Decima giornata del campionato di Serie C 2019-2020 per il Carpi, che, nel giorno dei festeggiamenti per i 110 anni di storia, dopo l’importante successo esterno sul campo del Gubbio (1-2), cerca la vittoria contro il Fano, in vista del derby contro il Modena, che si disputerà, al Cabassi, giovedì 24 ottobre. Il Fano, quattordicesimo in classifica e reduce da un pareggio senza reti contro il Rimini, vuole ottenere punti fondamentali per la salvezza. L’arbitro della gara è il sig. Di Marco di Ciampino. 

Allo stadio Cabassi, la prima frazione di gioco è piuttosto equilibrata, anche se sono i padroni di casa a fare la partita, faticando, però, a rendersi pericolosi. Le occasioni più ghiotte capitano a Vano, autore di un ottimo primo tempo, che vede il suo colpo di testa su cross dalla destra respinto da Viscovo, e a Jelenic, che, lanciato direttamente da rinvio di Nobile, tenta un pallonetto che finisce di poco alto. Il Fano si fa vedere dalle parti di Nobili solamente con Baldini, che rientra sul destro e calcia dal limite, trovando la deviazione della difesa biancorossa. Al 35’, l’episodio che dà la svolta alla partita: Di Sabatino riceve il secondo giallo e lascia in dieci il Fano. 

Nella ripresa, i ritmi rimangono molto bassi ed entrambe le squadre faticano in fase di impostazione. Il Carpi prova ad approfittare della superiorità numerica, mentre il Fano si chiude nella propria metà-campo con un arroccato 4-4-1. Per sbloccare la partita è decisiva una mossa di Riolfo: al 62’ entra Biasci per Saber, con Saric che si abbassa sulla linea dei centrocampisti, e sei minuti più tardi, proprio il numero 28 biancorosso segna la rete dell’1-0 con un preciso diagonale dalla sinistra. Per Biasci è la seconda terza rete stagionale, la seconda, consecutiva, in campionato. Il Fano è alle corde e, al 75’, arriva il meritato raddoppio: Vano viene atterrato in area da Diop e Jelenic trasforma con freddezza il rigore che vale il doppio vantaggio. Poco dopo la rete, Jelenic e Lomolino lasciano il posto a Carletti e Clemente. Nel finale, il Fano si fa vedere dalle parti di Nobile con Di Francesco, che manda alto da pochi passi su azione da calcio piazzato. Nel finale, Riolfo da spazio anche a Simonetti e Fofana, che entrano per Pezzi e Saric, ma il risultato non cambia.

Il Carpi si issa, così, al terzo posto in classifica, a quota 20 punti, dietro a Padova e Vicenza, in attesa del derby contro il Modena, in programma giovedì al Cabassi.

 

CARPI-FANO 2-0 

Reti: 68’ Biasci, 75’ rig. Jelenic 

CARPI (4-3-2-1); Nobile; Rossoni, Sabotic, Ligi, Lomolino (77’ Clemente)Saber (62’ Biasci), Pezzi (86’ Fofana), Carta; Saric (86’ Simonetti)Jelenic (77’ Carletti); Vano. A disposizione: Rossini, Varoli, Pellegrini, Van Der Hejiden, Maurizi, Mastaj, Boccaccini. Allenatore: Giancarlo Riolfo. 

FANO (4-3-3): ViscovoTofanari (76’ Ricciardi), Di Sabatino, Diop, De Vito; Paolini, Marino (76’ Di Francesco), Parlati; Kanis (46’ Carte), Barbuti, Baldini. A disposizioneFasolinoBoccioletti, Giorgini, Tassi, Sapone, Venditti, SarliBeduschiAllenatore: Gaetano Fontana. 

Arbitro: Sig. Di Marco di Ciampino (Assistenti: Collavo-Marchetti). 

Note: Ammoniti: Lomolino (C), Paolini (F), Saber (C), Fontana (allenatone Fano). Al 35’, espulso Di Sabatino (F) per doppia ammonizione. 

 

 

Foto dal vivo