Un Modena corsaro in terra sarda, il Modena di Attilio Tesser sta ingranando, e oggi si porta a casa la partita con un importantissimo 0-3 ad Olbia. Si è giocato oggi, domenica ventiquattro ottobre alle ore 14:30 al “Bruno Nespoli” di Olbia, la gara valevole per l’undicesima giornata del girone B di serie C.

Tra i padroni di casa mr. Canzi schiera questo undici, partendo dall’estremo difensore Ciocci. Difesa a quattro formata da Pisano, Brignani, Emerson, e Travaglini. Si passa al centrocampo a tre composto da Lella, Chierico, e Palesi. In avanti Biancu dietro le punte Ragatzu-Udoh.

Mr. Tesser risponde con Gagno tra i pali, protetto in grande stile dalla difesa a quattro composta da Ciofani, Silvestri, Pergreffi ed Azzi. A centrocampo tanta qualità partendo dai piedi di Gerli, la forza di Armellino, e le intuizioni di Scarsella. Davanti Mosti dietro la coppia Ogunseye-Giovannini. Subentrano a gara in corso Minesso, Tremolada, Marotta, Maggioni e Rabiu.

Sono le 14:30 e il direttore di gara Gemelli fischia l’inizio delle ostilità. Il Modena parte fortissimo per merito di una rete lampo al nono di gioco di uno strepitoso Gerli, sempre più protagonista del centrocampo emiliano. Monologo gialloblu che prova subito a più riprese il raddoppio, con la “complicità” di Udoh, espulso dopo uno scontro con Pergreffi, Olbia in inferiorità numerica per quasi tutta la partita, e gelo al “Nespoli”.

Passano i minuti, con i canarini che continuano a giocare un ottimo calcio: in gran spolvero il baby Giovannini, abile al minuto trentanove di gioco a procurarsi il rigore, rigore poi segnato dal compagno di reparto Roberto Ogunseye, in stato di grazia. Il primo tempo dei ragazzi di mr. Tesser è perfetto. C’è gloria anche per Gagno, che prima procura un rigore con la complicità dell’attaccante sardo Ragatzu, ma che un attimo dopo lo sciupa, per merito del portiere modenese. Gemelli manda le squadre all’intervallo.

Dopo i quindici di intervallo il fischietto Gemelli fischia l’inizio della ripresa. Girandola di cambi da ambo le parti, e un po’ di turn-over ospite visto il turno infrasettimanale appena concluso. Il Modena controlla il risultato senza problemi contro un Olbia demoralizzato. Passano appena tre minuti dall’inizio della ripresa, e come se non bastasse arriva la rete di testa di Scarsella su punizione-corner, 0-3 e partita chiusa.

Nel Modena cinque sostituzioni, primo su tutti Rabiu, che fa in tempo a prendere la sufficienza, e l’esperto Alessandro Marotta che da il meglio di se con tutta la sua classe, ed esperienza. Si arriva al recupero, tre minuti, e Gemelli fischia tre volte, 0-3 Modena che inizia a prenderci gusto. Prossimo avversario domenica trentuno ottobre alle ore 14:30 al “Braglia”, la Carrarese per continuare a scalare la classifica.

Foto sito Modena Calcio.