Magic moment, con la terza vittoria di fila, dopo Fiorentina e Lecce, è ora il turno del Bologna. I padroni di casa, in piena lotta Europa escono sconfitti da un super Sassuolo, in stato di grazia.

Mr. De Zerbi, non mancando di alternative, ha messo in campo la seguente formazione, con Boga subentrato per farlo riposare. In porta Consigli, supportato da Muldur e Chiriches in super forma, concludendo il reparto con Peluso e Rogerio. A centrocampo Traorè a mezzo servizio, dal primo di gioco Magnanelli, Locatelli e Berardi. Reparto offensivo composto da Defrel, Caputo e Haraslin. Subentrano a partita in corso Boga, Traorè, Ferrari e Peluso.

La partita parte subito a mille con due occasioni a freddo per il Sassuolo, e un palo di Palacio, sempre pericoloso. Ritmi alti e constanti, con i neroverdi che vogliono sbloccare la partita. Al minuto quarantuno Berardi autore di una perla incredibile, con la quale Skorupski non può nulla. Si va negli spogliatoi con il Bologna non concludente. Nel secondo tempo De Zerbi sistema la difesa con il jolly Boga, sempre più in crescita.

Al 56° Haraslin segna da bomber il suo primo goal in serie A, giovane classe ’96 dalle buone qualità. Il tempo e le sostituzioni trascorrono, ma c’è spazio per la speranza rossoblu con il goal del solito Barrow. Quattro minuti di recupero Fourneau fischia la fine: terza vittoria di fila, senza pressioni, e provando a insidiare le squadre per la zona Europa League, magic moment.

Foto sito Sassuolo.