Alessandro Giacobazzi ottavo alla Maratona di Milano

Giacobazzi alla Maratona di Milano

La Regina di tutte le gare ha fatto da protagonista della domenica, con le strade di Roma e Milano che si sono riempite di corridori. La Maratona di Milano ha sancito il ritorno di Alessandro Giacobazzi sulla distanza dei 42 chilometri, chiusi all’ottavo posto finale e corsi con la consapevolezza di aver preparato l’appuntamento al meglio. La gara è stata veloce ed il passaggio di Giacobazzi alla mezza maratona presupponeva un nuovo record personale dopo l’ora e 15 minuti registrata a Torino nel 2017. La seconda metà di gara, però, è stata più dura del previsto e un calo di ritmo ha portato il pavullese a chiudere in 2h17.45. Un crono prestigioso che lo ha portato ad esser il secondo italiano nella classifica finale, preceduto soltanto da Stefano La Rosa, settimo con 2h14.16. Giacobazzi, portacolori del G.S Aereonautica ed ex casa Fratellanza, allenato da Mauro Bazzani ha interpretato bene la prima parte di gara in una maratona corsa su ritmi da brivido, basta pensare al vincitore, Titus Ekiru, keniano che con 2h04.46 ha fatto registrare il tempo più veloce di sempre corso in Italia, stracciando le 2 ore e 7 minuti siglati sempre a Milano nel 2017 da Koech. Giacobazzi, seguendo il gruppo di testa, è transitato in 1h07.52 ai 21 chilometri, mentre al 30esimo chilometro ha registrato il passaggio in 1h36.46 per poi chiudere in 2h17.45, lui che due anni fa a Torino aveva corso in 2h15.25.

Foto pagina FB Fratellanza.

Milano-Modena 1-3, en plein gialloblu ed è semi-finale !

Due su due, altra gara di livello per lo Zar e compagni, vittoria 3-1 in lombardia 2-0 e ora semi-finali, che partiranno il sedici aprile.

Sestetto confermato per Modena : Christenson, Zaytsev, Urnaut, Bednorz, Mazzone, Holt, Rossini. Entra a più riprese solamente Tillie. Palleggiatore a livelli elevatissimi, come Zaytsev prova da marziano. Urnaut in super serata su più fronti, Bednorz a tratti sotto tono, ad altri fenomeno, sta crescendo bene ! Mazzone prova positiva, Holt non proprio in serata. Tillie sufficiente. Prestazione importante per Totò Rossini.

Modena parte in salita perdendo 25-17 Milano avanti, grazie a Kozarmenik, Maar e Aziz. Modena poi si rimbocca le maniche, e affonda gradualmente i colpi concludendo 3-1 la gara, 25-20 ; 25-21 ; 25-20 i parziali modenesi. Urnaut e Zaytsev mostruosi, gestiti da un super palleggiatore, Christenson sicurezza !

Milano si dimostra ancora squadra acerba, buone qualità, con Cebulj arrivato in corso d’opera, allenata da un allenatore giovane qual’è Andrea Giani, che può dare ancora tanto alla pallavolo. Aziz a tratti, positiva la prestazione di Clevenot e Bossi. Nel giro di qualche anno Milano potrà sicuramente togliersi belle soddisfazioni, onore agli sconfitti.

Modena ora si riposerà un po’ e tornerà in campo il sedici aprile, contro la vincente tra Perugia e Monza, con gli umbri avanti 1-0. Ne vedremo delle belle…

Foto add. stampa Modena.

Milano-Modena, i probabili sestetti

Gara due, archiviata la gara di sabato scorso, Modena-Milano finita 3-0 per i canarini, ora si pensa alla seconda sfida. Si va al meglio delle tre, Modena vuole chiudere la serie e Milano portarla alla “ bella “. Si gioca di sabato sei aprile alle 18:00 a Busto Arsizio. Gli arbitri della gara sono i signori Peucher e Cappello. Moltissimi tifosi modenesei previsti, in un palazzetto sold out, come tutte le squadre che hanno ospitato Modena quest’anno.

Ecco i probabili sestetti.

Modena : Christenson, Zaytsev, Urnaut, Bednorz, Anzani, Holt, Rossini. All. Velasco.

Milano : Sbertoli, Aziz, Cebulj, Clevenot, Bossi, Kozarmenik, Pesaresi. All. Giani.

Foto add. stampa Modena.