Un Carpi mai domo strappa il pari al Gubbio. Al “Cabassi”, i biancorossi chiudono con un pareggio in rimonta la sfida valida per la 15^giornata del campionato di Serie C girone B contro gli umbri: al doppio vantaggio ospite siglato da Munoz e Gerardi rispondono i gol di Biasci (rigore) e Ferretti.

Mister Sandro Pochesci schiera i suoi con un 3-5-2: tra i pali Rossini, con Gozzi, Venturi e Sabotic a comporre il pacchetto arretrato; in mediana Marcellusi e Lomolino sulle fasce, mentre Bellini, Fofana e Ghion presidiano il centrocampo, con Giovannini e Biasci a comporre il tandem offensivo. Parte meglio il Gubbio, anche se la prima opportunità è per il Carpi, che all’11’ va vicino al gol con Bellini che stacca di testa su cross dalla sinistra, trovando la fondamentale deviazione della difesa in angolo. Sugli sviluppi del corner, arriva il vantaggio ospite: contropiede ben gestito dagli umbri, con Munoz che riceve tutto solo davanti a Rossini e lo scavalca con un pallonetto preciso. I Falconi provano una reazione immediata, con un tiro-cross di Lomolino, che termina ampiamente a lato. Qualche istante più tardi, batti e ribatti in area ospite, Fofana non riesce a insaccare con la deviazione sottomisura. Al 32’ tentativo di Biasci direttamente da calcio piazzato, con qualche patema di troppo Zamarion riesce a bloccare la conclusione. Minuto 38, mister Pochesci decide subito di cambiare le carte in tavola, effettuando un doppio cambio: dentro Bayeye e Ferretti, fuori Marcellusi e Bellini. Sul finire di frazione sono ancora pericolosi gli ospiti, con Gerardi che conclude dal limite, mandando il pallone a lato di poco. Non accade altro, si va a riposo sullo 0-1.

In avvio di ripresa, subito un botta e risposta: su cross da calcio d’angolo, stacca Signorini, che non riesce ad angolare e trova i guantoni di Rossini; sul ribaltamento di fronte grandissima opportunità per Ferretti, che calcia dal limite su assist di Biasci, ma manda a lato di un soffio. Al 54’ grande rischio per il Carpi, con Lomolino che di testa alza un campanile verso la propria porta, costringendo Rossini alla respinta sulla linea. Il raddoppio ospite arriva un istante più tardi: Oukhadda avanza sulla destra e mette al centro, dove Gerardi salta netto il difensore e calcia, mettendo in rete da pochi passi. Terzo cambio per Pochesci al 56’: dentro Salata, fuori Lomolino. Minuto 62, svolta per i padroni di casa: Ghion entra in area e viene steso, per il direttore di gara c’è il penalty. Dal dischetto va Tommaso Biasci, che non lascia scampo a Zamarion e mette in rete per l’1-2. Un istante più tardi, il Gubbio resta anche in inferiorità numerica: Oukhadda stende Giovannini e rimedia il secondo giallo, lasciando anzitempo il match. Pareggio Carpi al 70’: imbucata perfetta di Ghion per Ferretti che, tutto solo davanti a Zamarion, non sbaglia e mette in rete il 2-2. All’80’ doppio super-intervento di Rossini, che salva due volte su conclusione a botta sicura di Cinaglia. Un giro di lancette più tardi, ancora gran respinta di Rossini su conclusione di Pasquato dal limite. Per l’assalto finale, mister Pochesci inserisce anche Ceijas al posto di Ghion. All’86’ buona conclusione di Biasci dal limite, para agevolmente Zamarion. Durante i 3′ di recupero, arriva l’ultima occasione per i padroni di casa, con Ceijas che non riesce ad indirizzare alle spalle di Zamarion, mettendo fuori con un colpo di testa ravvicinato. Non succede più nulla, al triplice fischio è 2-2: il Carpi strappa con le unghie e con i denti un punto al Gubbio, salendo a quota 21. Prossima sfida, per i Falconi, sarà sul terreno di gioco del Matelica.

TABELLINO

CARPI: (3-5-2) Rossini; Gozzi, Venturi, Sabotic; Marcellusi (dal 38’ Bayeye), Bellini (dal 38’ Ferretti), Fofana, Ghion (dall’84’ Ceijas), Lomolino (dal 56’ Salata); Giovannini, Biasci. A disp.: Rossi, Danovaro, Varga, Varoli, Maurizi, Offidani, Ridzal, Motoc. All.: Pochesci.

GUBBIO: (4-3-1-2) Zamarion; Munoz (dal 70’ Cinaglia), Uggè, Signorini, Ferrini; Megelaitis, Malaccari, Oukhadda; Pasquato; Gerardi (dal 65’ Formiconi), Gomez Taleb (dall’87’ Pellegrini). A disp.: Elisei, Montanari, Migliorelli, Lovisa, Sainz-Maza, Gaia. All.: Torrente.

Arbitro: sig. Marco D’Ascanio di Ancona.

Assistenti arbitrali: Davide Santarossa di Pordenone e Paolo Tricarico di Udine.

4^ufficiale: sig. Paride Tremolada di Monza.

MARCATORI: 12’ Munoz (G), 54’ Gerardi (G), 62’ Biasci rig. (C), 70’ Ferretti (C).

AMMONITI: Venturi (C); Signorini, Cinaglia (G). – ANGOLI: 6-3 per il Gubbio. – RECUPERI: 1’ p.t.; 3’s.t..

NOTE: Espulso al 63’ Oukhadda (G) per doppia ammonizione.