Modena-Fermana, le pagelle giallo blu

Modena 5,5

Gagno 6 ; Perna 5,5 ; Stefanelli 5,5 ; Cargnelutti 5 ; Mattioli 6 ; Rabiu 6,5 ; Pezzella 6,5 ; Laurenti 5 ; Varutti 5,5 ; Sodinha 5,5 ; Ferrario 6

Sostituzioni :

Laurenti  Rossetti ( Rossetti 5  )

Mattioli Bearzotti ( Bearzotti 5)

Cargnelutti-Politti ( Politti 5,5 )

Rabiu-Boscolo Papo ( Boscolo Papo s.v )

Stefanelli-Ingegneri ( Ingegneri s.v )

Zironelli 5

Foto pagina FB Modena.

Modena-Fermana 1-1, Persia rovina la festa

Modena-Fermana, si gioca di lunedì sera al Braglia, il posticipo della decima giornata. I canarini di mr. Zironelli scendono così in campo : Gagno in porta, Cargnelutti, Perna e Stefanelli in difesa. Centrocampo composto da Pezzella, Laurenti, Mattioli, Rabiu, Varutti, con Sodinha e Ferrario a completare l’ undici titolare.

Inizia la partita alle 20:45 e Modena gioca disinvolto a tratti, ma non è completamente letale. Tra i più propositivi Sodinha, con le sue giocate da carioca, Rabiu, mostratosi diligente in campo, Pezzella e soprattutto Ferrario, in crescita.

Le squadre si studiano, ritmo piacevole, Modena all’ attacco, ma non punge. Termina 0-0 il primo tempo.

Secondo tempo più emozionante, diverse perdite di tempo, e le solite girandole di cambi, in più il gioco interrotto a tratti. Per i gialli subentrano Rossetti, Bearzotti, Politti , Boscolo Papo e Ingegneri. Cambi che non saranno incisivi.

Il Modena parte bene nel secondo tempo con un goal dalla distanza di Pezzella al secondo minuto, Gemello non può nulla. I canarini spinti dalla curva provano a chiuderla, ma al quattordicesimo per la Fermana Persia segna il goal del pareggio e pubblico un po’ contrariato.

Si gioca a viso aperto, ma nessuna delle due squadre trova il goal vittoria, dopo cinque minuti di recupero il signor. Pascarella fischia tre volte 1-1. La settimana di passione è appena cominciata, si gioca a Carpi e di nuovo in casa con la Reggiana, mai darsi per vinti !

Foto dal vivo.

Atletica, on the road

Fine settimana con alti e bassi per gli atleti di casa Fratellanza in maglia gialloblù o in forza ai gruppi sportivi militari. Simone Colombini detta legge tra gli italiani al Giro dei Tre Monti di Imola, mentre Christine Santi è tra le protagoniste a Giussano. Giornata no, invece, per Alessandro Giacobazzi che non ha concluso la prova ai campionati italiani di mezza maratona in Sicilia.

Colombini a Imola


Ad Imola la gara su strada ha visto il pavullese Simone Colombini chiudere come terzo assoluto e primo tra gli italiani. La prova di 15,300 chilometri era composta di una prima parte in salita per raggiungere la cima della collina, e i restanti chilometri in discesa. La gara ha visto i due africani presenti nella starting-list partire ad un ritmo davvero sostenuto, ritmo successivamente calato nella parte in salita, dove Colombini ha riattaccato il gruppo di testa. La discesa ripida ha però visto il portacolori della Fratellanza mettere in prima fila la prudenza, lasciandosi sfilare per poi chiudere terzo la gara.

Santi a Giussano


Christine Santi a Giussano, nei pressi di Milano, ha ben figurato nei 9,800 chilometri su strada. Il percorso si destreggiava su un giro di circa tre chilometri da ripetere 3 volte, e il gruppo delle partenti era al livello di un campionato italiano su strada. La Santi ha militato nel gruppo di testa; gara a ritmi regolari, una buona progressione, che l’ha vista cambiare andatura sul finale : quinto posto alle spalle di Martina Merlo, Silvia Soggiorni, Anna Spagnoli e Ludovica Cavalli. La Santi, soldatessa ex portacolori della Fratellanza, ha quindi portato a termine una buona gara in vista degli appuntamenti futuri.

Giacobazzi giornata no


Lo specialista delle lunghe distanze Alessandro Giacobazzi ha dovuto fare i conti con una delle giornate che ogni atleta vorrebbe eliminare dal suo storico. Il pavullese ai campionati italiani di mezza maratona, infatti, ha dovuto fermarsi a metà gara. L’appuntamento per lui sarà a fine novembre dove tornerà a correre la maratona.

Fonti e foto add. stampa Fratellanza.

Modena Rugby, una netta vittoria al debutto casalingo

Tabellino:

Giacobazzi Modena Rugby 1965-Rugby Jesi 31-10

Marcature: 2’ meta Esposito tr Esposito, 7’ cp Santarelli, 15’ meta Cojocari nt, 23’ meta Santini tr Santarelli, 28’ meta Silvestri tr Esposito; 44’ meta Trotta nt, 73’ meta Debortoli tr Cuoghi.

Giacobazzi Modena: Biskupec; Pianigiani, Trotta, Cremonini, Petti (21’ Pedrielli); Silvestri (72’ Uguzzoni), Esposito (55’ Cuoghi); Covi, Cojocari, Di Pascale; Parmeggiani (47’ Venturelli M.), Dormi (63’ Debortoli); Righi (55’ Malisano), Rizzi (55’ Rodriguez), Morelli. All. Rovina.

Rugby Jesi: Martinelli; Carosi, Fanesi, Pulita, Renzi; Santarelli, Tarini; Sanchioni, Scavone, Filipponi; Loccioni, Albani; Bruciaferri, Piergirolami, Santini. A disposizione: Amendola, Bimbo, Cappuccini, Santoni, Pirliteanu, Coppari, Trillini. All. Fagioli M.

Arbitro: Lucio Lasagni (Arezzo).

Note: Spettatori: 400 circa. Ammoniti: 30’ Piergirolami (Jesi), 65’ Venturelli M. (Giacobazzi Modena). Risultato primo tempo: 19-10. Calci: Esposito (Giacobazzi Modena) tr 2/4, Cuoghi (Giacobazzi Modena) cp 0/1, tr 1/1, Santarelli (Rugby Jesi) cp 1/1, tr 1/1. Punti conquistati in classifica: Giacobazzi Modena 5, Rugby Jesi 0.

Fonti e foto add. stampa Modena Rugby.

Modena Volley, risultati e classifica 1° giornata

Risultati :

Civitanova-Piacenza 3-0 ; Modena-Padova 3-0 ; Verona-Sora 3-0 ; Monza-Milano 0-3 ; Ravenna-Trento 0-3 ; Latina-Perugia 2-3

La classifica :

Modena, Verona, Trento, Civitanova, Milano 3 ; Perugia 2 ; Latina 1 ; Monza, Piacenza, Ravenna, Sora, Padova 0

Riposa Vibo Valentia.

Modena Volley, vittoria da tre punti al debutto

Prima di campionato al Pala Panini, Leo Shoes Modena Volley debutta contro la Kioene Padova. Andrea Giani sceglie la miglior formazione : Christenson, Zaytsev, Bednorz, Anderson, Mazzone, Holt e Rossini.

Padova risponde con Travica, Hernandez, Ishikawa, Barnes, Polo, Volpato, Danani.

Formazione veneta, allenata da Baldovin scende in campo intimorita contro Modena in totale controllo, che inizia il campionato con un 3-0 convicente.

I tre americani giallo blu in gran sintonia., soprattutto Chrisentson-Holt a tratti indomabili. Anderson gradito ritorno, belle giocate e tanti applausi. Zaytsev straripante. nominato MVP. Prestazione più che positiva anche Bednorz e Mazzone. Rossini puntuale e sicuro.

Ingressi in campo per Pinali, osannato, Bossi e Kaliberda.

Nel Padova c’è poco da salvare, se non Hernandez per la quantità di attacchi, e Ishikawa, Travica in difficoltà, troppa Modena nel proprio Tempio.

Parziali finali dei set 25-21 ; 25-19 ; 25-15, Zaytsev MVP.

Sassuolo-Inter, le pagelle nero verdi

Consigli 5,5 Marlon 5, Muldur 5, , Peluso 5, Tripaldelli 5, Duncan 6, Magnanelli 6, Obiang 6 , Traorè 6, Berardi 6, Caputo 6,5

Sostituzioni :

Obiang-Boga ( Boga 6,5 )

Traorè-Djuric ( Djuricic 6,5 )

Muldur-Tolijan ( Tolijan 5 )

Foto Wikipedia.

Sassuolo-Inter 3-4, partita infinita al Mapei

L’inter di Antonio Conte esce dal Mapei Stadium con i tre punti, non senza faticare contro un Sassuolo sicuramente cresciuto dal punto vista caratteriale, ma che difetta ancora nella fase difensiva.

Infatti è la squadra nero azzurra a passare in vantaggio dopo neanche due minuti, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, Lautaro è bravo ad indovinare la traiettoria vincente con un tiro a giro che spiazza Consigli.

L’argentino potrebbe raddoppiare poco dopo, ma prima, indirizza il pallone a lato di Consigli, e gli viene annullato un gol per fallo di Lukaku in attacco.

Il Sassuolo non sembra aver accusato il colpo, e spinto da una cornice di pubblico gremito per l’occasione, trova il gol del pareggio con Berardi, bravo a finalizzare il contropiede neroverde.

L’inter subisce il colpo, e il Sassuolo capisce che può affondare : la squadra di De Zerbi prova a trovare la rete del vantaggio, prima con Traorè dalla distanza, poi con Caputo, al quale viene annullato un gol.

Al trentottesimo del primo tempo sale in cattedra Lukaku, dopo una partita di sacrificio e tanti errori, riesce a liberarsi tra le maglie nero verdi, e gira la palla alle spalle di Consigli, portando l’inter sul momentaneo vantaggio.

Ancora Lukaku, stavolta a fine primo tempo trasforma il calcio di rigore con estrema freddezza, spiazzando Consigli.

Cosi dunque si va al riposo, con un parziale di 1-3 a favore dell’Inter, che si è dimostrata cinica e quadrata, con un Lukaku determinante, al cospetto di un Sassuolo che gioca bene, costruisce, ma che evidenzia i soliti limiti a livello difensivo. Limiti che si possono individuare oltre che nella stessa ”fase”, ma sopratutto per una carenza di difensori di spessore.

L’avvio del secondo tempo è sulla falsa riga del primo, entrambe le squadre giocano e propongono calcio, il solito Lautaro è impreciso davanti alla porta, e Traore non riesce a superare ancora una volta dalla distanza Handanovic.

Al minuto settanta, Barella viene steso in area di rigore nero verde e Giacomelli indica il calcio di rigore a favore dell’inter, che Lautaro trasformerà in rete, fissando il risultato sul 1-4 in favore dei nero azzurri. Risultato ingiusto per la squadra di De Zerbi, che merita qualcosa in più.

Esce Lautaro e la partita cambia, sopratutto per i meriti del Sassuolo, che accorcia le distanze poco dopo, al settantaquattresimo con Djiuricic, che finalmente concretizza la grande mole di gioco che il Sassuolo nel secondo tempo produce.

Conte non legge bene la partita, e l’Inter con il passsare dei minuti si schiaccia sempre di più a ridosso della propria area, sotto gli attacchi costanti dei neroverdi.

Il Sassuolo continua ad attaccare anche prendendosi dei rischi in contropiede, ma è Boga a otto dal novantesimo a trovare il gol del 3-4, con una splendida azione in solitaria, che ricorda il gol del Papu nella giornata precedente.

Il Mapei è incandescente, il pubblico ci crede e vuole a gran voce il gol del pareggio, anche per onorare la scomparsa del Patron Squinzi, negli spalti sponda interista cresce la paura della remuntada.

Tuttavia non c’è più tempo, e dopo un secondo tempo all’attacco da parte del Sassuolo, l’Inter esce con il bottino pieno, la differenza in campo è stata fatta da due top player: Lautaro e Lukaku.

Il Sassuolo ha poco da recreminare, di fronte a se ha trovato una grande squadra, nonostante ciò ha dimostrato di potersela giocare a testa alta con chiunque, anche se sono ancora troppo gravi le amenesie difensive e la mancanza di cattiveria agonistica, che spesso fa la differenza.

Nonostante il risultato, la prestazione fa ben sperare, sopratutto in vista della trasferta di Verona, contro una delle squadre più in forma del campionato, match che potrebbe risollevare la squadra di De Zerbi.

Fonti e foto dal vivo.

Carpi-Fano 2-0, le pagelle dei biancorossi

Carpi 7 

Nobile 6; Rossoni 6, Sabotic 6, Ligi 6,5, Lomolino 6 (Clemente s.v.); Saber 5,5 (Biasci 7), Pezzi 6 (Fofana s.v.), Carta 5,5; Saric 6 (Simonetti s.v.), Jelenic 6,5 (Carletti s.v.); Vano 6,5. 

Allenatore: Giancarlo Riolfo 6,5

 

Foto dal vivo 

Biasci e Jelenic lanciano il Carpi al terzo posto: Fano sconfitto 2-0

Decima giornata del campionato di Serie C 2019-2020 per il Carpi, che, nel giorno dei festeggiamenti per i 110 anni di storia, dopo l’importante successo esterno sul campo del Gubbio (1-2), cerca la vittoria contro il Fano, in vista del derby contro il Modena, che si disputerà, al Cabassi, giovedì 24 ottobre. Il Fano, quattordicesimo in classifica e reduce da un pareggio senza reti contro il Rimini, vuole ottenere punti fondamentali per la salvezza. L’arbitro della gara è il sig. Di Marco di Ciampino. 

Allo stadio Cabassi, la prima frazione di gioco è piuttosto equilibrata, anche se sono i padroni di casa a fare la partita, faticando, però, a rendersi pericolosi. Le occasioni più ghiotte capitano a Vano, autore di un ottimo primo tempo, che vede il suo colpo di testa su cross dalla destra respinto da Viscovo, e a Jelenic, che, lanciato direttamente da rinvio di Nobile, tenta un pallonetto che finisce di poco alto. Il Fano si fa vedere dalle parti di Nobili solamente con Baldini, che rientra sul destro e calcia dal limite, trovando la deviazione della difesa biancorossa. Al 35’, l’episodio che dà la svolta alla partita: Di Sabatino riceve il secondo giallo e lascia in dieci il Fano. 

Nella ripresa, i ritmi rimangono molto bassi ed entrambe le squadre faticano in fase di impostazione. Il Carpi prova ad approfittare della superiorità numerica, mentre il Fano si chiude nella propria metà-campo con un arroccato 4-4-1. Per sbloccare la partita è decisiva una mossa di Riolfo: al 62’ entra Biasci per Saber, con Saric che si abbassa sulla linea dei centrocampisti, e sei minuti più tardi, proprio il numero 28 biancorosso segna la rete dell’1-0 con un preciso diagonale dalla sinistra. Per Biasci è la seconda terza rete stagionale, la seconda, consecutiva, in campionato. Il Fano è alle corde e, al 75’, arriva il meritato raddoppio: Vano viene atterrato in area da Diop e Jelenic trasforma con freddezza il rigore che vale il doppio vantaggio. Poco dopo la rete, Jelenic e Lomolino lasciano il posto a Carletti e Clemente. Nel finale, il Fano si fa vedere dalle parti di Nobile con Di Francesco, che manda alto da pochi passi su azione da calcio piazzato. Nel finale, Riolfo da spazio anche a Simonetti e Fofana, che entrano per Pezzi e Saric, ma il risultato non cambia.

Il Carpi si issa, così, al terzo posto in classifica, a quota 20 punti, dietro a Padova e Vicenza, in attesa del derby contro il Modena, in programma giovedì al Cabassi.

 

CARPI-FANO 2-0 

Reti: 68’ Biasci, 75’ rig. Jelenic 

CARPI (4-3-2-1); Nobile; Rossoni, Sabotic, Ligi, Lomolino (77’ Clemente)Saber (62’ Biasci), Pezzi (86’ Fofana), Carta; Saric (86’ Simonetti)Jelenic (77’ Carletti); Vano. A disposizione: Rossini, Varoli, Pellegrini, Van Der Hejiden, Maurizi, Mastaj, Boccaccini. Allenatore: Giancarlo Riolfo. 

FANO (4-3-3): ViscovoTofanari (76’ Ricciardi), Di Sabatino, Diop, De Vito; Paolini, Marino (76’ Di Francesco), Parlati; Kanis (46’ Carte), Barbuti, Baldini. A disposizioneFasolinoBoccioletti, Giorgini, Tassi, Sapone, Venditti, SarliBeduschiAllenatore: Gaetano Fontana. 

Arbitro: Sig. Di Marco di Ciampino (Assistenti: Collavo-Marchetti). 

Note: Ammoniti: Lomolino (C), Paolini (F), Saber (C), Fontana (allenatone Fano). Al 35’, espulso Di Sabatino (F) per doppia ammonizione. 

 

 

Foto dal vivo

Modena Futsal, cinque su cinque !

Sa solo vincere il Modena del Futsal. Cinque vittorie su cinque in campionato, e testa della classifica al sicuro. Ospite al Palamadiba ieri, il Russi Calcio a cinque, neo promossa, usciti sconfitti a testa alta contro un cinico Modena, più completo.

Termina quindi 2-1 una gara di grande carattere da parte dei padroni di casa, che hanno superato diverse difficoltà come riporta il portiere gialloblu nell’ intervista post-partita. Prestazione fondamentale a livello collettivo, dal portiere alla fase offensiva, fino alla panchina e al pubblico, sempre più meraviglioso. Consapevolezza e continuità al gioco e al risultato, contro una squadra che può fare togliersi belle soddisfazioni.

Modena primo in classifica a quindici punti, dietro a meno due il Balca a tredici.

Testa al prossimo impegno contro il Baraccaluga, per continuare un inizio di campionato esaltante, e la voglia di continuare di questo passo fino alla fine.

Fonti e foto pagina FB Modena Calcio a cinque.

Moto GP, Marquez vince anche in Giappone

Moto3 : capolavoro tattico di Lorenzo dalla Porta, che vince in volata su Arenas e Vietti, nel giorno in cui i due avversari nel mondiale cadono. Prima Arbolino poi Canet si auto eliminano dalla corsa, e sarebbe stato sufficiente raccogliere qualche punto in più. Lorenzo con la voglia ed i mezzi, ha vinto, portandosi ad un soffio dal titolo a tre gare dalla fine.


Moto2 : pole position e Vittoria per Luca Marini, che replica la gara precedente, ma con un pizzico di malizia in più, lascia davanti Luthi ( che arriverà secondo ) a metà gara per poi riprendere il comando in sicurezza nel finale. Terzo Martin su Ktm alla primo podio in Moto 2.


Motogp : Marquez,  ancora lui e, sempre più forte le azzecca tutte. Parte davanti con la gomma posteriore media, ed il solo Quartararo prova a resistere centrando il secondo posto, al terzo gradino del podio arriva Dovizioso, dopo una bella rimonta. Disastroso Rossi, che cade mentre disputa la dodicesima posizione con Petrucci e con la gomma uguale a quella di Marquez. 

Foto Wikipedia.

Carpi-Fano, i convocati di mr.. Riolfo

Centodieci anni di storia e non sentirli. Il Carpi ha iniziato alla grande l’ anno del riscatto dopo una stagione terribile in cadetteria. Fine di un ciclo e voglia di ripartire : rosa ampia, allenatore affidabile, con tanta voglia di tornare in serie B.

Si gioca domani alle 17:30 al Cabassi Carpi-Fano, da non sottovalutare, in attesa del derby contro il Modena sempre in casa il 24 ottobre. Mr. Riolfo tiene concentrati i suoi e intanto ecco la lista dei convocati per la sfida contro il Fano.

PORTIERI

1 Rossini, 22 Nobile, 25 Celeste

DIFENSORI

2 Rossoni, 3 Sarzi Puttini, 6 Varoli7 Pellegrini, 13 Sabotic15 Ligi26 Lomolino29 Clemente, 33 Boccaccini

CENTROCAMPISTI

4 Carta, 5 Pezzi, 8 Saber, 10 Saric, 20 Jelenic, 23 Maurizi, 24 Grieco, 27 Fofana, 32 Simonetti

ATTACCANTI

11 Carletti17 Van der Heijden19 Vano, 28 Biasci30 Mastaj, 31 Zerbo, 34 Tommasone

Fonti e foto sito Carpi.

U.S Sassuolo, la sfida impossibile all’ Inter, i convocati

In campo domani alle 12:30 Sassuolo-Inter, la prima senza Giorgio Squinzi. Un Mapei sold out in ogni ordine di posto, per provare a fare punteggio contro la seconda in classifica.

L’ ultima giornata ha visto il rinvio di Brescia-Sassuolo, che si giocherà il diciotto dicembre, l’ Inter invece ha perso in casa contro la Juve. Entrambe con voglia di vincere, ma il Sassuolo ha infiniti motivi per vincere.

Ecco i convocati di mr. De Zerbi

PORTIERI

  • 47 Andrea CONSIGLI
  • 63 Stefano TURATI
  • 64 Alessandro RUSSO

DIFENSORI

  • 2 MARLON
  • 13 Federico PELUSO
  • 17 Mert MÜLDÜR
  • 19 Filippo ROMAGNA
  • 22 Jeremy TOLJAN
  • 33 Alessandro TRIPALDELLI
  • 35 Stefano PICCININI
  • 77 Giorgos KYRIAKOPOULOS

CENTROCAMPISTI

  • 4 Francesco MAGNANELLI
  • 8 Alfred DUNCAN
  • 10 Filip DJURICIC
  • 14 Pedro OBIANG
  • 23 Junior TRAORÈ
  • 44 Andrea GHION
  • 73 Manuel LOCATELLI

ATTACCANTI

  • 7 Jeremie BOGA
  • 9 Francesco CAPUTO
  • 11 Gregoire DEFREL
  • 18 Giacomo RASPADORI
  • 25 Domenico BERARDI

Si prevede una partita scoppiettante.

Fonti e foto sito Sassuolo.

Modena Volley, la stagione è cominciata !

Serata di gala al Pala Panini; domenica parte il campionato, e come da tradizione, sfila la rosa, 2019/20 davanti al proprio pubblico. Subito emozioni fortissime, con il commovente saluto di Antoine, che va in pensione da storico speaker modenese. Ha fatto esaltare divertire diverse generazioni di tifosi.

Presentato lo staff, è il turno della dirigenza con un trittico leggendario formato da Giani, Sartoretti e Cantagalli, brividi. Successivamente in un clima sereno e festoso sono sfilate le maglie, sempre più all’ avanguardia e ricercatissime dai tifosi gialloblu, ovunque si parli di volley.

Sfila anche lo staff, numeroso e molto competente, che rappresenta al meglio la società Modena Volley. Poi è la volta dei giocatori.

Stanchissimi dopo i lunghi viaggi post nazionali, è tempo di presentazioni. Tanti giovani, più o meno conosciuti, spiccano Pinali, Bossi e Mazzone tra i più attempati. Nuovo volto Iannelli, nel ruolo di libero, per fare la riserva del veterano Totò Rossini, nel momento del bisogno. Il vice Christenson sarà un classe ’97, Nicola Salsi, come per Iannelli per il turn over più o meno necessario. Curiosità per Estrada, baby cubano classe ‘2000 dal fisico imponente, pronto a mettersi alla prova in una nuova realtà.

E’ un Modena Volley targato USA, con Christenson, Holt e Anderson, quest’ ultimo di ritorno in Emilia per vincere ancora, e arricchire un sontuoso palmarès. Siparietto simpatico tra Giani e Kaliberda : l’ esperto schiacciatore gialloblu conosce bene Giangio, in quanto coach della nazionale tedesca.

Molto atteso come sempre Ivan Zaytsev, con gran voglia di dare il massimo, vincere con il club, e prepararsi al meglio in vista dell’ Olimpiade in Giappone. Amatissimo dai tifosi del Pala Panini Bednorz, che nonostante la giovanissima età, è una stella della pallavolo, grossa crescita in estate con la nazionale, dal potenziale stratosferico, della Polonia. Ora vuole vincere con Modena, e per Modena.

FINALMENTE SI RIPARTE !

Fonti e foto add. stampa Modena Volley.

Atletica, il programma del week end

Terminata la stagione in pista, non c’è un attimo di sosta nel calendario dell’atletica italiana. A farla da padrone sono le gare su strada, ed in questo weekend spiccano i campionati italiani di mezza maratona, in programma domenica a Palermo. A sfidarsi gli specialisti della distanza nelle categorie Juniores, Promesse e Assoluti sia al maschile che al femminile. A difendere i colori modenesi in gara Alessandro Giacobazzi, approdato ormai da un anno dalla Fratellanza al gruppo sportivo militare dell’ Aereonautica. Per il pavullese, nella categoria assoluta dal 2009, sarà una sfida complicata, contro i grandi interpreti di questa specialità a partire dal campione in carica Ahmed El Mazoury dell’Atletica Casone Noceto. Inoltre il programma prevede il via della gara femminile alle ore 9.30, mentre alle 9.35 partirà il gruppo dei migliori uomini. Un unico giro su terreno pianeggiante, ad eccezione di un paio di ascese fino alla quota massima di 80 metri che gli atleti dovranno affrontare nella prima parte di gara.

Le altre gare su strada

Folto come sempre il programma di gare su strada su tutto il territorio italiano, ma pochi gli atleti giallo blu, che gareggeranno. Ancora una volta vedremo testare la gamba su una distanza superiore rispetto alla scorsa settimana, Simone Colombini. Il mezzofondista, rientrato proprio pochi giorni fa in maglia Fratellanza, affronterà domenica il 51° Giro dei Tre Monti, una gara della lunghezza di 15.3 chilometri ormai storica in quel di Imola. La gara prenderà il via e si concluderà all ’interno dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Domani l’ora della portacolori dell’Esercito Christine Santi a Giussano nel 1° Memorial Sergio Pozzoli. La manifestazione, una gara sui dieci chilometri, vedrà schierate al vie diverse tra le migliori interpreti italiane e sarà sicuramente un test probante in vista dei futuri impegni.  

Fonti e foto add. stampa e pagina FB Fratellanza.

Jelenic, in vista del doppio turno casalingo : ” Stiamo giocando bene in un girone molto complicato . “

Periodo molto positivo, ma soprattutto zeppo di impegni per il Carpi. Domenica si gioca contro il Fano, e la tanto attesa festa dei 110 anni di storia del club. Non è finita qua, giovedì ventiquattro il derby sempre in casa la sfida contro il Modena, partitissima.

Il Carpi è partito forte, ha la rosa ampia e allenatore preparato, sperando che possa continuare su questi ritmi, da play-off sperando di trovare ulteriori jolly nel mercato invernale. Il girone si sta rilevando intensissimo e molto complicato.

Ecco le dichiarazioni di Jelenic circa il suo momento :

“Mi sento bene, mi alleno con la squadra da qualche settimana e l’infortunio al flessore è ormai alle spalle. E’ stato un peccato perchè ero molto in forma quando mi sono fermato ma nel calcio succede. Ora non sono ancora al 100%, non ho la brillantezza che avevo quest’estate ma solo col lavoro posso arrivarci, crescendo partita dopo partita”.

“La squadra? Abbiamo avuto quel momento di difficoltà con le due sconfitte ma ci siamo ripresi subito, la squadra ha dato ottime risposte e siamo ripartiti. Il gruppo è unito, ha fame e lavora bene”.

“Il ruolo di attaccante? Ci ho già giocato qualche volta in passato, il mister mi ha chiesto di giocare lei e sta a me ascoltare i suoi consigli e cercare di fare il massimo. Il gol? Certo, ci penso, ma l’importante è che vinciamo le partite”.

“La festa per i 110 anni col Fano e il derby? I 110 anni sono un bel traguardo per Carpi ma noi siamo concentrati solo sulla partita contro il Fano, che è molto importante perchè un risultato positivo allungherebbe la striscia. Dopo il Fano penseremo al derby per prepararlo bene”.

“Ad aprile mi sono operato al menisco perchè mi portavo dietro il problema da gennaio e non potevo più aspettare. In estate c’è stata qualche voce di mercato ma niente che mi abbia convinto, sono andato in ritiro con la testa giusta per ritrovare la forma migliore e ho trovato un gruppo nuovo e un mister di cui mi piace l’idea di calcio che propone. Mi trovo bene qui a Carpi, è il terzo anno per me, si sta creando un bel gruppo e speriamo di continuare così”.

“La vittoria di Gubbio? Credo sia stata molto importante, è stata una partita che all’inizio abbiamo dominato però il gol subito al primo errore ha cambiato la partita che è diventata molto più equilibrata. Siamo stati bravi alla fine perchè era una di quelle partite pericolosissime in cui l’avversario ritrova fiducia: è stata una gran vittoria”.

“La gara col Fano? Dobbiamo stare concentrati, loro verrano qui per cercare di ottenere il massimo e noi dobbiamo dare molto di più di loro”.

“Siamo in un girone difficile con tante squadre forti che puntano a vincere, noi stiamo facendo bene ma dobbiamo pensare a partita dopo partita perchè è fondamentale trovare regolarità e perdere meno partite possibile”.

“L’amicizia con Struna e Belec? Ogni tanto ci sentiamo, Struna ha fatto la scelta di andare a fare questa esperienza negli Stati Uniti e si trova bene, Belec mi ha detto di aver trovato una realtà molto più organizzata di quello che pensava a Cipro”.

Fonti e foto sito Carpi.

U.S Sassuolo, si avvicina l’ Inter

Terminate le partite delle nazionali il Sassuolo è al lavoro per l’ Inter. Sassuolo-Inter, la prima senza Giorgio Squinzi, si gioca domenica venti alle 12:30. Sperando di recuperare più nazionali possibili, la squadra pedala al Mapei Center.

Allenamenti di preparazione specifici dallo sviluppo, poi la manovra, e la classica partitella.

Per domani allenamento nel pomeriggio a porte chiuse, aspettando la super sfida di domenica.

Fonti e foto sito Sassuolo.

Nazionale calcio, l’ Italia del Mancio non si ferma più !

Continua alla grande l’ era della nazionale di Roberto Mancini. Con la qualificazione in tasca l’ Italia non si accontenta, e rifila una ” manita ” in casa del modesto Liechtenstein.

Si è giocato ieri sera a Vaduz, con ampio turn over naturale per testare le seconde linee se necessario. Ottava vittoria consecutiva nel girone.

Azzurri in campo con il 4-3-3, Sirigu in porta, supportato da Di Lorenzo, Mancini, Romagnoli e Biraghi. Centrocampo a tre composto da Zaniolo, Cristante e Verratti. Attacco composto dal tridente Gifo, Bernardeschi e Belotti, quest’ ultimo autore di una splendida doppietta.

Subentrano Bonucci, El Shaarawy e il giovanissimo Tonali. In reti anche Bernardeschi dopo soli due minuti di gioco, El Shaarawy e Romagnoli.

Cinque goal e si continua sulla strada giusta per Euro 2020, AVANTI AZZURRI !

Fonti e foto sito FIGC.

Pallamano Modena risultati e impressioni nelle diverse categorie

Il week end in breve; ecco risultati e impressioni circa lo scorso week end della Pallamano Modena. Alti e bassi normali in inizio stagione per le diverse categorie.

I quindici junior hanno perso in casa nel derby 17-25 contro Nonantola. Partita molto sentita. Miglioramenti con l’ aumentare delle categorie con un positivo under diciassette che ha visto i modenesi battere 36-24 il Carpi.

Anche l’ under diciannove vincente contro Casalgrandese uscita sconfitta 21-19.

Infine per il campionato regionale di serie B Modena è uscita sconfitta 27-20 in casa di Nonantola, senza drammi. Avversari più rodati, ed equilibrio rotto dai padroni di casa a fine primo tempo. Nonantola controlla, il Modena cerca una insperata rimonta, esce sconfitto a testa alta con il punteggio finale di 27-20.

Siamo solo all’ inzio dei campionati, la strada è quella giusta.

Fonti e foto sito Pallamano Modena.

Modena Volley, più ecologica che mai !

Modena Volley Goes Green è il nuovo ambizioso progetto sociale di Modena Volley, e soprattutto l’inizio di un percorso, che ha l’obiettivo di rendere squadra, società e Pala Panini, più ecologici e sostenibili. 

Il progetto nasce dalla volontà di supportare lo sviluppo di un approccio alle risorse del pianeta, necessariamente diverso da quello odierno. 

Modena Volley Goes Green si unisce ad un sistema della tutela ambientale che sta crescendo in tutto il mondo, e di cui pensiamo debba far parte anche il mondo dello sport.

Abbiamo identificato nell’eliminazione della plastica usa e getta il primo passo di questo percorso, percorso che si arricchirà di nuove iniziative nel corso della stagione. 

Per raggiungere questo primo obiettivo abbiamo bisogno del supporto di tutti i nostri tifosi e siamo certi che, come sempre, non mancherà.

Fonti e foto add. stampa Modena Volley.

Atletica, il Trofeo delle Province si chiude con un quinto posto per Modena

Ultima domenica in pista, a far calare il sipario sulla stagione out-door è stata una parte dei piccoli atleti di casa Fratellanza. Domenica a Parma è andato in scena il Trofeo delle Province, che metteva di fronte i migliori atleti dell’ Emilia Romagna appartenenti alle categorie Ragazzi e Cadetti, nelle varie specialità. Per la squadra modenese va registrato il quinto posto finale con 136 punti, alle spalle di Bologna, Reggio Emilia, Parma e Ravenna. Per i colori giallo blu diversi i protagonisti che hanno contribuito al punteggio finale della squadra. Tra i Cadetti il miglior risultato è il quarto posto di Filippo Spaggiari, nel salto in lungo, con la misura di 5.49 metri. Tra le cadette terza Cecilia Rubino con 1.45 nel salto in alto. Scendendo di categoria Samuele Costanzini porta a casa il secondo posto nel salto in lungo con un balzo a 5.17 metri, che rappresenta anche la sua terza miglior prestazione a livello di misura. Terzo arriva invece Giorgio Ferrari nel lancio del peso con 13.23 metri trovati al primo tentativo. In campo femminile vince Sara Poletti nei 60 metri ostacoli, con il tempo di 10 secondi netti. Chiude al quarto posto Chiara Cappi nei 60 piani con il tempo di 8’’71.

Rovereto e Pettinengo, decimi Colombini e Santi

Passando alle gare su strada, stesso piazzamento per i due atleti giallo blu, in gara nel weekend. Al Giro Podistico internazionale di Rovereto un parco di mezzofondisti di livello altissimo italiano e non. Simone Colombini ha concluso il percorso di dieci chilometri complessivi, su un percorso di 1.2 da percorrere più volte, al decimo posto e quarto tra gli italiani. Per lui, al ritorno in maglia Fratellanza, dopo un anno con i colori dell ’Aereonautica. Il crono finale è di 30’41’’ al termine di una gara che lo ha visto per gran parte in solitaria dopo aver lasciato sfilare il gruppo di testa. Gara sprint per le donne a Pettinengo sulla distanza di quattro chilometri; protagonista tra le altre Christine Santi. L’atleta di casa Fratellanza, attualmente in forza al Gruppo Sportivo Esercito, ha concluso la prova a sua volta al decimo posto con il tempo di 13’18’’.

Fonti e foto add. stampa Fratellanza.

Serie C, risultati e classifica 9° giornata

Risultati :

Padova-Ravenna 1-2 ; Fano-Rimini 0-0 ; Cesena-Sam 1-3 ; Feralpi Salò-Sudtirol 1-0 ; Gubbio-CARPI1-2 ; Reggiana-Triestina 3-1 ; Virtus Verona-Pesaro 3-1 ; Arzignano-MODENA 1-1 ; Fermana-Imolese 0-1 ; Piacenza-Vicenza 2-1 .

La classifica :

Padova 22 ; Reggiana 19 ; Samb, Vicenza 18 ; Piacenza, CARPI 17 ; Sudtirol 16 ; Virtus Verona, Ravenna 13 ; Feralpi Salò 12 ; MODENA, Triestina, Cesena, Fano 10 ; Pesaro, Fermana 8 ; Rimini 7 ; Gubbio 6 ; Imolese, Arzignano 5

Foto Wikipedia.

Arzignano-Modena, le pagelle giallo blu

Modena 5

 Gagno 6; Perna 4, Politti 5, Stefanelli 5, Mattioli 5, Laurenti 5,5, Boscolo Papo 5, Davì 5, Bearzotti 5, Rossetti 4, Ferrario 4

Mattioli-Varutti ( Varutti 5,5 )

Bearzotti-Tulissi ( Tulissi 6 )

Rossetti-Sodinha ( Sodinha 6,5 )

Boscolo Papo-De Grazia ( De Grazia s.v )

Foto sito Modena Calcio.

Arzignano-Modena 1-1, crisi giallo blu

Secondo pesante passo falso per il Modena di mr. Zironelli, dopo il 4-3 in casa del Sudtirol. Nona di campionato, Arzignano-Modena si è giocata oggi alle 17:30 al Menti di Vicenza. Padroni di casa nelle zone basse della classifica, e gli emiliani che dovevano tornare a punteggio.

Modena in campo con Gagno, Perna, Politti, Stefanelli, Mattioli, Laurenti, Boscolo Papo, Davì, Bearzotti, Rossetti e Ferrario. Ingressi in campo, Sodinha, Tulissi e Varutti per Mattioli, Rossetti e Bearzotti.

Primo tempo da incubo per il Modena, difesa ballerina, con Perna in netta difficoltà. Diversi errore per reparto, positivo Laurenti che giostra bene i suoi palloni giocati. Protagonista nel finale di tempo Ferrara nell’ Arzignano, che spaventa il portiere giallo blu, sempre tra i più brillanti. Piccioni porta i veneti in vantaggio sul finale di tempo 1-0 all’ intervallo, notte fonda.

All’ intervallo entrano Sodinha, Tulissi, Varutti e De Grazia, ma non bastano per vincere la partita. Il Modena continua ad essere distratto e impreciso, Sodinha e Tulissi i più attivi. Padroni di casa in controllano bene. Al cinquantottesimo minuto Pasqualoni bracca Tulissi, doppio giallo e Modena in superiorità numerica. Due minuti più tardi arriva il pareggio, grazie a una punizione magistrale di Sodinha che spacca la traversa 1-1.

I gialli provano a vincerla, ma l’ attacco non è pungente, Tosi e difesa reggono fino alla fine il pareggio. Il signor. Nicolini decreta quattro minuti di recupero, che terminano senza sorprese. Risultato finale 1-1, e per il Modena inizia una crisi di risultati : nelle due trasferte tra Bolzano e Vicenza appena un punto.

Foto sito Modena calcio.

Ancora un successo per il Carpi: Gubbio sconfitto in trasferta (1-2)

Si gioca domenica 13 ottobre (ore 15, stadio Pietro Barbetti) Gubbio-Carpi, valida per la nona giornata del Girone B di Serie C. Gli umbri vengono da due pareggi consecutivi contro FeralpiSalò e Reggio Audace e sono alla ricerca del risultato pieno, mentre il Carpi è reduce dalla doppia vittoria, la prima in campionato e la seconda in Coppa Italia Serie C, contro FeralpiSalò e Carrarese e punta a rimanere nelle zone alte della classifica. L’arbitro della gara è il sig. Vigile di Cosenza. 

Allo stadio Barbetti, il primo tempo è movimentato e ricco di capovolgimenti di fronte. A partire meglio sono gli ospiti, che, nel giro di dieci minuti, sfiorano per due volte il gol del vantaggio: al 4’, Jelenic sbaglia clamorosamente a porta vuota su cross dalla destra di Simonetti, mentre al 9’ è Vano a fallire un contropiede a tu per tu con Ravaglia. Al 12’, Jelenic pressa Ravaglia e va vicino al gol dello 0-1. Al 30’, arriva il meritato vantaggio dei biancorossi: Saric raccoglie una respinta della difesa di casa al limite dell’area e di destro batte Ravaglia, firmando lo 0-1. Lo svantaggio sveglia il Gubbio, che, nel giro di quattro minuti, trova il gol del pari: al 34’, segna Sbaffo su rigore, procurato da Meli, che viene atterrato in area da Pellegrini. 

Nella ripresa, i ritmi si abbassano. Al 51’, ci prova ancora Saric, con un bel diagonale dalla destra, ma la palla sfila sul fondo senza che nessun compagno riesca ad intervenire sul pallone. Al 60’, Saric, tra i migliori nelle file ospiti, deve lasciare il posto a Maurizi per infortunio, mentre pochi minuti più tardi mister Riolfo si gioca le carte Saber e Biasci per Simonetti e Jelenic. Al 76’, dentro anche Fofana e Mastaj per Pezzi e Carta. Il Gubbio spinge alla ricerca del gol del vantaggio, ma all’81’ è il Carpi a passare: il neoentrato Biasci calcia di destro dalla distanza, trovando una leggera deviazione di un difensore rossoblù, che fa insaccare il pallone alla sinistra di Ravaglia. 

I biancorossi trovano, così, il secondo successo consecutivo in campionato e si issano al quinto posto in classifica, scavalcando il Sudtirol, in vista della gara casalinga contro il Fano, in programma domenica prossima.

GUBBIO-CARPI 1-2 

Reti: 30’ Saric (C), 34’ rig. Sbaffo (G), 81’ Biasci (C) 

GUBBIO (4-3-3): Ravaglia; Cinaglia (46’ Munoz), Konate, Bacchetti, Zanoni (75’ Filippini); Bangu (87’ De Silvestro), Benedetti, Sbaffo; Tavernelli (46’ Sorrentino), Cesaretti, Meli. A disposizione: Zanellati, Battista, Lakti, Conti, Ricci, Malaccari, Manconi. Allenatore: Federico Guidi. 

CARPI (4-3-2-1): Nobile; Pellegrini, Sabotic, Ligi, Lomolino; Simonetti (63’ Saber), Pezzi (76’ Fofana), Carta (76’ Mastaj); Saric, (60’ Maurizi), Jelenic (63’ Biasci); Vano. A disposizione: Rossini, Rossoni, Varoli, Carletti, Grieco, Clemente, Boccaccini. Allenatore: Giancarlo Riolfo. 

Arbitro: Sig. Vigile di Cosenza (Assistenti: Abruzzese-Pappagallo). 

Note: Ammoniti: Sabotic (C), Cesaretti (G). 

Foto: wikipedia

Modena Calcio a cinque, vittoria e vetta della classifica

Salutate la capolista !

Inizio di campionato idilliaco per il Modena del Futsal. Nel pomeriggio di ieri i ragazzi di mr. Checa hanno espugnato Forlì, con un deciso 4-1, con tanto di vetta della classifica.

Modena è partito in salita, con il goal del vantaggio dei padroni di casa per merito di Fabbri. Passano i minuti e si sistemano le cose, con grinta e determinazione. Vittoria con un bel margine, e miglioramenti nel gioco del collettivo, come riportato sui social del team modenese.

Tra i giallo blu in rete Rapacchietta, Dopico e doppietta letale del capitano Biasi. Testa della classifica, raggiungendo quota dodici punti, sul più due dal Balca.

Continuate così, A TUTTO FUTSAL !

Formula uno Giappone, Mondiale costruttori alle Mercedes

Qualifiche a sorpresa con le Ferrari che conquistano la prima fila. Qui finisce il buono ed al via inizia il calvario per le rosse, Vettel sbaglia la partenza anticipando e frenando. Va creandosi il caos che permette alle Mercedes di passare davanti : ci prova anche Verstappen che però va in contatto con Leclerc alla prima curva.

Bottas capitalizza il passo gara mostrato venerdì e se ne va fino al traguardo.  Hamilton nelle fasi finali è incapace di superare Vettel, nonostante le gomme più morbide, ma sale comunque sul podio e fa il giro più veloce. 

Leclerc da spettacolo in rimonta superando una macchina dietro l’altra fino a raggiungere la sesta posizione finale. ..

Curioso per chi continua a dire che è impossibile superare in curva su questa pista. Mondiale costruttori alla Mercedes che eguaglia così la Ferrari dei tempi di Schumacher. 

Foto Wikipedia.

Nazionale italiana calcio, azzurri all’ europeo

Euro 2020, pass conquistato. Si è giocato questa sera all’ Olimpico di Roma Italia-Grecia. Splendida cornice di pubblico, per le grandi occasioni. Dopo l’ addio allo scorso mondiale a S.Siro contro la Svezia c’era voglia di rivalsa per Euro 2020, e così è stato, gli azzurri staccano il pass per il massimo torneo continentale di calcio.

In porta Donnarumma, difesa a quattro con D’ Ambrosio, Spinazzola esterni. Al centro invece Bonucci e Acerbi molto sicuri. Centrocampo a tre con Verratti, Barella e Jorginho, quest’ ultimo a segno su rigore al 63°. L’ attacco a tre con Chiesa, Immobile e Insigne.

L’ Italia controlla gran parte della partita, gli ellenici mai di fatto pericolosi, Donnarumma sicuro di sè quando chiamato in causa. A fine primo tempo ingresso per Bernardeschi, che al 78° segnerà il goal del definitivo 2-0. Molto positiva la prova dell’ esterno bianco nero.

Entrano in campo anche Belotti e Zaniolo, trovati pronti.

Fischio finale, l’ Italia vince e convince anche contro la Grecia e si porta a casa la qualificazione, nonostante ci siano ancora tre partite da disputare nel girone. FORZA AZZURRI, sarà un’ estate italiana ???

Fonti e foto sito FIGC.

Arzignano-Modena i convocati giallo blu

Nona giornata del girone B di serie C; si torna in campo dopo il 4-3 di Bolzano. Il Modena domani alle 17:30 affronterà l’ Arzignano al Menti di Vicenza. Zironelli e i suoi ragazzi conoscono già la compagine veneta, che eliminò beffardamente i gialli dalla Coppa.

L’ ultima giornata i padroni di casa hanno perso 2-0 in casa del Padova e si trovano al penultimo posto in classifica a quattro punti. Il Modena non deve assolutamente sottovalutare l’ avversario, che ha il fattore campo a suo favore, e la voglia di fare punti. Si prevede una partita spumeggiante.

I convocati di mr. Zironelli :

Portieri: Riccardo Gagno, Francesco Pacini e Antonio Narciso

Difensori: Armando Perna, Nicola Stefanelli, Andrea Ingegneri, Emanuele Politti, Mickael Varutti, Riccardo Cargnelutti.

Centrocampisti: Gianluca Laurenti, Andrea Boscolo Papo, Guido Davì, Mario Rabiu, Edoardo Duca, Alessandro Mattioli, Salvatore Pezzella e   Lorenzo De Grazia

Attaccanti: Carlo Emanuele Ferrario, Simone Rossetti, Felipe Sodinha, Tiziano Tulissi e Tommaso Spaviero, Enrico Bearzotti

Fonti e foto sito Modena.

U.S Sassuolo, mattinata di allenamenti, la squadra torna al lavoro martedì

Sabato mattina di allenamento per il Sassuolo di mr. De Zerbi. Riscaldamento, forza e campo. Assenti i nazionali; week end di riposo e martedì si torna al lavoro in vista dell’ Inter.

Da segnalare un gradito ritorno nello staff nero verde : Paolo Bianco, come collaboratore tecnico. Esperienze a Sassuolo dal 2010 al 2015 come giocatore, e anche sulla panchina della Primavera dal 2015 al 2017.

Fonti e foto sito Sassuolo e Wikipedia.

Carpi F.C, i convocati per Gubbio

Buon momento per il Carpi, dopo i ko di Reggio e Piacenza i bianco rossi vengono da due vittorie di fila. In campionato ha sconfitto di misura il Feralpi Salò, in Coppa di C ha eliminato la Carrarese, superando il turno al Cabassi con un convincente 2-0.

I bianco rossi cercano di continuare il trend positivo, e stare nei piani alti della classifica, gestendo al meglio l’ ampia rosa a disposizione di mr. Riolfo.

Domani si andrà in scena a Gubbio alle ore 15:00. Ecco in seguito i convocati :

PORTIERI

1 Rossini, 22 Nobile, 25 Celeste

DIFENSORI

2 Rossoni, 6 Varoli7 Pellegrini13 Sabotic15 Ligi26 Lomolino29 Clemente, 33 Boccaccini

CENTROCAMPISTI

4 Carta5 Pezzi8 Saber, 10 Saric20 Jelenic, 23 Maurizi24 Grieco, 27 Fofana32 Simonetti

ATTACCANTI

11 Carletti17 Van der Heijden19 Vano, 28 Biasci30 Mastaj

Fonti e foto sito Carpi.

Carpi, mr. Riolfo alla vigilia di Gubbio : ” Pensiamo partita per partita . “

“Rischio di sottovalutare il Gubbio perchè non ha ancora vinto? Assolutamente no, perchè anche se non hanno ancora vinto è anche vero che hanno perso solo due volte contro la Triestina alla prima giornata e con il Vicenza poche giornate fa. Arrivano dal pareggio di Reggio Emilia, sono una squadra organizzata che fa un buon calcio, mediamente giovane e sicuramente non li sottovalutiamo. Sappiamo chi affrontiamo e cosa vogliamo e cercheremo di mettere in campo il massimo per ottenere la miglior prestazione possibile e quindi più punti possibili”.

“Calendario in discesa? Sarebbe un errore pensarlo, non sottovalutiamo nessun avversario di questo campionato perchè tutti hanno le armi per far male a chiunque. La strada è ancora lunghissima per tutti, noi pensiamo partita per partita cercando di affrontarle nel modo migliore per conquistare più punti possibili”.

“Il girone? La qualità è altissima, si sapeva del blasone delle piazze coinvolte, in più ci sono le qualità di gioco e di interpreti che fanno di questa Serie C un campionato di altissimo livello”.

“Fofana? Insieme a Maurizi è l’unico ad aver giocato ogni singola partita ufficiale di questa stagione. Sta crescendo, come altri suoi compagni, e gode della mia stima a 360 gradi”.

“Saber? Non si è allenato gli ultimi due giorni per la febbre ma parte con la squadra e lo valutiamo domani”

Fonti e foto sito Carpi.

Atletica, al via la stagione su strada

Ultimo weekend di gare su pista per la stagione estiva dell’atletica e per i protagonisti della Fratellanza. Il sipario in casa gialloblu calerà domenica a Parma con il Trofeo delle Province, destinato alle categorie Ragazzi e Cadetti. Entra nel vivo, invece, la stagione delle gare su strada.

Ragazzi e Cadetti al Trofeo delle Province :

Il Trofeo delle Province andrà in scena domenica tredici ottobre al rinnovato Campo d’atletica Lauro Grossi di Parma. Dopo il fine settimana dedicato ai campionati italiani che ha visto protagonisti i gialloblu Filippo Spaggiari e Claudia Coppi. Ancora una volta i giovanissimi atleti a chiudere un’impegnativa stagione di gare, con una competizione che mette di fronte i migliori atleti delle società emiliano romagnole, divisi per rappresentative provinciali.

Cornia torna in azzurro :


In un’estate che l’ha vista protagonista con il contagocce a causa di alcuni acciacchi fisici, il nome di Martina Cornia torna in prima fila. Una delle Junior più promettenti della Fratellanza, infatti, è stata nuovamente selezionata per prendere parte ad uno stage della nazionale azzurra. Lo stage si terrà a Grosseto dal trentuno ottobre al tre novembre, riunendo novantotto tra i migliori prospetti italiani di ogni disciplina.

Senior, occhi puntati sulla strada :

A livello assoluto si accende la stagione delle gare su strada, che culminerà il prossimo fine settimana coi campionati italiani di mezza maratona in Sicilia, ai quali parteciperà anche Alessandro Giacobazzi. Pavullese portacolori dell’ Aereonautica ed ex casa Fratellanza. Questo sabato Simone Colombini invece, al ritorno coi colori della Fratellanza, dopo aver militato un anno nel C.S. Aeronautica, sarà sulla start-line del 72° giro internazionale di Rovereto. La manifestazione vedrà i corridori percorrere otto giri del tradizionale percorso di 1242 metri, che da sempre si snoda nelle vie centrali. La gara sarà di circa dieci chilometri, e come ogni anno, vedrà in partenza alcuni dei mezzofondisti più forti d’Italia. Domenica invece sarà impegnata Christine Santi dell’Esercito, ex casa Fratellanza, a Pettinengo, nel Giro Podistico internazionale.

Fonti e foto add. stampa Fratellanza.

Modena Volley sponsor, si aggiunge alla lunga lista Graf Synergy

Stesse caratteristiche per un progetto solido e vincente insieme a Modena Volley. Graf Synergy vanta ampi stabilimenti e vendite in sessanta paesi. A livello mondiale serramenti in PVC e alluminio, fornitore principale di Gazprom.

Graf Synergy è una realtà solida e in grande crescita, presente da oltre trent’anni. Oggi il punto di riferimento nel serramento.

La parola passa successivamente a Gianfranco Ferranti, Amministratore Delegato di Graf Synergy: “Siamo molto contenti di questa collaborazione perché riteniamo che Modena Volley descriva al meglio i valori fondanti del nostro gruppo: la ricerca dell’eccellenza ed lavoro di squadra. La scelta di sostenere Modena Volley – prosegue Ferranti – ha l’intento di attrarre i migliori cervelli del territorio; siamo produttori di macchine controllo numerico tra le migliori del mondo, operiamo nel settore del Oil&Gas e siamo impegnati in Ricerca e Sviluppo”.

Fonti e foto add. stampa Modena Volley.

U.S Sassuolo, si prova a tornare alla normalità, per preparare l’ Inter

Si prova a tornare alla ” normalità ” ; dopo i giorni di lutto ora la squadra prova a ripartire, con quella che sarà la prima partita senza Giorgio Squinzi.

Questo week end c’è la sosta per le nazionali, in attesa della partita del venti ottobre. Si giocherà alle ore 12:30 in casa contro l’ Inter.

Oggi la squadra ha svolto una doppia seduta, concludendo con una partitella a campo ridotto. Per domani stesso programma di allenamento.

Fonti e foto sito Sassuolo.

Modena Calcio a cinque, viittoria roboante contro il Sassuolo

Tempo di derby, l’ ultima giornata il Modena del Futsal ha stravinto il derby casalingo contro il Sassuolo. Vittoria roboante, con un sonoro 7-0 per i colori geminiani.

Nel primo tempo i giallo blu partono spenti e timidi, nel secondo tempo invece hanno preso il largo, vincendo davanti al pubblico di casa, per merito anche della strigliata di Mr. Checa che ha caricato i suoi ragazzi.

A parte il gioco nel primo tempo, nella ripresa sono andati a segno con diverse doppiette alcuni dei colpi estivi, per un inizio di campionato importante. Si punta sempre a migliorarsi, dalla società, ai giocatori fino alla folta torcida del PalaMadiba, da pelle d’ oca.

Prossimo appuntamento a Forlì, per continuare di questo passo.

TEC, Eurolab : ” ‘Possiamo e dobbiamo fare tanta strada insieme ” .

Altra partnership per Modena Volley, TEC Eurolab con l’ obbiettivo nel tempo di crescere insieme. Presenti al Pala Panini, Sartoretti, Paolo Moscatti e Maria Fabbri in rappresentanza di Eurolab, Andrea Giani e il giovanissimo giocatore giallo blu Elian Mazorra.

Il primo a parlare il Presidente di TEC Eurolab Paolo Moscatti :  “I valori che ci legano a Modena Volley sono importanti e condivisi; grande analogia tra il lavoro di team nella pallavolo e quello in azienda. Dobbiamo andare però oltre a questo, sfruttando questa bellissima partnership non accontentandoci del nome di Tec Eurolab sulla maglia da gioco, motivo di orgoglio. Faremo tante cose insieme, valorizzando la nostra azienda, contribuendo a valorizzare lo stupendo team di Modena Volley, possiamo e dobbiamo fare tanta strada insieme”.

Poi è il turno del giovanissimo di Elian Estrada Mazorra cubano classe 2000 neo giocatore giallo blu affermando le sue prime impressioni di Modena e del contesto volley in città. ” Come mi trovo qui a Modena? Innanzitutto voglio ringraziare tutti per l’infinita pazienza che hanno avuto nei miei confronti. Sono ancora molto giovane e alla prima esperienza in un campionato così importante. Giani? Mi ricorda molto il mio allenatore di Cuba, è carico e bravissimo, per me è un’esperienza unica lavorare con lui. Poter giocare in questa fase della stagione? Non mi aspettavo di essere chiamato in campo già da subito, perciò questo lo definirei ‘il mio momento’. Mi sto mettendo alla prova, è un’esperienza incredibile e per me la cosa più importante è divertirmi in campo e fare quello che mi piace”.

Fonti e foto add. stampa Modena Volley.

Carpi-Carrarese, le pagelle bianco rosse

Carpi 6,5

Rossini 6; Rossoni 6, Boccaccini 6,5, Varoli 6, Clemente 5,5; Simonetti 6, Fofana 7,5; Grieco 6 (Zerbo 6); Maurizi 6,5 (Tommasone 6); Carletti 5,5 (Van Der Heyden s.v.), Biasci 6,5 (Mastaj 6,5).

Allenatore: Giancarlo Riolfo 6

Foto Wikipedia.

Carpi-Carrarese 2-0 vincono e convincono le seconde linee di Riolfo

Coppa Italia, di mercoledì pomeriggio. In campo alle 15:00 Carpi-Carrarese al Cabassi. Mr. Riolfo concede ai suoi ampio turn over. Il modulo scelto è il 4-3-1-2, partendo dal portiere Rossini. Difesa composta da Boccaccini, Rossoni, Varoli. Centrocampo fluido e incisivo con Fofana protagonista, insieme ai suoi compagni di reparto Clemente, Grieco, Maurizi e Simonetti. Attacco a due formato da Biasci e Carletti.

Giornata fresca di inizio autunno al Cabassi, semi deserto; bianco rossi partono molto concentrati, tra le fila ospiti titolare Maccarone, giocatore abituato ad altri palcoscenici, ma oggi non fortunato, solo un tiro alto nella sua partita. Nel finale entra anche Ciccio Tavano, ma pochi minuti per incidere.

Il secondo tempo parte a favore dei bianco rossi, con un bel goal di Biasci che trafigge Forte della Carrarese 1-0. Passano i minuti, il Carpi tiene l’ avversario senza troppi problemi. Al 28° si chiude la partita con una gran incursione di Fofana, che fa 2-0 tra gli applausi del Cabassi. Mr. Riolfo da spazio a tutti : Tommasone, Zerbo, Van der Heijjden e Mastaj, massimo impegno per trovare minutaggio in campionato.

Tre minuti e il direttore di gara Caldera fischia la fine dell’ incontro. Il Carpi vince in Coppa, vittoria per il morale e per la continuità, bene così !

Fonti e foto dal vivo.

Carpi-Carrarese i convocati di mr. Riolfo

Si torna in campo, e di nuovo al Cabassi. I bianco rossi dopo il doppio ko domenica è tornato ai tre punti. Ha vinto in casa contro il Feralpi Salò ritrovando fiducia e armonia. Non ci si ferma mai, domani alle 15:00 sempre al Cabassi va in scena la Coppa Italia di serie C.

Il Carpi ospita la Carrarese, squadra al sesto posto nel girone A di serie C. Sarebbe importante vincere, per alzare il morale del collettivo e soprattutto avanzare in Coppa che fa bacheca.

Ecco i convocati di mr. Riolfo :

PORTIERI :

1 Rossini, 12 Mascolo, 25 Celeste

DIFENSORI :

2 Rossoni, 6 Varoli, 7 Pellegrini, 13 Sabotic, 15 Ligi, 21 Maroni, 29 Clemente, 33 Boccaccini

CENTROCAMPISTI :

4 Carta, 5 Pezzi, 8 Saber,  23 Maurizi, 24 Grieco, 27 Fofana, 32 Simonetti

ATTACCANTI :

11 Carletti, 17 Van der Heijden, 28 Biasci, 30 Mastaj, 31 Zerbo, 34 Tommasone

Fonti e foto sito Carpi.

Serie C risultati e classifica 8° giornata

Risultati :

Pesaro-Fermana 1-1 ; Reggiana-Gubbio 0-0 ; Samb-Piacenza 4-2 ; Sudtirol-MODENA 4-3 ; Triestina-Ravenna 0-1 ; Carpi-Salò 1-0 ; Imolese-Fano 0-1 ; Padova-Arzignano 2-0 ; Rimini-Virtus Verona 1-2 ; Vicenza-Cesena 2-1

Classifica :

Padova 22 ; Vicenza 18 ; Reggiana-Sudtirol 16 ; Samb 15 ; Samb, CARPI 14 ; Triestina, Virtus Verona, Cesena, Ravenna 10 ; MODENA, Salò, Fano 9 ; Fermana, Gubbio 8 ; Gubbio, Rimini 6 ; Arzignano 4, Imolese 2 .

Foto Wikipedia.

Calcio a 7, Reya ASD-Atletico Miatant 3-3 debutto frizzante al Casini Stadium

Debutto stagionale ieri per la Reya ASD contro l’ Atletico Miatant. Sembra una serata d’ inverno, degno del peggior calcio inglese dalle parti dell’ impianto Casini in via Amendola. I giallo neri non ne risentono affatto, sostenuti da una folta torcida.

Campionato amatoriale di calcio a sette, la prima di campionato, mr. Franceschini, con l’ ausilio di uno scatenato pigna fotografo della squadra, e del giornalista d’ eccezione Giovanni carichi al debutto. Ecco la formazione tipo a disposizione del mr. : Romandini
-Sautto ; Galati ; Tilocca ; Benati ; Natoli ; Paganini.

Partita ricca di emozioni, con i giallo neri subito a rincorrere, l’ estremo difensore Romandini subisce senza colpe un goal a freddo dal dischetto, approccio in generale da rivedere. Mr. Franceschini striglia a gran voce i suoi, che si rimboccano le maniche, ritrovando coraggio e grinta con il passare dei minuti.

L’ atletico Miatant avversario tosto, esperti e fisici. La Reya a tratti gioca un bel calcio, ma è bello a metà, mostrando alcune lacune in zona goal. La difesa discretamente attenta, nonostante i tre goal subiti. Passano i minuti e le sostituzioni di routine, viste le gambi pesanti da prassi nei debutti stagionali.

Concludendo, con un tabellino generico timbrano il cartellino Tilocca e Paganini. Nel secondo a segno Gualdi. Franceschini ci crede fino alla fine, ma il 4-3 non arriva. Triplice fischio, e testa alla seconda di campionato, CONTINUIAMO COSI’ !

Foto dal vivo pigna.


Modena Rugby bello a metà !

Termina con una sconfitta il precampionato del Giacobazzi Modena Rugby. A Imola, nell’ ultimo test match prima del via della stagione ufficiale, il XV di coach Rovina perde cinque mete a tre con il Romagna, neo promossa in A. Gara in crescendo per i bianco verdi e blu, che dopo aver subito la superiorità della mischia romagnola ( in meta tre volte nel primo tempo ), hanno saputo reagire nella ripresa. Sono entrati in tre occasioni nell ’area di meta avversaria. Sconfitta di misura anche per la Cadetta, che perde 19-17 con il Trento Rugby, compagine di serie C1.

Vanno tutte a bersaglio le giovanili. Si apre nel migliore dei modi la stagione in Elite del Giacobazzi Modena Under 18. A Collegarola i bianco verdi e blu di coach Bigliardi hanno conquistato una vittoria piena al debutto. Sconfitto 29-8 il Perugia. Dopo un avvio zoppicante, Modena prende campo e coraggio e prima dell’intervallo mette a referto già tre mete. Nella ripresa arriva il poker, prima di un finale in sofferenza, anche a causa dell’inferiorità numerica per un cartellino rosso.

Under 18 (girone Elite), Risultati 1° turno: Medicei-Livorno 17-6 (4-0), Romagna-Rugby Parma 21-43 (0-5), Amatori Valorugby-Rugby Lyons 45-0 (5-0), Giacobazzi Modena-Rugby Perugia 29-8 (5-0), Cavalieri Prato Sesto-Rugby Colorno 52-0 (5-0).

Classifica: Cavalieri Prato Sesto, Amatori Valorugby, Rugby Parma, Giacobazzi Modena 5, Medicei 4, Livorno, Perugia, Romagna, Lyons, Colorno 0. 

Prossima giornata (13/10/19), 2° turno: Rugby Parma-Medicei, Perugia-Cavalieri Prato Sesto, Rugby Lyons-Giacobazzi Modena, Livorno-Amatori Valorugby, Rugby Colorno-Romagna.

Fonti e foto add. stampa Modena Rugby.

Modena Volley, continuano le partnership dalle parti del Pala Panini

Si avvicina sempre più l’ inizio del campionato, e Modena Volley, ma è ancora tempo di sponsor.

La prima è stata presentata ieri; BPER, con Tarcisio Fornaciari direttore territoriale di essa presente in sala stampa. Molto entusiasmo da ambo le parti, per valorizzare il brand BPER tramite lo sport, importantissimo ai fini della società.

Poi è volta di Dispensa Emilia nata nel 2004 basata sulla qualità, in un ambiente caldo e accogliente.

Il primo locale, fu aperto a Casalecchio nella vicina Bologna, nel corso del tempo fino ad oggi in netta crescita, tra Emilia Romagna, Veneto, Toscana e Lombardia. La collaborazione 2019/20 con la squadra vede in programma fili diretti con la squadra e i tifosi giallo blu.

Fonti e foto add. stampa Modena Volley.