Le luci dei riflettori si accendono allo Stadio Ciro Vigorito per il posticipo della 30ma giornata di Serie A Tim. Benevento e Sassuolo sono pronte a darsi battaglia per i tre punti. I campani, forti dei loro 30 punti e del 15mo posto, vogliono cercare di tenersi lontani dalla zona retrocessione; gli emiliani, invece, sfumati i sogni e le ambizioni europee, proveranno a cercare punti per restare nella parte sinistra della classifica.

Filippo Inzaghi schiera i suoi con un 3-5-2: a difesa di Montipò si schierano Tuia, Glik e Barba, in mezzo Schiattarella è affiancato da Hetemaj e Ionita, mentre sulle fasce sono pronti Depaoli e Improta. La coppia d’attacco è formata da Sau e Gaich.

Il Sassuolo deve ancora fare a meno di Berardi, Defrel e Traore, con l’ultimo indisponibile per somma di ammonizioni dopo l’ultima rimediata nel pomeriggio milanese contro l’Inter. Roberto De Zerbi cambia alcuni interpreti ma non si smuove dal solito 4-2-3-1. Consigli è coperto da Muldur, Marlon, Ferrari e Kyriakopoulos, a centrocampo tornano Locatelli e Magnanelli. Sulla trequarti, alle spalle del giovane Raspadori, si posizionano Lopez, Djuricic e Boga.

La sfida si prospetta interessante: in campo si scontrano le squadre con la minore e la maggiore percentuale di possesso palla; inoltre, i giallorossi faranno di tutto per trovare la prima vittoria contro i neroverdi (due sconfitte ed un pareggio) e soprattutto cercheranno di ottenere la vittoria in casa: sono infatti solo 4 i punti ottenuti dai campani nelle ultime 8 partite al Vigorito.

La direzione della gara è affidata al signor Valerio Marini, alla sua sesta presenza in questo campionato. Al 2’ minuto Depaoli spaventa Consigli, il suo tiro d’esterno al volo esce di poco. Al 7’ Raspadori approfitta dell’errore in appoggio di Barba e serve Lopez al limite dell’area; il mediano apre il piattone ma non trova lo specchio della porta. Al 27’ Locatelli prova a colpire in virata col mancino, la palla colpisce l’esterno della rete, poco lontano dall’incrocio dei pali. A pochi secondi dal termine del primo tempo il Sassuolo si porta in vantaggio: Boga supera quattro uomini e appoggia il pallone di fronte alla porta per Raspadori, prova a fermare tutto Barba ma non riesce ad evitare l’autorete. Si va all’intervallo sul risultato di 0-1.

Sotto la pioggia si scaldano i giocatori di entrambe le panchine, ma al fischio d’inizio non ci sono cambi. Al 56’ entrano Lapadula e Letizia per Sau e Hetemaj. A mezz’ora dalla fine Raspadori scambia con Muldur e colpisce dal limite con il destro: Montipò è attento e non si fa sorprendere. Inzaghi prova a mettere in campo forze fresche per trovare il pareggio e adopera un secondo doppio cambio: al posto di Tuia e Schiattarella entrano Caprari e Viola. Boga si riaccende e al 68’ spacca la traversa. Subito dopo escono Lopez e Magnanelli per Haraslin e Obiang. Il Sassuolo arriva vicino allo 0-2 ma l’ex della partita, Djuricic, spara alle stelle da ottima posizione; risponde il Benevento con Lapadula ma Consigli è attento e si dimostra decisivo con una serie di interventi decisivi dal 70’ in poi. Al 76’ Inzaghi fa subentrare Iago Falque per Gaich. Le streghe si spingono in avanti e i neroverdi trovano maggiore spazio in contropiede; De Zerbi mette allora mano alla panchina e sostituisce Muldur e Kyriakopoulos e Toljan e Rogerio, garantendo maggiore spinta sulle corsie laterali. Come ultimo cambio De Zerbi si difende dall’assalto giallorosso e sostituisce Djuricic con Chiriches. Squadre allungate, schemi e moduli saltati: questo il quadro dell’ultimo quarto d’ora di gioco. All 87’ il giovane Raspadori si divora lo 0-2 da solo a tu per tu contro Montipò. Al 93’ Consigli compie due miracoli sul colpo di testa di Glik e su un tiro da fuori area deviato dallo stesso Glik. Sono due parate decisive, Marini fischia tre volte, Consigli regala tre punti ai suoi.

Il Benevento continua la striscia senza vittorie in casa e cercherà di fare quanti più punti possibili per non rischiare di finire in zona retrocessione. Il Sassuolo ritrova la vittoria fuori casa e si riporta all’ottavo posto a quota 43 punti compiendo il controsorpasso sul Verona di Juric. Testa a sabato pomeriggio per l’impegno casalingo contro la Fiorentina.

Fonti e foto: sito ufficiale U.S. Sassuolo.