Lecce-Carpi 4-1, sconfitta pesante per i bianco rossi contro un super Lecce

Giornata primaverile al Via del Mare di Lecce, tra pioggia e schiarite tipico della fase finale del campionato. Il Carpi regge un tempo, giocando un discreto calcio, sfruttando il campo largo, giallo rossi controllano. Formazione quasi obbligata per Castori, con Suagher in difesa, Marsura e Crociata davanti, con un Arrighini sciupone, che esce presto per infortunio : Vano al suo posto inconcludente.

Una buona occasione per Coulibaly di collo al ventesimo, para Bleve. A fine primo tempo punizione dal limite per il Carpi, Pasciuti spreca tutto. Dopo tre minuti di recupero Piscopo manda le squadre negli spogliatoi.

Secondo tempo Lecce straripante, al 55° Venuti nella mischia gran bolide, Piscitelli non può nulla 1-0 ! Carpi stordito e il Lecce dilaga, tra il 60° e il 65° vanno a segno Mancosu e Falco 3-0 e partita chiusa. Girandola di cambi da ambo le parti, collettivo giallo rosso di un’altra categoria.

Al minuto 73° tap-in vincente di Tumminello, entrato da poco in campo. Nel secondo tempo le emozioni non finisco mai, c’è tempo anche per l’espulsione per doppio giallo nel Lecce ai danni di Lucioni. A dieci dalla fine goal della bandiera di Suagher, 4-1.

Sul finale un paio di legni per il Lecce, e dopo cinque minuti di recupero Piscopo fischia la fine, si mette male per il Carpi.

Foto sito Carpi.

Palermo-Carpi 4-1 momentaccio bianco rosso

Inizia la partita, dopo trenta secondi Piscitelli nega il vantaggio rosa nero con una gran parata sul tiro di Puscas.

E il decimo Falletti con un diagonale di destro la insacca e il portiere del Carpi non può nulla, Palermo in  vantaggio.

Al quindicesimo Rolando perde palla e nella ripartenza Nestorovski raddoppiano i padroni di casa, Carpi stordito.

Al 42° esce Falletti per un problema fisico  entra Fiordilino.

Con tre minuti di Recupero finisce  un primo tempo complicatissimo per gli emiliani, imprecisi e spaventati da un Palermo nettamente superiore sul piano tecnico.

Si riparte con i bianco rossi aggressivi e Mustacchio accorcia a inizio secondo tempo. Esce Arrighini ed entra Vano, anche Murawski per Haas.  Buon Carpi nel secondo tempo Jelenic e anticipato da Brignoli in uscita.

Al 69° espulso Pasciuti per proteste, Carpi in dieci, e Castori inserisce senza altra scelta Vitale per Piscitella.

Espulso anche Kresic per Protesta, Carpi finisce in 9. Entra Marsura.

Puscas recupera in mischia e Chiude la partita con un destro che si insacca.  All’ottantaseiesimo Nestrorowski  segna il quarto goal per i siciliani sulle ali dell’entusiasmo.

Finisce Così Il Carpi regala un tempo al Palermo, poi nel secondo sfiora il pareggio, ma il nervosismo di Pasciuti e Kresic, con la complicità di un arbitro troppo affrettato nei giudizi, affondano il Carpi. Sempre più ultimi.

Foto sito Carpi.

Pallamano, Ambra-Modena 32-21, sconfitta in Toscana

Ambra – Modena     32/21 ( p.t. 16/8)

Ambra: Bazzini 3, Chiaramonti 3,Ciacci, DeStefano 3,Lieremus, Maraldi 9,Leccese 8,Morini ,Pozzi ,Randis ,Trinci ,Biagiotti 2,Gianassi 4,Ballerini,Scipioni

Modena : Alpi 1, Barbieri 3, Ben Henia 3, Piccinini 2, Resci, Rolli 2, Memeo2 , Albertini 3, Lazzari, Serafini 3, Prandi, Stallo, Turrini, Hajfrej, Vaccari, Boni. All. Sgarbi F.

Arbitri: Formisano- Sarno

Foto Wikipedia.

Modena Volley, Milano-Modena stravincono i padroni di casa in un Forum da urlo !!!!

Strepitosa, strepitosa atmosfera oggi pomeriggio al Forum di Milano : si è giocata Milano-Modena in un palazzetto da tredicimila spettatori, sold out e record assoluto.

Per Modena in campo, Christenson, Zaytsev, Urnaut, Anzani, Mazzone, Rosssini. Ingressi di Pierotti, Kaliberda e Pinali, quest’ultimo ha sostituito lo Zar nel terzo set.

Bene Urnaut e Bednorz a tratti, male Zaytsev in serata no, Christenson non incide. Anzani e Mazzone alti e bassi, Rossini fa un punto di piede.

Per Milano invece serata perfetta, oltre ai record spettatori e incassi, anche in campo ha giocato al massimo per tutta la partita, con un netto 3-0 ai danni di Modena, Giani ha la meglio su Sartoretti, Cantagalli e Velasco vintage !

Azziz strepitoso sta migliorando sempre più, come Piano molto attivo in attacco e a muru, prestazione positiva di tutta la squadra, Maar e Kozarmenik su tutti, grande prova corale.

Ecco i parziali 25-22, 25-22, 25-20 tutti tre i set in controllo da Milano, grande prestazione dei lombardi che potrebbero aver trovato la loro consacrazione, serata impeccabile.

Foto add. stampa Modena.

Sassuolo Calcio Femminile, sconfitta di misura contro la Roma

TABELLINO

ROMA – SASSUOLO 2-1

MARCATRICI: 56’ Iannella, 69’ e 79’ Bonfantini

ROMA: Pipitone, Lipman, Soffia (68’ Swaby), Bernauer, Bartoli, Serturini, Ciccotti, Piemonte(68’ Pugnali), Greggi (82’ Simonetti), Bonfantini, Corrado

A disposizione: Casaroli, Coluccini, Zecca, Labate

Allenatore: Elisabetta Bavagnoli

SASSUOLO: Thalman, Bursi (82′ Faragò), Pettenuzzo, Giatras, Pondini, Iannella, Tomaselli, Ferrato, Giurgiu, Cambiaghi (56’ Brignoli), Lenzini (54’ Oliviero)

A disposizione: Tasselli Orsi, Tudisco, McSorley

Allenatore: Gianpiero Piovani

ARBITRO: Sig.ra Ferrieri Caputi di Livorno, (De Falco e Mazzuoccolo di Nola)

Note: espulsa Corrado, ammonita Giurgiu

Foto Wikipedia.

Modena F.C, Carpaneto-Modena 3-0 il canarino cade a picco !

Male, molto male, peggior prestazione dell’anno di un Modena mai entrato in partita, risultato ancor più pesante del 4-1 del Fiorenzuola al Braglia. Con la sconfitta la Pergolettese aggancia il Modena in testa alla classifica.

Squadra non pervenuta Sansovini, Baldazzi, Duca e Ferrario mai in partita, Rabiu rientra dal primo minuto molto nervosismo e un giallo brutto rientro per il giovane gialloblu. Anche Papo in difficoltà.

Difesa molto male, Perna al 65° espulso per un’animata protesta contro i giocatori avversari, dopo una sanzione ai danni gialloblu, arbitraggio da horror.

Dieye salvabile nel primo tempo autore di qualche buona parata ma crolla nella ripresa. Arbitro a parte il Carpaneto ha messo in difficoltà il Modena tutta la partita, doppietta di Rantier e goal di Carrozza.

Modena priva di un gioco, da segnalare una traversa in rovesciata di Ferrario, poco altro, non pervenuti, un applauso ai tifosi canarini che nonostante tutto hanno sostenuto i propri ragazzi fino alla fine.

Foto pagina FB Modena.

U.S Sassuolo, Sassuolo-Atalanta 2-6 punteggio tennistico al Mapei, crollano Duncan e compagni

Punteggio tennistico, termina 6-2 per l’Atalanta il match del Mapei del ventinove dicembre, ultima partita dell’anno prima della sosta, si torna in campo a fine gennaio.

Partita vivacissima, si gioca a campo aperto, l’Atalanta parte forte come il Sassuolo, ma al diciannovesimo Zapata in stato di grazia trafigge Consigli, 1-0. Positiva anche la spalla di Zapata il giovane Barrow veloce e dal tiro fulmineo. Al 23° esce Marlon per infortunio al suo posto Peluso. Al 41° serpentina vincente di Gomez 0-2 Atalanta, e Pasqua dopo un minuto manda le squadre negli spogliatoi.

Si torna in campo il Sassuolo non ci sta e vuole portare a casa punti, al 50° gran tiro di Duncan 2-1, Duncan ( autore di una doppietta ) insieme a Sensi uno dei pochi salvabili. Entra in campo anche Boateng, che vorrà essere al top dopo la sosta.

Partita chiusa al 53° Mancini trafigge Consigli 3-1. Spazi slanciati per Ilicic, giocatore fortissimo e di esperienza capitale, tripletta da subentrato per la gioia dei tantissimi tifosi bergamaschi giunti al Mapei.

Finisce 6-2 risultato tennistico al Mapei, dopo tre di recupero Pasqua fischia la fine, Sassuolo durante la sosta cercherà di lavorare negli errori, la classifica è tranquilla ma bisogna soffrire di meno, ci vediamo nel 2019 !

Foto dal vivo.