Mr. Castori, alla vigilia dell’ultima gara in bianco rosso : ” Annata sfortunata, potevamo salvarci . “

 Le dichiarazioni di Fabrizio Castori alla vigilia di Carpi-Venezia:

“Ci teniamo a chiudere al meglio possibile questo campionato, facendo risultato domani per noi e per onorare il campionato. C’è qualche acciaccato come Cissè e Rolando, poi mancheranno i soliti infortunati compreso Sabbione squalificato. Sarà convocato Rizzo, vedremo se giocherà. Ci sono tanti ragazzi che meriterebbero di giocare e hanno le giuste motivazioni”.

“Il silenzio dopo Livorno? Avevamo poca voglia di parlare, l’amarezza ha superato ogni pensiero razionale. Purtroppo abbiamo perso ed è finita così. Adesso pensiamo alla partita di domani, ne va della nostra onorabilità e del nostro buon nome. Vogliamo chiudere a testa alta, davanti ai nostri tifosi”.

“Rimpianti? Mi prendo la mia parte di responsabilità per questa retrocessione, in quella dalla A alla B la mia media punti fu da salvezza. Adesso c’è davvero grande dispiacere, le emozioni che ho vissuto qui sono troppo forti e il dolore è doppio. Il mio rammarico è essere passato da una Finale Play-off persa a una retrocessione. Mi dispiace molto per quello che è successo, ma ci sarà tempo per fare altre analisi”.

“Quando sono tornato credevo che la squadra avesse il potenziale per salvarsi, ma è stata un’annata molto sfortunata, pregiudicata da tanti episodi negativi come rigori sbagliati, gol annullati e infortuni continui”.

“Mollare non esiste nel mio vocabolario. La sconfitta contro la Cremonese è stata decisiva perchè a dieci minuti dalla fine stavamo vincendo e abbiamo perso per due gol strani. Era come rivedere un film già visto nel corso del campionato. Siamo retrocessi anche perchè ci sono stati troppi episodi negativi: i rigori sbagliati contro Brescia, Foggia e Cosenza, i gol annullati a Crotone e in casa contro l’Ascoli, i rigori non concessi contro il Perugia. Io ci ho sempre creduto e non ho mai mollato, ma questi episodi negativi chiaramente non hanno aiutato il gruppo a trovare autostima”.

“Il futuro? Non ne abbiamo ancora parlato con la Società. Finito il campionato, la mia priorità sarà occuparmi della mia salute per poter ricominciare con la determinazione di sempre. Questa retrocessione mi ha ferito”.

“La reazione dei tifosi alla retrocessione? Una piazza civile come Carpi ci ha già dimostrato varie volte il suo affetto, senza drammatizzare troppo per questa situazione”.

Foto sito Carpi.

Alla vigilia di Livorno-Carpi mr. Castori : ” Crederci fino alla fine . “

Le dichiarazioni di mister Fabrizio Castori nella conferenza stampa alla vigilia di Livorno-Carpi:

Io credo alla salvezza e ce la giochiamo, nulla è impossibile se ci si crede. I numeri sono oggettivi e sotto gli occhi di tutti, ma oggi non mi interessano. Ci sarà tempo per fare analisi e bilanci, adesso dobbiamo pensare solo alla partita di domani, in cui ci giochiamo la nostra vita calcistica e voglio credere alla salvezza prima di alzare bandiera bianca”.

Mustacchio ha recuperato. Pasciuti non ha niente di grave ma per questa stagione ha finito”.

Dobbiamo essere bravi in fase di possesso e non possesso. Non dobbiamo buttarci tutti in avanti come degli scriteriati e concedere troppo campo. Speriamo anche in una mano dalla buona sorte”.

l patron ci crede come tutti noi ed è venuto al campo per confermare la vicinanza della Società, che ci crede come noi. È vero che le nostre percentuali si sono abbassate, ma dobbiamo essere concentrati solo sulla partita di domani e non pensare al passato”.

Il Livorno è una squadra forte, con giocatori di qualità ed esperienza che saranno spinti da uno stadio caldo. Tutti questi fattori  non ci devono spaventare ma anzi devono aumentare la nostra determinazione quando scenderemo in campo”.

Foto sito Carpi.

Le dichiarazioni di mr. Castori : ” Dispiace molto, eravamo in palla . “

Le dichiarazioni di mister Fabrizio Castori dopo Carpi-Cremonese 1-2:

Il primo gol della Cremonese è irregolare, il secondo gol è stata un’autorete che racchiude un pò la nostra annata. Dispiace perchè si era fatta una buona partita, loro hanno tanta qualità e nel secondo tempo hanno inserito giocatori importanti. I gol subiti nascono da casualità, si fa fatica anche a commentare perchè sono episodi che ti tagliano le gambe”.

“Difesa a 5? Quando è uscito Pasciuti ho spostato Sabbione su Piccolo perchè è l’unico centrocampista che può fare da schermo. Marsura stava soffrendo Mogos e stava facendo di fatto il quinto, avevo bisogno di più copertura e allora ho preferito far fare il quinto a sinistra a Rolando, con Marsura a fianco di Cissè davanti per avere più profondità in contropiede. Ci siamo abbassati troppo, la delusione è tanta e anche i risultati che sono arrivati dagli altri campi non ci aiutano. Continueremo a crederci e a fare il nostro dovere fino in fondo, vedremo cosa succederà”.

Foto sito Carpi.

Domani arriva la Cremonese, parla Castori : ” Da qui alla fine vietato sbagliare . “

Le dichiarazioni di mister Fabrizio Castori alla vigilia di Carpi-Cremonese:

“Quella di domani sarà un’altra partita difficile in cui non dovremo sbagliare nulla. Dovremo essere bravi ad approcciare bene alla gara e leggerla bene in tutte le situazioni”.

“Se è come una semifinale play-out? Pensiamo ad una gara alla volta, sapendo che abbiamo l’obbligo di fare punti sempre contro qualsiasi avversario. Domani non finisce nulla sia che vinciamo o meno, non dobbiamo abbassare la guardia. Al Livorno e al Venezia penseremo poi”.

“L’umore dopo Salerno? Le vittorie sicuramente portano benefici, anche se l’altro giorno la partita si è messa come volevamo perchè la Salernitana, rimasta in dieci troppo presto ha prestato il fianco ai nostri contropiede”.

“La Cremonese gioca col 5-3-2, ha la migliore difesa del campionato, ha tanti giocatori con esperienza e fisicità e non perde da otto giornate in cui ha conquistato 5 vittorie e 3 pareggi. Per questo occorre fare una grande partita. Aggredire da subito? Il nostro modo di interpretare le partite deve essere quello, ma non dipende sempre e solo da noi ma anche da cosa propone l’avversario”.

“Crociata? E’ cresciuto molto insieme ad altri ragazzi come Marsura. Veniva da un infortunio e, giocando con continuità ha trovando fiducia. La rosa ora è ampia ma non è il momento di fare esperimenti, mancano 10 giorni alla fine del campionato e ci serviranno tutte le nostre certezze a partire dalle ultime prestazioni”.

“Mustacchio, Pasciuti e Concas sono convocati. È da valutare Kresic per un problema muscolare nella rifinitura”.

Foto sito Carpi.

Mr. Castori molto soddisfatto dei suoi : ” Questo risultato ci da fiducia ! “

Le dichiarazioni di mister Fabrizio Castori dopo Salernitana-Carpi 2-5:

“Dovevamo uscire assolutamente con una vittoria da qui, siamo in ritardo e la classifica ce lo imponeva. Abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, anche se all’inizio dopo il doppio vantaggio abbiamo commesso degli errori che hanno rimesso in partita la Salernitana: abbiamo forse pagato le poche tranquillità e la serenità dovute alla classifica, poi abbiamo preso fiducia e siamo usciti alla distanza”.

“Questo risultato ci dà fiducia e spinta per il finale di campionato, la squadra sta bene e corre fino alla fine e ce la giocheremo fino alla fine”.

“Sapevamo della pericolosità della Salernitana sulle palle inattive con grandi colpitori di testa come Djuric e calciatori come Rosina. Abbiamo subito gol in quell’occasione e poi il 2-2 è stato un regalo nostro, avevamo palla noi in area e l’abbiamo persa. Nell’intervallo ho cercato di scuotere i ragazzi e una volta scrollata di dosso la paura siamo riusciti a vincere la partita in modo meritato”.

Foto sito Carpi.

Mr. Castori suona la carica : ” Bisogna essere sereni e cercare di fare goal ! “

Le dichiarazioni di mister Fabrizio Castori nella conferenza stampa alla vigilia di Salernitana-Carpi:

“Quella di domani sarà una partita importante e fondamentale come tutte. Non dobbiamo sbagliare nulla contro una squadra molto esperta che soprattutto in casa è molto temibile. Sappiamo che sarà una gara molto dura e difficile però, per fare risultato, dobbiamo essere concentrati mentalmente e fisicamente solo su noi stessi e giocare con grande determinazione e impegno per non sbagliare nulla”.

“Non recuperiamo Concas ma sono convocati Pasciuti, che aveva avuto una contusione al piede contro il Pescara, e Mustacchio”

“Contro il Pescara abbiamo fatto una gran bella partita. L’ho rivista come sempre e confermo che abbiamo giocato bene sulle distanze e sui movimenti, però ci è mancata la stoccata finale. Non dobbiamo perdere fiducia perchè abbiamo fatto cose buone, ma serve essere più bravi e se vogliamo anche un po’ più fortunati. La squadra ha dimostrato di aver ritrovato la condizione, spariamo anche in un pizzico di buona sorte”.

“L’approccio deciso alle partire con Lecce e Pescara? In campi tosti come Palermo, Benevento e Lecce diventa molto difficile rimontare se vai sotto. Contro il Pescara sarebbe stato fondamentale sbloccare il risultato perchè poi, giocando in casa, gli avversari possono lasciare spazi per andare in cerca della rimonta. Non sempre le ciambelle escono col buco e non sempre le cose vanno come uno ha pianificato. La prestazione è stata importante, poi avevamo messo in preventivo di soffrire nel finale perchè ci eravamo buttati in avanti per vincere. A questo punto del campionato dobbiamo rischiare qualcosa”.

“Cissè? Rientrava dopo due mesi ma sta bene, manca poco alla fine del campionato e non ha senso risparmiarlo perchè mancano 15 giorni alla fine del campionato. Per domani è disponibile”.

“La difficoltà a segnare? Non penso sia una questione di fatica, forse manca serenità perchè si sente la pressione della posta in palio. L’importante è creare occasioni, poi la palla entrerà. A volte c’è fortuna o sfortuna come nel primo tempo o nell’occasione di Crociata a inizio ripresa, quando ha fatto un’azione travolgente e la palla è uscita di nulla. Questa difficoltà nel segnare è un dato oggettivo ma a cui non so dare una spiegazione concreta”.

“La Società? Il patron è uno che non molla, vive la situazione con partecipazione e ci trasmette la sua grinta”.

Foto sito Carpi.

Mr. Castori dopo il pari contro il Pescara : ” Abbiamo ancora tempo per salvarci . “

Le dichiarazioni salienti di Fabrizio Castori dopo Carpi-Pescara 0-0:

“Abbiamo fatto un’ottima gara, oggi c’è poco da dire sulla prestazione. Purtroppo non abbiamo segnato nel primo tempo e a inizio ripresa con Crociata, poi è normale che quando ti sbilanci per cercare il gol lasci al Pescara più palleggio e con la loro qualità sono pericolosi. Dispiace perchè avremmo meritato di vincere, ma guardiamo avanti e cerchiamo di dare tutto fino alla fine senza arrenderci”.

“Non è il momento dei necrologi, dobbiamo continuare a prepararci bene partita per partita e sperare, il campionato è duro non solo per noi ma anche per gli altri. Ci sono scontri diretti, mi rendo conto che è difficile ma dobbiamo continuare a crederci”.

“Cissè? La prima partita dopo una lunga assenza la si fa bene, ha fatto un’ora ed è un giocatore importante che ci può dare una grossa mano in queste ultime quattro partite”.

“Adesso è inutile guardare indietro, mancano poche partite e dobbiamo solo pensare a fare il massimo di punti in queste partite poi faremo i conti”.

“Mustacchio e Concas? Avevamo preparato la partita per attaccare i loro terzini ed è normale che con Mustacchio e Concas saremmo stati ancora più pericolosi”.

Foto sito Carpi