Un brusco stop, che non ci voleva. Dopo la vittoria interna sul finale di 2-1 contro il Borgo San Donnino l’Athletic Carpi pareggia in casa dei bolognesi del Progresso sul finale amaro di 1-1.

L’allenatore di casa Moscariello schiera la seguente formazione con il 4-3-1-2. In porta Celeste, supportato dalla difesa a quattro formata da Mele, Cantelli, Rea, e Fiore. A centrocampo a seguire il trio Gulinatti-Marchetti-Rossi. Nel reparto offensivo completano Sansò, dietro la coppia Bagatti-Esposito.

Mr. Bagatti, mr. dell’Athletic risponde con questa formazione, rispecchiando il 4-3-1-2 di mr. Moscariello. Tra i pali Ferretti, coperto dalla difesa a quattro composta da Tosi-Aldrovandi-Calanca-Montebugnoli. Così come per il Progresso, così come anche per i biancorossi, centrocampo a tre con protagonisti Lordkipanidze-Bolis-Borgarello. In attacco Serrotti, dietro il duetto Walker-Raffini. Subentrano a gara in corso Villanova, Carrasco, Ballardini, Muro, e Finocchio.

A passare in vantaggio sono i padroni di casa con la rete di Bagatti al minuto venti di gioco, pareggia invece i conti per gli ospiti al minuto ottantuno il subentrato Villanova, 1-1 dopo i cinque minuti di recupero nella seconda frazione.

Dopo la vittoria interna contro il Borgo San Donnino l’Athletic Carpi aveva ritrovato il sorriso, ma il pareggio contro il Progresso è un passo indietro. I ragazzi di mr. Bagatti sono attualmente ottavi in classifica, a quota dodici punti, francamente ci si aspettava qualcosa in più in termini di prestazioni, ma il campionato è appena cominciato quindi nessun processo. La prossima partita si torna al “Cabassi”, con avversario di turno il Mezzolara, obiettivo i tre punti, sperando di trovare la continuità giusta, anche se il campionato è solamente all’inizio.

Foto sito U.S Carpi Calcio.