Formula Uno, Hamilton vince il mondiale

Gara orribile della Ferrari in Texas, già dalla partenza le due macchine non stanno in strada, poi, Vettel rompe la sospensione posteriore destra, e deve ritirarsi. Leclerc già menomato da un motore di recupero ( causa la rottura nelle prove liber e) si danna l’anima per tenere con le unghie un consolante quarto posto. Hamilton vince il mondiale guidando come al solito : massima resa, con il minimo sforzo, la corsa invece la vince Bottas. Verstappen, sfortunato, arriva terzo, solo perché gli ultimi due giri non si poteva superare causa bandiere gialle, date da una rottura dei freni di Magnussen. Qualcosa di strano è successo in America ieri, speriamo che questa stagione sfortunata finisca presto. 
Foto Wikipedia.

Moto GP, Malaysia, maledetta Sepang

Motomondiale Malaysia Sepang 2019

La maledetta pista malese si prende un’altra giovane vita nella giornata di sabato, il Pilota dell’Asia Talent cup Afridza Munandar è andato incontro al suo destino nell’identico modo nel quale se ne andò il nostro indimenticabile Marco Simoncelli. Investito da un altro concorrente e morto sul colpo.

Moto3:

Il Campione del Mondo Lorenzo Dalla Porta si conferma il più forte anche sul circuito di Sepang, lasciando sfogare i due rivali più pericolosi, fino a quando si sono stesi. Rodrigo scivola sul in uscita di curva cordolo, coinvolgendo Suzuki e Lopez.

Dalla Porta ha solo che da regolare il giovane Vietti, sfruttando al meglio il motore più potente della sua Honda sui lunghi rettilinei.

Moto2:

Alex Marquez si laurea Campione del Mondo, accontentandosi del secondo posto in Gara, dopo esser partito dalla pole position.

Brad Binder su Ktm impone un ritmo insostenibile a tutti, e va a vincere, mentre Tom Luthi ce la mette tutta. Non oltre il gradino più basso del podio.

Gli italiani in difficoltà,, con Lorenzo Baldassarri, 7°, Luca Marini 10° ( che l’anno scorso dominò la corsa), Nicolò Bulega 12° e Mattia Pasini 13°.

MotoGp:

Top Gun di nome e di fatto “ Maverick ” Vinales, che si invola dal primo giro, e lascia gli altri a contendersi le briciole di punteggio.

Il coraggioso Mille ci prova con gomme morbide, ma ben presto deve cedere a Dovizioso e Rossi, che hanno un ottimo passo. Più volte si sorpassano rallentandosi a vicenda, favorendo Marquez, che va a prendersi il secondo posto sul podio.

Le Yamaha tornano di prepotenza anche sulla intera distanza, e non solo sul giro secco, con Vinales primo, Rossi 4° e Morbidelli 6° davanti al fenomeno Quartararo. Solamente Dovizioso riesce a sfruttare la velocissima Ducati, così come fa Marquez con la Honda, che vede i suoi altri alfieri in terra come Zarco e Crutchlow in crisi totale, come Jorge Lorenzo.

Foto Wikipedia.

Moto GP Australia, in moto tre vince Dalla Porta

Moto3 : il Titolo Mondiale della classe leggera torna in Italia dopo che quindici anni fa un giovane Andrea Dovizioso ruppe il monopolio Aprilia, vincendo su una Honda. Così anche Lorenzo Dalla Porta vince su Honda, la gara, ed il titolo davanti a Ramirez ed Arenas. Ancora una caduta ai danni di Aron Canet, per lo sfortunato team di Biaggi.

Moto2 : mondiale riaperto con Luthi terzo dietro le Ktm di Binder e Martin Marquez, solo ottavo, con un finale di stagione tutto da godere. Sull’ asfalto anche Marini e Bezzecchi speronati da Lecuona.


Motogp : cambiare tutto perché nulla cambi. Così il Gattopardo Marquez porta a casa l’ennesima vittoria portando Vinales a forzare e cadere. Dopo un avvio spettacolare di Valentino Rossi e le due Aprilia, i due spagnoli hanno lasciato dietro il gruppo fino all’epilogo dell’ultimo giro. Ottima prestazione di Pecco Bagnaia su Ducati quarto alle spalle dell’idolo locale Miller e davanti a Dovizioso.

Foto Wikipedia.

Moto GP, Marquez vince anche in Giappone

Moto3 : capolavoro tattico di Lorenzo dalla Porta, che vince in volata su Arenas e Vietti, nel giorno in cui i due avversari nel mondiale cadono. Prima Arbolino poi Canet si auto eliminano dalla corsa, e sarebbe stato sufficiente raccogliere qualche punto in più. Lorenzo con la voglia ed i mezzi, ha vinto, portandosi ad un soffio dal titolo a tre gare dalla fine.


Moto2 : pole position e Vittoria per Luca Marini, che replica la gara precedente, ma con un pizzico di malizia in più, lascia davanti Luthi ( che arriverà secondo ) a metà gara per poi riprendere il comando in sicurezza nel finale. Terzo Martin su Ktm alla primo podio in Moto 2.


Motogp : Marquez,  ancora lui e, sempre più forte le azzecca tutte. Parte davanti con la gomma posteriore media, ed il solo Quartararo prova a resistere centrando il secondo posto, al terzo gradino del podio arriva Dovizioso, dopo una bella rimonta. Disastroso Rossi, che cade mentre disputa la dodicesima posizione con Petrucci e con la gomma uguale a quella di Marquez. 

Foto Wikipedia.

Formula uno Giappone, Mondiale costruttori alle Mercedes

Qualifiche a sorpresa con le Ferrari che conquistano la prima fila. Qui finisce il buono ed al via inizia il calvario per le rosse, Vettel sbaglia la partenza anticipando e frenando. Va creandosi il caos che permette alle Mercedes di passare davanti : ci prova anche Verstappen che però va in contatto con Leclerc alla prima curva.

Bottas capitalizza il passo gara mostrato venerdì e se ne va fino al traguardo.  Hamilton nelle fasi finali è incapace di superare Vettel, nonostante le gomme più morbide, ma sale comunque sul podio e fa il giro più veloce. 

Leclerc da spettacolo in rimonta superando una macchina dietro l’altra fino a raggiungere la sesta posizione finale. ..

Curioso per chi continua a dire che è impossibile superare in curva su questa pista. Mondiale costruttori alla Mercedes che eguaglia così la Ferrari dei tempi di Schumacher. 

Foto Wikipedia.

Moto GP Thailandia, Marquz vince il mondiale !

Moto3 : Dalla Porta festeggia un secondo posto d’oro dietro Arenas. Davanti a Lopez, la caduta di Canet, causata da Binder e l’ incredibile guaio al guanto di Arbolino, regalano un +22 nel mondiale al Pilota Toscano. 


Moto2 : corsa solitaria di Luca Marini che parte cauto, ma riesce a imporre il suo ritmo, vincendo davanti alle due Ktm di Binder e Lecuona. Marquez riduce il suo vantaggio in classifica mondiale davanti allo stesso Binder e Fernandez. Buona anche la prova di Bulega in top ten.

Motogp : Marquez conquista gara e titolo all’ultimo giro su un eroico Quartararo, ed un Vinales concreto. Nessun segno di ripresa dalle Ducati e da Dovizioso così come per Rossi vittima di un degrado prematuro della gomma posteriore. Troppo veloce la Honda sui rettilinei e troppo forte Marquez in frenata. Quartararo ci prova fino all’ultima curva…ci riuscirà la prossima gara a mondiale chiuso?

Foto Wikipedia.

Formula uno, beffa Ferrari in Russia

Non è sufficiente essere più veloci in questa Formula uno : un guasto alla macchina di Vettel innesca una sequenza di eventi negativi. Nel corso di un solo giro si passa da una possibile doppietta Ferrari ad una Mercedes grazie alla Virtual Safety Car. Charles aveva da poco cambiato le gomme e ritarda il nuovo cambio, perdendo così anche il secondo posto gara, finita male per le rosse nonostante un evidente recupero tecnico.

Foto Wikipedia.