Partita scoppiettante al Druso di Bolzano. Alle 15:00 di oggi sono scese in campo Sudtirol-Modena per l’ ottava di campionato. Primo tempo roccambolesco, ritmi elevatissimi e ribaltoni di segnature.

Zironelli ha messo in campo Gagno, Cargnelutti, Zaro e Perna nel reparto difensivo. Centrocampo folto con Laurenti, De Grazia, Boscolo Papo, Davì, Bearzotti. In attacco Ferrario e Spagnoli.

Modena parte forte con diversi attacchi, il Sudtirol è attento, ma sono gli emiliani a portarsi in vantaggio al 17°, su assist di Ferrario, trafiggendo Cucchietti con un goal di Bearzotti. Il vantaggio canarino dura pochissimo, Morosini tira una punizione dai trenta metri all’ incrocio dei pali, nulla può Gagno. Il Modena non ci sta, e si rimbocca le maniche; al ventunesimo De Grazia riporta avanti il Modena con una punizione magistrale. Il Sudtirol si dimostra squadra fredda, andando in goal con Casiraghi. Finisce 2-2 uno scoppiettante primo tempo.

Girandola di cambi nel secondo tempo. Per il Modena entrano Pezzella, Politti, Rossetti, Sodinha e Varutti. I canarini nel secondo tempo faticano troppo e subiscono l’ assedio dei padroni di casa più determinati. Il Sudtirol è letale, a segno due volte anche nel secondo tempo con Morosini e Mazzocchi 4-2 ma i tifosi canarini non smettono di cantare. Standing ovation per gli autori dei goal e Druso in festa. Negli ultimi minuti c’è spazio per un goal di Rossetti, e un palo di Pezzella, ma vince meritatamente il Sudtirol. Quattro di recupero decretati da Scarpa, e la partita termina 4-3. Il Modena esce sconfitto dopo un buon periodo di risultati utili.

Amaro in bocca, secondo tempo preoccupante. Il Sudtirol si è confermato avversario temibile nel suo fortino il Druso. Un po’ di riposo e testa alla prossima partita, in casa dell’ Arzignano, gara ricca di insidie.

Foto pagina FB Modena.