Nazionale volley femminile, Brasile-Italia 3-0, rammarico sul finale

Si gioca in Turchia, in attesa delle Final Six con l’ Italia già sicura di parteciparvi perde oggi 3-0 contro il Brasile. La gara si è giocata alle 15:00, Nicoletti, Fahr e Bosetti non sono riuscite a battere le sudamericane. Buona prova dell’Alberti, cambi in palleggio, e ingresso in corso per Sorokaite e Chirichella non proprio in giornata. Turn over obbligatorio per una squadra sempre più compatta.

Brasiliane strepitose a livello tecnico e fisico, Gabi su tutte, mattatrice del torneo ma anche Paula e il reparto difensivo di altissimo livello. Sia in vantaggio che in rimonta più concrete delle azzurre, che sul finale hanno fatto vedere belle cose, 3-0 che cambia poco in attesa delle Final. Esito finale dei set 25-21, 25-20, 25-23.

Domani si gioca Italia-Turchia alle 18:00. Le padroni di casa biancorosse vorranno fare bella figura, con l’Italia che deve rialzare la testa, giocheranno senza troppi pensieri.

Foto sito FEDER VOLLEY.

Modena F.C, nominati d.s e mr. !

Società ormai al completo, dopo Sghedoni, Cesati, Salerno, Galassini e Morselli il Modena ha scelto il direttore sportivo e il mr.

Il direttore sportivo sarà Fabrizio Salvatori, pesarese di nascita, prima calciatore, ricordato anche a Modena nel 1978/79, poi direttore sportivo. Nel secondo ruolo inizi nella sua Pesaro, per poi salire di livello, con Bologna, Torino e Padova. Recentemente ha lavorato con il Trapani nel 2018.

Nominato anche il mr. Mauro Zironelli nato a Thiene nel 1970. Da calciatore gran parte della sua carriera in Veneto, ma anche nella Fiorentina e a Modena nel 2001/2002. Da allenatore esperienze con Vicenza e Bassano nelle giovanili. La scorsa stagione ha allenato la Juve under 23 in serie C.

Foto add. stampa Modena.

Modena Hockey, ecco il neo portiere della Symbol

Prende forma la nuova Symbol Amatori Modena, squadra di Hockey gialloblu. Dopo l’ingaggio del nuovo coach Massimo Baraldi e del giocatore Gallo, ora è tempo di un altro colpo di mercato. Si tratta del portiere Fabio Errico. Si cerca il salto di qualità e cercare di fare un campionato più tranquillo, con un mix di giovani ed esperti.

Ecco le prime parole del neo portiere della Symbol : “Ho scelto questi colori perché sono modenese e riportare ad alti livelli l’hockey a Modena sarebbe veramente bello anche per la città. Sicuramente, quest’anno il livello in A2 si è alzato, molte squadre si sono rinforzate, ma noi cercheremo di dare fastidio a tutte. Carriera? Ho vinto tre titoli giovanili, poi ho conquistato una promozione dall’A2 all’A1 con Corregio e ottenuto due salvezze, in A1, con Scandiano’

Foto add. stampa Amatori.

Atletica, week end non troppo esaltante per Modena

Si è conclusa con il settimo posto in campo femminile ed il nono in campo maschile la due giorni dedicata alla Finale Oro dei Campionati di Società Assoluti per la Fratellanza. A Firenze le squadre gialloblu hanno dovuto fare i conti con ulteriori pesanti assenze oltre a quelle già note in base alle iscrizioni, che hanno ulteriormente condizionato la competizione. Tra le ragazze tante giovani in rampa di lancio hanno portato punti e realizzato personali. Più complicata la situazione per i maschi che hanno perso la qualificazione alla Finale Oro 2020 e la potranno riconquistare solo se una delle otto aventi diritto non raggiungerà i 15500 punti che servono nelle fasi di qualificazione.

Anche prolungati ritardi hanno caratterizzato il sabato di Firenze, costringendo gli atleti ad attendere prima della propria prova con un caldo cocente. Nella velocità i 100 metri piani hanno visto vincere la prima serie ad Andrew Howe, dell’Aeronautica ma coi colori della Milardi di Rieti. In seconda serie, però, sono saliti sui blocchi di partenza gli sprinter coi migliori accrediti che hanno sfrecciato verso il traguardo precedendo il famoso reatino. Andrei Zlatan della Fratellanza ha chiuso la gara in 10.60 alle spalle di Abeikoon in 10.45 ed Andrea Federici in 10.57. Al femminile Laura Fattori ha chiuso nona in 12.13, qualcosa è andato storto per lei che aveva un accredito al di sotto dei 12”. Nel giro di pista la Fratellanza puntava sulla forza azzurra Raffaella Lukudo che per un problema fisico ha dovuto rinunciare a malincuore a salire sui blocchi della gara. A sostituirla è stata Elena Pradelli che nonostante il breve preavviso è riuscita a correre bene chiudendo sesta in 55.28, con il suo quarto tempo di sempre nella gara vinta dalla staffettista azzurra Chigbolu in 52.84.  Al maschile settima piazza per Luca Calvano con 49.41.

A chiudere il programma della prima giornata la 4×100, con la Fratellanza terza al maschile con Matteo Corradini, Andrei Zlatan, Matteo Ansaloni e Freider Fornasari che hanno corso il giro di pista animato da un’accanita tifoseria in 40.64. Quinta piazza al femminile grazie agli sprint di Laura Fattori, Leonice Germini, Federica Giannotti ed Eleonora Iori con 46.52.

Foto add. stampa Fratellanza.

Nazionale volley maschile, Italia-Bulgaria 3-1 azzurri in crescita

Tre su tre, dopo il Giappone e l’ Australia l’ Italia vince anche contro i padroni di casa della Bulgaria. Match durato un paio di ore, partito liscio con i primi due set vinti 25-14, e 25-20. L’ Italia prova con decisione il 3-0, ma la Bulgaria trova la forza e accorcia le ostilità con un 25-23 giocato punto a punto.

Quarto set equilibrato nella prima parte, ma nella seconda parte e sul finale l’ Italia controlla 25-21 3-1 e bei progressi per un’ estate fin qui positiva.

Per gli azzurri ottimi i centrali, con Candellaro e Anzani, soprattutto il primo decisivi al centro, spazio anche per Piano. Pinali in doppia cifra in gran spolvero, Antonov convincente. Lavia altro nome importante per il futuro, Giannelli alti e bassi, ma colonna portante della nostra nazionale. Per la Bulgaria Sokolov troppo alterno, alti e bassi che pesano, positivi anche Penchev e Grozdanov.

Prossimo week end si gioca a Milano, partite tostissime con Argentina, Polonia, Serbia.

Foto Wikipedia.

Modena Calcio, il nuovo direttore generale è Roberto Cesati

Dopo i cambiamenti in società, con Sghedoni in primo piano, Morselli, Salerno e Galassini, il nuovo Modena prende forma. Fresco di nomina il nuovo dg, Roberto Cesati, milanese di nascita, ma emiliano di “ adozione “. Nato nel 1957 Roberto ha avuto una discreta carriera da giocatore, cresciuto nel vivaio dell’’ Inter, poi conclusa a Cento in serie C1. Allenò in serie D il Sassuolo della gestione Baldelli.

Successivamente ruoli in Kerakoll nel settore commerciale. Ora è pronto nella nuova avventura al Modena. “Ho sempre seguito il Modena – dice Cesati – da tifoso negli anni della serie B, quest’anno invece ho accompagnato mio cognato Romano Sghedoni a tutte le gare dei gialli nel campionato di serie D. Dispiace non aver centrato la promozione diretta, attualmente siamo una squadra della quarta serie nazionale e per questo motivo stiamo perfezionando l’iscrizione alla D, l’anno scorso i ripescaggi arrivarono ad inizio agosto, questa incertezza sulla categoria non agevolerà il mio lavoro e quello delle persone che sceglieremo nell’ area sportiva. Per tutti noi sarà una nuova ripartenza e un nuovo anno zero”.

L’assetto societario non è ancora completo, ma manca poco, serve il direttore sportivo e l’allenatore. Per il primo ruolo si saprà qualcosa nei prossimi giorni, per l’ allenatore si punta forte su Zironelli che già conosce l’ ambiente gialloblu.

Foto pagina FB Modena.

GP Barcellona, vittoria per Marquez il gp della Catalogna

Moto3 : Gara ad eliminazione per guasti tecnici e cadute in serie. Passo lento fino a 6 giri dalla fine quando i primi cominciano ad allungare il passo. Al termine di un ultimo giro da infarto, primo Ramirez, secondo Canet e terzo Celestino Vietti. Canet nuovo leader del Mondiale. 


Moto2: Marquez, Luthi, Navarro compongono il podio di Barcellona, peccato per le cadute di Baldassarri e Di Giannantonio che erano in lotta per il podio, quinto  Bastianini e sesto Marini sono la magra consolazione della pattuglia Italica. 

MotoGp: Incomprensibile errore di Lorenzo che in frenata travolge Dovizioso e Vinales facendo cadere anche Rossi che incolpevole centra la Ducati a terra rompendo la pedana del cambio. Marquez si salva e va a vincere senza avversari, dietro le “scaramucce” tra Petrucci, Quartararo e Rins permettono al leader del Mondiale di impostare una gara solitaria. Peccato perché questa poteva essere una battaglia ad allontanare spettacolare tra i migliori piloti del mondo invece…..

Si conclude un tris di gare amaro per le Moto ed i piloti Italiani, sul podio, sul gradino più alto, solo spagnoli.

Foto Wikipedia.

Nazionale volley maschile, Italia batte 3-1 l’Australia, domenica sera la Bulgaria

Continua a centrare il risultato l’Italia maschile, per un buon momento del volley italiano. Oggi gli azzurri hanno avuto la meglio sull’ Australia, vincendo 3-1.

I set portati a casa dall’ Italia netti, il primo e il terzo 25-18, e il quarto 25-15. Secondo parziale infinito, con un 32-30 per l’ Australia, non è servito alla vittoria, ma fà morale. Molto positivi Nelli, mattatore assoluto, ma anche Lavia, in crescita, ottimo anche Piano, che sicuramente farà comodo da qui in avanti.

Ecco il tabellino della partita.

AUSTRALIA-ITALIA 1-3 : (18-25, 32-30, 18-25, 15-25) AUSTRALIA: Graham 3, Dosanjh 4, Staples 7, Weir 7, Stockton 7, Richards 5; Perry (L), O’Dea, Walker 7, Smith 10, Williams 3, Viles 3, Colotti. Ne: Mote. All. Lebedew.

ITALIA: Piano 11, Sbertoli 7, Cavuto 1, Russo 6, Nelli 27, Lavia 16; Balaso (L), Candellaro, Giannelli, Raffaelli, Antonov 10, Anzani 5. Ne: Pesaresi, Pinali. All. Blengini.DURATA SET: 25’, 41’, 27’, 28’ARBITRI: Fabrice Collados (FRA) e László Adler (HUN)AUSTRALIA: 5 a, 9 bs, 7mv, 22 et.ITALIA: 11 a, 17 bs, 18 mv, 27 et.

Foto FEDER-VOLLEY.

Sassuolo, il punto della situazione

Archiviata la presentazione in grande stile del nuovo centro sportivo nero verde, all’ avanguardia e finito sotto i riflettori del panorama calcistico, il Sassuolo è vigile sul mercato per il salto di qualità.

Partendo dai portieri,che dovrebbero rimanere quelli di quest’anno, basi importanti, tenendo ottimi rapporti soprattutto con i grandi club italiani e non, puntando sempre su giovani.

Per la difesa dopo il grande campionato di Demiral, la Juve ha messo gli occhi su di lui, ma potrebbe restare un altro anno in nero verde, per essere ceduto più avanti. Lirola dopo un percorso di crescita continuo è tentato dalla Spagna. Anche Rogerio potrebbe restare, vincolato sempre dalla Juve. Da valutare Marlon e Ferrari.

Centrocampo ruolo delicato, Sensi piace alle big, Milan e Inter su tutte, Milan che potrebbe mettere sul piatto Cutrone, visto l’elevato costo del centrocampista del Sassuolo. Duncan in stand by sono diversi anni che ha molto mercato, ma per ora non si muove. Locatelli in mostra ha fatto molto bene quest’ anno con De Zerbi. Magnanelli intoccabile.

Per l’attacco Politano verrà riscattato dall’Inter per una bella cifra, anche Babacar in partenza. Matri dovrebbe rimanere, si cercano altri attaccanti, si è parlato oltre a Cutrone, di Inglese e di Caputo, il Sassuolo farà la scelta giusta. Si proverà a tenere Boga, molto convincente nella seconda parte di stagione. Positivo anche Berardi, molto richiesto, ma il suo cartellino vale molto. Poi i giovani Brignola e Scamacca da valorizzare.

Oltre alla prima squadra, tantissimi giocatori del settore giovanile, da girare in prestito in serie B o in serie A, il Sassuolo ormai garanzia vuole andare oltre, per fare sognare i propri tifosi.

Foto dal vivo.

Atletica, CdS Assoluti, tanti obbiettivi a Firenze

Fine settimana dell’atletica incentrato sulle Finali Nazionali dei CdS Assoluti per gli atleti di tutta Italia. La Fratellanza dopo le due fasi regionali ha acquisito il diritto di disputare sia con la squadra maschile che con quella femminile la Finale Oro, che metterà in palio a Firenze gli Scudetti 2019. Diverse le assenze importanti e gli atleti che stringeranno i denti nella compagine gialloblù, ma entrambe le formazioni sono pronte a dare battaglia per provare a migliorare ulteriormente i piazzamenti del 2018.

Velocità alla ricerca di exploit personali e di conferme dalle staffette

Le gare di velocità vedranno Andrei Zlatan protagonista sui 100 e 200 metri, con maggiori possibilità di un piazzamento di prestigio nella gara più veloce. Sui 400 metri, invece, Luca Calvano potrebbe giocarsi uno dei posti ai piedi del podio e l’ottima condizione messa in mostra nelle ultime settimane di certo lo aiuterà ad esprimersi al meglio. In campo femminile sarà battaglia sui 100 metri, con Laura Fattori pronta a difendere i colori gialloblù, mentre sui 200 metri ci sarà Anna Cavalieri a cercare un nuovo exploit in una stagione che l’ha vista più e più volte migliorare i personali anche sul giro di pista. Sul giro di pista, invece, torna in maglia Fratellanza l’azzurra Raphaela Lukudo che lotterà con le compagne di Nazionale Chigbolu e Trevisan. Nelle staffette, invece, la 4×100 maschile dopo il titolo italiano Promesse punterà a difendere il miglior accredito anche in questa finale, mentre la formazione femminile appare sempre la prima rivale delle fortissime bresciane.

Mezzofondo, squadra agguerrita

Nel mezzofondo le maggiori attese al maschile sono riposte nei portacolori gialloblù in forza all’Aereonautica Militare. Sui 5000 Alessandro Giacobazzi si dovrà confrontare con un parterre di avversari particolarmente agguerrito, mentre nei 3000 siepi Simone Colombini è il primo accredito alle spalle dell’ugandese Chemutai “acquistato” per l’occasione dall’Alperia di Bolzano.

Particolarmente vicine nei tempi di accredito le protagoniste femminile degli 800 metri, con Joyce Mattagliano a guidare il gruppone in cui è presente anche la modenese Chiara Casolari che coltiva interessanti chance anche sui 1500 metri. Quarto tempo d’accredito per Maria Chiara Cascavilla sui 5000 metri, mentre nei 3000 siepi Francesca Bertoni dovrà rintuzzare gli attacchi di Laura Dalla Montà dell’Assindustria Sport Padova.

Foto pagina FB Fratellanza.

Nazionale volley maschile, Italia-Giappone 3-1, gli azzurri vincono faticando e non poco…

Bulgaria, continua il tour in Nations League e l’ Italia di coach Blengini non stecca gara uno battendo 3-1 il Giappone, autore di una discreta partita. I nipponici hanno pagato la differenza di altezza e l’ Italia ne approfitta.

Ottima prova tra gli azzurri di Anzani, in netta crescita, Nelli e soprattutto Lavia sul finale. Giannelli giostra bene il gioco. Qualche errore troppo a servizio, ma vittoria necessaria, domani c’è l’Australia.

L’ Italia parte arrancando, primo set a favore degli asiatici, che conducono 25-23. L’Italia si carica e ingrana, si porta avanti vincendo secondo e terzo set 25-15 e 29-27. La partita dura tanto, ma a muro dominano gli azzurri che chiudono il quarto e ultimo set 25-21 senza troppi problemi.

Giappone discreta squadra, Ishikawa, noto a tutti, è in crescita continua, ottime doti fisiche di Yamauchi, uno dei pochi dei giapponesi che sfiorano i due metri di altezza. Bella prova anche per il classe ’95 Otake.

Italia vince in attesa della gara di domani sempre alle 16:00 ore italiane, per concludere il week end domenica alle 19:40 contro la Bulgaria, continuate così !

Foto Wikipedia.

Hockey Amatori, Simone Gallo primo colpo

Dopo il neo tecnico Massimo Baraldi, è arrivata nelle ultime ore la notizia del primo colpo della nuova gestione tecnica. Si tratta di Simone Gallo, già conosciuto nell’ambiente Symbol, in quanto presente il fratello Alex in squadra. L’ultima stagione ha vestito la maglia del Scandiano.

Cambieranno diversi elementi in prima squadra, con qualche conferma, con l’obbiettivo di migliorare per grado la classifica e aprire un bel ciclo.

Ecco le dichiarazioni del neo acquisto della Amatori Symbol : “Ho scelto questa società perché mi è piaciuto il progetto e conosco già un po’ l’ambiente perché me ne ha parlato mio fratello. L’obiettivo, nel prossimo campionato, è quello di fare il meglio possibile, cercando di dare fastidio a tutte le avversarie. Ho già giocato insieme a tutti i miei futuri compagni, che sono ragazzi bravissimi, perciò conosco lo spogliatoio e credo che avere un bel gruppo sarà un fatto importante per ottenere dei risultati. Carriera? Sono cresciuto a Correggio, poi ho giocato nell’UVP Modena, a Cremona e nell’ultima stagione a Scandiano”.

Foto add. stampa Amatori Hockey.

Nazionale volley femminile, Italia-Russia 3-1, le azzurre continuano a volare

Continua a vincere e fare sognare l’Italia di coach Mazzanti, in questa avvincente estate di Nations League solo due sconfitte e ottime prestazioni. Tre su tre anche a Perugia, con Bulgaria, Corea del Sud e Russia. Le russe battute 3-1, con le azzurre partite a rincorrere, equilibrio, ma si portano a casa il set le ospiti 25-22.

Il pubblico azzurro chiede la scossa, Sorokaite ingrana la quarta e si va 1-1 con un rassicurante 25-21. Terzo set senza storia 25-15 per la gran soddisfazione di coach Mazzanti. Quarto parziale non del tutto scontato, equilibrio fino alle fine, ma la Russia esce sconfitta 25-21 dall’ Italia che continua a sognare.

Sorokaite strepitosa, numeri e costanza incredibili, senza Sylla e Egonu l’Italia gioca un’ ennesima grande partita, forza del gruppo ammirevole. Parrocchiale e Pietrini in serata sì, Bosetti e Chirichella puntuali. Massimo impegno di tutte le giocatrici.

Si aspetta il prossimo turno, due sole sconfitte fin qui, e un’ottima possibilità di agguantare le Final six puntando al colpaccio, brave ragazze ! 

Foto Feder Volley.

Modena F.C, il punto della situazione

Importanti novità in casa Modena, nelle ultime ore Carmelo Salerno, tra la gioia dei tifosi ha deciso di restare ancora qua. Salerno nella stagione appena conclusa ha sempre cercato il meglio per i supporters gialloblu.

Per le trasferte, anche quelle in settimana ha sempre cercato che il maggior numero di tifosi potesse andare a fare il tifo, tifo che non è mai mancato. E’ stata una scelta di cuore, dopo le dimissioni è tornato sui suoi passi per continuare il suo progetto al Modena.

Quindi ora Sghedoni, Morselli, Galassini e Carmelo Salerno, manca ancora qualche ruolo nella dirigenza di via Monte Kosica, e naturalmente l’allenatore. L’obbiettivo numero uno per la panchina gialloblu rimane Zironelli, molto amato dalla piazza.

Adesso bisogna solamente avere la pazienza dell’esito dei ripescaggi, poi si deve sistemare la rosa e il ritiro. L’ estate è appena cominciata, il progetto Modena continua e se ne vedranno delle belle.

Foto add. stampa Modena.

Nazionale pallavolo femminile, Italia-Corea del Sud 3-1, domani arriva la Russia

Vittoria importante per le azzurre di coach Mazzanti in gara due della settimana italiana. Si gioca a Perugia e l’Italia vince convincendo anche contro la Corea del Sud, bissando il successo di ieri sera contro la Bulgaria. Domani la Russia, squadra sempre tosta.

Per l’Italia bellissima prova della Egonu, nonostante qualche errore, ma altezze importanti e spesso e volentieri decisiva, anche in battuta. Ingresso decisivo per la Bosetti in gran spolvero, bene anche la difesa. Quest’ Italia diverte e si diverte, chiunque entra dà sempre il massimo senza esclusioni, un ottimo gruppo. Al centro in palla la Fahr, ma anche la Pietrini è decisiva, alzatrici in serata. La Corea strappa un set d’onore, il terzo vincendo 25-23, grazie alle Kim e la Kang, sempre in partita nei primi due set, crollo nel quarto.

Primi due set 25-17 e 25-21, nonostante nel secondo parziale in vantaggio 16-13, l’Italia più cinica. Anche il terzo set sembra indirizzato verso le azzurre, ma un paio di errori di Egonu, la Corea prende coraggio e vince 25-23.

Quarto set senza storia, 10-3 distacco inziale, Corea stanca, che perde 25-13, l’Italia vince 3-1 in attesa della gara di domani contro la Russia.

Foto Feder Volley.

Nazionale calcio maggiore, Italia batte la Bosnia

Si è giocato ieri sera allo Stadium di Torino Italia-Bologna. Partita complicata, Bosnia squadra in crescita, Dzeko e Pjanic su tutti, ma anche Zukanovic, e tanti altri giocatori interessanti. Sono proprio gli ospiti a passare in vantaggio, con Dzeko al minuto 32.

L’Italia non ci sta, e vuole la vittoria davanti al proprio pubblico, nel secondo tempo al 49° prodezza di Insigne su passaggio da calcio d’angolo, bordata imparabile 1-1. Passano i minuti, la Bosnia resta in partita e fa un’ottima figura, ma gli azzurri hanno la meglio segnando il goal da tre punti con Verratti.

Le altre partite del girone, la Grecia in crisi perde 3-2 in casa contro l’Armenia, la Finlandia vince 2-1 contro il Liechtenstein. Italia protagonista e primissima nel girone a quota dodici punti. Seconda la Finlandia a nove, la Grecia solamente quarta a quattro punti. Ultimo il Liechtenstein.

Tanta soddisfazione per Mancini e lo staff azzurro, Italia in crescita anche nel Ranking, tanti giovani interessanti e un futuro vicino che può toglierci belle soddisfazioni.

Foto FIGC Italia.

Nazionale Volley femminile, l’Italia vince 3-0 contro la Bulgaria

Siamo a Perugia, continua l’estate con la Nations League del volley. Si torna al femminile, che torna in Italia dopo settimane di viaggi lunghi e snervanti. Si gioca contro la Bulgaria : Sorokaite e compagne vincono e convincono 3-0. Molto bene al palleggio Orro, in gran serata, benissimo Sorokaite e Sylla, così come Fahr, Pietrini e via via. Difesa solida.

Primo set Italia controlla grazie a Sylla e Sorokaite, nella prima parte buon margine con un 11-7. Le ragazze di coach Mazzanti vincono 25-19.

Secondo set invece parte forte la Bulgaria e controlla, ma nella seconda metà e sul finale del parziale l’Italia alza il livello di gioco e la ribalta. 25-23 Italia.

Terzo set sale il livello di gioco della Chirichella, soprattutto a muro. Italia controlla senza troppi problemi e vince 25-20, finisce 3-0, appuntamento domani sera alle 20:00 contro la Corea del Sud.

Foto Wikipedia.

Amatori Hockey, il neo allenatore della Symbol è Massimo Baraldi

Dopo una stagione di alti e bassi, con la salvezza ottenuta con qualche giornata di anticipo per l’Amatori Hockey Symbol è tempo di cambiamenti. L’allenatore non sarà più l’Argentino Enriquez, ma Massimo Baraldi. Un gradito ritorno dopo aver allenato le giovanili, è stato rinominato coach dalla prima squadra per alzare l’asticella. Si vorrebbe ottenere la salvezza il prima possibile, per tornare a sognare in grande.

Ecco le dichiarazioni di Massimo Baraldi, neo tecnico degli Amatori Hockey : “Sono felice di tornare ad allenare la prima squadra – ha detto Baraldi -, l’obiettivo è quello di fare un campionato importante cercando di rendere la vita difficile a tutte le avversarie, anche se adesso i proclami non servono. La società ha fatto passi importanti e sta cercando di completare al meglio l’organico, poi starà a me e alla squadra dare riscontro sul campo per ripagare gli sforzi societari. Settore giovanile e prima squadra sono due cose completamente diverse perché nelle giovanili bisogna far crescere e preparare gli atleti, mentre in prima squadra bisogna raggiungere la miglior posizione in classifica. Il campionato di A2 della prossima stagione prospetta delle difficoltà ambientali diverse da quelle di quest’anno, ma il nostro obiettivo è quello di portare l’entusiasmo che c’è nel settore giovanile anche in prima squadra per cercare di fare il meglio possibile partita dopo partita”.

Foto add. stampa Amatori Hockey.

Modena F.C, il punto della situazione

Partenze e arrivi; sono passati alla Reggiana Romano Amadei e Doriano Tosi, mentre ora dirigerà il club gialloblu Romano Sghedoni, in primis con Galassini e Morselli come importantissimi collaboratori. Adesso aspettando i ripescaggi, si dovrà completare al più presto la dirigenza.

Sghedoni ha tanta voglia di Modena, e vuole fare qualcosa di importante, a partire dall’allenatore che molto probabilmente sarà Mauro Zironelli, molto competente e amato in città.

Il Modena vuole ottenere a tutti i costi la serie C, per poi a fine mese iniziare a modellare una rosa adeguata e sicuramente con l’età media più bassa. Poi si partirà per il ritiro, con tanti tifosi al seguito da tradizione.

Estate calda, caldissima, con il Modena sempre protagonista nel bene o nel male, FORZA GIALLI !

Foto pagina FB Modena.

Modena Rugby, mercoledì la Rugby Run, binomio perfetto tra palla ovale e podismo

La casa del rugby modenese apre le sue porte al podismo. Mercoledì 12 giugno alle 19.30 scatta dallo stadio del rugby di Collegarola la prima edizione della Rugby Run, corsa podistica non competitiva organizzata da alcuni genitori degli atleti del Modena Rugby 1965, con il patrocinio del Comune di Modena e il supporto del Comitato podistico modenese. L’idea, nata da un gruppo di genitori di atleti del Modena Rugby Under 14, è stata accolta con entusiasmo dal club biancoverdeblù e dal presidente Enrico Freddi, ed ha preso forma in fretta grazie alla collaborazione di tanti volontari.


Cosa c’entra il rugby con la corsa lo spiega Luisa Neri, ideatrice dell’iniziativa insieme a Enrico Serradimigni, Maurizio Gianotti, Giorgio De Luca, Roberto Vaccari e Andrea Ferrari: “Correre è un modo di unire le persone in modo sano e gioioso. Con la Rugby Run vogliamo far conoscere alla città la nostra struttura e le persone che gravitano attorno al Modena Rugby 1965, invitare gente diversa che conosce poco o nulla della nostra realtà, e allo stesso tempo coinvolgere il club in un’iniziativa non legata alla palla ovale”.


Il ritrovo è allo stadio di Collegarola a partire dalle 18.30, quando saranno aperte le iscrizioni (2 euro è la quota), alle 19.30 la partenza sui tre percorsi da 1,5 (dedicato ai bambini, interamente sul campo principale), 5 e 10,7 km, l’arrivo dei percorsi da 5 e 10,7 km sarà sotto i pali del campo 1. È previsto un ristoro a metà del percorso da 10,7 km e per tutti al termine della corsa, e saranno premiate le prime 30 società con almeno 8 iscritti.


Il progetto iniziale si è allargato ed ha coinvolto oltre 50 volontari, mentre diversi sono gli sponsor che hanno sostenuto l’iniziativa: Casa della Piada, M.B. Menabue, Jeans Market, Agriturismo Rubbio, La Jeanseria, La Tana del Lupo, Emmeti Climatizzazione e Softech.
Non mancherà nemmeno il terzo tempo, con l’apertura degli stand gastronomici, gnocco e grigliata a disposizione di tutti: “L’idea è di uscire dagli schemi, pur rimanendo noi stessi – conclude Luisa –, valorizzando quello che ci caratterizza e raccontando concretamente la nostra visione di sport e aggregazione”.

Foto add. stampa Modena Rugby.

Sassuolo, presentato il Mapei Center

E’ stata presentata questa mattina la struttura ” Mapei Football Center ” a Ca’ Marta, centro sportivo all’avanguardia, come ciliegina sulla torta di una società sempre più solidissima. Il Sassuolo punta moltissimo sui giovani, e da qualche stagione a oggi si sta legando molto con le big in Italia e all’estero, lavoro straordinario del club.

Il tutto è stato realizzato in due anni e conta 45000 mq di spazio, grazie a una collaborazione tra il club nero verde e il Comune di Sassuolo. Di fatto dopo l’acquisto del Mapei il Sassuolo si concede il bis , puntando alla promozione sportiva.

Le parole di Giorgio Squinzi : “Oggi è un momento importante nella storia del Sassuolo Calcio,” afferma così Giorgio Squinzi, Patron della società neroverde “un ulteriore traguardo che conferma la strategia e le scelte di Mapei nel mondo dello sport. Mapei è legata da sempre allo sport con il quale condivide gli stessi valori: gioco di squadra, ricerca dell’eccellenza, passione e entusiasmo. Nella gestione della squadra applichiamo la stessa filosofia che adottiamo in azienda: continuiamo a investire per ottenere risultati duraturi nel tempo. L’apertura del centro è in questo senso un investimento in vista di traguardi sempre più importanti. Mapei Football Center sarà una struttura di eccellenza nel campo dell’impiantistica sportiva e supporto alla prima squadra e ai giovani, così come un punto di incontro con i tifosi e il territorio attraverso le molteplici iniziative e i progetti di integrazione che il Sassuolo Calcio vi organizzerà.”

Foto sito Sassuolo.

Atletica, Juniores e Promesse, molto bene nella 3000 siepi

Ancora podi e piazzamenti di rilievo per la Fratellanza dopo il titolo tricolore e la medaglia d’argento delle 4×100 Promesse. A conquistare i prestigiosi risultati sono state le siepiste Chiara Tognin e Chiara Bazzani, rispettivamente terza e seconda nelle gare Junior e Promesse. Il bilancio compressivo della tre giorni è quindi di un titolo tricolore, due medaglie d’argento e tre medaglie di bronzo.

3000 siepi, le ultime medaglie gialloblù

Sono state le siepiste, come detto, le ultime atlete modenesi a portare a casa un podio tricolore nella rassegna dedicata ad Under 20 e Under 23. La prima è Chiara Tognin che con una prova davvero entusiasmante ha saputo tener testa alle migliori e conquistare un bellissimo terzo posto con l’ennesimo primato personale di queste ultime settimane nella specialità, questa volta sotto gli undici minuti in 10:57.68. Immediatamente dopo è stata, invece, la Promessa Chiara Bazzani a conquistare un secondo posto mai in bilico di fatto perché la gara è stata solitaria fin dai primi metri all’ inseguimento della campionessa italiana Linda Palumbo. Per la Bazzani il crono finale è stato di 11:01.61.

Foto add. stampa Fratellanza.

Formula Uno, in Canada vince Hamilton tra mille polemiche

Una super Ferrari domina la gara con Vettel primo e Leclerc terzo ma inspiegabilmente la direzione gara ruba letteralmente la vittoria a Vettel per consegnarla ad Hamilton in modo ignobile. Vettel è andato lungo alla prima chicane ed ha tenuto la macchina sull’erba,  Hamilton invece di stringere ha allargato chiedendo poi subito la penalità . Gara rovinata, spettacolo falsato.  Vettel infuriato leva il cartello del primo dalla Mercedes e lo mette sulla Ferrari.Il pubblico fischia il podio falso. 

Foto Wikipedia.

Nazionale pallavolo maschile, i padroni di casa della Russia battono nettamente 3-0 gli azzurri

Seconda sconfitta nelle prime due settimane di Nations League, dopo l’Iran oggi è arrivato il secondo ko contro la Russia, spinta dal pubblico di casa. Un po’ di turn over da ambo le parti, ma le altezze siderali dei giocatori russi hanno fatto la differenza.

Primo set equilibrato, con gli azzurri avanti 15-11, ma la Russia recupera e vince 29-27 ai vantaggi. Reazione, coach Blengini cerca di dare una scossa ai suoi, scossa che non arriva : 25-16 e 25-18 il secondo/terzo set.

I padroni di casa molto forti in banda e in pipe, con Kljuka e Poletaev, quest’ultimo a servizio micidiale. Anche a muro determinanti. Russia spinta dal pubblico di casa si esalta, ma non bisogna demordere, l’Italia ha perso solo due partite su sei giocate e può ancora credere alle finali.

Tra gli azzurri salvo Cavuto e Pinali, Antonov in calo, un po’ di turn over inevitabile, sconfitta che farà bene per i prossimi impegni.

Foto Wikipedia.

Modena F.C, il punto della situazione

Incredibile, nelle ultime ore è arrivata la notizia del possibile passaggio di Amadei e Tosi alla Reggiana. Buoni rapporti tra le parti, ma un po’ di malumore della piazza canarina.

Il Modena è in attesa dei ripescaggi, verso la fine del mese si saprà di più. Bisogna trovare un eventuale sostituto di Tosi. La dirigenza invece con Sghedoni, Galassini e Morselli è salda. Si è parlato anche di Bonacini del Carpi, ma i bianco rossi in C stanno facendo fatica a trovare un suo sostituto, potrebbe anche rimanere.

Per quanto riguarda la guida tecnica del club gialloblu si è parlato tanto di Mauro Zironelli. Ex allenatore ed ex giocatore, nato a Thiene nel 1970. Da calciatore ha debuttato nel ’89 con il Vicenza, ma anche con Fiorentina, Venezia, Modena ( 2001/2002 ) e Trieste. Da allenatore inizio nel 2006 con il Vicenza fino al 2009. L’ultima stagione ha allenato la Juve under 23, in serie C.

Foto pagina FB Modena.

Modena Baseball, double gialloblu contro Lupi Roma

Grande giornata, quella di ieri per il Modena Baseball che centra il double al Torri. Due su due dopo l’ ultima pesantissima sconfitta contro Pianoro. I canarini hanno subito rialzato la testa contro il Lupi Roma.

Ottimi segnali sin dalla partita pomeridiana, con una bella vittoria gialloblu e un buon margine dalla squadra laziale. Anche in notturna ottima prestazione, Modena batte Roma 15-9 e centra il “double”. Modena sta ingranando, la stagione estiva è lunga, le sconfitte possono far crescere il gruppo cercando ora di trovare continuità nei risultati

Per Modena discreto inizio di campionato, domenica prossima si gioca ancora contro una squadra del Lazio, il Nettuno 2, cercando come sempre il meglio.

Foto pagina FB Modena.

Ferrari GP Canada, risorgono le Ferrari

Risorge la Ferrari sul circuito dedicato all’indimenticabile Gilles Villeneuve. Vettel conquista la Pole position con un ultimo giro magistrale davanti ad Hamilton e Leclerc. Verstappen non è nemmeno nei primi dieci mentre Bottas fa un errore e parte quinto. Ferrari molto veloci in rettilineo e stavolta le gomme sembrano funzionare bene.

Foto Wikipedia.

Nazionale italiana calcio, gli azzurri vincono 3-0 in Grecia

Qualificazioni ai prossimi europei di calcio, l’Italia è partita fortissima. Dopo le prime due sabato otto giugno gli azzurri stravincono 3-0 ad Atene.

In attacco Belotti, Chiesa e Insigne, in difesa grandissima prova di Emerson, Sirigu senza sbavature. Centrocampo di grande qualità, con Barella, Verratti e Jorginho, una squadra attenta e cinica. Ingressi per De Sciglio, Pellegrini e Bernardeschi, le alternative non mancano !

Partita decisa nel primo tempo, con le squadre al riposo sul tris italiano, goal di Insigne alla Insigne, goal del vantaggio per Barella che si sta affacciando al panorama internazionale, con un futuro prossimo importantissimo.

Secondo tempo Italia controlla, Sirigu attento un po’ di turn over e poco altro. Finisce 3-0, Mancini molto soddisfatto dei suoi ragazzi. Martedì si gioca contro la Bosnia a Torino, all’Allianz Stadium. Fischio d’inizio per le 20:45.

Foto FIGC

Nazionale Volley maschile, azzurri vincono senza troppi problemi .

Italia-Portogallo, seconda gara vinta in Russia, tutto facile per gli azzurri. Primo e terzo set 25-13, e 25-11 solo gli azzurri in campo. Nel secondo parziale portoghesi in partita e a tratti avanti, ma l’ Italia vince 25-20, 3-0. Domani alle 16:00 contro i padroni di casa della Russia, sfida molto interessante.

Nations League positiva finora per Giannelli e compagni, con Nelli super star autore di grandi prestazioni. Oggi Anzani grande partita, Antonov pungente. Bene gli azzurri in battuta, la difesa poco impegnata. Diverse sostituzioni visti i tanti impegni vicini, spazio per tutti.

Appuntamento quindi domani alle 16:00 italiane, Italia-Russia, sfida importante per il proseguimento del torneo.

Foto Wikipedia.

Rieti : Junior e promesse, atletica sempre fitta di impegni

Lo stadio Raul Guidobaldi di Rieti è ancora una volta il teatro dei campionati italiani Junior e Promesse. La Fratellanza presenta al via numerosi atleti in gara ed alcuni di loro hanno buone possibilità di lasciare un segno nella storia dell’atletica italiana. Nella prima giornata che si concluderà a serata inoltrata, intanto, quarti posti nei 100 metri Promesse e nei 3000 siepi Juniores.

Velocisti ai piedi del podio

Grandi protagonisti di giornata atleti e gare sui 100 metri piani con batterie di qualificazione e finale. Nella categoria Promesse gialloblù ai piedi del podio con Andrei Zlatan al maschile quarto in 10.59, superato proprio per l’ultimo gradino del podio nei metri finali. Alle sue spalle ottimo 10.69 per l’altro portacolori di casa Fratellanza Freider Fornasari, mentre Matteo Ansaloni con 10.94 non ha raggiunto la finale. In campo femminile, invece, una Laura Fattori in grande forma ha corso sul proprio personale batteria e semifinale in 11.85 e 11.84 per poi calare in finale e chiudere quarta in 11.99 a pari merito con la compagna di squadra Eleonora Iori. Nelle Junior Irene Pini torna a scendere sotto il muro dei 12.30 e chiude dodicesima in 12.28.

CdS Master a Modena

Si svolgerà al Campo Comunale di Modena, invece, l’unica fase regionale dei CdS Master per l’anno 2019 che vedrà poi tutti gli atleti over 35 sfidarsi nella fase nazionale a inizio luglio. Popolarissime le gare in programma.

Foto pagina FB Fratellanza.

Nazionale Volley maschile, Italia-USA 3-1, Nelli trascina gli azzurri alla vittoria

Sfida interessante quella di oggi per la Nations League. Si è giocato oggi in Russia Italia-USA ( ore 13:00 italiane ) e i ragazzi di coach Blengini vincono e convincono 3-1. Nelli e Antonov in gran spolvero, gestiti al meglio da Giannelli, Italia compatta sia in difesa che in attacco. Diversi cambi da ambo le parti, in giornata super Patch e Nelli, mattatori.

Primo set vinto dagli azzurri deciso sul finale, vinto 25-23. Secondo parziale allenamento a stelle  e strisce, 25-13, Italia non pervenuta.

Terzo e quarto set equilibrio ma gli USA soffrono a muro nei momenti decisivi, bravi in battuta, ma a scamparla è l’Italia 25-20 e 25-23.

Parte bene la tre giorni russa. Prossimi impegni domani alle tredici contro il Portogallo e domenica alle 16:00 contro i padroni di casa della Russia, week end intenso. La nostra nazionale, sta facendo molto bene sia al maschile che al femminile.

Foto Wikipedia.

Nazionale Volley femminile, l’Italia rimontata dalla Cina

Nations League, seconda sconfitta dell’Italia questo pomeriggio ( ora italiana 14:30 ). Le azzurre avanti 2-0 si fanno rimontare dalla Cina che si aggiudica la partita 3-2. Primi due set 25-18, 25-22. Poi la Cina sale in cattedra vincendo 25-23 e 26-24. Il tie break molto equilibrato vinto dalle cinesi 13-15, rammarico per l’Italia di coach Mazzanti, che sta facendo molto bene in Nations League.

Ecco il tabellino della partita :

 Cina – Italia 3-2 (18-25, 22-25, 25-23, 26-24, 15-13)

CINA: Yuan 19, Zhang C. 6, Ding, Gong, Zhu 26, Yan 5. Libero: Lin. Zeng C. 3, Yao 1, Liu 2, Li 12, Wang (L), Hu. N.e: Yang. All. Lang Ping   

         
ITALIA: Malinov 5, Danesi 9, Bosetti 2, Egonu 39, Chirichella 11, Sylla 16. Libero: De Gennaro. Sorokaite, Pietrini 7. N.e: Alberti, Fahr, Parrocchiale, Orro, Villani. All. Mazzanti        

Arbitri: Kang (Kor) e Shamiri (Iran).  

Durata Set: 25′, 27′, 28’, 30’, 15’.       

Cina: 5 a, 6 bs, 12 m, 23 et.   

Italia: 9 a, 10  bs, 9 m, 29 et.  

Foto FEDERVOLLEY.

Sassuolo Calcio, il punto della situazione

Sassuolo sempre attento al dettaglio; la società nero verde non riposa mai. Si lavora sempre al meglio puntando su giovani italiani e non. Tanti giocatori in prestito, in attesa di rientrare alla base o per cercare continuità altrove.

L’Inter riscatterà Politano, il Sassuolo ha rinnovato il contratto a Matri e Pegolo, e ci saranno diverse novità. Sin da De Zerbi, richiestissimo in serie A, ma il mr. ha dichiarato di stare bene in Emilia. Per ora solo chiacchiere.

Per il ruolo di portiere non ci dovrebbero essere novità, Consigli piace, ma in caso non sarà svenduto.

Passando alla difesa si è parlato di Demiral verso la Juve, ma potrebbe restare un altro anno al Sassuolo. Lemos in partenza. Si vorrebbero confermare Magnani, Marlon e Rogerio. Ferrari ha molto mercato.

Per il centrocampo Magnanelli naturalmente non si tocca, Sensi in partenza, e si proverà a tenere Duncan. Il Sassuolo proverà a riscattare Locatelli che ha fatto molto bene. Rebus Boateng che a Barcellona ha giocato pochissimo.

In attacco ci saranno cambiamenti, trattenere Boga sarebbe un grande colpo. Babacar probabilmente in uscita, Berardi piace molto al Napoli. Si punterà sulla linea giovane Brignola, Scamacca ? Serve un bomber, con Matri per il turn over, spinti dagli esterni.

L’estate calcistica è appena cominciata, il mercato nero verde movimentato, sperando di trattenere il mr. e continuare a puntare sui giovani, tra conferme e prestiti.

Foto Wikipedia.

Nazionale Volley femminile, Giappone battuto 3-0

Si gioca ad Honk Kong Italia-Giappone sempre per la Nations League, e le azzurre, con un po’ di turn over vincono 3-0. Primi due set portati a casa senza troppi problemi 25-22 e 25-16. Nell’ultimo parziale le ragazze di Mazzanti hanno rimontato un paio di volte tre punti a sfavore, ma hanno recuperato vincendo sul finale.

Giapponesi bravissime in difesa, ma l’ Italia è stata più cinica e ha portato a casa il match 3-0.

Molto bene la Egonu, il libero De Gennaro precisa. Un po’ di spazio anche per Sorokaite e Chirichella. Il torneo è lungo e faticoso, per ora il coach azzurro sta gestendo al meglio la situazione, azzurre continuate così !

Domani Italia-Cina alle 14:30 italiane.

Foto sito Federazione Pallavolo Italiana.

Modena Calcio, il punto della situazione

Estate di cambiamenti, dopo gli addii di Tosi e Amadei il Modena ora è nelle mani di Sghedoni. Anche Salerno ha lasciato, Morselli e Galassini confermati. Altre new entry ?

Verso fine mese si conoscerà l’esito dei ripescaggi, Modena molto quotato. Da decidere il successore di Tosi e soprattutto il mr.

La nuova rosa con un eventuale serie C sarà competitiva, partendo da alcune basi, Ferrario, Sansovini, forse Loviso, Perna e Gozzi probabili. Qualche giovane sarà confermato, come Duca e Rabiu, e tanti altri cambieranno squadra. Obbiettivo ringiovanire il collettivo, per gestire al meglio le fatiche.

L’estate sarà lunga, tra ripescaggi, mercato e ritiro da organizzare. I tifosi sognano in grande dopo un anno complicato. DITA INCROCIATE !

Foto pagina FB Modena.

Modena Volley, il punto della situazione

Entusiasmo, dopo l’ arrivo in panchina di Andrea Giani e la conferma di Zaytsev i tifosi gialloblu sono sempre più entusiasti. La campagna abbonamenti è partita da poco e va già a gonfie vele. Il Pala Panini è una garanzia, con numeri da record ogni partita è quasi sempre sold-out.

Anche in trasferta Modena fa sempre il pienone, Modena piace sempre e ovunque. L’arrivo da Kazan di Anderson ha portato euforia alla torcida gialloblu, un po’ dispiaciuti dall’ addio di Urnaut, che ha lasciato un bellissimo ricordo.

Diverse conferme, qualche giovane che resta e qualche altro che va. Modena vuole alzare l’asticella e migliorare la classifica per la Regular Season, e di fatto arrivare fino in fondo ai prossimi play off.

Ora c’è la Nations League si per le femmine che per i maschi, anche l’anno prossimo Modena sarà competitiva, Tutti al palazzo, il ” Tempio ” del volley.

Foto add. stampa Modena.

Nazionale Volley femminile, l’Italia batte 3-1 l’Olanda

Nations League in scena a Hong Kong : passano le settimane e le azzurre di Mazzanti continuano a vincere. E’ partita benissimo l’estate del volley femminile. Questa mattina alle 11:30 l’Italia ha battuto 3-1 l’ Olanda. La nazionale orange molto giovane con poche prime scelte, portano a casa il secondo set con onore, ma perdono la gara.

Primo e quarto set senza storia, Sorokaite e compagne vincono 25-13 e 25-16. Secondo l’Olanda prende coraggio e vince 25-22 controllando le azzurre a larghi tratti. Terzo set 25-19, esulta Mazzanti soddisfatto delle sue ragazze.

Italia benissimo in battuta soprattutto con Sorokaite, buona prova per Sylla, a tratti, ma quando decide è stratosferica. Molto bene anche la Chirichella. Precisione e concentrazione del collettivo. Domani si gioca alle 11:30 orario italiano contro le giapponesi.

Foto Wikipedia.

Atletica, Imola : exploit della Casolari

La seconda fase dei CdS a Imola ha sancito l’inizio dell’estate dopo un mese di maggio dove tutti gli atleti sono stati costretti a gareggiare con climi invernali. L’arrivo del caldo ha reso reattivi e scatenati i gialloblu che sono scesi in gara dimostrando di sapere e di potere primeggiare in moltissime specialità. Anche i più giovani e le più giovani atlete della squadra modenese hanno saputo farsi valere e vincere numerose gare abbattendo i propri record personali. Per i maschi già nella prima fase era arrivato il minimo di qualificazione alla Finale Oro, mentre le donne non essendosi guadagnati nel 2018 questa possibilità dovranno attendere i risultati delle altre aventi diritto, ma dall’ alto di un ottimo punteggio che garantirebbe la qualificazione in caso di posti disponibili.

Mezzofondo, doppietta della Casolari

I 1500 metri di sabato sono stati combattuti fino all’ ultimo metro. Per tutta la gara ad alternarsi al comando sono state le due gialloblu Chiara Casolari e Christine Santi. A vincere è stata la prima in 4’33”32, riconfermando il minimo richiesto per la partecipazione ai campionati italiani assoluti. Dietro di loro militava sin dai primi metri Giulia Vettor del Cus Parma che negli ultimi 120 ha avuto la meglio su Christine Santi, terza al traguardo in 4’35”11. Nella gara maschile un bel terzo posto è stato conquistato da Francesco Grassi con il nuovo record personale di 3’58”77. Negli 800 metri di oggi, poi, la Casolari ha di nuovo fatto valere le sue doti di mezzofondista veloce vincendo la gara in 2’11”59, siglando così una doppia vittoria. I punti conquistati negli 800 metri sono ben 905 che vanno sommati agli 894 realizzati nei 1500. Riassumendo la pavullese ha portato nelle tasche della Fratellanza ben 1799 punti preziosi al fine della classifica finale di società e dell’eventuale qualificazione in finale Oro della squadra rosa della Fratellanza. A completare il programma la gara più lunga, sui 5000 metri, che ha visto Maria Chiara Cascavilla trionfare fermando il tempo su un ottimo 16’50’’63. Sei secondi alle sue spalle Martina Cornia che ha realizzato il minimo per gli Europei Juniores.

Foto add. stampa Fratellanza.

Modena, rivoluzione societaria

Era nell’aria ormai da un po’ di tempo, e ora, in attesa dei ripescaggi in serie C, il Modena Calcio è alle prese con una vera e propria rivoluzione societaria. Qualche settimana fa si era dimesso Doriano Tosi, che ha confermato nelle ultime ore che non tornerà a Modena.

Inoltre anche tra Amadei e Sghedoni in comune accordo hanno convenuto il trasferimento della quota del 25% intestata al socio Amadei in capo al socio Sghedoni.

Infine anche Carmelo Salerno si dimette da presidente e amministratore delegato della società. Metterà le proprie quote a disposizione di altri soci.

Foto add. stampa.

Moto GP Mugello, festa azzurra con la vittoria di Petrucci

Moto3: La legge del Mugello premia Tony Arbolino che esce dall’ultima curva incollato a Lorenzo Dalla Porta che aveva dominato fin lì. La scia porta Tony a vincere per 29 millesimi di secondo. Completa il podio lo spagnolo Masia che getta il cuore e la ruota davanti oltre ogni Ostacolo. Da rimarcare la condotta di Foggia e Canet che con le KTM avevano un motore inferiore al parterre di Honda velocissime. Grave svista della direzione Gara che sfuma l’inno Italiano. ..nel Gp.Italiano…vinto da pilota Italiano. 


Moto2: Pesca il jolly Alex Marquez che tra i due litiganti, Marini e Luthi, gode prendendo un vantaggio risicato ma sufficiente a conquistare la vittoria al Mugello.  Prestazione esaltante di Baldassarri che partendo diciottesimo termina quarto e Di Giannantonio che dopo un contatto al via risale a suon di sorpassi come Bastianini.  Classifica mondiale compressa e grande spettacolo.  

MotoGp: Come per Arbolino in Moto3 Danilo Petrucci si piazza al primo posto davanti a Marquez e Dovizioso. Quarto Rins che tiene il passo in curva buscandole sonoramente in rettilineo. Tutta la gara in fila e tirando allo spasimo, è mancato Valentino Rossi a completare la lotta tra Titani umiliato da una Yamaha inguidabile fino al l’inevitabile caduta. Bravissimo anche Pecco Bagnaia fino all’errore alla Bucine, veloce quanto i primi della classe. 

Foto Wikipedia.

Volley Italia maschile, azzurri vincono 3-0 con la Cina

Terzo atto della Nations League, dopo la sconfitta 3-1 con l’ Iran e la vittoria di ieri 3-0 con la Germania, oggi l’Italia di Blengini ha vinto 3-0 contro la Cina che giocava davanti al proprio pubblico.

Parziali dei set 25-21 ; 25-13 e 26-24. Primo set azzurri partono bene spinti da un Nelli in stato di grazia e da un super Anzani. Giannelli sempre ispirato, tra punti alzate a una mano e diversi ace. Prestazione positiva della squadra, qualche cambio per dare spazio un po’ a tutti.

Secondo set senza storia, la Cina rialza la testa nel terzo, ma perde ai vantaggi con onore, festa Italia. La competizione è solo all’inizio e ci sono buoni segnali, sia al maschile che al femminile.

Venerdì prossimo sfida agli USA, poi Portogallo e Russia, ci sarà tempo e modo per alzare l’asticella e migliorare sempre più, per una manifestazione in netta crescita.

Foto Wikipedia.

Modena Baseball, Pianoro sul velluto al Torri

Sabato primo giugno, primi caldi stagionali, estate in arrivo dopo una primavera all’insegna della pioggia. Si è giocato contro Pianoro, compagine bolognese, uscita sconfitta nella partita pomeridiana, ma in serale Modena ha perso nettamente.

La prima partita Modena ha vinto 5-1, mentre alle 20:30 Pianoro corsaro al Torri con un sonoro 11-1. Inizio di partita equilibrato, lanciatori in gran forma, ma Modena ha sofferto qualche ricezione sul lato destro, Pianoro sul vellluto.

La partita si è sbloccata verso il quarto inning, Modena fatica molto e i bolognesi collezionano punti su punti fino al 11-1 finale. Il double fatica ancora ad arrivare, bisogna lavorare ancora tanto per trovare continuità e mantenere una bella posizione in classifica.

Prossima partita ancora in casa sabato otto giugno contro Lupi Roma, i canarini proveranno a vincere entrambe le partite e rialzare subito la testa.

Foto dal vivo.

Sassuolo, il momento nero verde

Campionato finito, è l’ora di tirare le somme per il Sassuolo di Squinzi. Annata molto positiva, partita fortissima nei primi mesi, poi un calo, ma il percorso rimane continuo e costante. Belle prestazioni anche contro le big in casa e fuori, con qualche rammarico sul finale. Rosa giovanissima e ottimi rapporti con le big europee, Barcellona, Chelsea, ma anche con Juve, Inter e Milan.

Ottima annata di De Zerbi sempre sul pezzo e umile, sia in caso di vittoria che di sconfitta, a prescindere dall’avversario. Qualche punto in più ci poteva stare, ma la salvezza è arrivata in netto anticipo rispetto alla stagione precedente, soddisfazione nero verde.

Tantissimi giocatori a segno, da record : ottime scoperte come Demiral e Boga, tanti giovani di livello per una società che non è più una favola, ma una certezza.

Ora bisogna programmare la prossima stagione : De Zerbi sotto contratto è un allenatore richiestissimo. Sensi e Berardi gioielli in vetrina. Politano quasi certamente verrà riscattato dall’Inter. Si prova a tenere giocatori come Rogerio e Marlon, ma anche Duncan e Locatelli. Magnanelli ovviamente confermato, come Matri e Pegolo.

Tanti giovani da girare in prestito all’estero o in serie B. In attacco probabilmente cambierà qualcosa, ma De Zerbi, o il suo eventuale sostituto formeranno una squadra all’altezza per il salto di qualità !

Foto Wikipedia.

Volley nazionale maschile, battuta 3-0 la Germania

Nations League Italia maschile atto secondo. Dopo il ko di ieri all’esordio contro l’Iran i ragazzi di coach Blengini hanno subito rialzato la testa, vincendo questa mattina alle dieci  3-0 contro la Germania di Andrea Giani.

Vittoria di carattere, con i tedeschi che si sono combattuti fino alla fine. Secondo set infinito 30-28.  Primo e terzo parziali vinti con maggior divario, ma si è combattuto quasi sempre punto a punto.

Domani si gioca il terzo atto Italia-Cina alle 14:00, quest’ultima ospite nel week end quindi avrà il sostegno del pubblico a favore, vietato abbassare la guardia.

Oggi decisivi Cavuto e Nelli, su tuttti, ma collettivo in salute, Antonov in grande crescita. Italia attenta e in palla, gestita in regia da un super Giannelli.

Foto Wikipedia.

Atletica, il programma del week end

Weekend incentrato principalmente sulla seconda ed ultima fase regionale dei CdS Assoluti per gli atleti della Fratellanza. Dopo l’ottimo bottino raccolto nella prima due giorni di gare, la squadra gialloblu punta a migliorarsi ulteriormente per prepararsi al meglio sia in campo maschile che femminile alle rispettive finali. In settimana, invece, altro importante appuntamento che ha visto protagonisti diversi atleti di casa Fratellanza. In particolare sono stati i velocisti a misurarsi a Savona con rivali di primo piano italiani, ma non solo.

CdS Assoluti, ancora assi nella manica per la Fratellanza


La prima fase dei CdS Assoluti si era svolta a Modena ed era stata almeno in parte condizionata dal maltempo. Nonostante tutto, però, le squadre maschili e femminili gialloblu avevano totalizzato ottimi punteggi: per i ragazzi i 15594 punti messi in cascina sono valsi il secondo risultato italiano complessivo nonché il minimo già confermato per prendere parte alla Finale Oro. Seste in Italia, invece, le ragazze con 15570 punti, ma un eventuale approdo alla finale più prestigiosa, quella che assegna lo Scudetto, potrebbe arrivare solo nel caso in cui qualcuna fra le società già qualificate dallo scorso anno non riesca a raggiungere il punteggio minimo necessario per la conferma. Ad ogni modo la Fratellanza parteciperà comunque a questa due giorni di Imola con un gruppo di assoluto valore, tra cui alcuni assi nella manica per provare a migliorare ulteriormente il bottino.

Matteo Ansaloni sarà al via dei 100 metri per provare a migliorare il 10.73 ottenuto nella prima fase. In campo femminile tante giovani, mentre il trio Fattori-Giannotti-Iori si concentrerà sui 200 metri assieme ad Anna Cavalieri. Nelle gare di mezzofondo, invece, Chiara Casolari sarà nuovamente al via degli 800 e dei 1500 metri. Su quest’ultima distanza torna a correre per l’occasione in gialloblu anche la portacolori dell’Esercito Christine Santi, mentre gli altri protagonisti di casa Fratellanza approdati all’ Aereonautica, ovvero Simone Colombini e Francesca Bertoni, saranno in gara nella loro specialità ovvero i 3000 metri siepi. Sulla distanza più lunga, i 5000 metri, lotteranno ancora una volta Maria Chiara Cascavilla e la Junior Martina Cornia. Passando ai salti, nell’ alto torna in pedana per la prima volta nella stagione estiva Kelvin Purboo, mentre nel lungo femminile Sandra Milena Ferrari ha nelle gambe la possibilità di regalare qualche punto in più alla società rispetto a quelli messi in cascina nella prima fase. Buone chance anche per gli altri portacolori geminiani che scenderanno in pista ovvero la coppia Lama-Rubbiani nell ’asta al maschile, Anna Cicognani nel femminile, il terzetto Romani-Bondi-Faye nell’ alto femminile e Giulia Lodi nel lancio del giavellotto.

Foto pagina FB Fratellanza.

Volley nazionale maschile, Italia ko contro l’Iran

Ha debuttato oggi la nazionale italiana maschile di volley in Nations League. In Cina, si è giocato questa mattina Iran-Italia, e ha avuto la meglio la nazionale bianco-rosso-verde 3-1.

Italia avanti nel primo set 25-20, poi l’Iran di coach Kolakovic ha vinto tre set di fila tutti 25-23. Inizio con sconfitta per i ragazzi di coach Blengini, che torneranno in campo domattina contro la Germania e domenica pomeriggio contro i padroni di casa della Cina.

Ecco il tabellino della gara di oggi :

IRAN-ITALIA 3-1 (20-25, 25-23, 25-23, 25-23)

IRAN: Shafiei 8, Ghafour 20, Manavi 4, Sayed 8, Marouf 2, Ebadipour 11; Hazratpour (L), Ghaemi, Fayazi 11, Yali, Moazzen (L). Ne: Mojarad, Sharifi, Karimi. All. Kolakovic

ITALIA: Antonov 11, Anzani 6, Nelli 20, Lavia 1, Russo 4, Giannelli 8; Balaso (L), Candellaro, Raffaelli 2, Polo 3, Cavuto 5. Ne: Sbertoli, Pesaresi, Pinali. All. Blengini.

DURATA SET:

29’, 34’, 35’, 37’.

IRAN: 8 a, 24 bs, 6 mv, 34 et.

ITALIA: 3 a, 18 bs, 6 mv, 31 et.

Foto Wikipedia.

Nazionale Volley femminile, le azzurre rialzano la testa contro la Serbia

Si è giocato ieri sera, sempre a Conegliano, dopo la sconfitta al tie break contro gli USA. Le azzurre in campo contro la Serbia, squadra molto forte hanno vinto 3-1 e hanno di fatto subito rialzato la testa.

Partita in salita, con le serbe avanti 27-25 nel primo set. L’Italia la ribalta vincendo a sua volta 27-25 il terzo set e il secondo nettamente 25-17. Quarto e ultimo parziale, combattuto 25-23 per l’Italia.

Prossimo fase del torneo in Cina, Italia-Olanda il quattro giugno.

Ecco il tabellino della gara :

Tabellino: Italia – Serbia 3-1 (25-27, 25-17, 27-25, 25-23)               

ITALIA: Malinov, Alberti 4, Bosetti L. 8, Egonu 32, Chirichella 12, Sylla 4. Libero: De Gennaro. Parrocchiale, Danesi, Orro 3, Sorokaite 8, Pietrini 7. N.e: C.Bosetti e Folie. All. Mazzanti.


SERBIA: Lazovic 16, Popovic 11, Bjelica 14, Busa 9, Aleksic 3, Mirkovic 2. Libero: Pusic. Savic 1, Blagojevic 9, Gocanin (L), Antanasijevic, Kubura. N.e: Kocic, Lozo. All. Terzic          
Arbitri: Rodriguez (Spa) e Makshanov (Rus).        

  
Spettatori:4076. Durata Set: 29’, 29’, 34’, 29’.           

Italia: 16 a, 11 bs, 14 m, 24 et.          

Serbia: 9 a, 11 bs, 7 m, 27 et.  

Foto FEDERVOLLEY.

Modena F.C, il momento gialloblu

L’anno della rinascita calcistica del Modena è terminato da poco. Sconfitta allo spareggio a Novara contro la Pergolettese, ma con mr. Malverti i canarini hanno vinto semifinale e finale play off, ultimo atto roboante 4-1 al Braglia ai danni della Reggiana.

Ora bisogna aspettare i ripescaggi per ritrovare la serie C. Il Modena è molto quotato, dopo l’uscita dai giochi del Mantova. Molte società sono in difficoltà, sia dal punto di vista economico che sul campo, con tanti punti di penalità. L’estate è appena cominciata, ma sarà lunghissima e snervante. Si saprà tra la fine di giugno e le prime settimane di luglio.

Qualche tempo fa inoltre Doriano Tosi ha dato le dimissioni, e di fatto si è creato un po di caos in società. Il Modena è in mano a dirigenti seri e esperti, che sapranno gestire al meglio la situazione.

Una volta arrivato l’esito dei tanto acclamati ripescaggi, si dovrà trovare un allenatore all’altezza e migliorare la rosa, per l’eventuale salto di categoria. Alcuni punti base, a partire da bomber Ferrario, qualche esperto si, ma cercare tanti giovani di belle speranze, non solo per la prima squadra.

Foto pagina FB Modena.

Italia Volley femminile, azzurre ko al tie break contro le americane

Conegliano, arrivata nella giornata di ieri la sconfitta delle azzurre di Mazzanti davanti a una bella cornice di pubblico. L’Italia perde 3-2 contro gli Stati Uniti d’America, ma la competizione è ancora lunga. Tutti i parziali in equilibrio, tranne il quarto 25-19 USA e il tie break perso dalle azzurre 15-11.

USA avversario molto quotato, ma l’Italia è in crescita; è una sconfitta che fa bene, questa sera si gioca contro la Serbia per ritrovare subito la vittoria e continuare un percorso sicuramente positivo.

Ecco il tabellino della gara :

Italia – Stati Uniti 2-3 (22-25, 25-17, 25-23, 19-25, 11-15)         

ITALIA: Malinov 4, Danesi 9, Bosetti L. 5, Sorokaite 22, Chirichella 8, Sylla 14. Libero: De Gennaro. C. Bosetti 1, Orro 3, Pietrini 14. N.e: Parrocchiale, Folie e Alberti. All. Mazzanti 

       
STATI UNITI: Hancock 2, Rishel 18, Ogbogu 12, Thompson 8, Lee 12, Washington 6. Libero: Courtney. Lake, Drews 10, Poulter 1. N.e: Wilhite, Tapp (L), Rettke. All. Kiraly        
Arbitri: Gerothodoros (Gre) e Makshanov (Rus)      


Spettatori: 3895. Durata Set: 30’, 26’, 32’, 29’, 17’    

Italia: 9 a, 19 bs, 9 m, 36 et.   

Stati Uniti: 5 a, 12 bs, 11 m, 22 et.   

Foto Wikipedia.

Nazionale Calcio femminile, ora testa al mondiale !

Il tempo delle prove è finito, ora testa al Mondiale di Calcio femminile, evento tanto atteso per un movimento sempre più in crescita. Oggi le azzurre di Milena Bertolini hanno giocato al ” Paolo Mazza ” di Ferrara, impianto della Spal l’ultima amichevole. Si è giocato contro la Svizzera e il pubblico di casa ha gioito, risultato finale 3-1 Italia.

Il Mondiale si giocherà in Francia dal sette giugno al sette luglio con il debutto il nove giugno contro l’Australia nello Stadio du Hainaut. Altre avversarie Giamaica e Brasile.

Ecco il tabellino della partita di oggi.

ITALIA-SVIZZERA 3-1  (1-0 pt)

Reti: 32’ Galli (I), 61’ Girelli (I), 83’ Reuteler (S), 89’ Sabatino (I)

ITALIA (4-3-1-2): Giuliani; Bergamaschi (75’Boattin), Gama, Linari, Guagni (43’ Bartoli); Giugliano (66’ Parisi), Cernoia, Galli (75’ Rosucci); Girelli (66’ Giacinti); Mauro (53’ Sabatino), Bonansea. A disp:Marchitelli, Tarenzi, Serturini, Fusetti, Tucceri Cimini. All: Milena Bertolini.

SVIZZERA (4-2-3-1): Thalmann; Rinast, Maritz, Kiwic, Calligaris (79’ Calò); Gut (58’ Mauron), Bernauer; Bachmann (79’Dubs), Megroz (46’ Surdez), Widmer (46’ Stapelfeldt); Reuteler. A disp: Herzog. All: Nils Nielsen.

Arbitro: Tess Olofsson (SVE). Assistenti: Josefin Aronsson (SVE), Almira Spahic (SVE). Quarto Ufficiale: Gabriella Pirriatore (ITA).

Note: Spettatori 1700. Ammonita Mauron (S).

Foto sito FIGC.