Crotone-Sassuolo 1-2, i neroverdi ritrovano la vittoria

Il Crotone di Stroppa alla ricerca di punti preziosi in ottica salvezza, il Sassuolo per riprendere il buon cammino percorso nel girone di andata: obiettivi diversi, ma con la stessa voglia di vincere. Allo stadio Ezio Scida si gioca Crotone-Sassuolo, valevole per la terza giornata del girone di ritorno di Serie A Tim.

Il Crotone ha totalizzato 10 dei suoi 12 punti in casa e cerca ancora il primo clean sheet casalingo, il quale darebbe fiato ad un reparto difensivo che ha concesso già 50 goal in campionato. Mr. Stroppa schiera i suoi con il 3-5-2: a protezione di Cordaz giocano Djidji, Golemic e Luperto, sulle fasce prendono posto Pereira e Reca; nel mezzo si posizionano Messias, Petriccione e Zanellato, davanti a loro ci sono Ounas e Di Carmine. Parte solo in panchina Simy, autore di tre reti in altrettante sfide in carriera contro i neroverdi.

Mr. De Zerbi cerca una svolta dal punto di vista dei risultati, ma deve far fronte alle pesanti assenze in difesa, tenendo comunque lo stesso modulo, il 4-2-3-1: Consigli in porta difeso da Muldur e Rogerio sugli esterni; al posto dello squalificato Ferrari e dell’infortunato Chiriches giocano Peluso e Marlon. Sulla mediana torna capitan Magnanelli di fianco a Locatelli, mentre Lopez viene avanzato sulla trequarti affincato da Djuricic e Berardi, alla seconda partita dopo il ritorno in campo; davanti è pronto Caputo, autore di una doppietta nel 4-1 a Reggio Emilia contro i calabresi a ottobre.

La direzione della gara è affidata al Signor Ivano Pezzuto della sezione di Lecce, arbitro della gara di andata, alla sua quarta presenza stagionale, assistito da Del Giovane e Saccenti. Entrambe le squadre devono far fronte alle condizioni climatiche: il vento a favore o a sfavore e la leggera neve possono diventare un fattore importante nel corso dei 90 minuti.

Tanti tocchi, tanti errori e nessun tiro in porta: questi i primi 13 minuti delle due squadre, le quali si alternano le fasi di possesso e di pressing senza trovare sbocchi offensivi. Il Sassuolo sblocca il risultato al 14’ con Domenico Berardi, il quale si accentra dalla destra e colpisce col piattone sotto le gambe di un difensore, prendendo in controtempo Cordaz sul primo palo. Al 26’ Ounas trova il pareggio con un’azione personale spettacolare: prima la finta di tiro col mancino per vincere l’uno contro uno con Peluso che cade a terra, poi libera il destro sul secondo palo, non può nulla Consigli; 1-1 e tutto da rifare per gli emiliani. I calabresi adottano un pressing alto per infastidire la costruzione dal basso dei neroverdi, i quali sfruttano la situazione e costruiscono spesso sulla sinistra per poi trovare Berardi con spazio sulla destra. Al 38’ Djuricic si trova sulla testa il pallone del vantaggio dopo un tiro deviato di Berardi, ma la sua conclusione è larga. Al 42’ il Crotone passa in vantaggio con il colpo di testa di Di Carmine sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Di Bello, in sala Var, chiama Pezzuto a rivedere l’azione al montitor: goal annullato per un fallo di Djidji sull’uscita di Consigli.

Nessun cambio durante l’intervallo, quello che cambia è il meteo: cessa di nevicare e il vento si affievolisce. Al 47’ Golemic colpisce Locatelli in area, Pezzuto comanda subito il calcio di rigore: sul dischetto si presenta Caputo e, come all’andata, vince il duello contro Cordaz calciando forte sotto la traversa. I rossoblu concedono qualcosa di più in difesa per provare a pareggiare. Al 62’ entra Traore per Lopez, poco incisivo nella posizione più avanzata del solito. Al 72’ entrano Obiang e Defrel per Magnanelli e Obiang, mentre per il Crotone entrano Simy e Riviere per Reca e Di Carmine. All’84’ viene annullato il goal di Muldur per la spinta dello stesso su Luperto. All’88’ c’è spazio anche per Ayhan e Toljan al posto di Muldur e Berardi; contemporaneamente entra Rispoli per Ounas. Il Crotone si sbilancia in avanti per cercare il pareggio ma è troppo tardi.

Il Sassuolo torna a vincere dopo cinque partite in campionato e trova la seconda vittoria in questo 2021. Con i 3 punti di oggi gli uomini di De Zerbi si portano a quota 34, con 4 lunghezze sul Verona impegnato domani contro il Parma. Una partita controtendenza quella giocata dal Sassuolo: viene un po’ meno il gioco ma arrivano tre punti importanti. Testa a sabato prossimo per l’impegno casalingo contro il Bologna.

Fonti e foto: sito ufficiale U.S. Sassuolo.