Poker al Matelica, il Carpi “vede” la salvezza. Al “Cabassi”, nel match valido per la 35^giornata del campionato di Serie C girone B, i biancorossi stendono i marchigiani e si avvicinano all’obiettivo stagionale: decidono la doppietta di Ferretti ed i gol di Ghion (rigore) e Sabotic; per gli ospiti rete della bandiera siglata da Volpicelli.

Consueto 3-4-1-2 per mister Pochesci, che schiera il terzetto composto da Gozzi, Venturi e Sabotic in difesa a protezione di Rossi, titolare tra i pali; in mediana Marcellusi e Llamas larghi, Fofana e Ghion al centro, con Giovannini che gioca alle spalle di De Cenco e Ferretti. Il primo squillo della gara è del Carpi, che al 9’ ci prova con Giovannini, la cui conclusione dalla sinistra trova l’attenta risposta di Cardinali. Tre giri di lancette più tardi, passano i padroni di casa: Giovannini riceve sulla corsia mancina e prova l’imbucata per Ferretti, che calcia benissimo dal limite e trafigge Cardinali, mandando il pallone nell’angolino e firmando l’1-0. I biancorossi continuano a spingere nonostante il vantaggio e, dopo un paio di buone opportunità non concretizzate, pervengono al raddoppio, con Marcellusi che serve ancora Ferretti, la cui conclusione dalla distanza trova disattento Cardinali, che non può nulla, con la sfera che termina ancora in fondo al sacco. I ragazzi di mister Pochesci continuano a rendersi pericolosi, sfruttando qualche ripartenza pericolosa. Al 36’ bel lancio di Ferretti per Giovannini, che prova la deviazione volante da due passi ma non riesce ad impattare bene, rischiando anche l’infortunio. Qualche istante più tardi, lo stesso Giovannini ricambia il favore, mettendo un bel pallone proprio per Ferretti, che stacca tutto solo al centro dell’area ma trova la parata di Cardinali. Sul finire di primo tempo, il Matelica riesce ad accorciare le distanze: punizione di Volpicelli dalla distanza, una deviazione della barriera inganna Rossi, che tocca ma non riesce ad evitare il gol. Si va a riposo sul 2-1.

Nella ripresa, il Carpi riparte con il brivido: ospiti subito avanti, Balestrero prova la conclusione dal limite, impegnando Rossi, che allontana con i pugni. Subito una sostituzione per mister Pochesci, che al 50’ rileva Marcellusi, già ammonito, inserendo Ercolani. Minuto 57, punizione dal limite calciata da Ferretti, la barriera respinge sui piedi di Fofana, che calcia a lato non di molto. Al 59’ ancora una svolta per il match: contropiede gestito da De Cenco, che entra in area, fa una finta e viene steso da Tofanari. Per il direttore di gara c’è il penalty. Dal dischetto va Ghion, che calcia potente e preciso nell’angolino alla destra di Cardinali, che intuisce ma non ci arriva: è 3-1 per i Falconi. Al 65′ Matelica vicino al gol, con Rossi che è bravissimo ad opporsi al colpo di testa ravvicinato di Balestrero. Due giri di lancette più tardi, ripartenza biancorossa con Giovannini che punta e salta Zigrossi, che in area lo stende, concedendo il secondo rigore di giornata agli avversari; dagli undici metri stavolta va proprio Giovannini, che angola troppo e colpisce il palo alla sinistra di Cardinali. Il poker carpigiano arriva comunque qualche istante dopo, al termine di una bella azione aperta da De Cenco, agevolata dal tacco volante di Giovannini, che serve il liberissimo Sabotic, che da due passi batte Cardinali, firmando il 4-1. Minuto 75, secondo cambio per il Carpi: entra Bellini, esce Llamas. Ultime tre sostituzioni che arrivano all’82’ per mister Pochesci: fuori Venturi, Ferretti e Giovannini, dentro Varoli, De Sena e Ferrieri. Nel finale, gran calcio d’angolo battuto da Volpicelli, che sfiora il gol dalla bandierina, trovando la respinta di Rossi. Durante i 5′ di recupero, l’opportunità più ghiotta è per De Sena, che calcia sul fondo una punizione dal limite. Al triplice fischio è 4-1 per il Carpi, che conquista il decimo successo stagionale e sale a 41 punti in classifica, con la salvezza diretta a un passo: ai Falconi, infatti, basterà che il Legnago non ottenga punti sul terreno di gioco del Mantova nel match in programma alle 17:30 per raggiungere l’obiettivo.

TABELLINO

CARPI: (3-4-1-2) Rossi; Gozzi, Venturi (dall’82’ Varoli), Sabotic; Marcellusi (dal 50’ Ercolani), Fofana, Ghion, Llamas (dal 75′ Bellini); Giovannini (dall’82’ Ferrieri); De Cenco, Ferretti (dall’82’ De Sena). A disp.: Ricci, Eleuteri, Martorelli, Bayeye, Offidani, Ceijas, Ridzal. All.: Pochesci.

MATELICA: (4-3-3) Cardinali; Tofanari (dal 78′ Fracassini), Zigrossi, De Santis, Di Renzo; Calcagni (dal 78′ Bordo), Mbaye (dal 58’ Pizzutelli), Balestrero (dall’89’ Peroni); Volpicelli, Leonetti, Moretti (dal 78′ Franchi). A disp.: Martorel, Vitali, Barbarossa, Santamarianova, Baraboglia, Seminara. All.: Colavitto.

Arbitro: sig. Davide Di Marco di Ciampino.

Assistenti arbitrali: Fabio Pappagallo di Molfetta e Veronica Vettorel di Latina.

4^ufficiale: sig. Marco Sicurello di Seregno.

MARCATORI: 12’ e 21’ Ferretti (C), 46’ p.t. Volpicelli (M), 61’ Ghion rig. (C), 70′ Sabotic (C).

AMMONITI: Marcellusi (C); Leonetti, Zigrossi (M). – ANGOLI: 9-0 per il Matelica. – RECUPERI: 1’ p.t.; 5′ s.t..