Scendono in campo, alle ore 15, allo stadio Cabassi, Carpi e Triestina, nella sfida valida per la diciassettesima giornata del Girone B della Serie C 2019-2020. I biancorossi, che, grazie ai quattro successi consecutivi ottenuti contro Ravenna, Arzignano, Fermana e Virtus Verona, hanno agganciato Padova e Sudtirol al secondo posto in classifica, a quota 32 punti, tentano di proseguire la striscia positiva davanti al proprio pubblico, mentre gli ospiti, decimi in graduatoria (22 punti) e reduci dalla vittoria casalinga contro il Sudtirol, cercano continuità per stabilizzare la loro posizione all’interno della zona playoff. 

Allo stadio Cabassi, parte bene il Carpi: al 5’, punizione precisa di Jelenic, indirizzata all’incrocio, ma Offredi vola a deviare in corner. Al 10’, risponde la Triestina con Procaccio, che sfrutta un cross dalla sinistra per calciare in porta, ma trova la respinta di Nobile. Al 16’, ancora i padroni di casa vicino al gol: Formiconi devia una punizione di Jelenic, la palla termina di poco fuori, spiazzando Offredi. Nella seconda metà della prima frazione di gioco, è il Carpi a fare la partita e a cercare con più insistenza il gol del vantaggio, ma i biancorossi non riescono a creare particolari occasioni da gol. 

Nella ripresa, la partita si mette subito bene per il Carpi: al 51’, Beccaro tocca di mano nella propria area di rigore. Per l’arbitro è penalty e Jelenic trasforma con freddezza, spiazzando Offredi. Al 56’, dopo l’ingresso di Simonetti per Saber, poi, la gara si mette ancora più in discesa per i biancorossi: Ermacora viene espulso per doppia ammonizione, dopo aver rimediato due cartellini gialli nel giro di quattro minuti. Il Carpi, in vantaggio di un gol e di un uomo, sfiora più volte il raddoppio: al 68’, Pezzi calcia dalla distanza e Offredi devia in corner. Al 72’, lampo di Biasci, che parte in contropiede, ma calcia sul fondo. All’80’, la Triestina rimane in 9: viene espulso anche Lambrughi per doppia ammonizione. Quattro minuti più tardi, altra occasione per i biancorossi: botta di Saric dalla distanza e il portiere ospite tocca in calcio d’angolo. Nel finale, Riolfo dà spazio anche a Fofana, Carta e Van Der Heijden, per Jelenic, Maurizi e Biasci, ma il risultato non cambia. 

Il Carpi conquista, così, il quinto successo consecutivo, raggiungendo quota 35 punti in classifica, rimanendo da solo al secondo posto, vista la contemporanea sconfitta del Sudtirol e il pareggio del Padova. 

 

CARPI-TRIESTINA 1-0 

Reti: 51’ rig. Jelenic 

CARPI (4-3-1-2): Nobile; Rossoni, Boccaccini, Ligi, Sarzi Puttini; Saber (55’ Simonetti), Pezzi, Saric; Maurizi (88’ Carta); Jelenic (88’ Fofana), Biasci (94’ Van Der Heijden). A disposizione: Rossini, Varoli, Pellegrini, Carletti, Lomolino, Clemente, MastajTommasoneAllenatore: Giancarlo Riolfo. 

TRIESTINA (4-4-2): Offredi; Formiconi, MalomoLambrughi, Ermacora; Beccaro (71’ Steffè), Giorico (55’ Henrique), Maracchi, Procaccio (59’ Scrugli); Gomez (55’ Costantino), Granoche (71’ Mensah). A disposizione: Matosevic, De Luca, Ferretti, Codromaz, Gasparini, Cernuto, Gatto. Allenatore: Carmine Gautieri. 

Arbitro: Sig. Gualtieri di Asti (Assistenti: Valletta-Montagnani). 

Note: Ammoniti: Saber (C), Boccaccini (C), Giorico (T), Scrugli (T). Espulsi al 56’ Ermacora (T) e all’80’ Lambrughi (T), per doppia ammonizione. Ammonito il tecnico della Triestina Gautieri all’81’. 

 

Foto: sito ufficiale Carpi