Al termine di Sassuolo-Juventus 1-2, decisa dalle reti di Dybala e Kean che ribaltano l’iniziale vantaggio dei neroverdi firmato Raspadori, gli allenatori delle due squadre, Alessio Dionisi e Massimiliano Allegri, commentano il match appena concluso. Queste le loro parole:

Alessio Dionisi, allenatore Sassuolo: “Il gol del pareggio della Juve era da annullare, è un peccato e ci dispiace. A fine primo tempo si parlava solo di quello, ma abbiamo fatto la partita e meritavamo sicuramente di più, ma non siamo riusciti a fare risultato. Sapevamo le difficoltà di una gara del genere: peccato non aver concluso tanto, ma la Juve ha chiuso tutte le nostre possibilità. La squadra ha fatto bene. Kyriakopoulos? E’ stato espulso a fine partita, era nervoso per la situazione a fine primo tempo. Nono so cosa abbia fatto, ma avrà protestato per il fallo non dato. Ferrari? E’ stata una scelta, ha giocato tantissimo, è forse la seconda volta che non gioca titolare. Per questa partita chi ha giocato stava meglio e ha fatto bene. Parole di Tudor? Preferisco parlare della mia squadra e non commentarle. Quello che stiamo facendo non è scontato, per come abbiamo iniziato la stagione e per i cambi in panchina e in campo. L’obiettivo è trovare più equilibrio ed eventualmente sostituire chi dovesse andar via. Scamacca? A Cagliari non volevo criticarlo; il mio obiettivo è tutelare i giocatori, che comunque stanno facendo bene. Un ragazzo giovane come lui non sempre fa prestazione da 10. Oggi ha fatto una prestazione dedita alla squadra. Spalle alla porta ha sbagliato pochissimo; è stata una prestazione molto positiva”.

Massimiliano Allegri, allenatore Juventus: “Bisogna capire i momenti che stiamo passando. Abbiamo diversi giocatori fuori. Giocano sempre gli stessi e venivamo da uno sforzo importante contro la Fiorentina. Il Sassuolo è una squadra rognosa, dovevamo fare questa partita. Forse potevamo fare meglio nel primo tempo, ma poi ne siamo venuti fuori con un bel risultato che ci fa fare un balzo in classifica. Ora dobbiamo recuperare le energie per la prossima gara. Terzo posto? Il Napoli è un punto avanti, speriamo di essere bravi e di superarli. Ora dobbiamo cercare di fare il meglio possibile da qui a fine campionato. De Ligt e Vlahovic in panchina? Vlahovic in panchina è stata una scelta tecnica per farlo riposare, mentre De Ligt ha avuto un virus e non è stato bene alcuni giorni, per cui ho preferito non rischiarlo. Cuadrado spero di riaverlo contro il Genoa, mentre Arthur mercoledì dovrebbe iniziare piano piano e non credo ci sarà contro il Venezia. Dybala? Stasera ha fatto un gol importante, anche se non stava facendo un gran primo tempo. Ci ha dato una grossa mano. Stagione? I voti sono relativi, ma noi stiamo facendo un buon lavoro, abbiamo messo buone basi per il futuro. Sassuolo? Sono molto legato alla piazza e alla famiglia Squinzi. Sono stati dei bei momenti, a livello societario il Sassuolo sta facendo cose egregie. Spero che questa favola continui il più a lungo possibile”.