Nazionale volley maschile, Italia batte 3-1 l’Australia, domenica sera la Bulgaria

Continua a centrare il risultato l’Italia maschile, per un buon momento del volley italiano. Oggi gli azzurri hanno avuto la meglio sull’ Australia, vincendo 3-1.

I set portati a casa dall’ Italia netti, il primo e il terzo 25-18, e il quarto 25-15. Secondo parziale infinito, con un 32-30 per l’ Australia, non è servito alla vittoria, ma fà morale. Molto positivi Nelli, mattatore assoluto, ma anche Lavia, in crescita, ottimo anche Piano, che sicuramente farà comodo da qui in avanti.

Ecco il tabellino della partita.

AUSTRALIA-ITALIA 1-3 : (18-25, 32-30, 18-25, 15-25) AUSTRALIA: Graham 3, Dosanjh 4, Staples 7, Weir 7, Stockton 7, Richards 5; Perry (L), O’Dea, Walker 7, Smith 10, Williams 3, Viles 3, Colotti. Ne: Mote. All. Lebedew.

ITALIA: Piano 11, Sbertoli 7, Cavuto 1, Russo 6, Nelli 27, Lavia 16; Balaso (L), Candellaro, Giannelli, Raffaelli, Antonov 10, Anzani 5. Ne: Pesaresi, Pinali. All. Blengini.DURATA SET: 25’, 41’, 27’, 28’ARBITRI: Fabrice Collados (FRA) e László Adler (HUN)AUSTRALIA: 5 a, 9 bs, 7mv, 22 et.ITALIA: 11 a, 17 bs, 18 mv, 27 et.

Foto FEDER-VOLLEY.

Sassuolo, il punto della situazione

Archiviata la presentazione in grande stile del nuovo centro sportivo nero verde, all’ avanguardia e finito sotto i riflettori del panorama calcistico, il Sassuolo è vigile sul mercato per il salto di qualità.

Partendo dai portieri,che dovrebbero rimanere quelli di quest’anno, basi importanti, tenendo ottimi rapporti soprattutto con i grandi club italiani e non, puntando sempre su giovani.

Per la difesa dopo il grande campionato di Demiral, la Juve ha messo gli occhi su di lui, ma potrebbe restare un altro anno in nero verde, per essere ceduto più avanti. Lirola dopo un percorso di crescita continuo è tentato dalla Spagna. Anche Rogerio potrebbe restare, vincolato sempre dalla Juve. Da valutare Marlon e Ferrari.

Centrocampo ruolo delicato, Sensi piace alle big, Milan e Inter su tutte, Milan che potrebbe mettere sul piatto Cutrone, visto l’elevato costo del centrocampista del Sassuolo. Duncan in stand by sono diversi anni che ha molto mercato, ma per ora non si muove. Locatelli in mostra ha fatto molto bene quest’ anno con De Zerbi. Magnanelli intoccabile.

Per l’attacco Politano verrà riscattato dall’Inter per una bella cifra, anche Babacar in partenza. Matri dovrebbe rimanere, si cercano altri attaccanti, si è parlato oltre a Cutrone, di Inglese e di Caputo, il Sassuolo farà la scelta giusta. Si proverà a tenere Boga, molto convincente nella seconda parte di stagione. Positivo anche Berardi, molto richiesto, ma il suo cartellino vale molto. Poi i giovani Brignola e Scamacca da valorizzare.

Oltre alla prima squadra, tantissimi giocatori del settore giovanile, da girare in prestito in serie B o in serie A, il Sassuolo ormai garanzia vuole andare oltre, per fare sognare i propri tifosi.

Foto dal vivo.

Atletica, CdS Assoluti, tanti obbiettivi a Firenze

Fine settimana dell’atletica incentrato sulle Finali Nazionali dei CdS Assoluti per gli atleti di tutta Italia. La Fratellanza dopo le due fasi regionali ha acquisito il diritto di disputare sia con la squadra maschile che con quella femminile la Finale Oro, che metterà in palio a Firenze gli Scudetti 2019. Diverse le assenze importanti e gli atleti che stringeranno i denti nella compagine gialloblù, ma entrambe le formazioni sono pronte a dare battaglia per provare a migliorare ulteriormente i piazzamenti del 2018.

Velocità alla ricerca di exploit personali e di conferme dalle staffette

Le gare di velocità vedranno Andrei Zlatan protagonista sui 100 e 200 metri, con maggiori possibilità di un piazzamento di prestigio nella gara più veloce. Sui 400 metri, invece, Luca Calvano potrebbe giocarsi uno dei posti ai piedi del podio e l’ottima condizione messa in mostra nelle ultime settimane di certo lo aiuterà ad esprimersi al meglio. In campo femminile sarà battaglia sui 100 metri, con Laura Fattori pronta a difendere i colori gialloblù, mentre sui 200 metri ci sarà Anna Cavalieri a cercare un nuovo exploit in una stagione che l’ha vista più e più volte migliorare i personali anche sul giro di pista. Sul giro di pista, invece, torna in maglia Fratellanza l’azzurra Raphaela Lukudo che lotterà con le compagne di Nazionale Chigbolu e Trevisan. Nelle staffette, invece, la 4×100 maschile dopo il titolo italiano Promesse punterà a difendere il miglior accredito anche in questa finale, mentre la formazione femminile appare sempre la prima rivale delle fortissime bresciane.

Mezzofondo, squadra agguerrita

Nel mezzofondo le maggiori attese al maschile sono riposte nei portacolori gialloblù in forza all’Aereonautica Militare. Sui 5000 Alessandro Giacobazzi si dovrà confrontare con un parterre di avversari particolarmente agguerrito, mentre nei 3000 siepi Simone Colombini è il primo accredito alle spalle dell’ugandese Chemutai “acquistato” per l’occasione dall’Alperia di Bolzano.

Particolarmente vicine nei tempi di accredito le protagoniste femminile degli 800 metri, con Joyce Mattagliano a guidare il gruppone in cui è presente anche la modenese Chiara Casolari che coltiva interessanti chance anche sui 1500 metri. Quarto tempo d’accredito per Maria Chiara Cascavilla sui 5000 metri, mentre nei 3000 siepi Francesca Bertoni dovrà rintuzzare gli attacchi di Laura Dalla Montà dell’Assindustria Sport Padova.

Foto pagina FB Fratellanza.

Nazionale volley maschile, Italia-Giappone 3-1, gli azzurri vincono faticando e non poco…

Bulgaria, continua il tour in Nations League e l’ Italia di coach Blengini non stecca gara uno battendo 3-1 il Giappone, autore di una discreta partita. I nipponici hanno pagato la differenza di altezza e l’ Italia ne approfitta.

Ottima prova tra gli azzurri di Anzani, in netta crescita, Nelli e soprattutto Lavia sul finale. Giannelli giostra bene il gioco. Qualche errore troppo a servizio, ma vittoria necessaria, domani c’è l’Australia.

L’ Italia parte arrancando, primo set a favore degli asiatici, che conducono 25-23. L’Italia si carica e ingrana, si porta avanti vincendo secondo e terzo set 25-15 e 29-27. La partita dura tanto, ma a muro dominano gli azzurri che chiudono il quarto e ultimo set 25-21 senza troppi problemi.

Giappone discreta squadra, Ishikawa, noto a tutti, è in crescita continua, ottime doti fisiche di Yamauchi, uno dei pochi dei giapponesi che sfiorano i due metri di altezza. Bella prova anche per il classe ’95 Otake.

Italia vince in attesa della gara di domani sempre alle 16:00 ore italiane, per concludere il week end domenica alle 19:40 contro la Bulgaria, continuate così !

Foto Wikipedia.

Hockey Amatori, Simone Gallo primo colpo

Dopo il neo tecnico Massimo Baraldi, è arrivata nelle ultime ore la notizia del primo colpo della nuova gestione tecnica. Si tratta di Simone Gallo, già conosciuto nell’ambiente Symbol, in quanto presente il fratello Alex in squadra. L’ultima stagione ha vestito la maglia del Scandiano.

Cambieranno diversi elementi in prima squadra, con qualche conferma, con l’obbiettivo di migliorare per grado la classifica e aprire un bel ciclo.

Ecco le dichiarazioni del neo acquisto della Amatori Symbol : “Ho scelto questa società perché mi è piaciuto il progetto e conosco già un po’ l’ambiente perché me ne ha parlato mio fratello. L’obiettivo, nel prossimo campionato, è quello di fare il meglio possibile, cercando di dare fastidio a tutte le avversarie. Ho già giocato insieme a tutti i miei futuri compagni, che sono ragazzi bravissimi, perciò conosco lo spogliatoio e credo che avere un bel gruppo sarà un fatto importante per ottenere dei risultati. Carriera? Sono cresciuto a Correggio, poi ho giocato nell’UVP Modena, a Cremona e nell’ultima stagione a Scandiano”.

Foto add. stampa Amatori Hockey.

Nazionale volley femminile, Italia-Russia 3-1, le azzurre continuano a volare

Continua a vincere e fare sognare l’Italia di coach Mazzanti, in questa avvincente estate di Nations League solo due sconfitte e ottime prestazioni. Tre su tre anche a Perugia, con Bulgaria, Corea del Sud e Russia. Le russe battute 3-1, con le azzurre partite a rincorrere, equilibrio, ma si portano a casa il set le ospiti 25-22.

Il pubblico azzurro chiede la scossa, Sorokaite ingrana la quarta e si va 1-1 con un rassicurante 25-21. Terzo set senza storia 25-15 per la gran soddisfazione di coach Mazzanti. Quarto parziale non del tutto scontato, equilibrio fino alle fine, ma la Russia esce sconfitta 25-21 dall’ Italia che continua a sognare.

Sorokaite strepitosa, numeri e costanza incredibili, senza Sylla e Egonu l’Italia gioca un’ ennesima grande partita, forza del gruppo ammirevole. Parrocchiale e Pietrini in serata sì, Bosetti e Chirichella puntuali. Massimo impegno di tutte le giocatrici.

Si aspetta il prossimo turno, due sole sconfitte fin qui, e un’ottima possibilità di agguantare le Final six puntando al colpaccio, brave ragazze ! 

Foto Feder Volley.

Modena F.C, il punto della situazione

Importanti novità in casa Modena, nelle ultime ore Carmelo Salerno, tra la gioia dei tifosi ha deciso di restare ancora qua. Salerno nella stagione appena conclusa ha sempre cercato il meglio per i supporters gialloblu.

Per le trasferte, anche quelle in settimana ha sempre cercato che il maggior numero di tifosi potesse andare a fare il tifo, tifo che non è mai mancato. E’ stata una scelta di cuore, dopo le dimissioni è tornato sui suoi passi per continuare il suo progetto al Modena.

Quindi ora Sghedoni, Morselli, Galassini e Carmelo Salerno, manca ancora qualche ruolo nella dirigenza di via Monte Kosica, e naturalmente l’allenatore. L’obbiettivo numero uno per la panchina gialloblu rimane Zironelli, molto amato dalla piazza.

Adesso bisogna solamente avere la pazienza dell’esito dei ripescaggi, poi si deve sistemare la rosa e il ritiro. L’ estate è appena cominciata, il progetto Modena continua e se ne vedranno delle belle.

Foto add. stampa Modena.