La sfida tra i primi tre era annunciata già da ieri e così è stato: Bottas, Hamilton e Verstappen hanno fatto gara tra di loro. Il pilota della RedBull era riuscito a sorpassare il campione in carica alla ripartenza dopo la Safety Car, ma Lewis non ha perso lucidità ed ha iniziato a registrare giri veloci di continuo, superando Max e Bottas e portandosi in prima posizione prima dell’inizio dei pit-stop.

I primi a rientrare sono Verstappen e Valtteri, con il primo che riesce a superare il secondo in staccata al tornante delle Torre Vip (curva 5). Hamilton ritarda il pit-stop e riesce a gestire fino all’ultimo giro. Piccola consolazione per Verstappen con il punto addizionale del giro veloce conquistato all’ultimo giro montando le gomme rosse al penultimo giro.

Nulla da fare per Bottas che spreca quanto fatto di buono tanto in qualifica quanto in ripartenza dopo la Safety Car a inizio gara. Hamilton ottiene la sua vittoria numero 97 e si porta sul 2-1 contro Verstappen nella sfida che presumibilmente andrà avanti fino all’ultima gara ad Abu Dhabi. Gara anonima, invece, per le due Ferrari, con Sainz in difficoltà con la gestione delle gomme e fuori dalla zona punti, complice il pit-stop troppo precoce. Leclerc, differenziando la strategia, non riesce comunque a raggiungere Norris nel finale e chiude in sesta posizione.