Pareggio pirotecnico per il Sassuolo. Al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia, i neroverdi impattano per 3-3 contro il Napoli, in un match pieno di emozioni ed errori: avanti due volte grazie ad un autogol di Maksimovic ed un rigore di Berardi, i padroni di casa si fanno rimontare e vanno anche sotto di un gol, trovando il pari grazie ad un altro penalty, stavolta di Caputo, arrivato a tempo scaduto.

Schiera i suoi con un 4-2-3-1 mister Roberto De Zerbi, con Consigli tra i pali, Rogerio, Ferrari, Marlon  e Muldur in difesa; in mediana Locatelli e Lopez, mentre il trio composto da Berardi, Defrel e Djuricic gioca alle spalle dell’unica punta Caputo. Partenza lenta del match, al quarto d’ora arriva la prima conclusione vera, con Berardi che calcia trovando la respinta di Meret in corner; sugli sviluppi dell’angolo, stacco di Locatelli e palla fuori non di molto. Al 20’ è il Napoli a battere un colpo, con Insigne che prova la conclusione a giro, ma Ferrari si rifugia in angolo. Qualche istante più tardi, sugli sviluppi di un calcio piazzato, palla che arriva a Insigne, che entra in area e con un destro preciso fulmina Consigli; silent-check del Var sul gol del folletto azzurro, con il direttore di gara, il signor Marini, che annulla per off-side. Al 24’ ci prova Politano, palla alta. Minuto 33, passano i padroni di casa: punizione di Berardi dalla destra, Maksimovic ci mette la testa, anticipando Meret ed insaccando nella propria porta. La risposta degli Azzurri non si fa attendere ed arriva al 37’: azione insistita sulla destra, la sfera arriva a Zielinski che controlla, si gira e dal limite insacca alle spalle di Consigli per l’1-1. Nel finale il Sassuolo trova il nuovo vantaggio: imbucata di Djuricic dalla sinistra, palla al centro per Caputo, che in piena area viene spostato da Hysaj, che concede il penalty ai neroverdi; dal dischetto va Berardi, che manda la sfera al centro della porta, spiazzando Meret. Si va a riposo sul 2-1.

In avvio di ripresa sono gli ospiti a cercare subito il pari, con Maksimovic che al 56’ stacca su cross di Mertens, mancando clamorosamente lo specchio della porta. Il Sassuolo sfiora il tris in tre occasioni nel giro di 10’. Al 61’ azione confusa in area napoletana, Rrahmani e Meret rischiano la frittata respingendo sui piedi di Djuricic, che spara letteralmente addosso al portiere. Minuto 68, bellissima azione personale di Berardi, che calcia a giro dal limite, cogliendo una clamorosa traversa. Qualche istante più tardi, secondo legno per i neroverdi, con Caputo che calcia dall’interno dell’area e coglie il palo. Al 72’ il Napoli trova il pari: Insigne va via sulla sinistra e mette al centro per Di Lorenzo che, lasciato tutto solo dalla difesa, deve solo spingere alle spalle di Consigli per il 2-2. Mister De Zerbi mischia le carte in tavola, inserendo Toljan e Traore per Muldur e Defrel. Azzurri vicini al tris al 75’, quando Ferrari effettua un retropassaggio avventato, Ruiz non ne approfitta per poco, angolando male il tiro e permettendo l’intervento di Consigli. De Zerbi esaurisce i cambi all’84’: dentro Obiang, Haraslin e Oddei, fuori Lopez, Berardi e Djuricic. È proprio il neo-entrato Haraslin a commettere fallo su Di Lorenzo in area all’88’, con il signor Marini che non ha dubbi ed assegna il penalty. Dal dischetto va Lorenzo Insigne, che spiazza senza problemi Consigli e chiude la rimonta del Napoli, trovando il 2-3. Incredibile quello che accade nel recupero: Manolas, anche lui appena entrato, stende Haraslin in area, concedendo il secondo rigore al Sassuolo. Dal dischetto va Caputo, che non sbaglia e piazza nell’angolino alle spalle di Meret. Non accade altro: al triplice fischio, Sassuolo e Napoli si dividono la posta in palio, con i ragazzi di mister Roberto De Zerbi che trovano il nono pari stagionale e salgono a quota 36; si torna in campo nel weekend alla “Dacia Arena” di Udine, contro l’Udinese.

TABELLINO

SASSUOLO: (4-2-3-1) Consigli; Rogerio, Ferrari, Marlon, Muldur (dal 72’ Toljan); Locatelli, Lopez (dall’84’ Obiang); Berardi (dall’84’ Haraslin), Defrel (dal 78’ Traore), Djuricic (dall’84’ Oddei); Caputo. A disp.: Pegolo, Turati, Magnanelli, Ayhan, Peluso, Raspadori, Kyriakopoulos. All.: De Zerbi.

NAPOLI: (4-2-3-1) Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic (dall’84’ Manolas), Hysaj (dal 72’ Ghoulam); Fabian Ruiz, Demme (dal 72’ Bakayoko); Politano, Zielinski (dall’84’Lobotka), Insigne; Mertens (dal 67’ Elmas). A disp.: Contini, Ospina, Zedadka, Mario Rui, Costanzo, D’Agostino, Cioffi. All.: Gattuso.

Arbitro: sig. Valerio Marini di Roma 1.

Assistenti arbitrali: Sergio Ranghetti di Chiari ed Emanuele Prenna di Molfetta.

4^ufficiale: sig. Lorenzo Maggioni di Lecco.

MARCATORI: 33’ Maksimovic aut. (S), 37’ Zielinski (N), 45’ Berardi rig. (S), 72’ Di Lorenzo (N), 89’ Insigne rig. (N), 95’ Caputo rig. (S).

AMMONITI: Djuricic, Marlon (S); Demme (N). – ANGOLI: 5-4 per il Sassuolo. – RECUPERI: 2’ p.t.; 5’ s.t..

Salvatore Fratello