Modena Volley, il punto della situazione

Entusiasmo, dopo l’ arrivo in panchina di Andrea Giani e la conferma di Zaytsev i tifosi gialloblu sono sempre più entusiasti. La campagna abbonamenti è partita da poco e va già a gonfie vele. Il Pala Panini è una garanzia, con numeri da record ogni partita è quasi sempre sold-out.

Anche in trasferta Modena fa sempre il pienone, Modena piace sempre e ovunque. L’arrivo da Kazan di Anderson ha portato euforia alla torcida gialloblu, un po’ dispiaciuti dall’ addio di Urnaut, che ha lasciato un bellissimo ricordo.

Diverse conferme, qualche giovane che resta e qualche altro che va. Modena vuole alzare l’asticella e migliorare la classifica per la Regular Season, e di fatto arrivare fino in fondo ai prossimi play off.

Ora c’è la Nations League si per le femmine che per i maschi, anche l’anno prossimo Modena sarà competitiva, Tutti al palazzo, il ” Tempio ” del volley.

Foto add. stampa Modena.

Modena Volley : il punto della situazione

Manca poco all’inizio dell’estate, ma Modena Volley, a campionati finiti, ha già fatto tanto e non è ancora finita.

Dopo l’addio di Velasco, in panchina al Pala Panini si siederà il tanto amato Andrea Giani, con Sartoretti e Cantagalli, per un trittico da Hall of Fame.

In regia conferme per Christenson, Zaytsev ha prolungato il contratto, mentre Urnaut ha rescisso, lasciando un bellissimo ricordo a Modena. Verso la conferma Pinali per il turn over. Al centro salvo sorprese Holt, Mazzone e forse Bossi, che potrebbe rientrare alla base. Anzani verso i saluti.

A completare il reparto degli schiacciatori Bednorz, Anderson e Kaliberda. Il tedesco ha la fiducia di giangio che lo ha allenato nella nazionale. Rossini confermatissimo.

Delineato il sestetto base, c’è da sistemare qualche giovane, per fare in modo che come sempre chi gioca meno sia sempre pronto e all’altezza della situazione. Siamo solo all’inzio !

Foto Wikipedia.

Modena Volley si coccola il suo Zar : resta qui fino al 2023

Modena Volley mai banale, sempre in grande. Dopo l’addio in panchina di Velasco e l’approdo di Andrea Giani i colpi di scena non finiscono qui. Nelle ultime settimane si era parlato di una probabile partenza di Zaytsev, tra Milano e la Lube, quest’ultima fresca del double, serie A e Champions League.

Nelle ultime ore la notizia è stata smentita, e il sospiro di sollievo degli Irriducibili Gialloblu : Ivan Zaytsev rinnova fino al 2023. Ennesimo sforzo e segnale di attaccamento alla squadra della dirigenza gialloblu. Anche l’ anno prossimo Modena Volley sarà competitiva ai massimi livelli.

Foto add. stampa.

Andrea Giani, un gradito ritorno sulla panchina gialloblu

Vintage, parola d’ordine gialloblu, dopo il ritorno di Velasco, che ha da poco terminato la carriera da allenatore. Modena riabbraccia un gradito ritorno in panchina : Andrea Giani.

Andrea, nato a Napoli nel 1970 è icona del volley italiano, amatissimo da tutti, ma soprattutto dal Pala Panini. Fu già allenatore di Modena nel 2007/2008, negli ultimi anni esperienze con Verona, e Milano. Allenatore in grande crescita, vanta anche esperienze con nazionali, Slovenia e Germania.

Da giocatore nei club iniziò con la Sabaudia pallavolo, poi Parma e soprattutto Modena. Nella sua carriera in campo ha vinto di tutto, tra club e nazionali fino alle Olimpiadi, argenti e bronzi tra il 1996 e il 2004. Anche europei, World League e Coppa del Mondo, leggenda.

Ecco le parole del neo tecnico gialloblu : “Allenare Modena dopo Velasco è un onore. E’ stato ed è un grande, un maestro cui io e molti altri dobbiamo tanto. Sono pronto per questa nuova, bellissima avventura in una città come Modena, che rappresenta qualcosa di unico al mondo”.

Foto add. stampa Modena.


Modena Volley, termina l’avventura a Modena dell’amatissimo tecnico Julio Velasco

Addio eccellente dalle parti del Tempio del Volley : lascia Modena uno dei tecnici più amati di sempre, Julio Velasco. Termina la sua carriera da allenatore il leggendario coach argentino, amato ovunque. Nato a La Plata nel 1952 Julio ha dominato con Modena negli anni ottanta, convincente anche con la nazionale azzurra. Conta tantissime medaglie, dai club, agli europei, ai mondiali fino alle Olimpiadi. Esperienza anche con la nazionale italiana femminile.

 Fece le gioie di tanti giocatori, ora leggende come Giani, Zorzi e altri, illuminati dalle idee di un grande pensatore qual’ è Julio.

Grande viaggiatore insomma e grande insegnante di volley, ma soprattutto di vita. Ora ha scelto, di terminare, come aveva fatto capire in una conferenza qualche mese fa, la sua carriera da allenatore, forse altri impegni, ma è presto per parlarne. Grazie Julio, le porte del Pala Panini, diventato leggenda anche per merito tuo saranno sempre aperte, VIVA JULIO, VIVA LA PALLAVOLO.  

Foto add. stampa Modena.

Perugia-Modena, le pagelle gialloblu

Modena 5,5

Christenson 5,5 ; Zaytsev 6,5 ; Tillie 5,5 ; Bednorz 6 ; Mazzone 6,5 ; Holt 6,5 ; Rossini 6

Ingressi :

Pierotti 6 ; Keemink 5,5 ; Kaliberda s.v ; Urnaut 5,5 ; Pinali s.v

All. Velasco 6

Foto add. stampa Modena.