Belli a metà. Belli a metà i canarini alla prima uscita stagionale allo Stadio “Carlo Zecchini” di Grosseto. Ci si aspettava una buona prestazione da parte dei ragazzi di mr. Tesser dopo il passaggio al secondo turno di Coppa a Pesaro, e così è stato. Unico rammarico il palo colpito da Marotta.

Mr. Attilio Tesser schiera in campo questo undici, a partire da Gagno tra i pali, protetto dalla difesa a quattro composta da Ciofani, Pergreffi, Silvestri, e Renzetti. Centrocampo a tre con protagonisti Armellino, Gerli, e Scarsella. Chiude l’undici titolare Mosti, dietro Marotta e Ogunseye. Entra a fine primo tempo Ponsi, che sostituisce l’infortunato Renzetti. Non solo, ampio spazio per Di Paola, Ingegneri, Duca, e Minesso.

Buona partita giocata da ambo le parti, il Modena parte bene con il duetto offensivo “pesante” Marotta-Ogunseye, e si arriva al decimo di gioco con una lieve disattenzione per demerito di Gagno, che però avrà modo di rifarsi poco dopo su un tiro insidioso di Cretella. Al trentesimo il Modena vicino al vantaggio su calcio d’angolo, e per poco Pergreffi di testa non trafigge la porta di Barosi.

Intorno al quarantesimo bell’occasione emiliana con Marotta, che di testa colpisce il palo. Da segnalare un infortunio ai danni di Renzetti nel Modena, al suo posto entra prontamente il giovane Ponsi, autore di una buona prova nel complesso. Dopo un minuto di recupero il direttore di gara manda le squadre negli spogliatoi.

Passano i canonici quindici minuti di intervallo, e la partita continua ad essere molto piacevole. Girandola di cambi da ambo le parti, visto il caldo, e l’imballaggio fisico dopo la preparazione conclusa da poche settimane, pienamente in linea con la prima giornata di campionato. Al cinquantacinquesimo arriva l’ ammonizione ai danni di Armellino, per un fallo evitabile a centrocampo, lo stesso Armellino che verrà poi prudentemente sostituito da Tesser in favore di Di Paola.

Tra i padroni di casa Cretella sicuramente il più vivace, e allo stesso tempo il più pericoloso, con l’estremo difensore gialloblu Gagno gli nega più volte la gioia del goal. Negli ospiti oltre Ingegneri dentro anche Di Paola, Duca, e Minesso.

Sul finale di gara una grossa occasione sprecata dal Modena, con Scarsella, che si divora il vantaggio. Quattro minuti di recupero, e il direttore di gara fischia tre volte, 0-0 finale. Una discreta partenza per il Modena, che lunedì prossimo giocherà in casa contro la Reggiana, spettacolo garantito !

Foto sito Modena Calcio.