Calcio-mercato Sassuolo, il terzino sinistro Kyriakopoulos passa al Bologna

Gong, il calcio-mercato è ormai agli sgoccioli quando il Sassuolo riesce ad operare ancora in uscita, cedendo il terzino greco classe ’96 Georgios Kyriakopoulos che passa al Bologna.

Georgios Kyriakopoulos terzino sinistro classe ’96 originario di Patras (Grecia) è cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Tripolis a partire dal 2013, fino all’approdo in prima squadra nel 2015 dopo aver fatto enormi progressi. Il terzino ellenico passa successivamente ai greci dell’ Ergotelis dove vi rimane fino al 2016.

Non solo: sempre in patria Georgios nel 2016 fa in tempo a vestire anche la maglia del Lamia, e ancora Tripolis prima del trasferimento al Sassuolo nel 2019, dove si fa conoscere giocando un buon calcio in un’ottima realtà qual’è la società neroverde. Nelle ultime ore Kyriakopoulos passa al Bologna a titolo di prestito, con diritto di riscatto per il Bologna.

Arrivederci Georgios, speriamo di rivederci presto, e in bocca al lupo per questa tua nuova avventura nella “vicina” Bologna.

Fonti, e foto sito Sassuolo Calcio.

Calcio-mercato Sassuolo: Nadir Zortea è un nuovo giocatore neroverde

Calcio-mercato, ultime ore spumeggianti in casa Sassuolo. Dopo le cessioni di Ayhan, e Traorè con l’acquisto di Bajrami il club neroverde ha appena chiuso un altro colpo in entrata: Nadir Zortea, in arrivo dall’Atalanta.

Nadir Zortea, esterno di difesa/centrocampo classe ’99 è originario di Feltre, Italia. Il giovane talento, calcisticamente parlando è cresciuto nella US Feltreseprealpi a partire dal “lontano” 2013, per poi passare rapidamente alle giovanili del SudTirol (2013).

Dopo un breve ritorno a casa Nadir nel 2014 passa al prosperoso settore giovanile dell’Atalanta dove cresce tantissimo. Nel 2019, dopo una breve esperienza a Vicenza, arriva all’under 19 neroazzurra (Atalanta), per poi passare in prima squadra pochi mesi dopo.

Successivamente dal 2019 al 2021 è protagonista in un piacevole via-vai Atalanta-Cremonese, per poi vedere firmare il suo trasferimento alla Salernitana nel 2021, ma torna all’Atalanta nel 2022 fino alla firma con il Sassuolo nelle ultime ore.

Benvenuto a Sassuolo Nadir, speriamo che sia un’avventura piena di gioie, e di soddisfazioni professionalmente parlando, e non solo, FORZA SASO’L !

Foto sito Sassuolo Calcio.

Calcio-mercato Sassuolo, Traorè ceduto in Premier League: al suo posto in arrivo da Empoli Nedim Bajrami

Calcio-mercato agli sgoccioli. Dopo le prime settimane di studio, o poco più il calcio-mercato del Sassuolo si è elettrizzato nelle ultime ore. Dopo l’uscita del difensore turco Ayhan al Galatasaray nella serata di ieri saluta un altro neroverde: Junior Traorè passa in Premier League più precisamente al Bournemouth per un’operazione da circa trenta milioni di euro.

Il Sassuolo, come suo solito fare in queste situazioni, anche questa volta non ha perso tempo e si è subito aggiudicato le prestazioni di Nedim Bajrami, trequartista classe’99 nato a Zurigo, ma di origine albanese. Nedim comincia la sua giovane carriera nel 2015 nelle giovanili dello Zurigo, per poi passare nel 2017 al Grasshoppers. Nel 2019 arriva in Italia, ad Empoli, dove si fa notare fino alla cessione nelle ultime ore al Sassuolo di Mr. Dionisi.

Arrivederci Junior, benvenuto Nedim, Forza Sasòl!

Foto sito Sassuolo Calcio.

Calcio-mercato Sassuolo, Kaan Ayhan ai saluti: il difensore turco passa ai giallorossi (turchi) del Galatasaray

Calcio-mercato in chiusura. Ultime ore di manovre in entrata, ed in uscita con il Sassuolo che cerca di sfoltire la rosa senza rischiare di rimanere “corti”, complice i cinque goal di “San Siro”, che hanno elettrizzato l’ambiente neroverde uscente da un periodo complicato.

Nelle ultime ore la dirigenza del Sassuolo saluta Kaan Ayhan robusto difensore centrale turco classe ’94 che passa ai giallorossi del Galatasaray, tornando a casa dopo l’importante esperienza in Emilia-Romagna.

Arrivederci Kaan, speriamo in un tuo futuro ricco di gioie, e soddisfazioni professionalmente parlando e non.

Foto sito Sassuolo Calcio.

Milan-Sassuolo 2-5, le pagelle neroverdi

Sassuolo 10

Consigli 8; Rogerio 8; Erlic 8; Ruan 7,5; Marchizza 8; Frattesi 7,5; Obiang 7,5; Berardi 10; Traorè 7,5, Laurentiè 8; Defrel 8

SOSTITUZIONI

Marchizza-Kyriakopoulos (Kyriakopoulos 7)

Laurentiè-Martinez (Martinez 7)

Defrel-Henrique (Henrique 8)

Frattesi-Thorstvedt (Thorstvedt 7)

Berardi-Ferrari (Ferrari 7)

Mr. Dionisi 10

Foto Wikipedia.

Milan-Sassuolo 2-5, rossoneri umiliati in casa contro un leggendario Sassuolo, che segna cinque reti ai campioni d’Italia in carica.

Umiliazione rossonera. Si è concluso da poco l’anticipo dell’ora di pranzo Milan-Sassuolo, e abbiamo assistito ad una partita leggendaria del Sassuolo capace di segnare cinque reti ai rossoneri campioni d’Italia in carica.

Incominciamo dalle formazioni con il Milan di Stefano Pioli che schiera un’inerme 4-2-3-1, partendo da un disastroso Tatarusanu tra i pali, supportato in modo indecente da un’inguardabile difesa a quattro composta in ordine da: Calabria-Kalulu-Gabbia-Hernandez. A seguire i due centrali di centrocampo in stato confusionario quali Tonali-Krunic. Infine un attacco desolatamente inconcludente formato dai tre trequartisti: Saelemaekers-De Ketelaere-Rebic, dietro ad uno isolato Giroud.

Tra le fila neroverdi Mr. Dionisi risponde a Pioli con un 4-2-3-1, che rispecchia ed annienta totalmente i campioni d’Italia in carica in casa. In porta Andrea Consigli, supportato in maniera egregia dalla difesa a quattro composta in ordine da: Rogerio-Erlic-Ruan-Marchizza. A seguire i due centrali di centrocampo Frattesi-Obiang in stato di grazia, che per novanta sette minuti di giocano gestiscono al meglio la manovra neroverde, capace di segnare cinque reti a S.Siro. Per fase offensiva Berardi-Traorè-Laurentiè dietro alla punta Defrel. Subentrano in corso d’opera Kyriakopoulos, Henrique, Martinez, Thorstvedt, e Ferrari.

Passiamo alla partita sono le 12:30 a “San Siro” in Milano, e il direttore di gara Giua di Olbia fischia l’inizio delle ostilità. E’un primo tempo da impazzire per il Sassuolo che per mezzo delle qualità tecniche di Frattesi-Laurentiè mette in difficoltà subito la difesa rossonera che a sua volta vede annullarsi un goal a Giroud all’ottavo minuto, per mezzo del VAR, pubblico inferocito.

La partita è più che piacevole con le due squadre che giocano un bel calcio, fino al diciannovesimo minuto in cui Berardi serve Defrel, che solo soletto porta il Sassuolo sullo 0-1. Il Milan accusa il colpo e dopo due minuti è ancora Berardi a servire in goal un compagno di squadra: questa volta è Frattesi che sigla lo 0-2 per gli emiliani tra la gioia di Dionisi, e panchina.

Siamo solo all’inizio di una partita clamorosa, quando al minuto ventiquattresimo vediamo già il terzo goal dell’incontro per merito di Giroud abile a sbarazzarsi di Erlic 1-2 Sassuolo, e “San Siro” carica i suoi beniamini.

Così come il Milan non perde le speranze, così anche il Sassuolo non si abbatte, e al trentesimo segna la rete dell’1-3 con Berardi che gela “San siro”. Solo al trentesimo si inizia a capire che la partita regalerà straordinarie emozioni fino all’ultimo sospiro.

I rossoneri si rimboccano le maniche per mezzo di De Ketelaere-Rebic, ma il Sassuolo è ben messo in campo, e oggi gira tutto a favore.

Dopo quattro di recupero Giua fischia la fine del primo tempo con il Milan sotto 1-3 in casa contro un Sassuolo in stato di grazia.

Passati i quindici di intervallo Giua fischia l’inizio della ripresa. Subito i primi cambi: per il Milan dentro Leao, per il Sassuolo uno stoico Marchizza al posto del terzino greco Kyriakopoulos. Stefano Pioli, e i suoi ragazzi puntano a riaprire la partita, ma al quarantaseiesimo di gioco Calabria atterra rovinosamente su Laurentiè, e Giua assegna il penalty realizzato dallo stesso esterno francese neroverde, Milan-Sassuolo 1-4 con il pubblico che inizia a perdere la pazienza.

I padroni di casa un po’ intontiti non perdono la grinta, ma un po’ la speranza per causa di un goal annullato con VAR ai danni di Giroud, quest’oggi non proprio fortunato per usare un eufemismo.

In casa Milan continuano le sostituzioni: dentro Messias-Pobega-Origi al posto di Saelemaekers-Krunic, Rebic. Continua di fatto l’assedio per i rossoneri, ma oggi al Sassuolo gira tutto bene, oltre che perfetti sono anche fortunati.

Al minuto settanta sei triplo cambio deciso da Alessio Dionisi, escono in ordine: Laurentiè-Defrel-Frattesi al posto di Alvarez-Henrique-Thorstvedt. E un paio di minuti più tardi c’è anche il tempo per concedersi la “manita” neroverde al diavolo con Henrique servito al meglio da Berardi, e dopo aver mandato in tilt la difesa del Milan c’è il goal dell’1-5 con i primi tifosi che lasciano “San Siro”.

Ultima emozione della partita una manciata di minuti successivi la perla di Origi, 2-5, ma è troppo tardi per Stefano Pioli, e panchina.

Negli ultimissimi minuti di gara non manca il nervosismo in campo con il Milan che “discute” vivacemente contro Berardi-Consigli su tutti, e in campo succede il finimondo.

A cinque dal novantesimo ultimo cambio con Dionisi che sostituisce un fischiatissimo Berardi al posto di Ferrari, cercando di ristabilire la tranquillità in campo.

Passano i sette minuti di recupero e il direttore di gara fischia tre volta 2-5 Sassuolo che umilia in trasferta i campioni d’Italia per un risultato che è gia entrato negli annali del calcio, complimenti Dionisi, complimenti Sassuolo, che puoi finalmente tornare a sorridere, e in grande stile dopo un periodo molto complicato, FORZA SASO’L !

Foto sito Sassuolo Calcio.

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑