Mr. Castori dopo il pari contro il Pescara : ” Abbiamo ancora tempo per salvarci . “

Le dichiarazioni salienti di Fabrizio Castori dopo Carpi-Pescara 0-0:

“Abbiamo fatto un’ottima gara, oggi c’è poco da dire sulla prestazione. Purtroppo non abbiamo segnato nel primo tempo e a inizio ripresa con Crociata, poi è normale che quando ti sbilanci per cercare il gol lasci al Pescara più palleggio e con la loro qualità sono pericolosi. Dispiace perchè avremmo meritato di vincere, ma guardiamo avanti e cerchiamo di dare tutto fino alla fine senza arrenderci”.

“Non è il momento dei necrologi, dobbiamo continuare a prepararci bene partita per partita e sperare, il campionato è duro non solo per noi ma anche per gli altri. Ci sono scontri diretti, mi rendo conto che è difficile ma dobbiamo continuare a crederci”.

“Cissè? La prima partita dopo una lunga assenza la si fa bene, ha fatto un’ora ed è un giocatore importante che ci può dare una grossa mano in queste ultime quattro partite”.

“Adesso è inutile guardare indietro, mancano poche partite e dobbiamo solo pensare a fare il massimo di punti in queste partite poi faremo i conti”.

“Mustacchio e Concas? Avevamo preparato la partita per attaccare i loro terzini ed è normale che con Mustacchio e Concas saremmo stati ancora più pericolosi”.

Foto sito Carpi

Carpi-Pescara, le pagelle dei bianco rossi

Carpi : 6

Piscitelli 7, Pachonik 5,5, Sabbione 5,5, Poli 6, Pezzi 6, Rolando 6,5, Coulibaly 6,5, Pasciuti 6,5 ,Marsura 6,5, Crociata 6, Cissè 5,5.

Cissè-Arrighini ( Arrighini 5,5 )

Rolando-Piscitella ( Piscitella 5,5 )

Marsura-Vano ( Vano 6  )

All. Castori 6

Foto Wikipedia.

Carpi-Pescara 0-0, un pareggio che serve a poco

Partita nel giorno di Pasquetta, lunedì ventidue Aprile, in campo Carpi-Pescara. Carpi in lotta per la salvezza, gli ospiti invece per la zona play off. Finisce 0-0, e ai ragazzi di mr. Castori è un punto che serve a poco.

In attacco parte Cissè, ma non ha fatto granchè, esce in corso d’opera per Arrighini. A centrocampo Coulibaly gestisce bene il campo, buona la prova di Rolando e del portiere Piscitelli, che sta facendo bene.

Si gioca sotto il diluvio, il ritmo di gioco è piacevole, i bianco rossi producono gioco, ma non è pungente, tiri deboli o bloccati dalla difesa ospite. Al 25° Memushaj ex di turno tira una punizione alta sopra la traversa.

Nella ripresa girandola di cambi, nel Carpi, dopo Arrighini, entrano anche Vano e Piscitella, ma gli effetti non sono quelli desiderati. Il Pescara cresce gradualmente nella ripresa attenta la difesa e Piscitelli. A quattro dalla fine traversa roccambolesca del Pescara per merito di Sottil, sospiro di sollievo per il Cabassi. Lo spazio di gioco si allarga e il gioco è veloce. Cinque minuti di recupero, e nessuno segna, termina 0-0 il match di Pasquetta.

Per il Carpi ora è molto dura, il gioco c’è ma non arriva il risultato, i ragazzi di mr. Castori stanno onorando il campionato fino alla fine.

Foto sito Carpi.

Carpi-Pescara, le probabili formazioni

Trentaquattresima giornata di serie B, si gioca nel giorno di Pasquetta, lunedì ventidue Aprile. Si gioca allo stadio Cabassi alle ore 21:00 Carpi-Pescara. Il Carpi viene da una pesante sconfitta a Lecce per 4-1, mentre il Pescara da un pareggio interno 1-1  contro il Perugia nell’anticipo del venerdì. I bianco rossi vogliono e devono assolutamente vincere, per sperare di salvarsi, già arrivare ai play out sarebbe impresa. Gli ospiti invece sono quinti e lottano per arrivare al top nei play off. Si prevede una partita aperto, c’è tanto in palio, e clima meteorologico perfetto. L’arbitro della gara è il signor. Minelli.

Ecco le probabili formazioni.

Carpi : Piscitelli, Pachonik, Sabbione, Poli, Pezzi, Rolando, Coulibaly, Pasciuti ,Piscitella, Crociata, Arrighini. All. Castori.

Pescara : Fiorillo, Balzano, Perrotta, Bettella, Del Grosso, Memushaj, Brugman, Crecco, Antonucci, Mancuso, Sottil. All. Pillon.

Foto sito Carpi.

Castori aspettando il Pescara : ” Dobbiamo vincere più partite possibili . “

Le dichiarazioni di mister Fabrizio Castori nella conferenza stampa di presentazione di Carpi-Pescara:

“Vista la situazione di classifica, non ci sono tanti discorsi da fare, sappiamo che dobbiamo vincere tante partite da qui alla fine per centrare il nostro obiettivo ma dobbiamo affrontare una gara alla volta e adesso pensare al Pescara, stringendo i denti e tirando fuori le caratteristiche che deve avere una squadra in cerca dei tre punti. Serve serenità ma non quel nervosismo che può compromettere le giocate. È il momento di tirare fuori gli attributi”.

“In questa settimana abbiamo recuperato Cissè, mentre mi tengo le ultime 48 ore per valutare Mustacchio e Concas. Lunedì non devono mancarci testa, determinazione e concentrazione. La condizione della squadra è buona, giocando in notturna farà meno caldo e il ritmo può essere più alto”.

“Il Pescara? E’ una squadra che dopo aver lottato per la A diretta ora lotta per i Play-off. Hanno uno dei centrocampo più forti della categoria, con giocatori come Brugman e Memushaj e attaccanti rapidi come Mancuso che è il vice-capocannoniere del campionato. Dobbiamo essere bravi a togliere al Pescara i tempi di gioco”.

“Foggia-Livorno? Dobbiamo pensare innanzitutto a noi e a vincere la nostra partita, dopo di chè è evidente che per noi sarebbe meglio un pareggio tra le due squadre su cui dobbiamo fare la corsa”.

Foto sito Carpi.

Al lavoro i ragazzi di Castori : si gioca a Pasquetta

Si gioca nel giorno di Pasquetta, lunedì ventidue in notturna. Bianco rossi ospitano il Pescara, avversario ostico, ma si punta la vittoria, ennesima finale. Fino alla fine si proverà a evitare il peggio.

Allenamenti tra tattiche, e conclusioni in porta. Mustacchio è disponibile, Rizzo e Concas parzialmente. Colombi allenamento personalizzato.

Jelenic e Di Noia a riposo. Domani mattina allenamento al Cabassi, e lunedì sera si gioca.

Foto sito Carpi.

Bianco rossi al lavoro, operazione in vista per Di Noia

Si avvicina il week end di Pasqua, con le partite della serie B, che si giocheranno di lunedì. Per il Carpi non c’è pace, si opera Di Noia al legamento crociato e del menisco del ginocchio sinistro. In bocca al lupo a Giovanni, anche dalla parte del Chievo, proprietario del cartellino.

Insomma per il Carpi ennesima tegola, dopo una miriade di infortuni, episodi a sfavore in una stagione tortuosa. La retrocessione non è ancora matematica, i bianco rossi fino alla fine proveranno a salvarsi.

Degli altri, Concas, Mustacchio, Colombi e Rizzo lavoro differenziato. Jelenic a riposo. Venerdì pomeriggio allenamento al Cabassi.

Foto sito Carpi.

Carpi al lavoro per rialzare la testa !

Di mercoledì diciassette Aprile il Carpi si è allenato di pomeriggio, tra aerobica, pallone e partitella finale. Studiare gli errore commessi contro il Lecce, per provare i tre punti lunedì sera contro il Pescara. In caso di ulteriore sconfitta, la salvezza si farebbe veramente dura.

Colombi, Concas, Cissè e Mustacchio lavoro personalizzato, rientrano invece Poli e Sabbione per la gioia di Castori. Jelenic e Di Noia a riposo.

Giovedì mattina allenamento al Cabassi.

Foto sito Carpi.

Verso Carpi-Pescara, Poli : ” Dobbiamo dare il massimo da qui alla fine . “

Le dichiarazioni di Fabrizio Poli verso Carpi-Pescara di lunedì:

“Ormai manca poco alla fine del campionato, sapevamo di non dover sbagliare nelle gare precedenti e ora non tutto dipende da noi perchè servono anche altri risultati, a patto che il primo sia una nostra vittoria contro il Pescara. Matematicamente è ancora possibile salvarsi. In questi momenti di difficoltà estrema la squadra deve tirare fuori tutto ciò che spesso è mancato fin qui”.

“A Lecce abbiamo fatto uno dei migliori primi tempi della stagione, neutralizzando ogni loro azione e creando pericoli alla loro difesa. Dopo il primo gol si è spenta la luce. La classifica impone una reazione maggiore dopo uno svantaggio e non so spiegarmi questa mancanza. Mancano cinque partite e credo che siamo ancora in tempo per tirare fuori il meglio di noi”.

“Memushaj e Pillon? Memu mi dà bei ricordi, è un punto di forza nel Pescara perchè è il miglior uomo assist della Serie B e sa segnare. Con Pillon per poco non andavamo ai Play-off all’esordio in questa categoria, quindi ho un ricordo molto positivo. Il suo vice è Pesoli che fu il nostro capitano nel primo anno in B e con lui ho conservato un ottimo rapporto”.

“Il Pescara fa meno palleggio del Lecce, che inizia l’azione palla a terra dalla difesa. Come a Lecce, anche all’andata all’Adriatico abbiamo fatto un’ottima ora di gioco, poi alla prima difficoltà, per via di un autogol sfortunato di Mbaye, siamo andati sotto mentalmente e abbiamo preso il 2-0 in contropiede senza rischiare tanto prima. Brugman è tra i giocatori più forti della Serie B e da lui parte tutto il gioco del Pescara”.

“I tifosi? Ci hanno sempre sostenuto, nonostante i risultati non siano migliorati. Vorremmo regalare loro una salvezza che non sarebbe solo per noi e la Società: la meritano”.

“La difesa più battuta? Da difensore sono numeri umilianti. Molti gol, oltre che per bravura dell’avversario, sono nati da errori nostri”.

Foto sito Carpi.

Carpi-Pescara, i bianco rossi tornano in campo lunedì sera

Si gioca di lunedì di pasquetta, ventuno Aprile, Carpi-Pescara. I bianco rossi tornano a giocare al Cabassi dopo il 4-1 di Lecce, alle ore ventuno. Obbligati a vincere contro una squadra tosta, in zona play off.

La squadra è al lavoro : Colombi, Poli, Sabbione, Mustacchio e Rizzo allenamento mirato sul campo. Saric e Cissè in fase di recupero, infine Jelenic e Di Noia a riposo. Quindi problemi di formazione per Castori che vuole arrivare, come sempre alla partita al top. Ora conta solo vincere, per tentare una salvezza quasi impossibile.

Mercoledì la squadra si allena di pomeriggio al Cabassi.

Foto sito Carpi.