Un gol dal dischetto ed il Modena è capolista solitaria. Al “Braglia”, i Gialli superano per 1-0 il Cesena nel derby emiliano-romagnolo valido per la 25^giornata, trovando i tre punti grazie al gol di Tremolada dal dischetto, arrivato alla mezz’ora del primo tempo.

Tante novità nell’undici proposto da mister Tesser, che schiera il suo consueto 4-3-2-1: tra i pali Gagno, in difesa Ciofani, Silvestri, Pergreffi ed Azzi, mentre in mediana Armellino è affiancato da Di Paola e Magnino; davanti, Giovannini e Tremolada giocano alle spalle dell’unica punta Longo. Gara vivace in avvio, nonostante le poche opportunità. Al 9’, bello schema da angolo per il Modena, Tremolada pesca Di Paola, la cui conclusione è rimpallata dalla difesa. Il primo squillo degli ospiti arriva al quarto d’ora, con Favale che tenta la rovesciata in area, trovando le braccia di Gagno. Pochi istanti più tardi, tocca a Bortolussi testare l’attenzione dell’estremo difensore gialloblu, che interviene facilmente sul colpo di testa dell’attaccante ospite. Alla mezz’ora, la svolta: Giovannini entra in area e viene steso da Rigoni, guadagnandosi il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Tremolada, che non sbaglia e batte Nardi, siglando l’1-0 che fa esplodere il “Braglia”. Nel finale di frazione, buon contropiede dei Gialli, che trovano la conclusione con Giovannini, troppo centrale per impensierire Nardi. Dopo 1’ di recupero, si va a riposo sull’1-0.

In avvio di ripresa, mister Tesser richiama in panchina Longo, inserendo Minesso. I Gialli si fanno vedere subito dopo con il tentativo di Armellino, che conclude dal vertice sinistro dell’area, trovando i guantoni di Nardi. Al 58’, punizione dal limite pericolosa per gli ospiti, Pierini manda alto di poco, trovando anche una deviazione della barriera. I ritmi del match si abbassano ed il Modena si vede poco davanti, se non con una conclusione volante bella ma imprecisa di Azzi al 67’. Andando verso il finale, Tesser cambia le carte in tavola, inserendo Ponsi, Piacentini e Scarsella, che vanno a rilevare Giovannini, Tremolada e Magnino. Il Cesena prova a prendere in mano il pallino del gioco, non riuscendo però a trovare opportunità concrete per mettere paura ai padroni di casa. Minuto 85, azione pericolosissima dei gialloblu, con Azzi che va via ad un avversario sulla destra, mettendo al centro per Minesso, che va a terra e non riesce a calciare, poi Ponsi spara alto. Azione simile qualche istante più tardi, con Azzi che prova il mancino da posizione ravvicinata, trovando la respinta di Nardi direttamente sui piedi di Ponsi, murato sulla linea da Ciofi. Nei 3’ di recupero, vissuti in autentica apnea dal  “Braglia”, non accade altro: il Modena batte il Cesena di misura, conquista la diciottesima vittoria stagionale, salendo a quota 58 punti e guadagnandosi il posto di capolista solitaria del girone B, visto il pari della Reggiana a Carrara.

TABELLINO

MODENA: (4-3-2-1) Gagno; Ciofani, Silvestri, Pergreffi, Azzi; Di Paola, Armellino, Magnino (dall’80’ Scarsella); Giovannini (dal 66’ Ponsi), Tremolada (dall’80’ Piacentini); Longo (dal 54’ Minesso). A disp.: Narciso, Renzetti, Mosti, Ogunseye, Oukhadda, Duca, Baroni. All.: Tesser.

CESENA: (4-3-2-1) Nardi; Candela, Gonnelli (dal 45’ Allievi), Ciofi, Favale (dal 70’ Calderoni); Steffè (dal 45’ Ardizzone), Rigoni (dal 78’ Frieser), Ilari; Caturano (dal 70’ Tonin), Pierini; Bortolussi. A disp.: Benedettini, Brambilla, Berti, Missiroli, Pogliano, Bizzini, Lepri, Tonin. All.: Viali.

Arbitro: sig. Ermanno Feliciani di Teramo.

Assistenti arbitrali: Luca Feraboli di Brescia e Giuseppe Centrone di Molfetta.

4^ufficiale: sig.ra Maria Sole Ferrieri Caputi di Livorno.

MARCATORI: 30’ Tremolada rig. (M).

AMMONITI: Di Paola (M). – ANGOLI: 3-2 per il Modena. – RECUPERI: 1’ p.t.; 3’ s.t..

(fonte foto: Modena F.C. 2018 – http://www.modenacalcio.com)

Salvatore Fratello