra ci crede e ha voglia di salvarsi e sono convinto che con questo gruppo ce la faremo”.

“Tatticamente ho sempre fatto la punta centrale tranne negli ultimi due tra anni che ho giocato attaccante esterno. Credo di potermi esprimere al meglio da punta centrale, dove mi sta provando il mister”.

“Le ultime due partite con il Brescia primo della classifica e il Verona hanno comunque dimostrato che la squadra c’è e vuole salvarsi. Adesso dobbiamo fare i punti sia in casa che fuori perchè se ci vogliamo salvare dobbiamo far punti anche in trasferta ma è normale che in casa con l’aiuto del nostro pubblico dobbiamo fare meglio”.

“Sono arrivato in Italia a 12 anni e ho sempre vissuto in un paese in provincia di Bergamo, Petosino, dove ho cominciato a giocare all’oratorio. Da lì ho fatto tutta la trafila nelle giovanili dell’Atalanta dove ho avuto anche l’occasione di fare 3 presenze in A, poi sono stato all’Albinoleffe in B e in C e poi ho girato un po’. Mi considero ormai italiano, sono qui da 19 anni”.

“Qui si lavora molto, ci si fa il mazzo ogni giorno. Se vogliamo salvarci, dobbiamo darci dentro e fare più degli altri”.

“Personalmente sto bene, ma la scelta di quando e quanto farmi giocare è del mister. Io faccio parte di un gruppo che è qui tutto per lo stesso obiettivo: la salvezza del Carpi”.

“I pochi gol finora di noi attaccanti? E’ vero, sono numeri oggettivi. Dobbiamo migliorare, ma se col nostro lavoro facciamo segnare un compagno e arrivano i punti va bene lo stesso. Conta segnare un gol in più degli avversari ed è normale che gli attaccanti siano i più predisposti, ma è importante il risultato della squadra”.

“La finale col Benevento da avversario? In questi anni il Carpi ha sempre fatto campionati di vertice, con anche un anno in A, e fa un po’ strano adesso vedere il Carpi in basso. Ci sono annate così, vedendo come lavorano i ragazzi viene da chiedersi come sia possibile questa classifica, ma adesso sta a noi venirne fuori”.

Foto sito Carpi.

Carpi F.C, il punto sui bianco rossi

Stagione complicata il Carpi, al penultimo posto in classifica con tante difficoltà. A gennaio la squadra è stata stravolta, tantissimi arrivi e qualche partenza.

Passi in avanti nel gioco, con il Verona e il Brescia buone prestazioni, ma manca il risultato. Il Carpi deve pensare a vincere almeno in casa, è da lì che passa la salvezza.

La squadra in allenamento gira bene, ma quest’anno in campionato fatica. La società rimane comunque di livello, a prescindere dalla classifica. Il campionato è ancora lungo e la salvezza è ancora possibile, i conti si fanno a giugno.

Foto Wikipedia.

Carpi F.C, infermeria e campo

Biancorossi al lavoro, tra forza in palestra, e il campo con possesso palla e non. Si vuole sempre migliorare il gioco che in ottica risultati non rende quanto Castori e società vorrebbero.

Colombi a riposo, Di Noia e Suagher personalizzato in campo.

Luca Rizzo, arrivato a gennaio ha qualche problema in più : lesione muscolare al gastrocnemio mediale, tra le quattro e le sei settimane di recupero.

Domani alle 10:30 allenamento all’antistadio Cabassi

Foto sito Carpi.

Carpi F.C, risultati e classifica 23° giornata

Risultati :

Salernitana-Benevento 0-1 ; Cittadella-Spezia 0-1 ; Cremonese-Padova 0-0 ; Perugia-Palermo 1-2 ; Brescia-Carpi 3-1 ; Foggia-Pescara 1-1 ; Livorno-Cosenza 2-0 ; Verona-Crotone 1-1 ; Venezia-Lecce 1-1

Classifica :

Brescia 42 ; Palermo 41 ; Benevento 36 ; Lecce, Pescara 35 ; Spezia 34 ; Verona 33 ; Cittadella 30 ; Perugia 29 ; Salernitana 28 ; Cremonese 27 ; Venezia 26 ; Ascoli 25 ; Cosenza 24 ; Foggia, Livorno 20 ; Crotone 19 ; Carpi 18 ; Padova 17

Foto Wikipedia.