Modena-Piacenza Coppa Italia, passano gli ospiti ai rigori dopo uno spumeggiante 4-4 al termine dei supplementari.

Coppa Italia. Un Modena incerottato, e caratterizzato dall’ampio turn-over frena in Coppa di categoria per merito di uno spietato Piacenza, freddo e cinico nei momenti cruciali dell’incontro. Si è giocato oggi alle ore 15:00 allo stadio “Braglia” una partita spumeggiante, con i biancorossi che sbancano il Braglia ai rigori, dopo un 4-4 pirotecnico che dalle nostri parti non si vedeva da parecchi anni.

Mr. Attilio Tesser ha schierato questo undici: Narciso, Maggioni, Silvestri, Baroni, Renzetti, Scarsella, Rabiu, Di Paola Tremolada, Duca, Minesso. All.: Attilio Tesser. Subentrano a gara in corso Mosti, Azzi, Pergreffi, Castiglia, Ciofani.

Per gli ospiti invece mr. Scazzola risponde con questi giocatori: Libertazzi, Armini, Codromaz, Angileri, Simonetti, Bobb, De Grazia, Giordano, Burgio, Lamesta, Dubickas.

Si passa alla gara, un vero e proprio “festival del goal”, che ha inizio al minuto sette per merito del centrocampista piacentino Simonetti 0-1, e Modena è subito a rincorrere l’avversario. Attilio Tesser striglia i suoi, che vanno a segno con Silvestri, e Minesso, 2-1 per i padroni di casa al minuto al 37. Si passa al secondo tempo e il Modena al cinquantesimo trova la doppietta di Minesso, 3-1, ma la partita è tutt’altro che chiusa. Girandola di cambi e al minuto sessantadue l’attaccante ospita Dubickas sigla il goal del 3-2, e la gara si riapre all’improvviso.

Passano appena tre minuti e il Piacenza trova il goal del pari con il subentrato Parisi, e la partita di Coppa va ai supplementari. Il Modena appare stanco, e con la formazione “corta”, visto i vari infortuni. Nonostante l’esperienza alle spalle mr. Tesser non riesce nell’ impresa di eliminare un Piacenza sicuramente più astuto, e incisivo del club canarino. Al minuto novantanove ancora in rete Minesso, che trova la tripletta personale, ma al centoseiesimo arriva l’autorete inaspettata di Narciso, 4-4 e calci di rigore.

Il Piacenza nella “lotteria” dei rigori è più concreto del Modena, e lo elimina dalla Coppa, Coppa cui la famiglia Rivetti, staff e giocatori temevano molto, AVANTI LO STESSO MODENA !

Fonti, e foto sito Modena Calcio.

Modena-Piacenza Coppa Italia, i convocati di Attilio Tesser

E ‘tempo di Coppa Italia. Nonostante qualche infortunio di troppo, la gara di Coppa Italia prevista per domani (15:00) al Braglia contro il Piacenza può essere una buona occasione per cercare alternative, dando spazio a chi ha giocato meno in campionato per motivi di infortunio, o per scelta tecnica.

Tutto l’ambiente gialloblu tiene molto a cuore alla Coppa, e puntano a continuare il buon momento che il Modena sta attraversando in campionato. L’arbitro della partita è il signor. Michele Delrio di Reggio Emilia, assistito da Del Santo, e Toce.

Ecco i convocati di Attilio Tesser.

Portieri: Antonio Narciso, Riccardo Gagno.

Difensori: Riccardo Baroni, Matteo Ciofani, Tommaso Maggiori, Antonio Pergreffi, Fabio Ponsi, Francesco Renzetti, Tommaso Silvestri.

Centrocampisti: Marco Armellino, Luca Castiglia, Manuel Di Paola, Edoardo Duca, Nicola Mosti, Mario Rabiu, Fabio Scarsella, Luca Tremolada.

Attaccanti: Andrea Crispino, Paulo Azzi, Mattia Minesso.

Foto sito Modena Calcio.

Piacenza-Modena, le pagelle gialloblu

Modena 6,5

Christenson 6,5; Petric 6,5; Bossi 6; Mazzone 7; Buchegger 7; Rinaldi 6,5; Grebennikov 6

INGRESSI

Sanguinetti 6, Porro 6, Stankovic s.v, Gollini 6.

Andrea Giani 6,5

Foto add. stampa Modena Volley.

Piacenza-Modena 0-3, i gialli volano in Finale, attendendo l’avversario.

Ultimo sforzo per Christenson e compagni, per dare un senso a una stagione molto travagliata, e carente di gioie. Oggi pomeriggio la Leo Shoes ha ottenuto il pass per la Finalissima, battendo Piacenza al Pala Banca sul risultato finale di 0-3.

Coach Andrea Giani ha messo in campo la seguente formazione, partendo con Christenson pronto a volare in Russia, così come Petric, due giocatori che lasciano Modena da signori, nonostante tutto: massima professionalità ed umiltà da parte di entrambi, sia sul campo, che non. Al centro il duo azzurro Bossi-Mazzone, concreti e incisivi quando chiamati in causa. A completare il reparto schiacciatori uno scatenato Buchegger, anch’egli verso i saluti, con un’ennesima super prestazione in questo torneo: oggi altri sedici punti totali. Insieme a Buchegger Tommaso Rinaldi, il più “rodato” del vivaio gialloblu, e forse il più pronto a far parte del mondo dei grandi. Libero Grebennikov. Subentrano a gara in corso Sanguinetti-Porro, Stankovic e Gollini.

Modena si aggiudica la partita senza troppi problemi, con uno 0-3 finale (21-25, 16-25, 21-25). Finale raggiunta che si giocherà domenica venticinque Aprile contro la vincente tra Milano-Verona.

Fonti e foto add. stampa Modena Volley.

Modena-Padova 3-1, continua il cammino gialloblu, prossimo avversario Piacenza !

Semifinali, pass ottenuto. Obiettivo minimo raggiunto per Christenson e compagni nel torneo vista Challenge Cup, la terza coppa europea del volley. Ieri si è giocata l’ultima giornata del girone alle ore 18:00 al Pala Panini, e Modena ha sconfitto Padova in maniera incisiva.

Coach Andrea Giani ha messo in campo la seguente formazione, partendo da Christenson in regia, supportato da Petric. Nel ruolo di centrali Sanguinetti-Mazzone. Chiudono il reparto offensivo Rinaldi-Vettori. Grebennikov libero. Subentrano a gara in corso Porro, Gollini, Karlitzek ed Estrada.

Risponde alla formazione gialloblu coach Jacopo Cuttini di Padova, che ha inserito al palleggio Tusch, supportato dall’attaccante Casaro. Nel ruolo di centrali Canella, e Volpato. Chiudono il reparto offensivo Bottolo e Merlo, Gottardo libero.

Nel primo set parte bene Padova con il duo Bottolo-Volpato e un paio di vantaggi 5-6, e 8-9. Petric pareggia i conti, ma Volpato chiude un bellissimo scambio, e i veneti conducono 12-15. Tra le fila gialloblu molto bene i giovani Sanguinetti, Rinaldi e Porro, soprattutto il terzo in ordine, abile al servizio. A rompere l’equilibrio è il veterano Petric, che mette a segno due ace micidiali, uno dietro l’altro 22-19 Modena. Modena si aggiudica il set sul 25-19 finale, 1-0.

Secondo set diverso, nel quale Modena parte sulle ali dell’entusiasmo con un importante 7-2 a favore, sfruttando pasticci ospiti in fase offensiva. Sale in cattedra il giovane centrale gialloblu Sanguinetti, che segna il punto del 11-5 Modena, in totale controllo. Coach Cuttini per Padova inserisce Wlodarczyk, che insieme a Bottolo riavvicina i suoi ai gialloblu, 15-12, e 18-13, non troppo distanti da Modena. Rinaldi e Petric aumentano di nuovo il distacco, portandosi sul 22-18 Modena. L’ultimo punto del set avviene per merito di un muro comodo comodo da parte di Daniele Mazzone 25-21.

Coach Cuttini e i suoi non ci stanno, e nel terzo set quando la partita sembra conclusa si rimboccano le maniche, per merito del trio Wlodarczyk-Casaro-Bottolo. A inizio set però a condurre sono i padroni di casa, con parziali 7-5, 8-6 e 11-7 a favore. Casaro e Bottolo riportano come riportato in precedenza, Padova in carreggiata, fino al sorpasso, con i veneti sul 15-19 dopo un ace di Bottolo. Stern chiude il terzo set sul 22-25 Padova, e gara riaperta.

Si va al quarto set, con un ottimo inizio di gara gialloblu targato Vettori-Mazzone, 5-4 Modena. Padova è un po’distratta, e Modena ne approfitta fino al 8-6. Padova rimane in corsa spinta da Wlodarczyk e Bottolo, arrivando alla parità nel finale di set sul 17-17. Un ace micidiale di Mazzone rompe gli equilibri sul finale 22-19 Modena. Gli emiliani maggiormente concentrati rispetto ai padovani conducono, e risolvono le ostilità sino al 25-21 finale.

Modena approda alle semifinali, e mercoledì scenderà in campo per il derby in casa di Piacenza, cercando la Finalissima, in programma domenica alle ore 18:00. Modena missione possibile !

Foto add. stampa Modena Volley.

Piacenza-Modena 3-0, si mette male il cammino gialloblu in ottica Challenge

Strada in salita, si fa in salita la strada per la Leo Shoes Modena in chiave Challenge. Dopo la sconfitta in gara1 contro Ravenna per 2-3, nella giornata di ieri Modena ha perso 3-0 il derby contro Piacenza. Si è giocato alle 19:00 al Pala Banca di Piacenza.

Coach Bernardi mette in campo una buona formazione, nonostante qualche acciacco di troppo. In regia l’esperto Baranowicz, supportato da Finger. Al centro un concentrato Polo, e uno splendente Mousavi, in grande forma. Chiudono il reparto schiacciatori Clevenot-Antonov, con il secondo autore di un partitone, e ben quattordici punti totali. Libero Scanferla.

Coach Giani risponde con Christenson al palleggio, supportato da Rinaldi. Al centro Sanguinetti, e Bossi. Chiudono il reparto schiacciatori Vettori-Karlitzek, con il primo dei due che ha giocato scampoli di partita. Grebennikov libero. Entrano in corso d’opera Porro, come spesso accade per il servizio, e Buchegger, che ha sostituito Luca Vettori.

Si comincia con il primo set; inizio equilibrato, con i primi punti di Karlitzek, e uno spento Vettori, che lascerà spazio a Buchegger. Il primo stacco è piacentino, per merito di Antonov che ha la meglio sul muro gialloblu, 11-7 Piacenza, che conduce. I padroni di casa controllano il set a larghi tratti, ma Modena resta in scia, 17-14, con un bel punto di Luca Vettori. A spezzare l’equilibrio nel finale di set è Finger, che spiazza la difesa gialloblu, 18-14 Piacenza. Un altro punto decisivo del set per merito dell’esperienza di Clevenot, 22-16 Piacenza. Lo stesso Clevenot chiude il set, sul finale di 25-18 in favore dei padroni di casa.

Si comincia con il secondo set, con i primi punti di Karlitzek in grande spolvero, e siamo 3-3. Piacenza rimonta il vantaggio ospite con un ispirato Mousavi 5-4. Piacenza sale di livello, e a farne le spese è il baby talento gialloblu Tommaso Rinaldi, murato dalla difesa biancorossa 7-4, Piacenza. Torna a punteggio Antonov con un bell’ace 8-4, Piacenza. Tra i padroni di casa un altro punto d’esperienza, per merito di Clevenot, che beffa la difesa gialloblu con un pallonetto vellutato, 17-14, Piacenza. Sul finale di set un punto, ed un errore di Buchegger 24-20 Piacenza, che vince il set sul 25-20 finale, tanta fatica gialloblu.

Si va quindi al terzo set con Modena che vuole provare ad allungare la partita, ma Piacenza è piu concentrata sin dalle prime battute. Ace di Antonov in stato di grazia 5-3, e primo vantaggio biancorosso nel set. Un muro subito da Clevenot, e un punto di Antonov, Modena conduce 8-6, su Christenson e compagni. Torna a punteggio Clevenot 15-11, Piacenza, che ha fretta di chiudere la pratica Modena. I gialloblu sfruttano un errore a servizio di Baranowicz, e un punto di Elia Bossi, ma Piacenza è avanti 20-15, sul finale di set. Chiude la gara un errore a servizio di Tommaso Rinaldi, 25-19, Piacenza che vince la seconda partita consecutiva del torneo. Per Modena invece due sconfitte su due, ma l’impegno dei tanti giovani c’è, e sicuramente il proseguimento della competizione sarà un’ottima opportunità per farsi mettere in mostra, in ballo c’è un posto per l’Europa, nonostante sia “solamente” la terza Coppa del vecchio continente.

Fonti e foto add. stampa Modena Volley.

Piacenza-Modena 0-3 un bel ritorno in campo per i nostri colori

Modena è tornato in campo dopo una ventina di giorni di assenza giocando il recupero della sesta giornata di ritorno, con Piacenza-Modena in primo piano questo pomeriggio al Pala Banca di Piacenza alle ore 18:00.

Lorenzo Bernardi per i biancorossi ha messo in campo una formazione con qualche ritocco. In regia Baranowicz supportato da Grozer. Nel ruolo di centrali la certezza Candellaro affiancato da un discreto Mousavi. Come schiacciatori Clevenot insieme a Russell. Chiude Scanferla libero.

Andrea Giani risponde con Christenson in regia supportato da Petric. Al centro Stankovic in serata, con la collaborazione di uno strepitoso Mazzone in continua crescita. Nel ruolo di schiacciatori Lavia e Vettori entrambi in splendida forma. Chiude un attento Grebennikov. Subentrano in corso Rinaldi e Karlitzek.

Si parte con un primo set epico durato quarantuno minuti, vinto da Modena sull’incredibile punteggio di 33-35. La prima parte del set è all’insegna dell’equilibrio sino allo stacco di Modena nei parziali 11-13 e 15-17. Poi Piacenza per merito di Clevenot si porta avanti nel “finale” sul 21-19, una timida prima parte di un incredibile finale di set. I padroni di casa sprecano un set-ball sul 24-23 e Modena è abile, e maggiormente determinata nei vantaggi, vincendo il primo set sul 33-35 finale, epico !

Il secondo set lo vince Modena, ed è in discesa sin dall’inizio con un bel distacco da Piacenza sul 3-7 per merito di uno splendido ace di Daniele Mazzone. Dominio gialloblu, che “doppiano” i padroni di casa un paio di volte, sul 8-16 e sul 9-18. Il set termina 15-25 per Christenson e compagni.

Modena ha fretta di chiudere la gara, ma Piacenza nel terzo ritrova grinta e coraggio, che però non bastano. Modena per merito di Vettori e Lavia conduce a tratti, nel set, sul 5-9 e sul 12-17. A decidere la gara è un errore di Finger per Piacenza, 22-25 e 0-3 Modena.

Fonti e foto add. stampa Modena Volley.

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑