Quindicesima di campionato. Sassuolo-Cagliari in programma l’otto dicembre alle 15:00 al Mapei. Reduci dall’eliminazione in Coppa Italia, contro un coriaceo Perugia, i nero verdi vogliono bissare il risultato, ospitando il Cagliari sempre nello stadio di casa. Magnanelli e compagni stanno vivendo un bel momento, dalla sconfitta a testa alta con la Lazio, fino al pareggio impresa di Torino. In arrivo a Reggio Emilia il Cagliari, quarto in classifica. Entrambe le squadre vogliose dei tre punti, si attende una frizzante sfida, ricca di goal e di emozioni.

L’arbitro della gara è il signor. Luca Pairetto. Gli assistenti invece sono Tegoni e Fiorito.
Il Sassuolo in cerca di continuità dopo il buon pareggio esterno contro la Juventus, e di punti, vede nella formazione titolare il rientro di Domenico Berardi, schierato accanto a Boga e Caputo. Confermato il giovane Turati tra i pali. Il Cagliari, allenato da Maran, è reduce da due vittorie consecutive contro la Sampdoria, di fatto, non vede particolari novità di formazione. Joao Pedro e Naingolan confermati alle spalle di Simeone.

Parte forte il Sassuolo, che al sesto minuto sblocca la partita con il gol di Berardi, finalizzando una splendida ripartenza di Djuricic. La squadra di De Zerbi è padrone del campo e non sembra soffrire particolarmente le azioni dei rosso blu, che ci provano soprattutto con Nainggolan, ma mai realmente pericoloso nei confronti del giovane Turati. I nero verdi raddoppiano sul finire del primo tempo con Duricic, abile nel trasformare in rete l’assist rasoterra di Toljan, portando così il vantaggio per due reti a zero. La prima frazione di gara si conclude con tanto nervosismo tra le due squadre, tre ammonizioni per parte.

Girandola di cambi ad inizio secondo tempo per entrambe le squadre. Il Sassuolo sostituisce Marlon per Peluso, mentre nel Cagliari escono Simeone e Pellegrini per Cerri e Lycogiannis.
La squadra di Maran inizia il secondo tempo con un atteggiamento diverso rispetto al primo tempo, accorciando le distanze con un gol di testa di Joao Pedro, che approfitta di un indecisione di Turati.


Pochi minuti più tardi il Sassuolo ha l’opportunità di chiudere la partita. L’arbitro indica il dischetto a favore dei nero verdi, per un fallo di mano in area di rigore di Lycogiannis. È il primo rigore in campionato a favore del Sassuolo : dal dischetto si presenta Berardi, che incredibilmente colpisce il palo e tiene accese le speranze rosso blu.


Come nei minuti finali alla Sardegna Arena contro la Samp, il Cagliari trova la via del gol all’ultimo respiro stavolta con Ragatzu, che indovina il diagonale vincente per battere Turati. Finisce così in parità il match del Mapei Stadium, un punto che non accontenta nessuna delle due squadre in campo, nonostante il grande impegno per portare a casa i tre punti.

In casa nero verde la vittoria manca dal derby con il Bologna, ed ancora una volta la squadra di De Zerbi è stata raggiunta nei minuti di recupero. Il calendario non è favorevole, nei prossimi impegni il Sassuolo sarà impegnato contro il Milan a San Siro e contro il Napoli in casa, servirà più concentrazione e determinazione per portare a casa i tre punti.

Il Cagliari invece continua a volare nei piani alti della classifica, sorprendendo il calcio italiano.

Foto sito Sassuolo.