Quasi un testa-coda è vero, ma la partita di oggi, giocata alle 17:30 nell’impianto sportivo “Città di Arezzo” non era affatto scontata, e così non lo è stata. Il Modena per restare in scia delle grandi doveva fare una gran partita, e ci è riuscita. L’Arezzo, nonostante un ultimo posto in classifica non ha mai mollato, e il Modena è stato più attento dietro, e letale davanti, con un po’ di fortuna sul finale di gara. Qualche scampolo di gioco per il campione anche se ormai attempato Alessio Cerci, che ha spaventato e non poco il Modena su punizione-corner, Gagno super-man !

Mr. Mignani ha messo in campo la seguente formazione con Gagno tra i pali, supportato dalla difesa a quattro composta da Bearzotti, Zaro, Pergreffi e Varutti. A centrocampo Gerli e Castiglia sempre affidabili, con l’intuizione del mr. di concedere spazio a Davì, che a sua volta non lo ha deluso. In attacco chiude il trio Tulissi dietro a Monachello e Scappini. Subentrano Prezioso, Muroni, Spagnoli e Milesi.

Nel primo tempo gli amaranto provano a sbloccare la gara sin da subito, e il Modena risponde con il duetto Tulissi-Scappini creando gioco, senza trovare il vantaggio. Si va negli spogliatoi sullo 0-0.

A inizio ripresa per il Modena esce Castiglia per Prezioso, con il subentrato che ci mette tanto impegno, dando maggior brio alla manovra offensiva gialloblu. Al minuto quarantotto Varutti serve un pallone vincente per Monachello, che trafigge con un leggero scavetto Sala, l’estremo difensore toscano. Modena in vantaggio tra l’entusiasmo generale. Passano i minuti con Tulissi e Monachello che le provano tutte per il raddoppio, ma gli amaranto resistono in parte. Scorrono anche le sostituzioni per ambo le squadre, con lo spazio per un “veterano” in casa Arezzo, di sontuosa esperienza quale Alessio Cerci, che terrorizza la difesa gialloblu sul finale, salvata da un super Gagno.

Con la vittoria di oggi il Modena vola al quarto posto in concomitanza con il Perugia. Si avvicina il Natale, con ancora due sfide da giocare, rispettivamente Modena-Fano e Padova-Modena, cercando di raccogliere più punti possibili, per un magic-moment gialloblu.

Fonti e foto sito Modena.