Modena F.C Modena-Zola 2-0, Ferrario e Sansovini stendono la squadra di mr. Notari

I gialli partono forte sin dall’inizio, con alcune novità in formazione per il Modena : Falanelli in attacco, Loviso torna in regia, difesa con Gozzi e Perna, Piras in porta. La curva incita a gran voce per tutta la partita, occasione nei primi minuti con Messori, ma nessun pericolo per Melillo. Per il Modena propositivi Sansovini e Ferrario, al dodicesimo il numero undici innesca il bomber gialloblu 1-0 e il Braglia gioisce. La partita procede, Modena controlla e lo  Zola di Notari è poco pericoloso; Ferrario in due occasioni si divora il goal. Al quarantunesimo ci pensa Sansovini, oggi molto ispirato. Un minuto di recupero e 2-0 Modena a fine primo tempo tutto liscio. Nessun cambio nell’intervallo, Modena nella ripresa controlla, un po’ di nervosismo in campo. Al settimo del secondo tempo espulso Falanelli per doppio giallo la Curva comunque  lo applaude. Girandola di cambi da ambo le parti, Bellini, Rabiu, Letizia,, qeust’ultimo in palla. Spazio nel finale anche per Papo e Ferretti. Goal annullato al Modena su punizione di Loviso, tra le proteste. Cinque minuti di recupero e tre punti portati a casa.

Foto dal vivo.

Modena F.C, Modena-Zola le probabili formazioni

Dieci febbraio, si gioca la ventitreesima giornata di serie d allo Stadio Braglia Modena-Zola e i canarini devono vincere per riacciuffare la Pergolettese. La società di Crema è al momento prima in classifica a più quattro dai canarini, mentre la Reggiana è a meno quattro. Il Modena sta attraversando un momento difficile, deve approfittare delle gare in casa di fare sempre bottino pieno, cercando di trovare la retta via anche lontano dalle mura amiche. Con Bollini non è cambiato molto rispetto ad Apolloni, ma la squadra deve pensare al campo e a vincere. L’avversario di oggi è lo Zola, terz’ultimo in classifica, in difficoltà ha scelto come tecnico Notari, conosciuto in città per avere allenato le giovanili del Modena. L’arbitro della gara è il signor. Catanoso Luigi.

Ecco le probabili formazioni .

Modena : Dieye,  Bellini, Perna, Gozzi, Cortinovis, Papo, Calamai, Rabiu, Montella, Ferrario, Sansovini. All. Bollini.

Zola : Melillo, Fiore, Moi,  Cestaro, Gabrielli, Galanti, Scalini, Marchetti, Caputo, Ferri, Caprioni. All. Notari.

Foto add. stampa Modena

Modena F.C, il punto sui canarini

Momento negativo del Modena Calcio, da Apolloni prima a Bollini ora le cose non sono molto migliorate; il Modena secondo in classifica, è costretto a inseguire la Pergolettese società della provincia di Crema che sta vivendo una stagione straordinaria.

Dopo alcuni innesti di mercato e miglioramenti nel gioco con l’arrivo di mr. Bollini, domenica il Modena ha fatto un grosso passo indietro, subendo sul finale il goal del 2-2 in casa del Ciliverghe, incubo gialloblu.

A segno il solito Ferrario, ma il Modena fatica troppo lontano dal Braglia, ora deve vincerle tutte in casa e migliorare nettamente in trasferta, cercando di riacciuffare la Pergolettese. Dietro al Modena la Reggiana anch’essa in crisi di gioco.

Domenica arriva lo Zola, dalla provincia di Bologna, terz’ultimo in classifica, squadra passata in carico a Roberto Notari, ex Rosselli Mutina e le giovanili gialloblu.

Foto pagina FB Modena.

Modena F.C, risultati e classifica 22° giornata

Risultati :

Zola-Adrense 0-2 ; Ciliverghe-Modena 2-2 ; Classe-Pavia 3-1 ; Fanfulla-Sasso Marconi 3-1 ; Mezzolara-Pergolettese 0-1 ; Reggiana-Fiorenzuola 0-0 ;

Mercoledì tredici febbraio 14:30

Voghera-S.Marino e Carpaneto-Lentigione.

La classifica :

Pergolettese 50 ; Modena 46 ; Reggiana 41 ; Fanfulla 38 ; Carpaneto, Fiorenzuola 35 ; Crema 34 ; Adrense 28 ; Pavia 26 ; Mezzolara 24 ; Lentigione, S.Marino, Ciliverghe 23 ; Sasso Marconi 22 ; Calvina, Zola 21 ; Classe 18 ; Voghera 17

Foto pagina FB Modena.

Modena F.C, Ciliverghe-Modena 2-2 grande rammarico per i canarini

C’è rammarico, molto rammarico alla fine di questa gara inspiegabilmente pareggiata al 96esimo dal Ciliverghe, ed ora si fa davvero dura, perché la Pergolettese non fa sconti e vola a +4, la strada ora è tutta in salita per la truppa di Bollini.

Ma passiamo al breve racconto del match.

Da premettere che il campo dei padroni di casa è ai limiti del praticabile, le pozzanghere sono ovunque e hanno limitato le due squadre in maniera palese.

Il Modena comunque parte forte seguendo l’andazzo degli ultimi match.

Al quinto bellissimo lancio di Ferrario che praticamente da terra serve Montella che solo davanti al portiere si fa parare la conclusione.

Al decimo nuova occasione sempre per il 28 dei gialli che spreca anche qui davanti a Valtorta peccando di leziosità.

Il Modena domina il gioco ma non con la giusta fluidità, Rabiu è infatti spesso impreciso e il gioco ne risente, Boscolo e Calamai non entusiasmano, Perna e Dieye non danno la giusta tranquillità.

E’ cosi che al 32esimo arriva l’occasionissima per Ciliverghe: la palla termina la sua corsa sul palo sugli sviluppi di un calcio da fermo e Pasotti sulla respinta appoggia comodamente a Dieye.

Al 33esimo ennesima occasione per Montella che si divora un altro gol da distanza ravvicinata, il terzo per la precisione.

Finisce cosi il primo tempo.

Al 48esimo Montella difende palla su un passaggio lungo e incrocia un perfetto diagonale, è 1-0 e Modena meritatamente avanti.

Neanche il tempo di esultare che al 51esimo Sanè pareggia di testa, ma le colpe canarine ci sono tutte, l’attaccante viene infatti lasciato solo sullo scatto che gli permette l’impatto vincente.

Da qui la partita vive un momento di stallo, gialli in difficoltà e Bollini cambia più volte modulo nel tentativo di trovare la giusta quadratura della squadra, effettua infatti quattro cambi nel giro di pochi minuti.

All’81esimo Baldazzi subentrato inventa un cross da lontanissimo per Ferrario che di testa insacca perfettamente in diagonale e fa esplodere i tifosi gialloblú accorsi sino a qua, non esente da colpe la difesa di casa.

Ma è qui che il Modena sbaglia tutto, si chiude con timore, e il pallone scotta sempre quando arriva sui piedi della squadra gialloblú che smette in pratica di giocare a pallone, dato che non si riesce a tenere mezzo pallone lontano dalla nostra area.

Al 51esimo da calcio d’angolo il pallone scodellato in area s’impenna sulla deviazione di Rabiu e Manè insacca comodamente da due passi, difesa dei gialli colpevole anche per non capire che quello era l’uomo più pericoloso dei loro da tenere sott’occhio, colpe anche per Dieye che si dimostra totalmente inadatto.

Finisce cosí col Modena che ha peccato colpevolmente di non saper gestire il vantaggio, perché frenetico e immaturo. Ora si fa davvero dura.

Foto pagina FB Modena.

Modena F.C, Ciliverghe-Modena le probabili formazioni

Domenica tre febbraio si gioca Ciliverghe-Modena alle ore 14:30. Il Ciliverghe nella parte bassa della classifica, viene da una vittoria in casa del Pavia, e vuole allontanarsi dalle zone calde. Il Modena invece vuole continuare il trend positivo dall’arrivo di mr. Bollini, tre buone prestazioni con due vittorie, di cui una netta in trasferta. La Pergolettese gioca in casa del Mezzolara che si vorrà riscattare dopo i tre goal subiti al Braglia, e la Reggiana a cinque punti dietro al Modena gioca in casa contro il Fiorenzuola avversario ostile. Come al solito esodo di tifosi gialloblu, nonostante il freddo tanti saranno presenti anche questa trasferta. Qualche infortunio di troppo per il Modena, ma la rosa è ampia e Bollni metterà in campo la squadra migliore. L’arbitro della gara è il signor. Scarpa Eugenio.

Ecco le probabili formazioni .

Ciliverghe : Valtorta, Careccia, Minelli, Andriani, Lirli, Sanè, Guerci, Comotti, Aloia, Vignali, Pasotti. All. Carobbio.

Modena : Piras, Bellini, Perna, Dierna, Cortinovis, Calamai, Papo, Rabiu, Sansovini, Ferrario, Montella. All. Bollini.

Foto add. stampa Modena.