Colpaccio Ferrari, Verstappen paga un errore all’ultimo tentativo

Si inizia a fare sul serio al Miami International Autodrome, situato nell’omonima città della Florida. Dopo due settimane di stop è Charles Leclerc, desideroso di riscatto dopo l’errore di Imola, a conquistare la prima pole position della storia di questo tracciato in F1, precedendo il cmpagno di scuderia Carlos Sainz e il rivale della Red Bull Max Verstappen. Ma andiamo con ordine.

Q1, primo passo falso per Zhou

Le qualifiche iniziano senza Esteban Ocon (Alpine) dopo i problemi delle FP3. Sono solo i “famigerati” due, Charles Leclerc (Ferrari) e il campione iridato Max Verstappen (Red Bull), i piloti a sfondare il muro dell’ 1′:30″ in questa prima sessione. Lewis Hamilton (Mercedes) esce dalla zona degli esclusi e strappa il pass per il Q2 a poco più di 30″ dalla bandiera a scacchi. Eliminati Kevin Magnussen (Haas) e, per la prima volta in Q1, Guan Yu Zhou (Alfa Romeo). Chiudono le due Williams di Alexander Albon e Nicholas Latifi.

Mercedes ancora in difficoltà: Russel fuori in Q2

Leclerc e Verstappen si confermano i più veloci del tracciato, seguiti da un magico Lando Norris (McLaren) che pesca il jolly Q3 al suo ultimo tentativo. Continua a non funzionare qualcosa in casa Mercedes: dopo un giro lentissimo a causa di saltellamenti non riesce a migliorarsi sufficientemente George Russel, secondo degli esclusi dopo Fernando Alonso (Alpine). Partirà 13esimo Sebastian Vettel (Aston Martin), seguito da Daniel Ricciardo (McLaren) e Mick Schumacher (Haas)

Frecce Rosse in Q3: Leclerc e Sainz piazzano la zampata

Con un’ultima frazione da urlo le due Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz dipingono di rosso la prima fila del GP di Miami. Dopo una prima tranche che li aveva visti inseguire da vicinissimo Max Verstappen (Red Bull), i due della scuderia di Maranello riescono a migliorarsi entrambi, mentre l’olandese compromette l’ultimo tentativo con un errore nel primo settore. 4o il compagno Sergio Perez, seguito da Valtteri Bottas (Alfa Romeo). Sesto Lewis Hamilton (Mercedes), in miglioramento rispetto alle gare precedenti. Lando Norris partirà ottavo, a panino fra le due Alpha Tauri di Pierre Gasly e Yuki Tsunoda; decimo Lance Stroll (Aston Martin)

Si prospetta una gara avvincente, con Ferrari e Red Bull entrambe molto competitive. L’attesa per la gara si fa sempre più intensa.

PHOTO: Scuderia Ferrari twitter