Modena-Sudtirol, i convocati di mr. Mignani

Ventisettesima di serie C girone B, torna in campo il Modena di sabato ventidue febbraio alle 15:00 al Braglia. Dopo aver battuto al fotofinish la Samb due giornate fa, i canarini di mr. Mignani sono reduci da un orribile 2-0 in casa del Rimini, la prestazione più brutta dell’anno.

I bianco rossi invece nelle ultime due prestazioni hanno prima perso 2-1 in casa della Fermana, poi, nell’ultima hanno ritrovato il risultato e il sorriso con un bel 2-0 contro il Fano. I canarini si stanno giocando i play-off, il Sudtirol invece è in un’ottima posizione, e può puntare in alto.

Ecco in seguito i convocati di mr. Mignani

Portieri: Riccardo Gagno, Antonio Narciso, Francesco Pacini.

Difensori: Maxime Giron, Andrea Ingegneri, Emanuele Politti, Nicola Stefanelli,  Mickael Varutti, Armando Perna, Giovanni Zaro.

Centrocampisti: Enrico Bearzotti,  Andrea Boscolo Papo, Lorenzo De Grazia, Guido Davì,  Gianluca Laurenti, Alessandro Mattioli, Mattia Muroni, Salvatore Pezzella,   

Attaccanti: Carlo Emanuele Ferrario, Bruno Gomes,  Simone Rossetti, Alberto Spagnoli, Tommaso Spaviero, Tiziano Tulissi, Felipe Sodinha.

Foto sito Modena.

Fantacalcio, i consigli del nostro esperto

Ronaldo – la stella portoghese vuole continuare a segnare e a stupire, di fronte a sé troverà la Spal in piena crisi di risultati. Non c’è alcun dubbio !


Immobile – la rete di Ciro ha scaturito la rimonta bianco celeste contro l’Inter, il record di Higuain è sempre più vicino. Davanti a sé troverà l’insidia Genoa. Fiducia !


Lautaro- l’attaccante argentino non sta vivendo un buon momento di forma. Le voci che lo vedono al Barcellona, la mancanza di risultati e di reti incidono sulle sue prestazioni. Contro la Sampdoria vorrà riscattarsi, fiducia in Lautaro !

Foto Lorenzo Galeotti.

Qui Cesena, sale l'attesa per il Vicenza

Esercitazioni sviluppo dell’azione dalla difesa attraverso situazioni di “undici contro zero” e una sessione dedicata ai calci piazzati: si è consumata così la seduta di questo pomeriggio all’Orogel Stadium Dino Manuzzi, penultima tappa di avvicinamento alla sfida con il Vicenza. Con la sola eccezione di Ciofi ( febbricitante ) mister Viali ha potuto contare sull’intera rosa a disposizione. Domattina si torna a Villa Silvia per la rifinitura, mentre nel primo pomeriggio è in programma la conferenza stampa del tecnico bianconero.

Fonti e foto sito Cesena, Wikipedia.

Cesena, si avvicina il Vicenza, massima concentrazione !

E’ stata una seduta dedicata completamente ad un lavoro tattico quella che questo pomeriggio ha avvicinato alla gara con il Vicenza. Mister Viali l’ha aperta dividendo il gruppo in quattro squadre e facendo disputare alcune partitelle a tema finalizzate allo sviluppo dell’azione dalla difesa. Il tecnico ha poi opposto due schieramenti a tutto campo simulando alcune situazioni di gioco prima della partitella finale. La preparazione verso la gara con la squadra capolista del girone B proseguirà domani pomeriggio con una seduta (a porte chiuse) all’Orogel Stadium Dino Manuzzi.

Fonti e foto sito Cesena e Wikipedia.

Sassuolo, si avvicina la sfida all'Atalanta, nel momento migliore della sua storia

Domani è venerdì, si avvicina la sfida all’Atalanta in programma domenica in terra lombarda. Nero azzurri in un status di forma e morale ai massimi storici. Sono reduci da un letale 4-1 a S.Siro contro il Valencia, per gli ottavi di Finale di Champions, in vista di un ritorno, mai banale.

Anche in campionato i bergamaschi stanno viaggiando a mille all’ora, tanti goal, gioco a memoria e prestazioni super contro chiunque, in casa e fuori. Il Sassuolo non si deve abbattere, anche i nero verdi quest’anno si sono tolti le loro soddisfazioni. Classifica tranquilla, ancora non virtualmente salvi, ma buone prestazioni, con qualche pecca giovanile inevitabile.

La squadra è al lavoro tra tattiche e partitelle con l’under 18. Differenziato per Obiang, Traorè e Tripaldelli. Domani allenamento pomeridiano a porte chiuse.

Foto sito Sassuolo.

Verso Cesena-Vicenza, i bianco neri vogliono fermare la capolista

E’ iniziato questo pomeriggio a Villa Silvia il conto alla rovescia verso la gara con il Vicenza, in programma domenica ( ore 15 ) all’Orogel Stadium Dino Manuzzi. Il tecnico William Viali ha inaugurato la seduta dividendo il gruppo in tre squadre, dedicandosi a turno a ciascuna di esse con esercitazioni tattiche, mentre le altre due erano impegnate in partitelle a tema. A seguire un lavoro sul possesso palla in spazi ristretti prima della parte finale (cross e tiri in porta oltre ad una partita) dalla quale è stato esentato chi è sceso in campo a Imola.

Tutti a disposizione i bianconeri: Andrea Ciofi ha svolto coi compagni la prima parte dell’allenamento, dedicandosi successivamente a un lavoro atletico con il preparatore Massimo Magrini e ad esercizi di tecnica individuale con Marco Arrigoni.

Il programma della settimana prevede allenamenti a Villa Silvia domani (doppio), giovedì pomeriggio e sabato al mattino, mentre la seduta di venerdì pomeriggio verrà svolta allo stadio.

Fonti e foto sito Cesena e dal vivo.

Fantacalcio 24° turno, mille emozioni su tutti i fronti !

Il 24esimo turno di Serie A vede le vittorie in chiave salvezza di Parma, Genoa e Lecce, mentre l’Udinese pareggia con il Verona. Vince l’Atalanta, che va in svantaggio contro la Roma, grazie a Dzeko, riuscendo a ribaltare il risultato con Pasalic.

Vince la Juventus in casa contro il Brescia, privo di Tonali e Torregrossa. In rete Dybala e Cuadrado per i bianconeri. Conquista i tre punti anche il Napoli di Gattuso, che vince alla Sardegna Arena grazie ad una prodezza di Mertens.

Vince in trasferta la Fiorentina di Iachini per 1-5, con le doppiette di Chiesa e Viahovic, a discapito di una Sampdoria mai scesa in campo. Vince in rimonta lo scontro diretto anche la Lazio, che va sotto all’Olimpico nei primi quarantacinque minuti. Si parte con la rete di Young, riuscendo a rimontare la partita grazie alle reti del solito Immobile e al gol vittoria di Savic. Torna a vincere in campionato anche il Milan, che s’impone sul Torino per 1-0, grazie al solito ante Rebic.

Foto Lorenzo Galeotti.

Nero verdi al lavoro per la trasferta di Bergamo

Insidie nero blu, il Sassuolo è tornato con i piedi per terra dopo un ottimo periodo di forma : la sconfitta interna contro l’Euro-Parma non abbatterà di certo Magnanelli e compagni.

Il prossimo avversario non è da meno, si va a Bergamo, contro una squadra che sta macinando gioco, goal, e risultati a un ritmo incredibile, ma il Sassuolo arriverà in Lombardia vogliosa come sempre di giocarsela con chiunque.

Quindi tutti al lavoro, tra tattiche, esercizi per reparto e partitelle. A parte Chiriches, Traorè e Tripaldelli.

Fonti e foto sito Sassuolo.

Serie A, risultati e classifica 24° giornata

Risultati :

Lecce-Spal 2-1 ; Bologna-Genoa 0-3 ; Atalanta-Roma 2-1 ; Udinese-Verona 0-0 ; Juve-Brescia 2-0 ; Samp-Fiorentina 1-5 ; SASSUOLO-Parma 0-1 ; Cagliari-Napoli 0-1 ; Lazio-Inter 2-1 ; Milan-Torino 1-0 .

La classifica :

Juventus 57 ; Lazio 56 ; Inter 54 ; Atalanta 45 ; Roma 39 ; Verona, PARMA, Milan 35 ; Napoli , Bologna 33 ; Cagliari 32 ; SASSUOLO 29 ; Fiorentina 28 ; Torino 27 ; Udinese 26 ; Lecce 25 ; Samp 23 ; Genoa 22 ; Brescia 16 ; Spal 15 .

Foto Wikipedia.

Serie C, risultati e classifica 26° giornata

Risultati :

Rimini-MODENA 2-0 ; Sudtirol-Fano 2-0 ; Imolese-Cesena 1-4 ; Padova-Fermana 0-1 ; Feralpi Salò-Gubbio 3-3 ; CARPI-Piacenza 3-0 ; Triestina-Vis Pesaro 4-0 ; Samb-Ravenna 1-2 ; Vicenza-Virtus Verona 0-0 ; Reggiana-Arzignano 3-1.

La classifica :

Vicenza 58 ; Reggiana 54 ; CARPI 53 ; Sudtirol 48 ; Feralpi Salò, Padova 44 ; Piacenza 41 ; MODENA-Triestina 37 ; Samb 33 ; Fermana 32 ; Virtus Verona 31 ; Cesena 30 ; Ravenna, Gubbio, Vis Pesaro 27 ; Imolese 23 ; Arzignano 22 ; Rimini 20 ; Fano 18.

Foto Wikipedia.

Serie A risultati e classifica 8° ritorno

Risultati :

Ravenna-Perugia 1-3 ; Trento-MODENA 1-3 ; Monza-Verona 3-2 ; Top Volley Cisterna-Padova 3-0 ; Milano-Sora 3-1 ; Civitanova-Vibo 3-0.

La classifica :

Perugia, Civitanova 51 ; MODENA 49 ; Trento 41 ; Milano 36 ; Padova 25 ; Ravenna 24 ; Monza 23 ; Verona 22 ; Piacenza 18 ; Top Volley Cisterna 15 ; Vibo 12 ; Sora 5.

Riposa Piacenza.

Foto Wikipedia.

Trento-Modena 1-3, ottima prestazione in vista delle Final di Coppa Italia

Prova di carattere per la Leo Shoes Modena, continuando così un 2020 da sogno. Domenica sedici febbraio alle 20:30, in scena a Trento, il grande classico del volley italiano, in un orario insolito per la pallavolo.

Un piccolo problemino di formazione per Andrea Giani, che perde Mazzone causa influenza. Le alternative naturalmente non mancano : Christenson in regia Zaytsev, Bednorz, Anderson schiacciatori. Bossi e Holt al centro, chiudendo con Rossini libero. Entrano in corso Salsi e Kaliberda.

L’ex di turno Angelo Lorenzetti per Trento mette anch’egli la formazione tipo, con Kovacevic non al meglio, impiegato a tratti. Di fatto Giannelli al centro, con schiacciatori Vettori, Russell e Cebulj. Al centro Lisinac e Candellaro, chiudendo con Grebennikov come libero.

Modena ha la meglio su i padroni di casa vince la gara da tre punti 3-1 per la precisione. Si parte forte con il primo parziale modenese 25-20, senza troppi problemi, ma Trento, come sempre non molla un colpo. Giannelli e compagni alla fine del primo set sono incoraggiati da Lorenzetti, con Russell e Vettori in grande spolvero, ma la squadra in se gira bene grazie al palleggiatore della nostra nazionale. Il set si chiude sul 25-21 per Trento.

Modena non ci sta e vuole evitare il tie-break. Zaytsev e Bednorz macinano punti, Anderson a fasi alterne. Christenson e Rossini puntuali e precisi, il regista in gran spolvero in vari settori. I giallo blu vincono ai vantaggi 27-25, annullando un paio di set point a Trento.

Il quarto e ultimo set invece parte un po’ a rilento, con tanti errori a servizio da ambo le parti, ma Modena è trascinata da un super Zaytsev in formato Final Four, e Bednorz molto in palla. Il set e la gara si chiudono con un deciso 25-22 per Modena, che espugna Trento da tre punti, e si carica per il prossimo week end bolognese !

Foto add. stampa Modena.

Carpi-Piacenza 3-0, sulle ali dell'entusiasmo !

Il Carpi continua a macinare gioco, goal, ma soprattutto risultati. I bianco rossi di mr. Riolfo sono scesi in campo oggi alle 15:00 al Cabassi contro il Piacenza, partita di cartello per la ventiseiesima giornata di serie C girone B.

Mr. Riolfo ha messo in campo la seguente formazione : Nobile in porta supportato dalla difesa a quattro composta da Pezzi, Sabotic, Ligi e Sarzi Puttini. Centrocampo con Saber, Simonetti e Saric. In attacco invece Biasci e Cianci con Maurizi trequartista. Entrano in corso d’opera Varoli, Fofana, Bocaccini, Carta e Jelenic.

Con questa ennesima vittoria molto convincente il Carpi vola al secondo posto in classifica a quota cinquanta-tre punti, in attesa del risultato di Vicenza e Reggiana, si vola sulle ali dell’entusiasmo !

CARPI-PIACENZA 3-0

Reti: 16’pt e 10’st Saric, 29’ Biasci

CARPI (4-3-1-2): Nobile, Pezzi, Sabotic, Ligi, Sarzi Puttini (28’st Varoli); Saber (25’st Fofana), Simonetti (28’st Boccaccini), Saric (30’st Carta); Maurizi; Biasci, Cianci (25’st Jelenic).

A disposizione: Rossini, Celeste, Bellini, Varga, Magrini, Mastaj, Tommasone.

Allenatore: Riolfo

PIACENZA (3-5-1-1): Mazzini, Milesi, Borri, Pergreffi; Zappella (12’st Castellano), Franchini (1’st Paponi), Marotta, Della Latta, Nannini (12’st Imperiale); Sestu (18’st Cattaneo); Polidori (34’st Sylla).

A disposizione: Bertozzi, Riccardi, Bolis.

Allenatore: Franzini

Arbitro: Carella di Bari, assistenti Gregorio di Bari e Mittica di Bari

Note: ammoniti Simonetti, Imperiale, Riolfo (all.Carpi); recupero 2’ primo tempo e 5’ secondo tempo

Fonti e foto sito Carpi e Wikipedia.

Sassuolo-Parma, le pagelle nero verdi

Sassuolo 5,5

Consigli 6 ; Toljan 5,5 ; Romagna 5,5 ; Ferrari 6 ; Kyriakopoulos 5,5 ; Obiang 5 ; Locatelli 6,5 ; Berardi 5,5 ; Djuricic 6 ; Boga 5 ; Caputo 5,5

Sostituzioni

Obiang-Bourabia ( Bourabia 5 )

Djuricic-Defrel ( Defrel 5,5 )

Boga- Haraslin (  Haraslin 5 )

De Zerbi 5,5

Foto dal vivo.

Sassuolo-Parma 0-1, amaro in bocca nero verde

Derby d’Emilia oggi pomeriggio alle 15:00 al Mapei di Reggio Emilia. Si gioca Sassuolo-Parma, valevole per la ventiquattresima giornata di serie A, in una bella cornice di pubblico e tantissimi festosi giallo blu arrivati a Reggio.

Mr. De Zerrbi mette in campo questa formazione, in porta Consigli, protetto dalla difesa a quattro. I due esterni Toljan e Kyriakopoulos, al centro invece Romagna e Ferrari. Centrocampo a due formato da Obiang e Locatelli. Per il reparto offensivo Boga, Djuricic e Berardi supportati da Ciccio Caputo. Entrano in corso d’opera Bourabia, Defrel, e l’acquisto di gennaio  Haraslin.

Bellissima partita giocata da ambo le squadre, portieri in grande giornata e ritmi elevatissimi, soprattutto il Parma con i suoi tipici contropiedi, va a segno con il ritrovato Gervinho al venticinquesimo del primo tempo.

Il Sassuolo sale di ritmo, e attacca a più riprese, con Boga a fasi alterne, ma Locatelli, Djuricic e Berardi in gran giornata. Caputo ci prova a più riprese ma non è decisivo. Nel secondo tempo una traversa su tiro a giro di Locatelli, Colombi e difesa ospite respirano.

I nero verdi giocano un ottimo calcio, e il Parma cala di ritmo, ma appunto Colombi salva il risultato, e un po’ di fortuna consegna agli ospiti il derby. Parma continua a sognare il ritorno in Europa, il Sassuolo è lo stesso tranquillo, senza abbassare la guardia nelle prossime uscite. Domenica prossima nero verdi in scena a Bergamo, missione non impossibile, ma molto affascinante, da non perdere !

Foto sito Sassuolo.

Sassuolo-Parma, i convocati di mr. De Zerbi

Vigilia di derby, domani alle 15:00 Sassuolo-Parma al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Derby intenso per diversi motivi, i nero verdi in un ottimo stato di forma dopo un periodo difficile, il Parma invece vola alto, a ridosso dalla zona Europa League. L’ultima giornata sconfitta interna contro la Lazio che ha bruciato e non poco ai giallo blu parmensi. Il Sassuolo invece ha vinto 2-1 in casa della Spal.

Ecco i convocati di mr. De Zerbi

PORTIERI

  • 47 Andrea CONSIGLI
  • 56 Gianluca PEGOLO
  • 63 Stefano TURATI

DIFENSORI

  • 2 MARLON
  • ROGERIO
  • 13 Federico PELUSO
  • 17 Mert MÜLDÜR
  • 19 Filippo ROMAGNA
  • 22 Jeremy TOLJAN
  • 31 Gian Marco FERRARI
  • 32 Giangiacomo MAGNANI
  • 77 Giorgos KYRIAKOPOULOS

CENTROCAMPISTI

  • 4 Francesco MAGNANELLI
  • 10 Filip DJURICIC
  • 14 Pedro OBIANG
  • 68 Mehdi BOURABIA
  • 73 Manuel LOCATELLI

ATTACCANTI

  • 7 Jeremie BOGA
  • 9 Francesco CAPUTO
  • 11 Gregoire DEFREL
  • 18 Giacomo RASPADORI
  • 25 Domenico BERARDI
  • 27 Lukas HARASLIN

Fonti sito Sassuolo, foto Wikipedia.

Carpi-Piacenza, i convocati di mr. Riolfo

Ventiseiesima giornata di serie C girone B. Derby, si gioca un interessante sfida tra Carpi e Piacenza, in programma domenica sedici febbraio alle ore 15:00 al Cabassi. Il Carpi viene da un 2-2 in casa del Rimini, ma soprattutto da una roboante vittoria per 5-1 contro la Reggiana. Anche la sfida contro il Piacenza è di alta classifica con gli emiliani terzi a quota cinquanta punti trascinati da un reparto offensivo straordinario. I lombardi della vicina Piacenza invece si trovano settimi a quarantuno punti, e vengono da un pari contro il Cesena e da una vittoria in casa del Ravenna.

Ecco i convocati di mr. Riolfo :

PORTIERI

1 Rossini, 22 Nobile, 25 Celeste

DIFENSORI

2 Rossoni, 3 Sarzi Puttini6 Varoli13 Sabotic15 Ligi16 Varga17 Magrini, 33 Boccaccini

CENTROCAMPISTI

4 Carta5 Pezzi8 Saber, 10 Saric14 Bellini, 20 Jelenic23 Maurizi27 Fofana32 Simonetti

ATTACCANTI

9 Cianci, 28 Biasci, 30 Mastaj, 34 Tommasone

Foto sito Carpi.

Rimini-Modena 2-0, le pagelle dei canarini

Modena (4-3-1-2) 5

Gagno 6; Mattioli 6, Stefanelli 5, Ingegneri 5,5, Varutti 6; Davì 5 (Pezzella 5,5), Rabiu 6 (Boscolo Papo 5), Laurenti 5 (Bearzotti s.v.); Tulissi 5,5; Spagnoli 5,5 (Spaviero 5,5), Ferrario 5,5 (Rossetti s.v.).

Allenatore: Michele Mignani 5

Foto Wikipedia.

Modena ko a Rimini (2-0): decidono Arlotti e Ventola

Ventiseiesima giornata del Girone B di Serie C: si gioca allo stadio Romeo Neri il derby emiliano-romagnolo tra Rimini e Modena. Situazione molto differente, in classifica, per le due squadre: i romagnoli sono ultimi a diciassette punti; gli emiliani, invece, ottavi, in piena lotta play-off. biancorossi nelle ultime due giornate hanno ottenuto altrettanti pareggi (in casa contro il Carpi e a Gubbio), mentre i canarini hanno ritrovato il sorriso, al Braglia, con una vittoria al fotofinish contro la Samb.  

Allo stadio Neri, il primo tempo vede il Modena creare il maggior numero di palle gol, ma il Rimini chiudere in vantaggio. Dopo i primi minuti di studio, al 9’ Spagnoli viene servito in profondità da Varutti, ma il suo diagonale termina di poco a lato. Dopo un contropiede di Ferrario fermato dalla difesa biancorossa, al 34’ la palla del vantaggio capita sui piedi di Tulissi, che, servito con un cross dalla destra di Mattioli, non inquadra la porta dopo aver anticipato il difensore avversario. Sul finire di tempo, al 41’, alla prima vera occasione da gol, se si eccettuano deboli tentativi dalla distanza, il Rimini passa in vantaggio: cross da destra di Cigliano e Arlotti insacca di testa, superando Gagno. 

Nella ripresa, il Modena non riesce a reagire allo svantaggio, nonostante i cambi di mister Mignani, che inserisce, nell’intervallo, Boscolo Papo per Rabiu e al 64’ Spaviero e Pezzella per Spagnoli e Rabiu. Al 66’, arriva il raddoppio del Rimini: cross dalla sinistra di Palma e il neoentrato Ventola è bravo a prendere il tempo alla difesa canarina e a battere Gagno, firmando il 2-0. Mignani inserisce anche Bearzotti e Rossetti per Laurenti e Ferrario, ma la situazione non cambia e il risultato rimane fermo sul 2-0 fino al termine del match. 

Netto passo indietro per i canarini, che rimangono, così, a quota 37 punti in classifica, in vista delle due partite casalinghe consecutive contro Sudtirol e Arzignano. 

 

Il tabellino: 

Rimini-Modena 2-0 

Reti: 41’ Arlotti, 66’ Ventola 

Rimini (4-3-1-2): Meli; Ambrosini (74’ Picascia), De Vito, Codromaz, Silvestro; Calamai, Palma, Remedi; Cigliano (54’ Montanari); Arlotti (63’ Ventola), Gerardi (74’ Ortolini) A disposizione: Barone, Sala, Santovito, Semprini, Picascia, Messina, Cavallari, Pari, Paramatti. Allenatore: Giovanni Colella. 

Modena (4-3-1-2): Gagno; Mattioli, Stefanelli, Ingegneri, Varutti; Davì (64’ Pezzella)Rabiu (46’ Boscolo Papo), Laurenti (70’ Bearzotti)Tulissi; Spagnoli (64’ Spaviero), Ferrario (74’ Rossetti)A disposizione: Pacini, Narciso, GironZaroPolitti, De Grazia. Allenatore: Michele Mignani. 

Arbitro: Sig. Cascone di Nocera Inferiore (Assistenti: Melchiorre-Bahri). 

Note: Ammoniti: Ambrosini (R)Rabiu (M), Cigliano (R), Remedi (R), Pezzella (M). 

 

Simone Guandalini

Foto: wikipedia

Fantacalcio, i nostri immancabili consigli

Joao Pedro. L’attaccante brasiliano sta vivendo la miglior stagione della sua carriera, davanti a sé troverà il Napoli, reduce dalla sconfitta con il Lecce in campionato : incisivo !

Falco. Momento d’oro per il giallo rosso. Il goal al Napoli, le conferme e la fiducia di Liverani, davanti a sé troverà la Spal in emergenza, può essere una buona pedina per il rush finale.

Zapata, il colombiano è tornato al gol dopo l’ infortunio, deve trovare la sua costanza da bomber vero. Davanti a sé troverà la Roma in piena crisi di risultati, bonus garantito.

Foto Lorenzo Galeotti.

Rimini-Modena, i convocati di mr. Mignani

Derby d’Emilia Romagna valido per la ventiseiesima giornata di serie C girone B. Si gioca in anticipo di sabato quindici febbraio alle 15:00 al Romeo Neri di Rimini. I romagnoli ultimi in classifica, vengono da due pareggi contro Carpi e Gubbio. Il Modena ha ritrovato il sorriso battendo al fotofinish nello scontro diretto la Samb. Vietato abbassare la guardia, e giocare per dare continuità e entusiasmo al gioco e al risultato.

Ecco in seguito i convocati di mr. Mignani

Portieri: Riccardo Gagno, Antonio Narciso, Francesco Pacini.

Difensori: Maxime Giron, Andrea Ingegneri, Emanuele Politti, Nicola Stefanelli,  Mickael Varutti, Giovanni Zaro.

Centrocampisti: Enrico Bearzotti,  Andrea Boscolo Papo, Lorenzo De Grazia, Guido Davì,  Gianluca Laurenti, Alessandro Mattioli, Mattia Muroni, Salvatore Pezzella, Mario Rabiu,  

Attaccanti: Carlo Emanuele Ferrario, Bruno Gomes,  Simone Rossetti, Alberto Spagnoli, Tommaso Spaviero, Tiziano Tulissi, Felipe Sodinha.

Foto add. stampa Modena.

Verso Sassuolo-Parma, concentrazione nero verde

Vinto un derby se ne gioca un altro : domenica arriva al Mapei un Parma voglioso di tornare al successo dopo la sconfitta interna con la Lazio. I nero verdi si godono un bel momento di forma, due vittorie consecutive, e una buona classifica.

Magnanelli e compagni al lavoro al Mapei Center, partendo dai test fisici/atletici, poi tecnico-tattica, partitelle e metabolico.

Chiriches e Tripaldelli a parte, per Traorè invece distorsione alla caviglia in allenamento.

Fonti e foto sito Sassuolo, dal vivo.

Foto Wikipedia.

Ostrava-Modena 1-3, gialli ai quarti di Coppa CEV

Arriva il passaggio del turno, dopo una vittoria netta nell’andata dei quarti di Coppa CEV, Modena oggi espugna la Sport Halla Sareza di Ostrava in Repubblica Ceca.

In un palazzo sold out, che si concede l’onore di ospitare Modena, la squadra di casa allenata da coach Vaclavic scende in campo così. In palleggio Podlesny, come schiacciatori il trio formato da Dvorac, Ihnat e Janku. Sedlacek e Marcyniak al centro chiudendo con Sobczak libero.

Andrea Giani con mezza qualificazione in tasca fa ampio turn-over. Christenson in regia. Pinali, Kaliberda, Estrada schiacciatori. Mazzone, Bossi al centro. Rossini libero. Entrano Salsi e Iannelli.

Partita che comincia forte per Modena, vince senza troppi problemi i due set iniziali con le schiacciate di Estrada e Pinali, e l’esperienza di Kaliberda. Parziali finali 19-25, 20-25 e passaggio del turno in tasca.

Reazione d’orgoglio per l’Ostrava, che vince il terzo set, molto combattuto. Nella prima parte i padroni di casa sono avanti a più riprese fino a un positivo 10-6, Modena in scia, ma qualche disattenzione porta la gara sul 1-2, giusto da almanacco ( 25-23 Ostrava ).

Per Modena nel terzo e nel quarto set spazio anche per Salsi, che ha un ottimo impatto alla partita e Iannelli, molto emozionato. La partita si chiude con un 25-9 finale nel quarto set molto pesante. Modena vola ai quarti di Coppa CEV, che si giocheranno a fine mese, da decidere solamente l’avversario, AVANTI TUTTA !

Foto add. stampa Modena.

Ferrari SF1000, un gioiello sempre più cool

Cool, è il sinonimo della monoposto da Formula Uno per l’imminente inizio di campionato mondiale. E’ stata presentata ieri a Reggio Emilia la Ferrari SF1000, che vedrà protagonisti Leclerc e Vettel, per provare a ritornare ai massimi livelli.

L’anno scorso la rossa di Maranello ha visto momenti di buio, alternati a momenti strabilianti soprattutto con Leclerc, baby talento monegasco, Vettel invece, fungerà da veterano per aiutare il primo nella crescita, dotato di un potenziale clamoroso.

Intanto circa l’inizio del mondiale, si sa purtroppo, che il gran premio cinese è stato momentaneamente annullato per i noti motivi di salute : c’è pericolo per tutto il circuito, dai piloti, agli staff, ma soprattutto per i numerosissimi tifosi. Se possibile e necessario, il gran premio si potrà disputare a fine campionato, cosa che tutti noi ci auguriamo.

La Ferrari concludendo ha fame di vittorie, vuole trovare continuità e brillantezza nel risultato, che mancano ormai da troppo tempo dalle parti di Maranello.

Foto Wikipedia.

Verso il derby contro il Parma, quasi tutti al lavoro

Vinto un derby, se ne gioca un altro. Espugnato il Mazza di Ferrara il Sassuolo domenica gioca subito un altro derby al Mapei contro il Parma. Giallo blu stanno giocando un grande campionato, molto equilibrato su tutti i fronti.

Per il Sassuolo buon inizio di anno, cercando di ottenere la salvezza il prima possibile, senza troppe illusioni.

Allenamento tra forza, palestra e metabolico al Mapei Center. Mr. De Zerbi sta recuperando diversi giocatori : a parte Chiriches e Tripaldelli.

Fonti e foto sito Sassuolo dal vivo.

Fantacalcio, la nostra serie A sta tornando ad altissimi livelli !

Il 23esimo turno di Serie A, si apre con la vittoria a sorpresa del Bologna all’Olimpico di Roma. Decidono la partita la doppietta di Barrow e la rete di Orsolini. Vince in rimonta l’Atalanta di Gasperini, che va in svantaggio nel primo tempo con il ritorno al gol di Chiesa, al quale rispondono le reti di Zapata e Ruslan.

Crisi senza fine per il Torino, nonostante il cambio in panchina, Longo al debutto davanti ai propri tifosi, esce sconfitto per 1-3 dalla Sampdoria. L’ultimo match del sabato sera, si apre con il clamoroso scivolone esterno della Juventus contro il Verona. La squadra di Sarri è la prima ad andare in vantaggio, con il solito Ronaldo a segno da 10 giornate consecutive. Successivamente Borini e Pazzini su calcio di rigore, ribaltano la partita. Ora il Verona è sesto, virtualmente in Europa League.

Vince in rimonta il Sassuolo, che nel derby emiliano con la Spal, ribalta il risultato con Caputo e il solito Boga ( 1-2 ). Crolla in casa ancora una volta il Napoli di Gattuso, sotto i colpi di un Lecce in cerca di punti salvezza. Alla doppietta di Lapadula e la rete di Mancosu, rispondono Milik e Callejon( 2-3 ). Le rondinelle del Brescia pareggiano 1-1 in casa contro l’Udinese. 

Vincono Genoa e Lazio, che resta in scia dei primi a posti, a -1 da Juventus e dall’inter. A Parma decide la rete di Caicedo. La domenica di Serie A si conclude con la vittoria nel derby della madonnina a favore dell’Inter, che rimonta lo svantaggio iniziale di Rebic e Ibrahimovic. L’Inter a segno con un eurogoal di Brozovic (capitano), la rete di Vecino ( 2 gol negli ultimi 3 derby ), la rete di De Vry ( 2 gol negli ultimi 3 derby) e il solito Lukaku( 2 gol nei suoi primi 2 derby ).

Articolo Francesco Evangelisti, foto Lorenzo Galeotti.

Serie C, risultati e classifica 25° giornata

Risultati :

Fano-Feralpi Salò 1-2 ; Vis Pesaro-Vicenza 1-1 ; CARPI-Reggiana 5-1 ; MODENA-Samb 1-0 ; Fermana-Sudtirol 2-1 ; Virtus Verona-Imolese 0-0 ; CESENA-Padova 1-1 ; Ravenna-Padova 0-1 ; Gubbio-Rimini 1-1 ; Arzignano-Triestina 2-2

La classifica :

Vicenza 57 ; Reggiana 51 ; CARPI 50 ; Sudtirol 45 ; Padova 44 ; Feralpi Salò 43 ; Piacenza 41 ; MODENA 37 ; Triestina 34 ; Samb 33 ; Virtus Verona 30 ; Fermana 29 ; Vis Pesaro, CESENA 27 ; Gubbio 26 ; Ravenna 24 ; Imolese 23 ; Arzignano 22 ; Fano 18 ; Rimini 17.

Foto Wikipedia.

Carpi-Reggiana 5-1 festa bianco rossa nel derby

Venticinquesima giornata di serie C girone B, e il derby Carpi-Reggiana al Cabassi. Si è giocato ieri alle 15:00 in una bellissima cornice di pubblico, visti come da copione i numerosissimi tifosi provenienti da Reggio Emilia.

Mr. Riolfo carichissimo per l’occasione mette in campo questi undici. In porta Nobile, protetto dai quattro difensori Pezzi, Sabotic, Ligi e Sarzi Puttini. Centrocampo a tre formato da Saber, Simonetti, Maurizzi. Infine Saric dietro le punte Cianci e Biasci.

Il Carpi passa in svantaggio al ventiduesimo per merito di un rigore di Zamparo per la Reggiana. Reazione d’orgoglio clamorosa per i ragazzi di mr. Riolfo, che fanno una manita agli ospiti, con una tripletta di Cianci e una doppietta di Biasci, l’attacco bianco rosso è ufficialmente tornato e il Carpi torna a respirare nelle posizioni nobili della classifica.

CARPI-REGGIO AUDACE 5-1

Reti: 22’ rigore Zamparo, 32’pt, 10’st e 22’st Cianci, 49’pt e 36’st rigore Biasci

CARPI (4-3-1-2): Nobile, Pezzi, Sabotic, Ligi, Sarzi Puttini (6’st Varoli); Saber (38’st Carta), Simonetti, Saric; Maurizi (38’st Fofana); Biasci (38’st Mastaj), Cianci (28’st Carletti).

A disposizione: Rossini, Celeste, Bellini, Jelenics, Boccaccini, Tommasone.

Allenatore: Riolfo

REGGIO AUDACE (3-4-1-2): Venturi, Spanò, Rozzio (31’st Espeche), Martinelli; Kirwan (1’st Libutti), Varone, Rossi (10’st Valencia), Lunetta (13’st Scappini); Radrezza (29’st Zanini); Kargbo, Zamparo.

A disposizione: Voltolini, Favalli, Serrotti, Brodic, Pellizzari.

Allenatore: Alvini

Arbitro: Santoro di Messina, assistenti Salvalagno di Legnano e Vitali di Brescia

Note: espulso al 35’st Spanò; ammoniti Sarzi Puttini, Rossi, Biasci, Nobile, Saber, Stefanelli (dg Carpi), Maurizi, Ligi, Varone; recupero 4’ primo tempo e 3′ secondo tempo

Fonti e foto sito Carpi.

Parma-Lazio 0-1, ducali sconfitti a testa alta

Sconfitta amara per gli emiliani, che abbandonano momentaneamente la zona Europa. Per i ducali nel prossimo turno il derby esterno contro il Sassuolo, reduce è reduce da due vittorie consecutive. La Lazio grazie a questa vittoria si porta a -1 dalla vetta, e il prossimo turno affronterà l’Inter.

Il Parma si schiera con il consueto 4-3-3, Colombi in porta, Bruno Alves e Iacoponi
in mezzo, completano la linea difensiva Gagliolo e Darmian. Davanti alla difesa il
play è Brugman con ai lati la qualità di Hernani e Kurtic. Davanti un tridente mobile
con Kucka e Caprari alle spalle di Cornelius.


La partita è molto equilibrata, scarseggiano le occasioni, invece sono tanti invece i duelli in
mezzo al campo. Luis Alberto arretra il suo raggio d’azione per permettere alla
squadra di Inzaghi di avere un palleggio più fluido. Sul finire del primo tempo
arrivano le prime occasioni da gol, Marusic impegna severamente Colombi, che al
41° minuto deve capitolare sul destro di Caicedo su un cross proveniente da destra.
Si va al riposo con il vantaggio bianco celeste.


Nel secondo tempo Il Parma entra in campo con un altro piglio, dopo cinque minuti è
Gagliolo sul secondo palo ha impegnare Strakosha. Dal corner seguente dopo una
serie di rimpalli la palla arriva a Caprari, che scaglia una gran botta sotto la
traversa, Strakosha è strepitoso ad alzare sopra la traversa.


I ducali assediano l’area laziale, ma non riescono a scardinare la linea difensiva
laziale. A due dal 90esimo il subentrato dalla panchina Sprocati conclude da fuori area
spendendo la palla di poco alta. Poco dopo regolamentare il Parma reclama un rigore, per causa di un’irregolarità di Acerbi, ma niente da fare, Lazio graziata.

La Lazio espugna il Tardini, e si avvicina alla vetta della classifica. Il Parma invece dovrà ripartire dall’ottima prestazione per affrontare al meglio il derby emiliano contro il Sassuolo.

Articolo Giorgio Campisi, foto sito Parma.

Il bianco nero Emanuele Valeri nel post partita : " Un punto d'oro . "

A fine gara Emanuele Valeri sottolinea il valore del pareggio acciuffato in extremis contro una delle squadre più forti del campionato. “E’ un punto importante che ci teniamo stretto perché può valere tanto in ottica salvezza. Dopo lo svantaggio c’è stata una grande reazione: lì abbiamo pensato che non meritavamo di perderla e siamo ripartiti a testa bassa”.

Specie nella ripresa il difensore romano è diventato una spina nel fianco sinistro dei veneti: “Nel primo tempo trovavamo più spazi sulla destra e io restavo più dietro anche perché avevo di fronte uno come Zecca che è un avversario ostico se parte in contropiede. Nel secondo tempo avevo più birra di altri e abbiamo creato pericoli da quella parte. Per quanto mi riguarda, con il modulo diverso, qualcosa è cambiato perché da quarto di difesa ho più responsabilità in copertura mentre prima ero più offensivo”.

Dopo aver affrontato cinque squadre che gli stanno davanti in classifica, domenica il Cesena è atteso da uno scontro diretto: “Non dobbiamo abbassare l’attenzione ma continuare su questo ritmo, anzi fare ancora di più perché con l’Imolese sarà una sfida salvezza e sarà ancora più difficile rispetto a quella di oggi”.

Fonti e foto, sito Cesena e Wikipedia.