Va in scena allo stadio Gavagnin-Nocini di Verona Virtus Verona-Carpi, valida per l’anticipo serale della sedicesima giornata del Girone B di Serie C. I biancorossi, reduci da tre vittorie consecutive, contro Ravenna, Arzignano e Fermana, cercano i tre punti per proseguire la propria striscia vincente e agganciare, almeno per una sera, il Sudtirol al secondo posto in graduatoria, a quota 32 punti, mentre la Virtus Verona, reduce dalla sconfitta per 1-0 sul campo del Modena di domenica scorsa, vuole rifarsi per rimanere ancorata alla zona playoff. 

Allo stadio Gavagnin-Nocini, parte meglio il Carpi. Al 6’, gli ospiti vanno vicino al gol: Saric, dal lato sinistro dell’area di rigore della Virtus Verona, calcia con il mancino, ma Chiesa respinge la sua conclusione. L’occasione di Saric è il preludio al gol dell’1-0. All’11’, infatti, segna Jelenic: su azione seguita ad una rimessa laterale dalla sinistra battuta lunga, il numero 20 biancorosso calcia di destro, in diagonale, e batte Chiesa. Dopo essere passato in vantaggio, il Carpi arretra leggermente il proprio baricentro e la Virtus Verona prova ad approfittarne nella seconda parte del primo tempo: al 23’, Magrassi, con un tiro-cross dalla destra, si rende pericoloso, ma non trova nessun compagno al centro dell’area. Al 27’, lo stesso Magrassi calcia dopo un bel contropiede dei padroni di casa, ma la sua conclusione termina abbondantemente a lato. 

Nella ripresa, però, è ancora il Carpi a partire forte: al 51’, è Sabotic a sfiorare il 2-0 su calcio d’angolo, ma il suo colpo di testa viene respinto da Chiesa con un grande intervento. Un minuto più tardi, ancora un miracolo del portiere di casa: Vano tocca un cross dalla destra, ma Chiesa gli nega il gol. La fase centrale del secondo tempo è avara di occasioni da gol, anche se la Virtus Verona prova a fare la partita nonostante le difficili condizioni atmosferiche. Al 74’, arriva il rocambolesco gol della Virtus Verona: su corner dalla sinistra, Nobile smanaccia involontariamente nella propria porta, non riuscendo a bloccare il pallone e regalando l’1-1 alla formazione padrona di casa. La reazione dei biancorossi, però, è immediata: all’80’, corner per il Carpi e Vano insacca di testa, riportando avanti i suoi per il definitivo 1-2. Nel finale, Riolfo si gioca tutti i cambi: dentro, tra il 70’ e l’82’, Lomolino, Maurizi, Boccaccini, Carta e Simonetti per gestire il risultato. La Virtus Verona si riversa in avanti, ma l’unica occasione arriva all’88’, quando un tiro di Onescu viene deviato in corner da Nobile. 

Il Carpi ottiene, così, tre preziosissimi punti, che portano i biancorossi a quota 32 punti in classifica, alla pari del Sudtirol, secondo, in campo domani. Per i biancorossi è la quarta vittoria consecutiva, in vista della gara casalinga contro la Triestina di domenica prossima. 

 

Formazioni: 

VIRTUS VERONA-CARPI 12 

Reti: 11’ Jelenic (C), 74’ aut. Nobile (V), 80’ Vano (C) 

VIRTUS VERONA (4-3-1-2): Chiesa; Lavagnoli (65’ Danieli), Curto, Pellacani, Vannucci; Gasperi (65’ Casarotto), Sammarco, Onescu; Danti (77’ Marcandella); Odogwu (80’ Lupoli), Magrassi. A disposizione: SibiManarin, Santacroce, Merci, Fermo, Da Silva, Sirignano, Malaffo. Allenatore: Luigi Fresco. 

CARPI (4-3-1-2): Nobile; Rossoni, Sabotic, Ligi, Sarzi Puttini (71’ Lomolino); Saber (82’ Carta), Pezzi, Saric (82’ Simonetti); Jelenic (81’ Boccaccini); Biasci (81’ Maurizi), Vano. A disposizioneRossini, Varoli, Pellegrini, Carletti, Van Der Heijden, Fofana, Clemente. Allenatore: Giancarlo Riolfo. 

Arbitro: Sig. Luciani di Roma 1 (Assistenti: Fine-Galimberti). 

Note: Ammoniti: Ligi (C), Pellacani (V), Gasperi (V). Espulso Fresco (Allenatore Virtus Verona) per proteste. 

 

Foto: sito ufficiale Carpi