Sassuolo, il punto della situazione

Archiviata la presentazione in grande stile del nuovo centro sportivo nero verde, all’ avanguardia e finito sotto i riflettori del panorama calcistico, il Sassuolo è vigile sul mercato per il salto di qualità.

Partendo dai portieri,che dovrebbero rimanere quelli di quest’anno, basi importanti, tenendo ottimi rapporti soprattutto con i grandi club italiani e non, puntando sempre su giovani.

Per la difesa dopo il grande campionato di Demiral, la Juve ha messo gli occhi su di lui, ma potrebbe restare un altro anno in nero verde, per essere ceduto più avanti. Lirola dopo un percorso di crescita continuo è tentato dalla Spagna. Anche Rogerio potrebbe restare, vincolato sempre dalla Juve. Da valutare Marlon e Ferrari.

Centrocampo ruolo delicato, Sensi piace alle big, Milan e Inter su tutte, Milan che potrebbe mettere sul piatto Cutrone, visto l’elevato costo del centrocampista del Sassuolo. Duncan in stand by sono diversi anni che ha molto mercato, ma per ora non si muove. Locatelli in mostra ha fatto molto bene quest’ anno con De Zerbi. Magnanelli intoccabile.

Per l’attacco Politano verrà riscattato dall’Inter per una bella cifra, anche Babacar in partenza. Matri dovrebbe rimanere, si cercano altri attaccanti, si è parlato oltre a Cutrone, di Inglese e di Caputo, il Sassuolo farà la scelta giusta. Si proverà a tenere Boga, molto convincente nella seconda parte di stagione. Positivo anche Berardi, molto richiesto, ma il suo cartellino vale molto. Poi i giovani Brignola e Scamacca da valorizzare.

Oltre alla prima squadra, tantissimi giocatori del settore giovanile, da girare in prestito in serie B o in serie A, il Sassuolo ormai garanzia vuole andare oltre, per fare sognare i propri tifosi.

Foto dal vivo.

Nazionale italiana calcio, gli azzurri vincono 3-0 in Grecia

Qualificazioni ai prossimi europei di calcio, l’Italia è partita fortissima. Dopo le prime due sabato otto giugno gli azzurri stravincono 3-0 ad Atene.

In attacco Belotti, Chiesa e Insigne, in difesa grandissima prova di Emerson, Sirigu senza sbavature. Centrocampo di grande qualità, con Barella, Verratti e Jorginho, una squadra attenta e cinica. Ingressi per De Sciglio, Pellegrini e Bernardeschi, le alternative non mancano !

Partita decisa nel primo tempo, con le squadre al riposo sul tris italiano, goal di Insigne alla Insigne, goal del vantaggio per Barella che si sta affacciando al panorama internazionale, con un futuro prossimo importantissimo.

Secondo tempo Italia controlla, Sirigu attento un po’ di turn over e poco altro. Finisce 3-0, Mancini molto soddisfatto dei suoi ragazzi. Martedì si gioca contro la Bosnia a Torino, all’Allianz Stadium. Fischio d’inizio per le 20:45.

Foto FIGC

Sassuolo, il momento nero verde

Campionato finito, è l’ora di tirare le somme per il Sassuolo di Squinzi. Annata molto positiva, partita fortissima nei primi mesi, poi un calo, ma il percorso rimane continuo e costante. Belle prestazioni anche contro le big in casa e fuori, con qualche rammarico sul finale. Rosa giovanissima e ottimi rapporti con le big europee, Barcellona, Chelsea, ma anche con Juve, Inter e Milan.

Ottima annata di De Zerbi sempre sul pezzo e umile, sia in caso di vittoria che di sconfitta, a prescindere dall’avversario. Qualche punto in più ci poteva stare, ma la salvezza è arrivata in netto anticipo rispetto alla stagione precedente, soddisfazione nero verde.

Tantissimi giocatori a segno, da record : ottime scoperte come Demiral e Boga, tanti giovani di livello per una società che non è più una favola, ma una certezza.

Ora bisogna programmare la prossima stagione : De Zerbi sotto contratto è un allenatore richiestissimo. Sensi e Berardi gioielli in vetrina. Politano quasi certamente verrà riscattato dall’Inter. Si prova a tenere giocatori come Rogerio e Marlon, ma anche Duncan e Locatelli. Magnanelli ovviamente confermato, come Matri e Pegolo.

Tanti giovani da girare in prestito all’estero o in serie B. In attacco probabilmente cambierà qualcosa, ma De Zerbi, o il suo eventuale sostituto formeranno una squadra all’altezza per il salto di qualità !

Foto Wikipedia.

Modena F.C, il momento gialloblu

L’anno della rinascita calcistica del Modena è terminato da poco. Sconfitta allo spareggio a Novara contro la Pergolettese, ma con mr. Malverti i canarini hanno vinto semifinale e finale play off, ultimo atto roboante 4-1 al Braglia ai danni della Reggiana.

Ora bisogna aspettare i ripescaggi per ritrovare la serie C. Il Modena è molto quotato, dopo l’uscita dai giochi del Mantova. Molte società sono in difficoltà, sia dal punto di vista economico che sul campo, con tanti punti di penalità. L’estate è appena cominciata, ma sarà lunghissima e snervante. Si saprà tra la fine di giugno e le prime settimane di luglio.

Qualche tempo fa inoltre Doriano Tosi ha dato le dimissioni, e di fatto si è creato un po di caos in società. Il Modena è in mano a dirigenti seri e esperti, che sapranno gestire al meglio la situazione.

Una volta arrivato l’esito dei tanto acclamati ripescaggi, si dovrà trovare un allenatore all’altezza e migliorare la rosa, per l’eventuale salto di categoria. Alcuni punti base, a partire da bomber Ferrario, qualche esperto si, ma cercare tanti giovani di belle speranze, non solo per la prima squadra.

Foto pagina FB Modena.

Nazionale Calcio femminile, ora testa al mondiale !

Il tempo delle prove è finito, ora testa al Mondiale di Calcio femminile, evento tanto atteso per un movimento sempre più in crescita. Oggi le azzurre di Milena Bertolini hanno giocato al ” Paolo Mazza ” di Ferrara, impianto della Spal l’ultima amichevole. Si è giocato contro la Svizzera e il pubblico di casa ha gioito, risultato finale 3-1 Italia.

Il Mondiale si giocherà in Francia dal sette giugno al sette luglio con il debutto il nove giugno contro l’Australia nello Stadio du Hainaut. Altre avversarie Giamaica e Brasile.

Ecco il tabellino della partita di oggi.

ITALIA-SVIZZERA 3-1  (1-0 pt)

Reti: 32’ Galli (I), 61’ Girelli (I), 83’ Reuteler (S), 89’ Sabatino (I)

ITALIA (4-3-1-2): Giuliani; Bergamaschi (75’Boattin), Gama, Linari, Guagni (43’ Bartoli); Giugliano (66’ Parisi), Cernoia, Galli (75’ Rosucci); Girelli (66’ Giacinti); Mauro (53’ Sabatino), Bonansea. A disp:Marchitelli, Tarenzi, Serturini, Fusetti, Tucceri Cimini. All: Milena Bertolini.

SVIZZERA (4-2-3-1): Thalmann; Rinast, Maritz, Kiwic, Calligaris (79’ Calò); Gut (58’ Mauron), Bernauer; Bachmann (79’Dubs), Megroz (46’ Surdez), Widmer (46’ Stapelfeldt); Reuteler. A disp: Herzog. All: Nils Nielsen.

Arbitro: Tess Olofsson (SVE). Assistenti: Josefin Aronsson (SVE), Almira Spahic (SVE). Quarto Ufficiale: Gabriella Pirriatore (ITA).

Note: Spettatori 1700. Ammonita Mauron (S).

Foto sito FIGC.

Italia Calcio 29/30 Aprile : secondo stage azzurro .

I Campionati stanno finendo, ma a Coverciano, la storica sede dell’Italia del Calcio, si lavora sempre. Tanti giovani già stanno facendo bene ad alti livelli, anche se spesso e volentieri, con troppa pressione addosso. L’Italia vuole arrivare pronta al prossimo europeo, e nel girone conta due vittorie su due, contro Finlandia e Liechtenstein.

Gli azzurri al comando nel girone a sei punti davanti alla Grecia a quattro e via via le altre, avversari più che abbordabili, ma da non sottovalutare.

Lo stage è previsto per il ventinove e trenta Aprile, basato su allenamenti, in parte aperti anche al pubblico e alle conferenze stampa di giocatori e staff. Ecco in seguito la lista dei trentacinque convocati del CT Roberto Mancini :

Portieri: Emil Audero (Sampdoria), Marco Carnesecchi (Atalanta), Alex Meret (Napoli), Alessandro Plizzari (Milan);


Difensori: Alessandro Bastoni (Parma), Raoul Bellanova (Milan), Davide Biraschi (Genoa), Kevin Bonifazi (Spal), Mattia Caldara (Milan), Andrea Conti (Milan), Federico Dimarco (Parma), Giovanni Di Lorenzo (Empoli), Paolo Iweru Gozzi (Juventus), Sebastiano Luperto (Napoli), Nicola Murru (Sampdoria), Luca Pellegrini (Cagliari), Giuseppe Pezzella (Genoa), Filippo Romagna (Cagliari), Francesco Vicari (Spal);


Centrocampisti: Francesco Cassata (Frosinone), Danilo Cataldi (Lazio), Alessandro Murgia (Spal), Hans Nicolussi Caviglia (Juventus), Manolo Portanova (Juventus), Alessio Riccardi (Roma), Mattia Valoti (Spal), Emanuel Vignato (Chievo), Nicolò Zaniolo (Roma);


Attaccanti: Patrick Cutrone (Milan), Simone Edera (Bologna), Riccardo Orsolini (Bologna), Andrea Pinamonti (Frosinone); Vittorio Parigini (Torino), Andrea Petagna (Spal), Eddie Salcedo (Inter).

Foto Wikipedia.