Corsa campestre, arrivederci all’autunno !

Seconda e ultima prova di questa prima parte di 2019 per quanto riguarda il campionato provinciale di corsa campestre. Ieri, a San Martino in Spino, erano in palio punti importanti per le classifiche di una manifestazione che entrerà di nuovo nel vivo in autunno con le quattro prove conclusive.

Esordienti, bis di Malmusi e tripletta tra le 8 anni

Nella bella cornice de “I Barchessoni” a San Martino in Spino sono gli Esordienti i primi atleti a misurarsi con il percorso che si snodava in una fitta rete di curve tra gli alberi e di lunghi rettilinei in aperta campagna. Tra le piccole della categoria 6 anni bissa il successo di San Felice la pavullese Matilde Romani, che allunga di due punti in classifica sulla gialloblù Olga Neri arrivata terza. In campo maschile, invece, vince ancora il portacolori della Fratellanza Andrea Malmusi. Salendo di categoria tripletta gialloblu con Anna Ferri davanti ad Anita Neri e Maria Chiara Forni al femminile, mentre al maschile si impone Daniel Milo. Tra i dieci anni, infine, seconda assoluta ma prima in classifica Giada Margherita Ligorio alle spalle della bolognese, quindi fuori classifica, Sara Mahboub e quarto posto al maschile per Giacomo Gazzotti.

Cadetti, conferma Anobile e primo centro per Valdevit

Dopo gli Esordienti è stata la volta delle Ragazze, dove la prima rappresentante di casa Fratellanza è Sara Poletti, decima, mentre tra i Ragazzi chiude secondo Samuele Costanzini, che non aveva gareggiato nella prova di apertura a San Felice. Arrivando alle Cadette, poi, non sbaglia il bis Tiziana Anobile, che aveva rappresentato anche l’Emilia Romagna assieme ad altre atlete della regione alla Festa del Cross di qualche settimana fa. La doppietta nella categoria arriva poi con la vittoria in campo maschile di Gabriele Valdevit, che come Costanzini era all’esordio nella manifestazione in questo 2019.

Master, ancora vittoria per Bianchi e Moracas

Come da tradizione nelle categorie superiori la partecipazione in questo appuntamento è stata decisamente inferiore, dunque per ritrovare atleti gialloblu occorre salire fino alle categorie master. In campo femminile chiude seconda Lucia Pansardi, mentre tra gli Amatori B vince Alessandro Bianchi, con Giancarlo Bonfiglioli terzo, e tra gli Amatori C si conferma al vertice Marco Moracas. Per entrambi è il secondo successo in altrettante gare del campionato. Ora spazio alla stagione outdoor in pista, il campionato ripartirà solo domenica 27 ottobre con il tradizionale appuntamento di Pavullo nei prati dell’aereoporto.

Foto add. stampa Fratellanza.

Atletica, sabato Trofeo Cittadella

Il conto alla rovescia sta arrivando alla fine. Fra pochi giorni, sabato, si rinnoverà un appuntamento storico per il panorama sportivo modenese. Centinaia di giovani atleti in erba, infatti, si sfideranno all’interno del Parco Ferrari per l’edizione numero 47 del Trofeo Cittadella.

Trofeo Cittadella momento di aggregazione, sana competizione e non solo

Il Trofeo Cittadella da sempre si inserisce anche in un contesto di promozione dello sport, della corsa, della sana competizione soprattutto per bambini e ragazzi. Un momento di aggregazione per centinaia di giovani atleti in erba da tutta la provincia e non solo, che può rappresentare anche un banco di prova interessante per gli addetti ai lavori come spiega lo stesso Ferraguti: “La corsa campestre è la disciplina più semplice che possa esistere: ha bisogno solamente di un prato, di un percorso delimitato e dà la possibilità di vedere ragazzi di diverse età correre insieme. Il bello della campestre è che avvicina sicuramente all’atletica leggera anche ragazzi che il Campo Scuola non lo conoscono proprio, ma vedendoli correre abbiamo l’opportunità di capire chi può avere doti di velocista o anche chi può cavarsela nei salti”.

Trofeo Cittadella sabato, Europei di Cross domenica

Il Trofeo Cittadella arriva ad aprire un weekend di fuoco e di grande attesa in casa Fratellanza, anche perché domenica andranno in scena a Tillburg, in Olanda, i Campionati Europei di Cross dove la rappresentanza gialloblù è, come noto, imponente e motivo di vanto. “Avere quattro ragazzi che il giorno dopo il Trofeo Cittadella disputeranno la gara in Olanda difendendo i colori azzurri è un onore grosso per noi modenesi – racconta sempre Ferraguti –. In questo appuntamento al Parco Ferrari, invece, noi difenderemo i colori gialloblù di Modena e cercheremo di lavorare tanto nel giovanile perché le classifiche dicono che potremmo riuscire a fare bella figura e a vincere. Nel settore assoluto no, ma con questa squadra il nostro obiettivo principale sono i cross regionali, per poi provare ad arrivare a fare l’en-plein come lo scorso anno a livello nazionale”.

Foto pagina FB Fratellanza.