Perez secondo davanti a Verstappen e Sainz

Charles Leclerc strappa la sua pole n.15 in carriera e supera Max Verstappen in questa statistica. Il pilota monegasco dimostra ancora una volta la sua velocità nel giro secco e partirà davanti a tutti nel GP di Baku, sperando questa volta di poter far fruttare questo vantaggio. Ma andiamo con ordine

Stroll a muro, bandiera rossa in Q1

Il primo turno di qualifiche, iniziato 15′ in ritardo a causa di un incidente avvenuto in F2, vede al comando le Red Bull di Max Verstappen e Sergio Perez, seguiti dal duo ferrarista Charles Leclerc-Carlos Sainz. Scintille in casa Haas con un episodio fra Kevin Magnussen e Mick Schumacher che verrà valutato a fine qualifiche dai giudici di gara. Due errori in due minuti per Lance Stroll (Aston Martin): dal primo lungo in curva 7, con annesso contatto col muro, esce senza danni, ma allo sbaglio in curva 2 distrugge la vettura e costringe la direzione gara alla bandiera rossa. La ripartenza è caotica, visto il poco tempo rimasto e i distacchi ridotti. Il lungo di Fernando Alonso (Alpine) causa bandiera gialla nel secondo settore, costringendo all’eliminazione le Haas di Kevin Magnussen e Mick Schumacher e le Williams di Alexander Albon e Nicholas Latifi, che non hanno potuto chiudere il giro.

Q2: McLaren e Alfa Romeo fuori dalla top 10

Le prime quattro posizioni sono sempre appannaggio di Red Bull e Ferrari, questa volta nell’ordine Perez-Leclerc-Sainz-Verstappen. Due le bandiere gialle, una causata da Sebastian Vettel (Aston Martin), che assaggia il muro in curva 14, l’altra da Yuki Tsunoda (Alpha Tauri), fermo in curva 2. Le prime eliminate sono le McLaren di Lando Norris e Daniel Ricciardo, seguono l’Alpine di Esteban Ocon e le due Alfa Romeo di Guan Yu Zhou e Valtteri Bottas.

Q3: è pole per Charles Leclerc

Ancora una pole per Charles Leclerc: grazie al suo 1’41″359 il monegasco riesce a precedere un ottimo Sergio Perez (+0″282), davanti anche al compagno di scuderia Max Verstappen (+0″347). Dopo Carlos Sainz (+0″455), 4°, c’è un solco di quasi un secondo per arrivare alla Mercedes di George Russel (+1″353). 6° Pierre Gasly (Alpha Tauri), davanti a Lewis Hamilton (Mercedes), Sebastian Vettel (Aston Martin) e Fernando Alonso (Alpine); chiude la top 10 Yuki Tsunoda (Alpha Tauri).

Una sessione di qualifiche esaltante che crea i presupposti per una scoppiettante gara. Riuscirà Leclerc a riscattare le ultime due uscite a vuoto o sarà ancora una volta la Red Bull a spuntarla? La parola, come sempre, al circuito.

PHOTO: Scuderia Ferrari Twitter