Modena F.C, nominati d.s e mr. !

Società ormai al completo, dopo Sghedoni, Cesati, Salerno, Galassini e Morselli il Modena ha scelto il direttore sportivo e il mr.

Il direttore sportivo sarà Fabrizio Salvatori, pesarese di nascita, prima calciatore, ricordato anche a Modena nel 1978/79, poi direttore sportivo. Nel secondo ruolo inizi nella sua Pesaro, per poi salire di livello, con Bologna, Torino e Padova. Recentemente ha lavorato con il Trapani nel 2018.

Nominato anche il mr. Mauro Zironelli nato a Thiene nel 1970. Da calciatore gran parte della sua carriera in Veneto, ma anche nella Fiorentina e a Modena nel 2001/2002. Da allenatore esperienze con Vicenza e Bassano nelle giovanili. La scorsa stagione ha allenato la Juve under 23 in serie C.

Foto add. stampa Modena.

Modena Calcio, il nuovo direttore generale è Roberto Cesati

Dopo i cambiamenti in società, con Sghedoni in primo piano, Morselli, Salerno e Galassini, il nuovo Modena prende forma. Fresco di nomina il nuovo dg, Roberto Cesati, milanese di nascita, ma emiliano di “ adozione “. Nato nel 1957 Roberto ha avuto una discreta carriera da giocatore, cresciuto nel vivaio dell’’ Inter, poi conclusa a Cento in serie C1. Allenò in serie D il Sassuolo della gestione Baldelli.

Successivamente ruoli in Kerakoll nel settore commerciale. Ora è pronto nella nuova avventura al Modena. “Ho sempre seguito il Modena – dice Cesati – da tifoso negli anni della serie B, quest’anno invece ho accompagnato mio cognato Romano Sghedoni a tutte le gare dei gialli nel campionato di serie D. Dispiace non aver centrato la promozione diretta, attualmente siamo una squadra della quarta serie nazionale e per questo motivo stiamo perfezionando l’iscrizione alla D, l’anno scorso i ripescaggi arrivarono ad inizio agosto, questa incertezza sulla categoria non agevolerà il mio lavoro e quello delle persone che sceglieremo nell’ area sportiva. Per tutti noi sarà una nuova ripartenza e un nuovo anno zero”.

L’assetto societario non è ancora completo, ma manca poco, serve il direttore sportivo e l’allenatore. Per il primo ruolo si saprà qualcosa nei prossimi giorni, per l’ allenatore si punta forte su Zironelli che già conosce l’ ambiente gialloblu.

Foto pagina FB Modena.

Modena F.C, il punto della situazione

Importanti novità in casa Modena, nelle ultime ore Carmelo Salerno, tra la gioia dei tifosi ha deciso di restare ancora qua. Salerno nella stagione appena conclusa ha sempre cercato il meglio per i supporters gialloblu.

Per le trasferte, anche quelle in settimana ha sempre cercato che il maggior numero di tifosi potesse andare a fare il tifo, tifo che non è mai mancato. E’ stata una scelta di cuore, dopo le dimissioni è tornato sui suoi passi per continuare il suo progetto al Modena.

Quindi ora Sghedoni, Morselli, Galassini e Carmelo Salerno, manca ancora qualche ruolo nella dirigenza di via Monte Kosica, e naturalmente l’allenatore. L’obbiettivo numero uno per la panchina gialloblu rimane Zironelli, molto amato dalla piazza.

Adesso bisogna solamente avere la pazienza dell’esito dei ripescaggi, poi si deve sistemare la rosa e il ritiro. L’ estate è appena cominciata, il progetto Modena continua e se ne vedranno delle belle.

Foto add. stampa Modena.

Modena F.C, il punto della situazione

Partenze e arrivi; sono passati alla Reggiana Romano Amadei e Doriano Tosi, mentre ora dirigerà il club gialloblu Romano Sghedoni, in primis con Galassini e Morselli come importantissimi collaboratori. Adesso aspettando i ripescaggi, si dovrà completare al più presto la dirigenza.

Sghedoni ha tanta voglia di Modena, e vuole fare qualcosa di importante, a partire dall’allenatore che molto probabilmente sarà Mauro Zironelli, molto competente e amato in città.

Il Modena vuole ottenere a tutti i costi la serie C, per poi a fine mese iniziare a modellare una rosa adeguata e sicuramente con l’età media più bassa. Poi si partirà per il ritiro, con tanti tifosi al seguito da tradizione.

Estate calda, caldissima, con il Modena sempre protagonista nel bene o nel male, FORZA GIALLI !

Foto pagina FB Modena.

Modena F.C, il punto della situazione

Incredibile, nelle ultime ore è arrivata la notizia del possibile passaggio di Amadei e Tosi alla Reggiana. Buoni rapporti tra le parti, ma un po’ di malumore della piazza canarina.

Il Modena è in attesa dei ripescaggi, verso la fine del mese si saprà di più. Bisogna trovare un eventuale sostituto di Tosi. La dirigenza invece con Sghedoni, Galassini e Morselli è salda. Si è parlato anche di Bonacini del Carpi, ma i bianco rossi in C stanno facendo fatica a trovare un suo sostituto, potrebbe anche rimanere.

Per quanto riguarda la guida tecnica del club gialloblu si è parlato tanto di Mauro Zironelli. Ex allenatore ed ex giocatore, nato a Thiene nel 1970. Da calciatore ha debuttato nel ’89 con il Vicenza, ma anche con Fiorentina, Venezia, Modena ( 2001/2002 ) e Trieste. Da allenatore inizio nel 2006 con il Vicenza fino al 2009. L’ultima stagione ha allenato la Juve under 23, in serie C.

Foto pagina FB Modena.

Modena Calcio, il punto della situazione

Estate di cambiamenti, dopo gli addii di Tosi e Amadei il Modena ora è nelle mani di Sghedoni. Anche Salerno ha lasciato, Morselli e Galassini confermati. Altre new entry ?

Verso fine mese si conoscerà l’esito dei ripescaggi, Modena molto quotato. Da decidere il successore di Tosi e soprattutto il mr.

La nuova rosa con un eventuale serie C sarà competitiva, partendo da alcune basi, Ferrario, Sansovini, forse Loviso, Perna e Gozzi probabili. Qualche giovane sarà confermato, come Duca e Rabiu, e tanti altri cambieranno squadra. Obbiettivo ringiovanire il collettivo, per gestire al meglio le fatiche.

L’estate sarà lunga, tra ripescaggi, mercato e ritiro da organizzare. I tifosi sognano in grande dopo un anno complicato. DITA INCROCIATE !

Foto pagina FB Modena.

Modena, rivoluzione societaria

Era nell’aria ormai da un po’ di tempo, e ora, in attesa dei ripescaggi in serie C, il Modena Calcio è alle prese con una vera e propria rivoluzione societaria. Qualche settimana fa si era dimesso Doriano Tosi, che ha confermato nelle ultime ore che non tornerà a Modena.

Inoltre anche tra Amadei e Sghedoni in comune accordo hanno convenuto il trasferimento della quota del 25% intestata al socio Amadei in capo al socio Sghedoni.

Infine anche Carmelo Salerno si dimette da presidente e amministratore delegato della società. Metterà le proprie quote a disposizione di altri soci.

Foto add. stampa.