Terzo pari stagionale senza reti per il Carpi. Al “Cabassi”, i ragazzi di mister Pochesci chiudono sullo 0-0 la sfida con il Perugia, dopo un match dai due volti e diviso quasi in parti uguali, con gli ospiti più pericolosi nella prima frazione ed i padroni di casa vicini al vantaggio nella ripresa.

Qualche novità nel 3-4-1-2 di mister Sandro Pochesci: tra i pali c’è Rossini, con Gozzi, Venturi e Sabotic a comporre il pacchetto arretrato; in mediana Maurizi, Ghion, Fofana e Lomolino, con Ceijas per la prima volta schierato titolare, schierato trequartista alle spalle di Biasci e Ferretti. Partono meglio i padroni di casa, al 2’ è Ceijas ad impegnare un attento Fulignati. Minuto 19, combinazione tra Biasci e Ferretti, sfera che arriva a Lomolino, la cui conclusione dal limite termina a lato. A questo punto, il Carpi abbassa i ritmi e ne approfittano gli ospiti, con Melchiorri che al 24’ stacca di testa su cross di Moscati, mandando la palla a lato di un soffio. Qualche istante più tardi, tocca a Bianchimano provarci di testa, con il pallone che termina alto non di molto. Al 32’ ancora Bianchimano, che calcia al volo su assist di Rosi, costringendo Rossini alla respinta, poi Angella ribadisce in gol, ma il gioco è fermo per off-side. Subito dopo ci prova anche Moscati che, su traversone di Sounas, prova il piatto destro, mandando la palla alta. L’ultima opportunità della prima frazione è ancora per il Grifo, che al 40’ va vicino al gol con la deviazione aerea di Rosi su angolo di Burrai, con il pallone che termina fuori di poco. Senza recupero si va a riposo sullo 0-0.

In avvio di ripresa, mister Pochesci prova subito a rimescolare le carte, inserendo Bayeye, Giovannini e Varoli per Lomolino, Ceijas e Sabotic, quest’ultimo uscito per infortunio. La prima opportunità della seconda frazione è però ancora degli umbri, che al 57’ provano la conclusione con Rosi, che calcia alto dopo una buona combinazione con Melchiorri. Al 62’ quarto cambio tra le fila degli emiliani, con Carletti che rileva Ferretti in attacco. Subito dopo il suo ingresso, è proprio Carletti a provare il colpo di testa ravvicinato su cross di Giovannini, ma Fulignati para agevolmente. Al 70’ occasione per il Carpi, con Maurizi che stacca su calcio d’angolo ma manda la palla alta di poco. Qualche minuto più tardi, Giovannini ci prova dal limite, non inquadrando lo specchio. Minuto 76, occasione limpida per i Falconi: Biasci riceve direttamente da Rossini e mette al centro, trovando Fofana che calcia al volo e manda il pallone ad impattare con la traversa. Nel finale entra anche Marcellusi per Biasci, con la partita che sembra apertissima a qualunque risultato. Nonostante i 4’ di recupero, però, non accade altro: al triplice fischio il finale è 0-0, con il Carpi che trova il terzo pari stagionale, fermando la capolista del girone B e tornando a far punti, ma chiudendo senza vittorie le tre gare disputate negli ultimi sette giorni; i biancorossi salgono a quota 18 in classifica.

TABELLINO

CARPI: (3-4-1-2) Rossini; Gozzi, Venturi, Sabotic (dal 54’ Varoli); Maurizi, Ghion, Fofana, Lomolino (dal 45’ Bayeye); Ceijas (dal 54’ Giovannini); Biasci (dall’86’ Marcellusi), Ferretti (dal 62’ Carletti). A disp.: Pozzi, Danovaro, Varga, Bellini, Rossi, Offidani, Ridzal. All.: Pochesci.

PERUGIA: (3-5-2) Fulignati; Sgarbi, Angella, Monaco; Rosi (dall’80’ Cancellotti), Sounas, Burrai (dal 68’ Falzerano), Moscati, Favalli (dal 75’ Elia); Melchiorri, Bianchimano (dall’80’ Minesso). A disp.: Bocci, Baiocco, Tozzuolo, Dragomir, Lunghi, Vanbaleghem, Kouan. All.: Caserta.

Arbitro: sig. Ermanno Feliciani di Teramo.

Assistenti arbitrali: Dario Gregorio e Giovanni Mittica di Bari.

4^ufficiali: sig. Stefano Milone di Taurianova.

AMMONITI: Varoli (C). – RECUPERI: 0’ p.t.; 4’ s.t..

(fonte foto: Vignoli – Carpi F.C. 1909)

Salvatore Fratello