Il Modena, reduce dal doppio ko consecutivo contro Reggio Audace e Gubbio, cerca di dare una svolta al proprio campionato, puntando sull’appoggio del pubblico del Braglia, dove i canarini giocheranno tre delle prossime quattro gare (contro Fano, Virtus Verona e Vis Pesaro, mentre l’unica trasferta avverrà a Cesena per il derby emiliano-romagnolo). L’avversario odierno è il Fano, ultimo in classifica, a pari merito con l’Imolese a quota 10 punti in classifica. Anche i marchigiani sono reduci da due sconfitte, contro Triestina e Arzignano. L’arbitro della gara è il Sig. Pirrotta. 

Nei primi minuti di gara, è il Modena a partire meglio: al 4’, Sodinha, schierato nell’inedita posizione di regista davanti alla difesa, apre per Mattioli, il cui tiro al volo è respinto da Viscovo. Al 7’, arriva vantaggio dei canarini: dopo una discesa sulla sinistra, Varutti mette in mezzo. Il portiere ospite devia in uscita bassa, ma Spagnoli è lesto ad approfittare della respinta per firmare il vantaggio con un facile tap-in. Dopo essere passato in vantaggio, però, il Modena non dà seguito all’ottimo inizio e si spegne lentamente. Al 23’, allora, alla prima vera occasione della propria partita, il Fano trova il pareggio: Barbuti, di testa, anticipa Gagno, dopo che Parlati aveva rimesso al centro un cross dalla sinistra. Al 37’, Sodinha calcia dal limite, ma la palla termina di poco alta. L’ultima occasione di un primo tempo in cui il Modena esce dal campo tra i fischi del proprio pubblico, arriva al 46’, con un colpo di testa di Zaro su calcio d’angolo, ma Viscovo blocca senza troppe difficoltà. 

Nella ripresa, Zironelli sposta Sodinha sulla trequarti. Al 52’, Laurenti va vicino al gol con un bel colpo di testa su cross di Mattioli, ma Viscovo devia in corner. Al 63’, Tulissi calcia di poco a lato su assist di Sodinha, poi Zironelli dà il via al valzer dei cambi: dentro in pochi minuti Duca, Ferrario, De Grazia e Rossetti per Sodinha, Mattioli, Laurenti e Spagnoli, ma è il Fano a sfiorare il gol al 65’, quando Kanis, con un bel diagonale seguito a un errore di Perna, non trova di poco la porta. Nel finale, il Modena prova l’assalto alla porta del Fano e, al 90’, arriva il gol del 2-1, con Rossetti, lanciato in profondità, che non sbaglia a tu per tu con Viscovo, regalando in extremis i tre punti al Modena, che sale così a quota 17 punti in classifica, in vista della gara casalinga contro la Virtus Verona. 

 

 

MODENA-FANO 2-1 

Reti: 7’ Spagnoli (M), 23’ Barbuti (F), 90’ Rossetti (M). 

MODENA (3-5-2): Gagno; Ingegneri, Zaro, Perna; Mattioli (61‘ Duca), Davì, Sodinha (73’ Ferrario), Laurenti (65’ De Grazia), VaruttiTulissi, Spagnoli (73’ Rossetti). A disposizione: Narciso, CargneluttiRabiuBearzotti, Boscolo PapoPolitti, Stefanelli, Spaviero. Allenatore: Mauro Zironelli. 

FANO (4-3-3): Viscovo; Ricciardi, Di Sabatino, Gatti, Tofanari; Carpani (68’ Said Mhando), Sapone (54’ Marino), Parlati; Kanis (87’ Di Francesco), Barbuti (67’ Gjuci), Baldini. A disposizioneFasolino, Diop, MassardiBoccioletti, Giorgini, Venditti, Sarli Beduschi. Allenatore: Gaetano Fontana. 

Arbitro: Sig. Pirrotta di Barcellona P. (Assistenti: Carrelli-Vettorel). 

Note: Ammoniti: Varutti (M). 

 

Foto dal vivo