Finalmente torna il pubblico dalle parti del Pala Panini, pubblico che non si vedeva da una vita causa Covid, e il super roster di coach Andrea Giani trova un importante 3-0 contro Vibo Valentia, squadra rivelazione dello scorso campionato. Nonostante il 3-0 Modena ha sudato sette camicie per battere Vibo, ma sicuramente è una vittoria che da fiducia all’ambiente, anche perchè adesso si giocherà ogni tre giorni.

Coach Andrea Giani mette in campo la formazione tipo senza Stankovic ancora affaticato da un guaio al ginocchio. In regia Bruno, affiancato da Aziz. Come schiacciatori Ngapeth-Leal, al centro Sanguinetti-Mazzone, chiudendo con Rossini libero. Entrano a partita in corso Sala, Gollini, Van Garderen.

Valerio Baldovin, coach di Vibo risponde con questa formazione: Saitta al palleggio affiancato dal nipponico Nishida. Schiacciatori Borges-Douglas. Nel ruolo di centrale Gargiulo-Resende, chiudendo con Rizzo nel ruolo di libero.

Comincia la partita, nel segno di Ngapeth-Aziz, con Modena che si porta subito avanti 4-1. Vibo prende coraggio per mezzo degli attacchi di Borges-Nishida, ma i canarini sfruttano i servizi di Ngapeth 13-8 Modena. Protagonista a metà set Daniele Mazzone al centro 16-11 Modena, che ha fretta di scappare via nel set. Continua la sfida punto-punto tra Ngapeth e Nishida, Modena si porta a casa il primo set 25-20, 1-0 entusiasmo al Pala Panini.

Il secondo set è molto equilibrato sin dalle prime battute, crescono Sanguinetti, autore di una bella prestazione, e Mazzone. Costantemente mostruosa la prestazione di Earvin Ngapeth. Per Vibo non bastano Nishida-Flavio. I ragazzi di Andrea Giani rischiano grosso nel finale, con i calabresi che si portano avanti di due sul 18-20, e sul 19-21 per demerito di Aziz e Bruno. Il set se lo aggiudica Modena, ai vantaggi sul 26-24 finale.

Vibo prende coraggio, e nel terzo set fa soffrire la squadra gialloblu. Subito protagonista Nishida al servizio 1-3 Vibo. Oltre allo schiacciatore nipponico, cresce Borges 10-13 Vibo, ma Modena resta in scia. Passano i punti e Vibo continua a prendere fiducia fino al massimo vantaggio momentaneo 11-15, ma il Palazzo non smette di sostenere i propri ritrovati beniamini. Il trio Sanguinetti-Aziz-Ngapeth si rimbocca le maniche e Modena ritorna in parità 17-17. Un ace importante per Sala 20-18, e Modena completa la rimonta. La partita si chiude con un errore di Basic, 25-22 Modena che si porta a casa la prima vittoria in campionato.

Non c’è più tempo per riposare: si torna in campo mercoledì tre novembre alle ore 20:30 sempre al Pala Panini nel derby contro Piacenza, ne vedremo delle belle, con il tanto atteso ritorno del pubblico che si è fatto sentire eccome, AVANTI MODENA !

Foto add. stampa Modena Volley.