Vi volevamo così!

Eh se i neroverdi avessero giocato con questa grinta per tutta la stagione..

Siamo alle battute finali, non ci sono più obiettivi (se non il decimo posto) ma la squadra uscita oggi, sotto la solita pioggia battente delle ultime partite, è riuscita a tenere testa e anzi superare i giallorossi in una partita finita sì a reti inviolate, ma che poteva finire a vantaggio del Sassuolo.

Quello che manca è un centravanti ma pian piano la squadra convince e va bene così.

E la prossima si affronta un’altra contendente champions, ospiti a “casa nostra” al Mapei.

Avanti Sasól!

Foto sito Sassuolo.

La (solita) occasione sprecata.

75% di possesso palla, 16 tiri di cui 7 in porta – risultato 0 a 0.

Il Sassuolo ha giocato molto bene, creando tanto ma non è riuscito a portare a casa altri 3 punti che male non fanno.

Consigli superbo a parare l’ottavo rigore quest’anno, squadra incisiva e che prova a tutti i costi a fare gol.

Parma che crea poco e male, e va benissimo per loro il risultato ottenuto.

Ormai non c’è più niente da dire su questo campionato, si cerca di fare bella figura il più possibile e si aspetta la fine.

Nota di demerito del pubblico presente oggi; non è possibile avere un pubblico così in serie A.

Foto dal vivo.

Modena F.C, Ciliverghe-Modena 2-2 grande rammarico per i canarini

C’è rammarico, molto rammarico alla fine di questa gara inspiegabilmente pareggiata al 96esimo dal Ciliverghe, ed ora si fa davvero dura, perché la Pergolettese non fa sconti e vola a +4, la strada ora è tutta in salita per la truppa di Bollini.

Ma passiamo al breve racconto del match.

Da premettere che il campo dei padroni di casa è ai limiti del praticabile, le pozzanghere sono ovunque e hanno limitato le due squadre in maniera palese.

Il Modena comunque parte forte seguendo l’andazzo degli ultimi match.

Al quinto bellissimo lancio di Ferrario che praticamente da terra serve Montella che solo davanti al portiere si fa parare la conclusione.

Al decimo nuova occasione sempre per il 28 dei gialli che spreca anche qui davanti a Valtorta peccando di leziosità.

Il Modena domina il gioco ma non con la giusta fluidità, Rabiu è infatti spesso impreciso e il gioco ne risente, Boscolo e Calamai non entusiasmano, Perna e Dieye non danno la giusta tranquillità.

E’ cosi che al 32esimo arriva l’occasionissima per Ciliverghe: la palla termina la sua corsa sul palo sugli sviluppi di un calcio da fermo e Pasotti sulla respinta appoggia comodamente a Dieye.

Al 33esimo ennesima occasione per Montella che si divora un altro gol da distanza ravvicinata, il terzo per la precisione.

Finisce cosi il primo tempo.

Al 48esimo Montella difende palla su un passaggio lungo e incrocia un perfetto diagonale, è 1-0 e Modena meritatamente avanti.

Neanche il tempo di esultare che al 51esimo Sanè pareggia di testa, ma le colpe canarine ci sono tutte, l’attaccante viene infatti lasciato solo sullo scatto che gli permette l’impatto vincente.

Da qui la partita vive un momento di stallo, gialli in difficoltà e Bollini cambia più volte modulo nel tentativo di trovare la giusta quadratura della squadra, effettua infatti quattro cambi nel giro di pochi minuti.

All’81esimo Baldazzi subentrato inventa un cross da lontanissimo per Ferrario che di testa insacca perfettamente in diagonale e fa esplodere i tifosi gialloblú accorsi sino a qua, non esente da colpe la difesa di casa.

Ma è qui che il Modena sbaglia tutto, si chiude con timore, e il pallone scotta sempre quando arriva sui piedi della squadra gialloblú che smette in pratica di giocare a pallone, dato che non si riesce a tenere mezzo pallone lontano dalla nostra area.

Al 51esimo da calcio d’angolo il pallone scodellato in area s’impenna sulla deviazione di Rabiu e Manè insacca comodamente da due passi, difesa dei gialli colpevole anche per non capire che quello era l’uomo più pericoloso dei loro da tenere sott’occhio, colpe anche per Dieye che si dimostra totalmente inadatto.

Finisce cosí col Modena che ha peccato colpevolmente di non saper gestire il vantaggio, perché frenetico e immaturo. Ora si fa davvero dura.

Foto pagina FB Modena.

Carpi F.C, parla Castori : ” La squadra ha risposto bene alle assenze, rigore non c’era ! “

La squadra ha risposto alla grande alla sconfitta col Livorno, con grande impegno e determinazione sul campo di una squadra forte. La prestazione c’è stata, fino al pareggio – che è stato su un rigore assolutamente inesistente – non avevamo subito nulla, senza nulla togliere al Venezia. L’episodio ci ha messo la strada in salita, ma abbiamo tenuto duro e portato a casa un punto importante comunque per noi”

“Il Venezia ha meritato il pareggio ma quell’errore dell’arbitro ha cambiato la partita”.

“Siamo venuti qui senza cinque giocatori, senza il centrocampo titolare, abbiamo utilizzato un modulo nuovo e la squadra ha risposto bene con generosità e attenzione. Sono soddisfatto della prestazione, ma molto dispiaciuto per gli episodi”.

Foto sito Carpi.

Modena F.C, S.Marino-Modena 0-0 succede di tutto nel nebbione romagnolo

Trasferta, Modena fatica ancora in trasferta, pareggiando 0-0 allo Stadio di Milano Marittima, partita nel nebbione romagnolo, non è mancato proprio nulla, clamoroso infortunio al guardalinee nel secondo tempo. La partita è stata interrotta undici minuti, si è addirittura cercato un guardalinee nel pubblico, ma poi si è ripreso, episodio grottesco, cose mai viste !

Apolloni mette in campo la migliore formazione, Dieye, Zanoni, N’Doj, Perna, Dierna, Papo, Messori, Pettarin, Montella, Baldazzi Ferrario davanti. Il Modena ha creato tanto, ma il muro bianco azzurro ha limitato i danni strappando il pari agli emiliani, che continuano a faticare lontano dal Braglia.

Il Modena attacca forte, ritmi elevati nel primo tempo, al 27° Messori impegna non poco il portiere di S.Marino Pozzi. Il Modena fa la partita, ma i padroni di casa reggono un minuto di recupero 0-0 a fine primo tempo. Bianchini manda le squadre negli spogliatoi.

Si riparte, secondo tempo grottesco, nebbia fittissima si vede pochissimo, entrano Duca, Loviso, Sansovini e Ferretti, il primo e l’ultimo in partita, soprattutto Ferretti 4 4 2 con Ferrario. Al 65° succede l’impensabile, infortunio all’assistentente di gara, gara sospesa undici minuti, si è anche cercato un sostituto nel pubblico, cose veramente mai viste. Per fortuna l’assistente si riprende, si continua a giocare.

Girandola di cambi da ambo le parti, Ferretti entra in campo molto determinato ma non incide, il muro difensivo del S. Marino non concede nulla al Modena, bravissimo Pozzi, portiere bianco azzurro. L’esperienza di Sansovini, Ferretti, e Loviso non basta. Nel recupero nebbione spettrale, il Modena reclama un rigore, ma nulla di concreto, finisce 0-0.

Modena fatica ancora fuori casa; ora la pausa natalizia, si riprende dopo le feste, c’è ancora molto da lavorare.

Foto dal vivo.

Modena F.C, Adrense-Modena 1-1 brutta prestazione canarina, ora si deve riflettere !

Turno infrasettimanale, si gioca la quindicesima giornata Adrense-Modena in quel di Ospitaletto. Mercoledì di dicembre alle 14:30 come al solito tanti tifosi canarini al seguito, pessima prestazione, a parere mio più negativa di quella si Sasso Marconi.

Sansovini e Ferrario in panchina, giocano invece Perna e Loviso, nel tridente rientra Montella autore del goal del vantaggio al decimo del primo tempo. Ferretti brutta prestazione, Messori in difficoltà e la difesa nel secondo tempo ha sofferto non poco.

L’Adrense non ci sta e si fa sotto per agguantare il pari, Modena calo di attenzione, dopo un minuto di recupero si va sullo 0-1 Montella.

Intervallo fatale per il Modena che dopo un minuto dal rientro in campo subiscono goal di Ferrari che trafigge Dieye e ammutolisce i tifosi canarini. Cambi a raffica, Modena crollo importante nel morale e nel gioco. Gli ingressi di Sansovini e Ferrario servono a poco, i padroni di casa provano il vantaggio.

Non succede granchè molta confusione in campo e nervosismo canarino, dopo quattro minuti di recupero Morabito fischia la fine, 1-1 prestazione non proprio idonea, da sabato a oggi buttati via quattro punti, e la Pergolettese si avvicina.

Domenica alle 14:30 Modena-Pergolettese appunto, per i canarini obbligatorio vincere per non rischiare il sorpasso, ora fare tabula rasa e allenarsi serenamente, il campionato è lungo e gli alti e bassi erano sospettabili.

Foto pagina FB Modena.