Buio in fondo al tunnel: Carpi-Crotone 1-2.

Un Carpi con una sola vittoria nelle ultime 5 partite e obbligato a conquistare i 3 punti, affronta il Crotone di Stroppa, nel match valevole per la 30° giornata di ritorno della serie B. Nonostante un secondo tempo di carattere, gli uomini di Castori escono sconfitti per 1-2 e vedono sempre più vicina la retrocessione. Decide una doppietta di Simy che lancia gli ospiti fuori dalla zona playout,, con il 5° risultato utile consecutivo. Non è servito il goal del solito presente capitano Poli, che segna il suo secondo gaol di fila, con il quale prova a riaprire la gara. Difesa disorganizzata e gioco inesistente che si basa solo su lanci lunghi in verticale, sono gli elementi principali che contribuiscono ai bianco-rossi di non ottenere risultati, e che sembrano condannarli ad una retrocessione sempre più vicina.

Primo tempo che vede gli ospiti molto più in partita con un netto possesso palla a loro favore, ma la prima vera opportunità arriva solo al 18°, quando il direttore di gara Davide Ghersini, concede un calcio di rigore al Crotone per un ingenuo intervento di Buongiorno, che per contrastare un cross di Sampirisi, si oppone con il braccio largo. Sul dischetto va Simy che non sbaglia e spiazza Piscitelli: 0-1 per gli ospiti. Al 20° il Crotone ha un’importante occasione per raddoppiare con Zanellato che ci prova al volo, inserendosi alle spalle della difesa del Carpi, con il pallone che esce di poco alto sopra la traversa. Al 32° arriva il primo squillo del Carpi: cross di Di Noia in area di rigore e colpo di testa di Mustacchio che mette di poco a lato. Al 36°ammonizione per Concas che risulterà decisiva per il proseguo della gara. Al 43° altra occasione importante del Crotone per raddoppiare: Zanellato effettua un cross tagliato in area di rigore che viene spizzato di testa da Simy, il pallone arriva a Benali che calcia da distanza ravvicinata, ma Piscitelli gli dice di no, mettendo in corner. Al 45° viene annullato un goal al Carpi, andato in rete con Mustacchio, per un sospetto fuorigioco millimetrico. Il primo tempo si conclude dopo un solo minuto di recupero concesso, 0-1.

Il secondo tempo vede il Carpi con un atteggiamento più offensivo e intraprendente, ma con le solide disattenzioni che spesso gli costano care, così è ancora il Crotone ad andare vicino al gaol dello 0-2, al 52° con una imbucata centrale del solito Zanellato per Benali, che riesce a saltare Piscitelli, ma poi in posizione defilata, a porta sguarnita mette fuori.  Appena 5 minuti dopo ci prova l’ex della partita, Machach, che calcia di destro in diagonale, ma respinge ancora Piscitelli. Girandola di cambi x il Carpi al 64° per provare a riaprire la partita: escono Di Noia e Piscitella, per lasciare il posto a Crociata e Vitale. Al 65° proprio il neo entrato Crociata crossa in area, Concas ci prova calciando al volo, ma Cordaz si supera mettendo in corner. Carpi che ci prova ancora, due minuti dopo, con Arrighi, che calcia di destro a giro, vola ancora una volta Cordaz, in tutto e respinge in corner. Il goal è nell’aria per il Carpi e arriva al 68°: capitan Poli accorcia le distanze con un tap in vincente sotto porta. Al 75° il Carpi protesta per un presunto fallo di mano di Simy in area di rigore, il quale però non viene concesso dal direttore di gara che era molto vicino. Le speranze per una rimonta dei bianco-rossi si affievoliscono all’84°, quando Concas viene espulso per un brutto fallo su Benali: doppia ammonizione per lui e Carpi in 10. Forte della superiorità numerica, il Crotone può chiudere definitivamente la gara in almeno altre due occasioni importanti all’84° e all’86°, ma non le sfrutta e grazia il Carpi. Allora il Carpi ci prova fino alla fine e sfiora il pareggio al 92°: sponda di testa di Vano per Mustacchio che calcia di prima intenzione, ma Cordaz è miracoloso e sventa il goal ancora una volta, condannando il Carpi alla sconfitta.

Finisce 1-2: ennesima sconfitta che porta adesso il Carpi ad una distanza di 7 punti dalla zona playout e che quindi costringe sempre di più i bianco-rossi a dover compiere un vero e proprio miracolo per raggiungere la salvezza.

Immagine sito Carpi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...