Empoli-Sassuolo, le pagelle neroverdi

PAGELLE

Sassuolo 5

Consigli 6, Toljan 5, Ferrari 6, Erlic 5; Rogerio 5; Frattesi 5; Lopez 6; Thorstvedt 5; D’Andrea 5.5; Pinamonti 5; Traorè 5,5

INGRESSI

Kyriakopoulos 5

Ceide 5

Harroui 5.5

Alvarez 5.5

Mr. Dionisi 5

Foto pagina Twitter Sassuolo Calcio, pagelle Niccolò Tozzi.

Empoli-Sassuolo 1-0, un freddo vento a tinte biancoblu si abbatte sugli emiliani.

Siamo a Empoli allo stadio “Castellani” per il tredicesimo turno di Serie A. Il Sassuolo vuole riprendersi dopo le quattro reti subite dal Napoli e, come detto nella conferenza stampa prima della partita da mister Dionisi, sono queste le gare che contano e dove serve continuità nei risultati. Il meteo vede un cielo sereno sferzato peró da un vento freddo che inaugura la prima vera giornata invernale. L’affluenza allo stadio è buona, per i neroverdi qualche decina di appassionati nel settore ospiti a sostenere la squadra. 

La prima parte del primo tempo vede il Sassuolo corto e ordinato che dà l’impressione di voler aspettare l’Empoli e ripartire. Atteggiamente inconsueto per la squadra ospite che solitamente comanda – o tenta di farlo – il gioco. Dopo i primi minuti di studio la squadra di Dionisi fatica a prendere campo. Solo qualche spunto di Frattesi e del giovane D’Andrea, protagonista di un buono spunto alla mezz’ora di gioco. Da qui in avanti peró comincia un bel pressing dei padroni di casa che piano piano prendono il predominio del campo conquistando anche una buona opportunità per il vantaggio al minuto trentaseiesimo. La squadra di Zanetti sembra più convinta e in grado di poter far male. Da segnalare un sospetto fallo di mano in area di rigore dell’Empoli al minuto trentaquattro. Finisce un primo tempo tutto sommato noioso senza grandi occasioni e con molti errori tecnici. Nella ripresa il Sassuolo entra male in campo e perde ogni tipo di iniziativa. Una squadra scialba, spenta. Anche i giocatori da cui ci si aspetta di più (Frattesi e Pinamonti) latitano e allora l’Empoli al sessantaquattresimo trova la rete che sblocca la partita grazie ad un’incursione sulla sinistra di Satriano che si beffe di Erlic, mal posizionatio, e mette un rasoterra in area che trova Baldanzi, che dopo un dribling secco scarica in porta a colpo sicuro. 

Chi si aspetta una reazione dagli uomini di Dionisi resta deluso perchè è l’Empoli che, con l’andare dei minuti e forte del vantaggio, acquisisce sempre piu fiducia procurandosi al sessantanovesimo un’occasione per il raddoppio

Dionisi cerca la svolta con un triplo cambio, dopo aver tolto il rientrante Traore per Kyriakopoulos, al settantunesimo dentro Harroui, Ceide e Alvarez per Thorstvedt, e D’Andrea, e Rogerio. Cambia poco a dir la verità, nel finale occasioni da entrambe le parti con l’Empoli vicino al 2-0 all’89’ dopo un contropiede condotto da Bajrami che peró non trova Lammers in area piccolo. La palla per il pareggio arriva sulla testa di Alvarez che peró non concretizza. Vicario tiene la saracinesca abbassata con l’aiuto dei suoi compagni di reparto. 

Finisce così una partita che ha visto il Sassuolo davvero troppo poco convinto e quasi irriconoscibile. Forse ancora scottato dal poker subito dal Napoli, sicuramente una delle peggiori prestazioni della gestione Dionisi. 

Foto pagina Twitter Sassuolo Calcio, articolo Niccolò Tozzi.

Empoli-Sassuolo, i convocati di mr. Dionisi

Si prova a giocare. Si prova a giocare la ventunesima giornata di serie A ma la situazione, causa Covid, rimane molto incerta, e preoccupante per usare un eufemismo.

Si gioca Empoli-Sassuolo, partita in programma oggi, di domenica nove gennaio al “Castellani” di Empoli, con fischio d’inizio previsto per le ore 14:30. L’Empoli sta giocando un ottimo campionato: nelle ultime due partite è uscita però un po’ malconcia con una sconfitta interna (2-4) contro il Milan di Ibra, ma allo stesso tempo anche un ottimo 3-3 in casa della Lazio. Il Sassuolo invece sta vivendo un periodo di alti e bassi. Nelle ultime due uscite ha subito un sonoro 0-3 interno contro il Bologna, e nell’ultimo turno un 1-1 sempre al “Mapei” contro il Genoa. In classifica i toscani occupano il nono posto con ventotto punti portati a casa. Gli emiliani invece sono tredicesimi a quota venticinque punti totali. L’arbitro della partita è il signor. Manuel Volpi di Arezzo, assistito da Lo Cicero, e Gualtieri.

Ecco i CONVOCATI di mr. Dionisi

PORTIERI

  • 24 Giacomo SATALINO
  • 47 Andrea CONSIGLI
  • 56 Gianluca PEGOLO

DIFENSORI

  • 5 Kaan AYHAN
  • 6 ROGERIO
  • 17 Mert MULDUR
  • 21 Vlad CHIRICHES
  • 22 Jeremy TOLJAN
  • 31 Gian Marco FERRARI
  • 44 Ruan TRESSOLDI
  • 77 Giorgos KYRIAKOPOULOS

CENTROCAMPISTI

  • 8 Maxime LOPEZ
  • 16 Davide FRATTESI
  • 20 Abdou HARROUI
  • 27 Cristian AUCELLI
  • 68 Salim ABUBAKAR

ATTACCANTI

  • 18 Giacomo RASPADORI
  • 25 Domenico BERARDI
  • 26 Asan MATA
  • 91 Gianluca SCAMACCA
  • 92 Gregoire DEFREL

Fonti e foto sito Sassuolo Calcio.

Sassuolo, i neroverdi di nuovo al lavoro in vista di Empoli

Neroverdi di nuovo al lavoro all’indomani di Sassuolo-Genoa. I ragazzi di mr. Dionisi non si fermano mai, e lavorano sodo dalle parti del Mapei Center. Chi ha giocato ieri ha svolto il più classico dei defaticanti, il resto del gruppo invece ha svolto l’allenamento tipo.

Domani è prevista la rifinitura, e la squadra partirà alla volta di Empoli. Si gioca (Covid permettendo) domenica, in data nove gennaio la ventunesima giornata di serie A, in programma alle ore 12:30 allo stadio “Castellani” di Empoli, Forza Sasòl !

Fonti e foto sito Sassuolo Calcio.

Sassuolo-Empoli, parola agli allenatori

Dichiarazioni Dionisi (Sassuolo)

Amareggiato Alessio Dionisi nella conferenza stampa post-partita: l’allenatore neroverde, dopo aver dato comunque merito alla sua ex squadra, analizza gli errori dei suoi.

“C’è rammarico per demeriti nostri, ci è mancato il colpo del 2-0, forse per la facilità delle occasioni; non contenti dell’1-1 abbiamo concesso il cross. Accettiamo il risultato, ma sappiamo che ci abbiamo messo del nostro, abbiamo gestito ma l’Empoli ci ha messo in difficoltà. Bisogna dar merito agli avversari”.

Dionisi si sofferma poi sulle tante opportunità sprecate e il mancato raddoppio nel secondo tempo.

“Siamo stati un po’ leziosi negli ultimi 16 metri: ci sta sbagliare ma non concludere non va bene, ci siamo disuniti. L’ errore più grande è stato quello di non accettare l’1-1: devi cercare di riprenderla ma devi farlo con equilibrio, mentale e in campo. Infini siamo stati ingenui: abbiamo concesso un’opportunità che l’Empoli nemmeno voleva creare, andando a cercare la bandierina”.

Il tecnico lascia comunque intendere di voler ripartire da quanto di buono mostrato nelle ultime giornate anche in vista del resto del campionato, tenendo conto della buona mole di palle goal create.

“La partita l’abbiamo fatta più noi, basta guardare i dati. Dobbiamo fare mea culpa, ma poi dobbiamo guardare avanti non dimenticandoci della prestazione. L’Empoli ha vinto all’80’ con due occasioni. Demerito nostro, primo tempo è stato equilibrato, il secondo meno, con tante occasioni”.

Dichiarazioni Andreazzoli (Empoli)

Andreazzoli parte dal valore della vittoria al Mapei Stadium: “Si tratta di una vittoria in rimonta, vale molto: non dimostri di mollare anche con gli episodi [autorete, salvataggio sulla linea]. È veramente un motivo di esaltazione nello spogliatoio, è una goduria vedere i calciatori esultare pieni di felicità. Sono stati bravissimi i subentrati con un bell’impulso, dando ulteriore energia e freschezza. Siamo poi stati bravi a confezionare il goal dei tre punti. C’erano consapevolezza e voglia di vincere, averlo fatto è un gran premio”.

L’allenatore si sofferma poi sulla questione legata al modulo ed ai ruoli, soffermandosi sul valore dell’ex Di Francesco.

“Conta molto l’interpretazione, non è il sistema. Di Francesco alla fine ha giocato più da seconda punta che da trequartista, con un altro sistema non cambia molto. Di Francesco ha una caratteristica particolare: non si ferma mai”.

L’Empoli, dopo i tre punti a Reggio Emilia, raggiunge quota 4 vittorie su 5 partite fuori casa: “Non c’è logica su questo, si tratta di un trend; parliamo del campo, le dimensioni sono quelle, parliamo degli avversari. È più un discorso di mentalità, andiamo in campo per vincere, poi dipende dagli eventi e dagli avversari. I risultati si possono fare dappertutto, gli avversari sono sempre umani”.

Infine, con allegria ripete di non voler arrivare ad allenare ancora per molto tempo come Claudio Ranieri. “Non voglio arrivare a 80 anni, a me piace stare a casa. Amo Empoli perché sta vicino a casa. Mi piace tanto stare in campo ma è un lavoro pesante”.

LE PAGELLE NEROVERDI

Consigli 6
Toljan 6,5
Chiriches 5,5
Ferrari 6,5
Kyriakopoulos 5,5
Frattesi 7
Lopez 6,5
Berardi 6
Raspadori 6
Traorè 6,5
Scamacca 6

SOSTITUZIONI

Defrel (62′ Scamacca) 5,5
Henrique (70′ Raspadori) 5,5
Boga (70′ Traorè) 6
Harroui (85′ Frattesi) s.v.
Harroui (85′ Toljan) s.v.

Sassuolo-Empoli 1-2, neroverdi beffati nel recupero

I neroverdi tornano in campo dopo il turno infrasettimanale. Al Mapei Stadium di Reggio Emilia si sfidano Sassuolo ed Empoli, match valido per l’undicesimo turno di Serie A Tim 2021/2022. Una partita che si caratterizza per i tanti ex: tre in campo, uno in panchina. I toscani sono reduci dalla sconfitta interna contro l’Inter di Simone Inzaghi, con Andreazzoli che cerca i tre punti per scavalcare proprio i neroverdi in classifica.

Aurelio Andreazzoli schiera i suoi con il 4-3-1-2: confermato Vicario tra i pali, coperto da Stojanovic, Tonelli, Viti e Marchizza. Stulac è affiancato da Haas e dal capitano Bandinelli, mentre sulla trequarti vince il ballottaggio Henderson. L’ex Inter Pinamonti, autore di due reti nell’ultima trasferta contro la Salernitana, prende posto al fianco dell’ex Di Francesco. Partono dalla panchina Cutrone e Bajrami.

Alessio Dionisi, attore principale nella cavalcata dell’Empoli della scorsa stagione, culminata con la vittoria del campionato di Serie B e la conseguente promozione nella massima serie dopo appena tre sconfitte in trentotto incontri, deve tener conto dei fischi dei suoi ex tifosi presenti allo stadio. L’allenatore neroverde schiera i suoi con il consueto 4-2.3-1: Consigli è protetto da Toljan, Chiriches, capitan Ferrari e Kyriakopoulos. Sulla mediana si schierano i giovani Frattesi e Lopez, marcatori nell’ultima vittoria in casa della Juventus di Massimiliano Allegri. Sulla trequarti prendono posto Berardi, Raspadori e Traorè, con Scamacca ad agire da prima punta.

credit: profilo ufficiale Twitter U.S. Sassuolo

Fischietto affidato al signor Luca Massimi della sezione di Termoli, alla prima presenza in stagione, l’ottava in Serie A. L’Empoli lancia spesso il pallone in avanti per cercare l’uno contro uno tra Pinamonti e Chriches; proprio dai piedi dell’attaccante nasce la prima azione della partita, ma il suo tiro finisce largo. Al 16’ lo stesso attaccante colpisce di testa in area, ma ancora una volta non è preciso. Un minuto più tardi l’ex Di Francesco calcia da buona posizione, ma Consigli para con sicurezza. Poche, pochissime incursioni per i neroverdi nella prima metà del primo tempo, i quali sbagliano spesso l’ultimo tocco, lasciando Vicario ancora con i guantoni puliti. Gli uomini di Andreazzoli si presentano spesso in area e trovano anche il palo sempre con l’attaccante di Cles, ma si alza la bandierina del fuorigioco. Al 35′ arriva la prima vera palla goal per il Sassuolo, con Berardi che innesca Traorè; il trequartista si allunga troppo il pallone e colpisce Vicario in uscita dai propri pali. Al 40′ minuto Massimi ammonisce Scammacca per una trattenuta in ripartenza. Il Sassuolo prende campo e acquisisce fiducia. Al 43′ si sblocca il risultato: Frattesi serve Traorè in area, il quale cerca la porta e trova la deviazione di Tonelli. Beffato Vicario immobile, il Sassuolo si porta in vantaggio negli ultimi minuti del primo tempo con l’autogoal dell’ex Sampdoria. I neroverdi occupano la metà campo dell’Empoli, ma l’arbitro fischia dopo il minuto di recupero. Le squadre vanno negli spogliatoi sul risultato di 1-0 per i padroni di casa.

Nessun cambio nell’intervallo, si riparte con gli stessi ventidue. Dopo appena cinque minuti Ferrari e Consigli salvano il risultato, con Ferrari che devia di testa il tiro di Bandinelli. Poco più tardi Traorè prende palla a centrocampo e conduce fino al limite dell’area, calciando però a lato. Sull’ora di gioco lo scambio tra Berardi e Lopez porta alla conclusione di Scamacca, intercettata da Viti in calcio d’angolo. Al 62′ le prime mosse degli allenatori: entrano Cutrone e Defrel al posto di Bandinelli e Scamacca, con l’Empoli che si schiera con due punte. al 70′ escono Raspadori e Traorè per Henrique e Boga. Con un quarto d’ora ancora da giocare, Chiriches si lascia rubare il pallone dal tandem Pinamonti-Cutrone, con il secondo che arriva alla conclusione ma colpisce fuori. Boga impegna Vicario dopo un’ottima azione personale, ma il suo tiro è centrale. A dieci minuti dalla fine arriva un triplo cambio per l’Empoli: entrano Zurkowski, Asliani e Parisi al posto di Haas, Stulac e Marchizza. Due minuti più tardi viene fischiato un calcio di rigore per gli ospiti, con Cutrone che cade a terra dopo il tocco di Chiriches. Sul dischetto si presenta Pinamonti: l’ex Inter tira forte e centrale e batte Consigli. Dionisi prova a rimediare inserendo Muldur e Harroui al posto di Frattesi e Toljan. Andreazzoli lascia spazio anche a Romagnoli nel finale al posti dell’ex Di Francesco. Sono tre i minuti di recupero concessi dall’arbitro Massimi. Al 92′ l’Empoli ribalta il risultato con il tiro di Zurkowski: decisiva la goal line technology dopo il doppio tocco sulla traversa.

Il Sassuolo cade in casa contro l’Empoli di Andreazzoli. I toscani confermano le ottime prestazioni fin qui in trasferta e con il risultato di oggi si portano a +1 proprio dai neroverdi. Dionisi viene sconfitto dalla sua ex squadra, decisive le disattenzioni in difesa negli ultimi dieci minuti e soprattutto le tante occasioni sprecate nel secondo tempo. Testa adesso al prossimo turno che vedrà il Sassuolo impegnato ad Udine contro la formazione di Luca Gotti.

Image
credit: profilo ufficiale Twitter U.S. Sassuolo

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑