Modena-Virtus Verona, i convocati di mr. Zironelli

Quindicesima di campionato, e seconda partita consecutiva in casa per il Modena. I canarini vengono da una sconfitta a Gubbio, e da una vittoria interna domenica scorsa contro il Fano. Il Modena, dopo l’ultima giornata giocherà ancora al Braglia contro la Virtus Verona. I veneti arrivano da un pareggio interno contro il Piacenza, e nell’ultima giornata da una convincente vittoria per 2-0 in casa della Fermana. I canarini hanno un altro match point per trovare fiducia, continuità, e motivazioni, in vista del derby di Cesena, a Cesena, in programma il ventiquattro novembre.

La Virtus Verona avversario complicato e compatto, si trova al settimo posto in classifica, a sei lunghezze sopra il Modena, in cerca di gioco più frizzante e continuità.

L’arbitro della gara è il signor. Ermes Fabrizio Cavaliere di Paola.

In seguito i convocati di mr. Zironelli

Portieri: Riccardo Gagno, Antonio Narciso e Francesco Pacini.

Difensori: Armando Perna, Nicola Stefanelli, Emanuele Politti, Mickael Varutti, Giovanni Zaro,   Andrea Ingegneri e Riccardo Cargnelutti.

Centrocampisti: Gianluca Laurenti, Andrea Boscolo Papo, Guido Davì, Mario Rabiu, Edoardo Duca, Alessandro Mattioli, Salvatore Pezzella e   Lorenzo De Grazia.

Attaccanti: Carlo Emanuele Ferrario, Simone Rossetti, Felipe Sodinha, Enrico Bearzotti, Tiziano Tulissi, Alberto Spagnoli e Tommaso Spaviero.

Fonti e foto sito Modena e dal vivo.

Carpi-Fermana, i convocati di mr. Riolfo

Quindicesima giornata di serie C, in programma Carpi-Fermana. Si gioca di domenica diciassette novembre al Cabassi alle 17:30. I bianco rossi vengono da un 4-1 contro il Ravenna e una vittoria di misura in trasferta contro l’Arzignano. Nell’ambiente c’è tanta volontà di continuare il buon periodo di forma, e rimanere nelle zone nobili della classifica, il quinto posto. Gli ospiti invece, i marchigiani della Fermana, sono nelle zone calde della classifica, e lottano per la salvezza. Il Carpi deve stare attento, come contro il Ravenna due giornate fa, e deve essere concreto/cinico per dare continuità a un inizio di campionato importante.

L’arbitro della gara è il signor. Alberto Ruben Arena di Torre del Greco. I suoi assistenti Ivano Agostino e Cristian Cortinovis.

Infine i convocati di mr. Riolfo :

PORTIERI

1 Rossini, 22 Nobile, 25 Celeste

DIFENSORI

2 Rossoni, 3 Sarzi Puttini6 Varoli13 Sabotic15 Ligi26 Lomolino29 Clemente, 33 Boccaccini

CENTROCAMPISTI

4 Carta5 Pezzi8 Saber, 10 Saric20 Jelenic21 Maroni23 Maurizi27 Fofana32 Simonetti

ATTACCANTI

11 Carletti17 Van der Heijden, 19 Vano28 Biasci30 Mastaj, 31 Zerbo, 34 Tommasone

Fonti e foto sito Carpi e dal vivo.

Sassuolo, il difensore Muldur fà il salto : dall’under 21 alla nazionale maggiore turca

Altra gioia nero verde in giro per il mondo. Muldur, giovane difensore turco, inizialmente convocato nell’ under 21 bianco rossa, è a sorpresa passato di categoria, fino alla nazionale maggiore !

Turchia, come l’ Italia, alle prese con le qualificazioni all’ Europeo, giocherà domani in casa dell’ Andorra. Mert Muldur, dopo la partita rientrerà alla base, in under 21, per la gara di martedì sera nelle qualificazioni di categoria.

Soddisfazioni nero verdi !

Fonti e foto sito Sassuolo.

Bosnia-Italia 0-3, ottima prestazione degli azzurri a Zenica

Partita senza sbavature per l’Italia del Mancio a Zenica, in Bosnia; vittoria tra gli applausi in casa della Bosnia di Dzeko e Pjanic. Azzurri scatenati, a segno Acerbi, Insigne nel primo tempo, e Belotti nel secondo.. Buona partenza dei padroni di casa, ma l’ Italia prende rapidamente le misure e domina in lungo e in largo. Con la vittoria di oggi gli azzurri diventano testa di serie di Euro 2020, traguardo importantissimo.

Grande prestazione di Gigio Donnarumma, che salva diverse volte la propria porta. Bosnia volenterosa, ma c’è troppo divario tecnico. Difesa a quattro composta da Florenzi e Emerson nelle fasce, e Acerbi-Bonucci al centro, sempre attenti.

Centrocampo solido e incisivo che vede protagonisti Jorginho, sempre pungente, ma ottima prova anche per Tonali, in campo dal primo minuto e Barella. Infine attacco a tre, Bernardeschi, Insigne e Belotti. Bernardeschi partita strepitosa, osannato dal pubblico di casa al momento del cambio per El Shaarawy. A partita in corso c’è spazio anche per Castrovilli e Gollini.

Decima vittoria consecutiva nell’era Mancini, e nona nel girone. Lunedì si torna in campo contro l’Armenia, per l’ultima partita del 2019 della nazionale italiana di calcio, FORZA AZZURRI !

Foto sito FIGC.

Nero verdi al lavoro nel week end della sosta

Sosta nazionali, e nove nero verdi in giro per il mondo con le loro nazionali. Il Sassuolo si sta preparando al Mapei Center, in vista della gara interna contro la Lazio il ventiquattro novembre.

Doppia seduta oggi, differenziato per Berardi, infortunato, così come Chiriches e Pegolo. Assenti come detto precedentemente i nove nazionali.

Domani allenamento nel pomeriggio.

Fonti e foto sito Sassuolo.

Atp Final, Berrettini si consola battendo l’austriaco Thiem

Vittoria storica per il tennis italiano : dopo i ko, contro due mostri sacri come Djokovic e Federer, oggi Matteo Berrettini si è tolto una gioia indescrivibile, quella di vincere una partita alle Final. Il talento romano ha sconfitto al terzo turno l’austriaco Dominic Thiem. Vittoria netta con un 2-0 finale.

Risultato finale 2-0, 7-6 e 6-3 i finali dei set per Matteo, che conclude alla grande un anno strepitoso. Ora un po’ di riposo, in vista dei primi impegni del 2020, senza abbassare la guardia. Tutta l’ Italia spera in tempi brevi in una sfida azzurra con Sinner, vincitore della Next Gen. Ma non solo, l’intero movimento è in crescita.

Il tennis italiano si gode un importante momento, sperando di essere sempre più competitivi, avanti MATTEO !

Foto Wikipedia.

Sassuolo al lavoro, a parte i nove convocati nelle varie nazionali

Week end di sosta per la serie A, allenamenti tranquilli al Mapei Center. Berardi indisponibile, dopo un infortunio nell’ultimo turno di serie A contro il Bologna, cercherà di recuperare il prima possibile.

Nove convocati nelle varie nazionali, segno che il Sassuolo è sempre più serbatoio di atleti di alto livello.

Berardi fermo, lavoro differenziato per Chiriches, Defrel, Marlon, Pegolo e Romagna. Assenti i nazionali. Si avvicina un week end a ritmi blandi, in attesa di Sassuolo-Lazio in programma domenica ventiquattro novembre.

Foto sito Sassuolo.

Modena-Latina 3-0 tutt’altro che semplice, e domenica ancora a Civitanova

Non era banale e non lo è stata. Modena-Latina, quinta di campionato di scena questa sera al Pala Panini. Il Latina degli ex Tubertini, Onwuelo, e Van Garderen ha spaventato e non poco Zaytsev e compagni, nonostante il 3-0 apparentemente netto. Tubertini ha messo in campo questa squadra : Sottile, Patry, Van Garderen, Karlitzek, Rossi, Szwarc e Cavaccini.

Andrea Giani risponde con il sestetto base Christenson, Zaytsev, Bednorz, Anderson, Mazzone, Holt, Rossini.

Primo set un po’ in difficoltà i gialli, Zaytsev non convincente, ma avrà modo di diventarlo nel corso della gara. Set equilibrato, con gli ospiti a tratti avanti, come sul 11-9 e sul 17-16. Modena grazie alle stelle americane si impone vincendo il set 25-22.

Tutto il palazzo aspettava lo Zar, e lo Zar inizia a fare il suo dovere, secondo set imbarazzante, si arriva fino ad un pesantissimo parziale 17-8 per Modena. Ingressi di Kaliberda, sul pezzo, così come Pinali e Salsi, concentrati e puntuali. Il set si conclude 25-14 Modena.

Terzo set Latina rialza la testa, e se la gioca eccome. La formazione laziale mette i padroni di casa, mai così fino adesso dall’inizio del campionato in difficoltà. Avanti a larghi tratti nel set, anche di tre-quattro lunghezze, paga la stanchezza e l’individualità di Modena nel finale. Si arriva fino ai vantaggi, con Anderson ancora decisivo al servizio, 28-26, e 3-0 di fiducia contro un avversario scomodo.

Nel Latina, buona la prova del veterano Sottile, in palla anche l’ex canarino Van Garderen, forse il migliore tra i laziali. Discrete prestazioni per Patry, e Karlitzek. A Latina Modena verrà accolta da un ambiente caldissimo, e sarà complicato portare a casa i tre punti.

Archiviata la pratica Latina, si pensa alla gara di domenica a Civitanova contro la Lube, rivincita della semifinale di Supercoppa, Modena resterà imbattuta ? Tra pochi giorni lo sapremo…

Foto add stampa Modena Volley.

Federer-Berrettini, troppo Federer per il talento azzurro Matteo Berrettini.

Atp Final Londra. Secondo turno per Matteo Berrettini, tennista romano classe ’96, numero otto in classifica. Matteo, orgoglio del tennis azzurro, è qualificato per diritto alle Final di Londra : torneo valido per le posizioni di fine anno. Il nostro tennista capitolino si sta confrontando con i big, di gran carriera, in uno splendido palcoscenico come test di valutazione, per le prossime sfide.

Il tennis italiano sta vivendo un bel momento soprattutto al maschile, dopo la vittoria di Sinner nella Next Gen. l’equivalente delle Final, ma per i giovanissimi.

Andiamo alla cronaca : Matteo Berrettini nel primo turno ha perso con un certo Djokovic, e oggi ha affrontato il ” Re del tennis “, uno non che meno che Roger Federer.

Il primo set si è giocato alla pari, ma l’espertissimo tennista svizzero ha fatto la differenza nel finale, concludendo sul 7-6 ai vantaggi. Nel secondo e definitivo set Matteo, incitato a gran voce dallo spicchio dei suoi supporters si è arreso sul punteggio finale di 6-3 e quindi 2-0, a favore di Roger Federer.

In attesa della sfida con l’austriaco Thiem Matteo Berrettini deve ricaricare le pile, e fare tesoro di queste due sconfitte, il futuro è dalla tua Matteo…

Foto Wikipedia.

Serie C, risultati e classifica 14° giornata

Risultati :

Cesena-Reggiana 0-0 ; Fermana-Virtus Verona 0-2 ; Piacenza-Gubbio 1-0 ; Samb-Rimini 2-0 ; Triestina-Vicenza 0-3 ; Arzignano-CARPI 0-1 ; MODENA-Fano 2-1 ; Padova-Sudtirol 0-1 ; Vis Pesaro-Imolese 1-1 ; Ravenna-Feralpi Salò 1-2.

La classifica :

Vicenza 30 ; Sudtirol, Padova 29 ; Reggiana 27 ; CARPI 26 ; Feralpi Salò 25 ; Virtus Verona, Piacenza 23 ; Samb 21 ; Triestina 19 ; MODENA 17 ; Vis Pesaro 15 ; Cesena, Ravenna 14 ; Gubbio, Fermana 13 ; Rimini 12 ; Imolese, Arzignano 11 ; Fano 10.

Foto Wikipedia.

Volley, risultati e classifica 4° giornata

Risultati :

Perugia-Milano 0-3 ; Trento-Verona 3-2 ; Sora-Padova 0-3 ; Ravenna-MODENA 0-3 ; Latina-Monza 3-2 ; Piacenza-Vibo 3-2

Classifica :

Civitanova 15 ; Modena 12 ; Trento 11 ; Milano 9 ; Perugia 7 ; Padova, Verona 6 ; Latina, Piacenza, Ravenna 3 ; Monza 2 ; Vibo 1 ; Sora 0.

Foto Wikipedia.

Sassuolo, sono nove i convocati nelle varie nazionali

Un inizio di campionato di alti e bassi, e un imminente periodo di fuoco al ritorno dalla pausa per le nazionali. Si torna in campo il venti quattro novembre al Mapei contro la Lazio e De Zerbi avrà il tempo necessario per recuperare i vari infortunati, e stare sul pezzo. Utilizzerà gli uomini a disposizione per il collettivo e l’umore, al fine di tentare di alzare l’asticella per la ripresa del campionato.

Sono nove i convocati dai vari ct delle nazionali, Sassuolo sempre più serbatoio di talenti, spesso e volentieri giovani promettenti affamati di successo. I convocati sono in ordine, Djuricic con la Serbia, Duncan nel Ghana, Obiang con la Guinea Equatoriale. Non solo, Traorè nell’ under 23 della Costa d’Avorio. In nazionale azzurra under 21 Locatelli, Muldur nella medesima categoria con la maglia della Turchia.

Nella nazionale under venti italiana Raspadori e Tripaldelli, infine Alessandro Russo nell’ under 19 azzurra. Insomma il Sassuolo sempre più formato mondiale, tanti campioni, italiani e non, che vogliono dare il massimo, crescendo con i nero verdi per farsi notare dalle big, FORZA SASOL !

Fonti e foto sito Sassuolo e Wikipedia.

Serie A, risultati e classifica 12° giornata

Risultati :

SASSUOLO-Bologna 3-1 ; Brescia-Torino 0-4 ; Inter-Verona 2-1 ; Napoli-Genoa 0-0 ; Cagliari-Fiorentina 5-2 ; Lazio-Lecce 4-2 ; Samp-Atalanta 0-0 ; Udinese-Spal 0-0 ; Parma-Roma 2-0 ; Juve-Milan 1-0.

La classifica :

Juve 32 ; Inter 31 ; Cagliari, Atalanta 24 ; Atalanta-Roma 22 ; Napoli 19 ; Parma 17 ; Fiorentina 16 ; Verona 15 ; Torino, Udinese 14 ; SASSUOLO, Milan 13 ; Bologna 12 ; Lecce 10 ; Genoa, Samp 9 ; Spal 8 ; Brescia 7.

Foto Wikipedia.

Fantacalcio, i verdetti del week end

SERIE A:

La 12 esima giornata di serie A si conclude con la vittoria non senza difficoltà e polemiche, della Juventus in casa contro il miglior Milan da inizio campionato ad oggi.

Sarri sostituisce per la seconda partita consecutiva, uno stanco e nervoso Ronaldo, che abbandonerà lo stadio prima del termine della partita; per Dybala, gol decisivo su assist ancora una volta del pipita Higuain, così come a Mosca.

L’inter di Conte regge il passo della prima in classifica, e recupera una partita difficile contro l’Hellas Verona, grazie ad un’invenzione di Nicolo Barella dai 20 metri, a 6 minuti dal termine del match.

Il toro torna alla vittoria dopo un lungo periodo negativo, con le doppiette del gallo Belotti e Berenguer, mentre l’Atalanta, un pò appannata dal match di Champions contro il City, pareggia al Ferraris contro la Sampdoria di Ranieri.

Un Napoli irriconoscibile pareggia in casa contro il Genoa, la squadra di Ancelotti appare stanca e svogliata, sull’orlo dei nervi, con le due romane in particolar modo la Lazio di Inzaghi ,pronte ad approfittare del periodo nero dei partenopei.

Menzione speciale per il Cagliari di Maran, che si ritrova terzo a pari punti con la Lazio, dopo uno spettacolare 5-2 contro la Fiorentina.

FANTACALCIO:

Gli avevamo schierati titolari venerdi sera nella Preview che anticipa il fantacalcio, e sono risultati decisivi: Belotti, Immobile, Simeone

Avete vinto o perso la giornata?

Arzignano-Carpi 0-1, vittoria importante per la continuità

Quattordicesima di campionato, Arzignano-Carpi al Menti di Vicenza di domenica dieci novembre alle 17:30. I bianco rossi vengono dall’eliminazione in Coppa di C, ma in campionato da un convincente 4-1 interno contro il Ravenna. Mr. Riolfo in campo con la migliore formazione, per portare a casa i tre punti contro un avversario da non sottovalutare.

Il Carpi è attento, e ben messo in campo, decide la partita un gran bel tiro di Jelenic, che trafigge al diciassettesimo l’estremo difensore veneto Tosi. Termina 0-1 la quattordicesima giornata, e il Carpi è al quinto posto a ventisei punti, uno sotto la Reggiana. Prossimo turno al Cabassi in arrivo la Fermana.

Il tabellino della gara di oggi

ARZIGNANO-CARPI 0-1

Reti: 17’ Jelenic

ARZIGNANO (4-3-1-2): Tosi, Tazza, Pasqualoni, Bigolin, Barzaghi; Perretta, Maldonado (23’st Hoxha), Balestrero (30’st Valagussa); Ferrara (30’st Russo); Rocco (1’st Anastasia), Cais (34’st Piccioni).

A disposizione: Faccioli, Amatori, Bozzato, Flores, Bachini, Pittarello, Bonalumi.

Allenatore: Colombo

CARPI (4-3-1-2): Nobile, Rossoni, Sabotic, Ligi, Lomolino; Saber (37’st Boccaccini), Pezzi, Saric (43’st Simonetti); Jelenic (37’st Fofana); Vano (43’st Carletti), Biasci (32’st Sarzi Puttini).

A disposizione: Rossini, Carta, Varoli, Van der Heijden, Maurizi, Clemente, Mastaj.

Allenatore: Riolfo

Arbitro: Ricci di Firenze, assistenti Ceccon di Lovere e Cataldo di Bergamo

Note: ammoniti Pasqualoni, Balestrero; recupero 0’ primo tempo e 5’ secondo tempo

Fonti e foto sito Carpi.

Ravenna-Modena 0-3, i canarini continuano a macinare punti

Derby d’ Emilia-Romagna Ravenna-Modena in scena oggi pomeriggio al Pala de Andrè. Bel colpo d’occhio nello storico impianto ravennate, e i tanti tifosi giallo blu giunti a sostenere la squadra.

Grande continuità gestita al meglio da Andrea Giani. Sestetto base composto da Christenson, Zaytsev, Bednorz, Anderson, Mazzone, Holt e Rossini. Giangio da qualche partita a questa parte concede un po’ di spazio a tutti. Oggi sono entrati in corso d’opera Kaliberda, autore di un’ottima prestazione, così come Salsi, il secondo palleggiatore. Spazio anche per Pinali e Elia Bossi.

Partita condotta con un bel margine di distanza da Modena. Bednorz in gran serata, così come Anderson, decisivo in partita, Zaytsev invece parte un po’ a rilento. Ravenna bella rimonta nel primo set, ma cede, e Modena vince il primo set 20-25.

Secondo set Modena domina Ravenna, fino a un clamoroso 11-2, padroni di casa annichiliti, ma il pubblico non molla. Un po’ di turn-over, con Kaliberda che entra al posto di Anderson, giocando un’ottima partita, convincendo l’ambiente Modena Volley. Zaytsev inizia a macinare punti e si va verso un 2-0 senza storia ! Entrano in campo anche Pinali e Salsi, occasione colta al volo, soprattutto dal secondo palleggiatore di Modena, apparso sicuro di sè. Finale di set 17-25.

Nel terzo set e ultimo set Kaliberda scende in campo dall’inizio, insieme a un grande Bednorz e un’immenso Zaytsev conducono il senza troppi problemi, arrivando a ” doppiare ” Ravenna sul 14-7. Modena gran potenziale nel singolo, ma anche nel collettivo : il tempo scorre ed entra anche Elia Bossi, che conclude il match con il 15-25 e un 3-0 in trasferta.

Ravenna avversario abbordabile, ma un applauso va fatto a Evans, dotato di gran fisico e volontà, ma ancora giovane. Convincono Lavia e Cortesia, ma il divario tecnico con Modena è troppo largo.

Foto add. stampa Modena Volley.

Il Modena trova il successo in extremis: Fano battuto 2-1

Il Modena, reduce dal doppio ko consecutivo contro Reggio Audace e Gubbio, cerca di dare una svolta al proprio campionato, puntando sull’appoggio del pubblico del Braglia, dove i canarini giocheranno tre delle prossime quattro gare (contro Fano, Virtus Verona e Vis Pesaro, mentre l’unica trasferta avverrà a Cesena per il derby emiliano-romagnolo). L’avversario odierno è il Fano, ultimo in classifica, a pari merito con l’Imolese a quota 10 punti in classifica. Anche i marchigiani sono reduci da due sconfitte, contro Triestina e Arzignano. L’arbitro della gara è il Sig. Pirrotta. 

Nei primi minuti di gara, è il Modena a partire meglio: al 4’, Sodinha, schierato nell’inedita posizione di regista davanti alla difesa, apre per Mattioli, il cui tiro al volo è respinto da Viscovo. Al 7’, arriva vantaggio dei canarini: dopo una discesa sulla sinistra, Varutti mette in mezzo. Il portiere ospite devia in uscita bassa, ma Spagnoli è lesto ad approfittare della respinta per firmare il vantaggio con un facile tap-in. Dopo essere passato in vantaggio, però, il Modena non dà seguito all’ottimo inizio e si spegne lentamente. Al 23’, allora, alla prima vera occasione della propria partita, il Fano trova il pareggio: Barbuti, di testa, anticipa Gagno, dopo che Parlati aveva rimesso al centro un cross dalla sinistra. Al 37’, Sodinha calcia dal limite, ma la palla termina di poco alta. L’ultima occasione di un primo tempo in cui il Modena esce dal campo tra i fischi del proprio pubblico, arriva al 46’, con un colpo di testa di Zaro su calcio d’angolo, ma Viscovo blocca senza troppe difficoltà. 

Nella ripresa, Zironelli sposta Sodinha sulla trequarti. Al 52’, Laurenti va vicino al gol con un bel colpo di testa su cross di Mattioli, ma Viscovo devia in corner. Al 63’, Tulissi calcia di poco a lato su assist di Sodinha, poi Zironelli dà il via al valzer dei cambi: dentro in pochi minuti Duca, Ferrario, De Grazia e Rossetti per Sodinha, Mattioli, Laurenti e Spagnoli, ma è il Fano a sfiorare il gol al 65’, quando Kanis, con un bel diagonale seguito a un errore di Perna, non trova di poco la porta. Nel finale, il Modena prova l’assalto alla porta del Fano e, al 90’, arriva il gol del 2-1, con Rossetti, lanciato in profondità, che non sbaglia a tu per tu con Viscovo, regalando in extremis i tre punti al Modena, che sale così a quota 17 punti in classifica, in vista della gara casalinga contro la Virtus Verona. 

 

 

MODENA-FANO 2-1 

Reti: 7’ Spagnoli (M), 23’ Barbuti (F), 90’ Rossetti (M). 

MODENA (3-5-2): Gagno; Ingegneri, Zaro, Perna; Mattioli (61‘ Duca), Davì, Sodinha (73’ Ferrario), Laurenti (65’ De Grazia), VaruttiTulissi, Spagnoli (73’ Rossetti). A disposizione: Narciso, CargneluttiRabiuBearzotti, Boscolo PapoPolitti, Stefanelli, Spaviero. Allenatore: Mauro Zironelli. 

FANO (4-3-3): Viscovo; Ricciardi, Di Sabatino, Gatti, Tofanari; Carpani (68’ Said Mhando), Sapone (54’ Marino), Parlati; Kanis (87’ Di Francesco), Barbuti (67’ Gjuci), Baldini. A disposizioneFasolino, Diop, MassardiBoccioletti, Giorgini, Venditti, Sarli Beduschi. Allenatore: Gaetano Fontana. 

Arbitro: Sig. Pirrotta di Barcellona P. (Assistenti: Carrelli-Vettorel). 

Note: Ammoniti: Varutti (M). 

 

Foto dal vivo 

Nazionale calcio, i convocati di mr. Mancini

Al termine di questa giornata di campionato, ci sarà la sosta delle nazionali. Si torna in campo il venti tre novembre per la tredicesima di campionato. Ultimi impegni del girone per la nazionale maggiore di calcio, da non fallire. Tante conferme e alcuni debutti speranzosi, come da copione. Avversari abbordabili, Bosnia e Armenia, ma da non sottovalutare.

Roberto Mancini vuole concludere un pre-percorso sino ad ora perfetto, in attesa dell’ Europeo.

In seguito la lista dei convocati :

Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan), Pierluigi Gollini (Atalanta), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino);

Difensori: Francesco Acerbi (Lazio), Cristiano Biraghi (Inter), Leonardo Bonucci (Juventus), Andrea Cistana (Brescia), Giovanni Di Lorenzo (Napoli), Emerson Palmieri (Chelsea), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Roma), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Roma);

Centrocampisti: Nicolò Barella (Inter), Gaetano Castrovilli (Fiorentina), Frello Filho Jorge Luiz Jorginho (Chelsea), Rolando Mandragora (Udinese), Marco Verratti (Paris Saint Germain). Nicolò Zaniolo (Roma);

Attaccanti: Andrea Belotti (Torino), Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Shanghai Shenua), Ciro Immobile (Lazio), Lorenzo Insigne (Napoli), Riccardo Orsolini (Bologna).

Fonti e foto sito FIGC e Wikipedia.

Vigilia di Arzignano-Carpi, i convocati di mr. Riolfo

Nel complesso buon momento bianco rosso; nonostante l’uscita dalla Coppa Italia di serie C in settimana al Piola, la tana della Pro Vercelli, c’è ottimismo dalle parti del Cabassi. Nella partita di mercoledì si sono visti buoni spunti e una buona occasione per chi ha giocato meno, per trovare minutaggio e fiducia. In campionato l’ ultima giornata il Carpi ha vinto 4-1 giocando una grande partita contro il Ravenna. Classifica confortante, ma occhio al prossimo avversario : l’ Arzignano.

Si gioca domani, domenica dieci novembre alle 17:30 al Menti di Vicenza. I vicentini nonostante il terzultimo posto in classifica sono una squadra insidiosa e tenace, e domani non sarà da meno.

In seguito i convocati di mr. Riolfo :

PORTIERI

1 Rossini, 22 Nobile, 25 Celeste

DIFENSORI

2 Rossoni, 3 Sarzi Puttini6 Varoli13 Sabotic15 Ligi26 Lomolino, 29 Clemente, 33 Boccaccini

CENTROCAMPISTI

4 Carta, 5 Pezzi, 8 Saber10 Saric20 Jelenic23 Maurizi27 Fofana32 Simonetti

ATTACCANTI

11 Carletti, 17 Van der Heijden, 19 Vano, 28 Biasci, 30 Mastaj

Fonti e foto sito Carpi.

La vigilia di Modena-Fano, i convocati

Si torna al Braglia, e speriamo anche ai tre punti. Dopo il ko in casa contro la Reggiana di due settimane fa, e la sconfitta di Gubbio, si deve tornare a vincere. Domani alle 17:30 in programma c’è Modena-Fano. La squadra marchigiana viene da due sconfitte, contro Triestina e Arzignano, la seconda in casa, tanta voglia di riscatto. Il Fano, penultimo in classifica non è irresistibile, ma il Modena deve stare attento, per ritrovare serenità nell’ambiente.

I ragazzi di Zironelli hanno a disposizione due match casalinghi poi si va a Cesena Servono continuità nel risultato, ma soprattutto nel gioco, che è un po’ mancato a Gubbio.

Ecco i convocati giallo blu :

Portieri: Riccardo Gagno e Antonio Narciso.

Difensori: Armando Perna, Nicola Stefanelli, Emanuele Politti, Mickael Varutti, Giovanni Zaro,   Andrea Ingegneri e Riccardo Cargnelutti.

Centrocampisti: Gianluca Laurenti, Andrea Boscolo Papo, Guido Davì, Mario Rabiu, Edoardo Duca, Alessandro Mattioli e   Lorenzo De Grazia.

Attaccanti: Carlo Emanuele Ferrario, Simone Rossetti, Felipe Sodinha, Enrico Bearzotti, Tiziano Tulissi, Alberto Spagnoli e Tommaso Spaviero.

Fonti e foto sito Modena e dal vivo.

Sassuolo-Bologna, le pagelle nero verdi

Sassuolo 7

Consigli 6,5 ; Toljan 6,5 ; Romagna 6 ; Marlon 6 ; Kyriakopoulos 6 ; Magnanelli 7 ; Locatelli 6 ; Djuricic 6,5 ; Berardi 6 ; Caputo 7,5 ; Boga 7

Sostituzioni :

Djuricic-Traorè ( Traorè 6 )

Berardi-Defrel ( Defrel 6 )

Locatelli-Bourabia ( Bourabia 6 )

Foto Wikipedia.

Boom boomb boomb Sassuolo, 3-1 contro il Bologna

Ritorna al successo in casa il Sassuolo di mr. De Zerbi, nell’ anticipo del venerdì sera. Dodicesima giornata Sassuolo-Bologna, partita aperta e divertente. Per i nero verdi Consigli tra i pali; difesa composta da Toljan, Marlon, Romagna, Kyriakopoulos. Centrocampo a tre : Magnanelli, autore di una grande partita, supportato da Locatelli e Djuricic. Infine in attacco Berardi, Caputo e Boga. Entrano in corso Bourabia, Defrel e Traorè.

Ritmi frenetici, ma il Sassuolo è più concreto e fortunato, anche con il VAR. Per poco Marlon con un retropassaggio non spiazzava Consigli. Difesa nero verde abbastanza solida, a parte Marlon, il greco invece non incisivo. A centrocampo Locatelli in difficoltà, Djuricic positivo. Caputo superstar autore di una doppietta. L’ ex Empoli in rete al 34° e al 75°, tra i quali il secondo goal all’ incrocio da posizione impossibile. Boga in gran serata, autore del 2-0.

Nel Bologna malino la difesa, Skorupski salva almeno un paio di occasioni importanti. Rosso blu tra il centrocampo e l’ attacco pagano l’ età media dei giocatori, troppo alta. Poli e Palacio su tutti, il secondo anonimo. Molto propositivo Orsolini, in goal al 70° al volo, festeggia al meglio la convocazione in nazionale.

Tra la VAR e le sostituzioni Piccinini al 96° fischia la fine della partita, 3-1, il Sassuolo torna a vincere al Mapei, aspettando nel week end i risultati delle altre concorrenti.

Fonti e foto sito Sassuolo.

Fantacalcio, i consigli sulla 12° giornata

Consigliati : Immobile– vive un momento d’oro : contro i rosso neri a Milano ha raggiunto quota 100 gol per la Lazio, garanzia !

Belotti— vuole ritrovare la via della rete dopo un periodo non facile per il torino, le prestazioni non mancano, dategli fiducia!
Milik e Lukaku, rispettivamente contro Genoa ed Hellas Verona. Entrambe in difesa concedono qualcosa, sopratutto nelle ripartenze. Sono gli attacanti del momento e meritano la riconferma!


Scommesse : Berardi è in forma, vuole continuare a trascinare il Sassuolo, e farà di tutto per trovare il gol nel derby.
Simeone– il cholito ritrova la sua ex squadra, e vorrà dimostrare che la fiorentina ha fatto un’errore a privarsi di lui, schieratelo! Petagna– vuole ritrovare il gol, magari proprio con l’Udinese vittoriosa a Genoa, potrebbe lasciare qualche punto per strada.


Sconsigliati : Piatek– l’involuzione del polacco è preoccupante, fuori dal gioco, svogliato ed impreciso sotto porta, schierarlo contro la Juventus è un azzardo.
Radu– gioca a Napoli, Napoli che deve vincere a tutti i costi, schierarlo titolare può
essere un’arma a doppio taglio.

Articolo di Francesco Evangelisti.

Modena-Sora, le pagelle giallo blu

Modena 6,5

Christenson 6 ; Zaytsev 7 ; Bednorz 6,5 ; Anderson 7 ; Holt 6,5 ; Mazzone 6 ; Rossini 6

INGRESSI :

Salsi 6 ; Pinali 5,5 ; Bossi 6 ; Kaliberda 6,5 ; Mazorra 6 ; Iannelli s.v

Andrea Giani 6,5

Modena-Sora 3-0 gialli stendono Sora in una partita molto veloce.

Mai dare nulla per scontato, soprattutto in uno sport psicologico come il volley. Modena veniva da una sconfitta in Finale di Supercoppa, e Sora da due sconfitte nelle prime due giornate. Andrea Giani ha messo in campo il sestetto tipo Christenson, Zaytsev, Bednorz, Anderson, Mazzone, Holt, Rossini. Ampio turn over, entrano in campo Salsi, Pinali, Bossi, Kaliberda, Mazorra e Iannelli.

Buone impressioni per la determinazione e impegno di tutti, Salsi e Mazorra su tutti, il secondo accolto calorosamente dal Pala Panini.

Partita senza storia per Modena strepitosi Anderson e Zaytsev, squadra in controllo totale dall’ inzio alla fine di una partita molto rapida. Punteggi finali dei set molto crudeli nei confronti di Sora 25-10 ; 25-18 ; 25-15.

Troppa differenza tecnica tra le due squadre, un plauso a Grozdanov, Ferreira e Miskevich, sempre a rincorrere una distanza troppo ampia.

Foto add. stampa Modena Volley.

Sassuolo-Bologna i convocati

Dodicesima giornata, ancora una volta di venerdì per il Sassuolo. Si gioca l’ otto novembre alle ore 20:45 al Mapei Sassuolo-Bologna. Derby molto complicato per entrambe. Sassuolo con una partita in meno, lotta per la salvezza, il Bologna un po’ in calo è soli due punti più dei nero verdi.

L’ arbitro della gara è il signor. Piccinini, Galetto e Caliari gli assistenti.

Per mr. De Zerbi qualche recuperato, altri ancora non disponibili, in seguito la lista dei convocati.

PORTIERI

  • 47 Andrea CONSIGLI
  • 63 Stefano TURATI
  • 64 Alessandro RUSSO

DIFENSORI

  • 2 MARLON
  • 13 Federico PELUSO
  • 17 Mert MÜLDÜR
  • 19 Filippo ROMAGNA
  • 22 Jeremy TOLJAN
  • 33 Alessandro TRIPALDELLI
  • 35 Stefano PICCININI
  • 77 Giorgos KYRIAKOPOULOS

CENTROCAMPISTI

  • 4 Francesco MAGNANELLI
  • 8 Alfred DUNCAN
  • 10 Filip DJURICIC
  • 23 Junior TRAORÈ
  • 68 Mehdi BOURABIA
  • 73 Manuel LOCATELLI

ATTACCANTI

  • 7 Jeremie BOGA
  • 9 Francesco CAPUTO
  • 11 Gregoire DEFREL
  • 18 Giacomo RASPADORI
  • 25 Domenico BERARDI

Fonti e foto sito Sassuolo e Wikipedia.

Pro Vercelli-Carpi 1-0, i bianco rossi escono dalla Coppa

Fuori dalla Coppa; il Carpi di mr. Riolfo ha giocato oggi pomeriggio alle 15:00 al Silvio Piola, contro la Pro Vercelli. Spazio alle seconde linee, con i soliti cinque cambi a disposizione. I bianco rossi sono di fatto usciti dalla competizione a testa alta. In rete Varas all’ottavo minuto di gioco. Diversi ammoniti, tra i quali anche Alberto Gilardino, mr. della Pro Vercelli. Quattro minuti di recupero nel secondo tempo non sono bastati al Carpi per acciuffare il pari e i supplementari. Un saluto a una Coppa, spesso snobbata, ora testa libera per il campionato, tenendo il ritmo sulle ali dell’ entusiasmo.

Ecco il tabellino della gara

PRO VERCELLI-CARPI 1-0

Reti: 8’ Varas

PRO VERCELLI (4-3-3): Saro, Iezzi, Auriletto, Carosso, Volpe (1’st Foglia); Merio, Grossi (37’st Zaffiro), Varas (1’st Erradi); Della Morte, Ciceri (27’st Cecconi), Romairone (1’st Russo).

A disposizione: Moschin, Volpatto, Pisanello, Liberali.

Allenatore: Gilardino

CARPI (4-3-1-2): Rossini (47’st Celeste), Clemente, Boccaccini, Varoli, Simonetti; Maurizi (1’st Van der Heijden), Fofana (43’st Maroni), Carta; Zerbo; Mastaj, Carletti (30’st Tommasone).

A disposizione: Rossoni, Pezzi, Saber, Saric, Sabotic, Ligi, Lomolino.

Allenatore: Riolfo

Arbitro: Nicolini di Brescia, assistenti Galimberti di Seregno e Conti di Seregno

Note: ammoniti Varas, Simonetti, Gilardino (allenatore della Pro Vercelli), Russo, Grossi, Clemente, Merio; recupero 4’ primo tempo e 4’ secondo tempo

Fonti e foto sito Carpi e Wikipedia.

Sassuolo, verso il derby di venerdì

Squadra al Mapei Center, dopo un ottimo punto portato a casa da Lecce, ora si prepara la sfida di venerdì sera contro il Bologna. In arrivo una squadra molto difficile da affrontare, ed è un derby, impegno tosto.

De Zerbi carica i suoi in allenamento per migliorare l’ approccio alla gara e la continuità con un Berardi affamato di goal.

Differenziato Chiriches, Ferrari, Mazzitelli, Pegolo e Rogerio. Domani allenamento a porte chiuse nel pomeriggio.

Fonti e foto sito Sassuolo.

Coppa Italia di C, domani Pro Vercelli-Carpi

Domani, mercoledì pomeriggio sei novembre alle 15:00 si gioca Pro Vercelli-Carpi, secondo turno di Coppa Italia di serie C. Partita in scena al Silvio Piola di Vercelli, per continuare un cammino lungo ed estenuante fino alla Finalissima. Competizione spesso snobbata, ampio turn over visti i fitti impegni in calendario. Il Carpi va in Piemonte con la squadra B, con qualche titolare e tanto spazio per tutti.

Mr. Riolfo, che sta facendo benissimo in campionato, punta anche in Coppa, mettendo il campo sempre il massimo impegno. L’ arbitro della gara è il signor. Nicolini di Brescia.

Ecco in seguito i convocati :

PORTIERI

1 Rossini, 22 Nobile, 25 Celeste

DIFENSORI

2 Rossoni6 Varoli13 Sabotic15 Ligi26 Lomolino29 Clemente33 Boccaccini

CENTROCAMPISTI

4 Carta5 Pezzi8 Saber10 Saric20 Jelenic21 Maroni23 Maurizi27 Fofana, 32 Simonetti

ATTACCANTI

11 Carletti17 Van der Heijden19 Vano28 Biasci30 Mastaj31 Zerbo, 34 Tommasone

Fonti e foto sito Carpi.

Serie A risultati e classifica 11° giornata

Risultati :

Roma-Napoli 2-1 ; Bologna-Inter 1-2 ; Torino-Juve 0-1 ; Atalanta-Cagliari 0-2 ; Genoa-Udinese 1-3 ; Verona-Brescia 2-1 ; Lecce-SASSUOLO 2-2 ; Fiorentina-Parma 1-1 ; Milan-Lazio 1-2 ; Spal-Samp 0-1

La classifica :

Juve 29 ; Inter 28 ; Roma 22 ; Lazio, Atalanta, Cagliari 21 ; Napoli 18 ; Fiorentina 16 ; Verona 15 ; Parma 14 ; Milan, Udinese 13 ; Bologna 12 ; Torino 11 ; SASSUOLO, Lecce 10 ; Genoa, Samp 8 ; Brescia, Spal 7.

Foto Wikipedia.

Serie C, risultati e classifica 13° giornata

Risultati :

Rimini-Vis Pesaro 1-0 ; Fano-Arzignano 0-2 ; Gubbio-MODENA 1-0 ; Imolese-Sudtirol 2-2 ; Vicenza-Padova 0-1 ; CARPI-Ravenna 4-1 ; Fermana-Cesena 3-3 ; Reggiana-Samb 2-1 ; Virtus Verona-Piacenza 0-0 ; Feralpi Salò-Triestina 3-0

La classifica :

Padova 29 ; Vicenza 27 ; Reggiana, Sudtirol 26 ; CARPI 23 ; Feralpi Salò 22 ; Virtus Verona, Piacenza 20 ; Samb 19 ; MODENA, Vis Pesaro, Ravenna 14 ; Cesena, Gubbio, Fermana 13 ; Rimini 12 ; Arzignano 11 ; Fano, Imolese 10.

Foto Wikipedia.

Modena Calcio a cinque, sette su sette !

Inizio di campionato incredibile per il Futsal giallo blu; Modena, in casa o fuori fino adesso conosce solo la parola vittoria. Sabato pomeriggio al PalaMadiba vittoria 4-1 nel derby contro il Rimini, che ha siglato il primo goal dell’ incontro. Poi controllo totale modenese.

Sette su sette, e quasi tutte convincendo nel gioco e nella prestazione. La dirigenza e la società sono al settimo cielo, e hanno voglia di continuare a stupire, visti gli sforzi fatti in estate.

Nella giornata di sabato segna una doppietta di Dopico, capitan Biasi e Cellurale, 4-1 e grandi festeggiamenti.

Infine le parole del mr. Checa, inizialmente : ” Primo tempo poco brillanti e controllo palla non eccellente, miglioramenti nel secondo tempo ” Infine uno spunto interessante : ” Dobbiamo essere bravi a far diventare facili le partite “, tra consapevolezza e ottimismo.

Fonti e foto sito e social Modena Calcio a cinque.

Formula Uno, Hamilton vince il mondiale

Gara orribile della Ferrari in Texas, già dalla partenza le due macchine non stanno in strada, poi, Vettel rompe la sospensione posteriore destra, e deve ritirarsi. Leclerc già menomato da un motore di recupero ( causa la rottura nelle prove liber e) si danna l’anima per tenere con le unghie un consolante quarto posto. Hamilton vince il mondiale guidando come al solito : massima resa, con il minimo sforzo, la corsa invece la vince Bottas. Verstappen, sfortunato, arriva terzo, solo perché gli ultimi due giri non si poteva superare causa bandiere gialle, date da una rottura dei freni di Magnussen. Qualcosa di strano è successo in America ieri, speriamo che questa stagione sfortunata finisca presto. 
Foto Wikipedia.

Carpi-Ravenna 4-1, le pagelle dei biancorossi

CARPI 7,5 

Nobile 6; Rossoni 7 (Clemente 6), Sabotic 6, Ligi 6,5, Lomolino 6,5; Saber 6,5 (Fofana 6), Pezzi 6, Saric 6; Jelenic 6,5 (Maurizi 6,5), Vano 7 (Carletti 6), Biasci 7,5 (Van Der Heijden s.v.). 

Allenatore: Riolfo 7 

 

Foto dal vivo 

Il Carpi ritrova il successo: Ravenna sconfitto 4-1 al Cabassi

CARPI-RAVENNA 

Tredicesima giornata del Girone B di Serie C: si gioca Carpi-Ravenna (ore 17.30) allo stadio Cabassi. Il Carpi è reduce da due sconfitte consecutive, contro Modena e Imolese, e cerca il riscatto tra le mura amiche, mentre il Ravenna viene dal pareggio casalingo (1-1) nel derby romagnolo contro il Cesena. L’arbitro della gara è il Sig. Saia di Palermo. 

Allo stadio Cabassi, partono subito forte i padroni di casa, che sfruttano molto bene le palle inattive, tallone d’achille degli ospiti, come dimostrato fin dai primi minuti. Al 6’, doppia occasione da corner per il Carpi: prima Ligi colpisce di testa, trovando una grande risposta di Spurio, poi, sul successivo cross è Lomolino a mandare alto di poco. Al 9’, altro corner per i biancorossi e stavolta Rossoni non perdona: colpo di testa nell’angolino e Carpi in vantaggio. Il Ravenna prova a reagire al 23’, con un tiro di Giovinco, che, in anticipo sul primo palo, manda a lato di poco su cross di Grassini. Il Carpi, però, continua a spingere e, al 32’, è ancora Rossoni a sfiorare il 2-0 su punizione, ma Spurio risponde presente. Al 36’, in contropiede, il Carpi trova il meritato raddoppio: Saber serve Vano in profondità, il quale tocca per l’accorrente Lomolino, sulla cui conclusione Biasci trova la deviazione che vale il 2-0. 

In avvio di ripresa, il Ravenna si gioca subito due cambi, inserendo Papa e Raffini, ma il Carpi chiude subito il match: al 47’, Vano si avventa sul secondo palo su un cross dalla sinistra e batte Spurio, firmando il gol del 3-0. Al 54’, Biasci va vicino alla doppietta personale con un bel destro a giro dal limite dell’area, che si spegne a lato di un soffio. Al 62’, il Ravenna segna il gol della bandiera, grazie ad una sfortunata autorete di Ligi, che devia nella propria porta una conclusione derivata da un cross dalla destra. Un minuto più tardi, dentro Maurizi e Carletti per Jelenic e Vano. Il Carpi, però, non si scompone e nel giro di pochi minuti torna sopra di tre reti: al 70’, un difensore del Ravenna tocca di mano su conclusione di Saber e per l’arbitro è rigore, che Biasci trasforma con freddezza spiazzando Spurio per la rete del 4-1. Al 74’, il Carpi sostituisce Saber e Rossini con Fofana e Clemente e nel finale c’è spazio anche per Van Der Heijden, acclamato dalla curva biancorossa al momento dell’ingresso in campo al posto di Biasci. 

La gara termina, così, sul punteggio di 4-1 e il Carpi rimane al quinto posto in classifica a quota 23 punti, in vista della trasferta contro l’Arzignano della settimana prossima. 

 

LE FORMAZIONI 

CARPI-RAVENNA 4-1 

Reti: 9’ Rossoni (C), 36’, 70’ Biasci (C), 47’ Vano (C), 62’ aut. Ligi (R) 

CARPI (4-3-1-2): Nobile; Rossoni (74’ Clemente), Sabotic, Ligi, LomolinoSaber (74’ Fofana), Pezzi, SaricJelenic (63’ Maurizi); Vano (63’ Carletti), Biasci (83’ Van Der Heijden). A disposizione: Rossini, Carta, Varoli, Sarzi Puttini, Mastaj, Simonetti, Boccaccini. Allenatore: Giancarlo Riolfo. 

RAVENNA (3-5-2): Spurio; Nigretti, Jidayi, Ronchi; Grassini (46’ Raffini), Lora (74’ Fiorani), D’Eramo (77’ Mustacciolo), Selleri (46’ Papa), Ricchi; Nocciolini, Giovinco (54’ Martorelli). A disposizione: Cincilla, Bezzi, Fyda. Allenatore: Luciano Foschi. 

Arbitro: Sig. Saia di Palermo (Assistenti: Franco-Munerati). 

Note: Ammoniti: Nocciolini (R), Selleri (R), Vano (C), Saric (C), Maurizi (C), Clemente (C) 

 

Foto dal vivo 

Lecce-Sassuolo 2-2, doppia rimonta nero verde al Via del Mare

Lunghissima trasferta in Puglia in casa del Lecce, ambiente sempre caldissimo e difficile da giocare. Lo si sapeva prima ed è stato così : i giallo rossi sono andati due volte in vantaggio, ma il Sassuolo con Toljan e Berardi per due volte hanno acciuffato il goal e il pari finale.

Grande gioia per De Zerbi, dopo il brutto ko interno contro la Fiorentina, oggi punto d’ oro al Via del Mare. In campo Consigli tra i pali, difesa a quattro composta da Toljan, autore del goal, Marlon, Romagna e Kryakopoulos. Centrocampo con Traorè, Obiang e Locatelli, quest’ ultimo ammonito. In attacco Berardi, Defrel e Boga. Subentrano dalla panchina Duncan, Djurici e Peluso.

Attacco leccese in gran spolvero con Lapadula in stato di grazia, in rete al minuto diciottesimo. Il Sassuolo pareggia subito i conti con Toljan, ma la gioia dura poco : Falco porta il Lecce, e 2-1 parziale negli spogliatoi. Pareggia i conti Berardi, top player nero verde a cinque dalla fine.

Era importante fare punti, quindi punto d’ oro in chiave salvezza, e soprattutto per i tifosi giunti fino in Puglia. Prossimo impegno venerdì prossimo in anticipo contro il Bologna, derby molto tosto, da portare a casa.

Foto-selfie di una tifosa nero verde presente oggi a Lecce.

Gubbio-Modena, le pagelle giallo blu

Modena 4,5

Gagno 5, Ingegneri 5,5, Zaro 5, Stefanelli 5, Bearzotti 5, Davì 5, Pezzella 6, De Grazia 5, Varutti 5, Tulissi 5, Rossetti 5.

SOSTITUZIONI

Rossetti-Sodinha ( Sodinha 4,5 )

De Grazia-Laurenti ( Laurenti 5 )

Pezzella-Boscolo Papo ( Boscolo Papo 5 )

Varutti-Duca ( Duca s.v )

All. Zironelli 5

Foto pagina FB Modena.

Gubbio-Modena 1-0 piove sul bagnato

Sotto il diluvio, si gioca sotto il diluvio di Gubbio e il Modena perde amaramente una partita sicuramente alla portata, netto passo indietro rispetto al derby contro la Reggiana.

Mr. Zironelli ha messo in campo Gagno in porta, Ingegneri, Zaro e Stefanelli in difesa. Centrocampo composto da Bearzotti, Davì, Pezzella, De Grazia e Varutti. In attacco Tulissi e Rossetti. Entrano in campo Sodinha, Laurenti, Boscolo Papo e Duca, quest’ ultimo sempre troppo tardi, Sodinha impacciato per usare un eufemismo.

Tanto equilibrio in campo nel primo tempo, con il Modena che parte leggermente più in palla, partita interrotta al 23° per un diluvio, il gioco riprende tre minuti più tardi. Al minuto trentacinque rete annullata a Ingegneri, timide proteste. I minuti passano ma il gioco è spezzettato, e la palla non gira bene, si va negli spogliatoi sullo 0-0.

Secondo tempo molto più intenso, tanto possesso Modena, ma il Gubbio è vivo, Gagno tiene a galla i suoi nello zuppo terreno di gioco del Barbetta. Diverse occasioni da goal da ambo le parti, Sodinha non è decisivo e sbaglia tanto. Girandola di cambi e il cattivo tempo la fa da padrone. Al 79° Gagno provoca il rigore su una maldestra uscita, dal dischetto va Sbaffo che segna il vantaggio, nulla può l’ estremo difensore modenese 1-0 Gubbio, notte fonda.

Sul finale il Modena prova il pari, ma i rosso neri sono compatti, cinque minuti di recupero e il direttore di gara Scatena, fischia tre volte 1-0 Gubbio e crisi giallo blu, sia nel gioco che nei risultati, morale bassissimo.

Foto dal vivo.

Moto GP, Malaysia, maledetta Sepang

Motomondiale Malaysia Sepang 2019

La maledetta pista malese si prende un’altra giovane vita nella giornata di sabato, il Pilota dell’Asia Talent cup Afridza Munandar è andato incontro al suo destino nell’identico modo nel quale se ne andò il nostro indimenticabile Marco Simoncelli. Investito da un altro concorrente e morto sul colpo.

Moto3:

Il Campione del Mondo Lorenzo Dalla Porta si conferma il più forte anche sul circuito di Sepang, lasciando sfogare i due rivali più pericolosi, fino a quando si sono stesi. Rodrigo scivola sul in uscita di curva cordolo, coinvolgendo Suzuki e Lopez.

Dalla Porta ha solo che da regolare il giovane Vietti, sfruttando al meglio il motore più potente della sua Honda sui lunghi rettilinei.

Moto2:

Alex Marquez si laurea Campione del Mondo, accontentandosi del secondo posto in Gara, dopo esser partito dalla pole position.

Brad Binder su Ktm impone un ritmo insostenibile a tutti, e va a vincere, mentre Tom Luthi ce la mette tutta. Non oltre il gradino più basso del podio.

Gli italiani in difficoltà,, con Lorenzo Baldassarri, 7°, Luca Marini 10° ( che l’anno scorso dominò la corsa), Nicolò Bulega 12° e Mattia Pasini 13°.

MotoGp:

Top Gun di nome e di fatto “ Maverick ” Vinales, che si invola dal primo giro, e lascia gli altri a contendersi le briciole di punteggio.

Il coraggioso Mille ci prova con gomme morbide, ma ben presto deve cedere a Dovizioso e Rossi, che hanno un ottimo passo. Più volte si sorpassano rallentandosi a vicenda, favorendo Marquez, che va a prendersi il secondo posto sul podio.

Le Yamaha tornano di prepotenza anche sulla intera distanza, e non solo sul giro secco, con Vinales primo, Rossi 4° e Morbidelli 6° davanti al fenomeno Quartararo. Solamente Dovizioso riesce a sfruttare la velocissima Ducati, così come fa Marquez con la Honda, che vede i suoi altri alfieri in terra come Zarco e Crutchlow in crisi totale, come Jorge Lorenzo.

Foto Wikipedia.