Seguono le due Ferrari, ma penalità in arrivo per Charles Leclerc

Max Verstappen in pista per le FP2 a Montreal

Nel corso della notte italiana è andata in scena la seconda sessione di prove libere del GP del Canada. Questo venerdì di F1 ha regalato alcune conferme e diverse novità, una su tutte, come vedremo fra poco.

Parlando di continuità, in inea coi risultati delle FP1 anche in questa tranche il più veloce si è dimostrato Max Verstappen (Red Bull). L’olandese precede con un vantaggio inferiore al decimo di secondo rispetto al suo maggior rivale nella corsa al titolo Charles Leclerc (+0″081), seguito a sua volta dal compagno ferrarista Carlos Sainz.

Stecca il giro veloce invece Sergio Perez (Red Bull) che chiude la sessione all’11°posto. La seconda fila virtuale viene chiusa da un sorprendente Sebastian Vettel (Aston Martin), seguito da Fernando Alonso (Alpine), Pierre Gasly (Alpha Tauri) e George Russel (Mercedes). Lando Norris e Daniel Ricciardo con questi parziali farebbero scattare entrambe le McLaren dalla top 10, così come Esteban Ocon (Alpine).

La vera notizia arriva però una volta finito il turno: nella vettura di Charles Leclerc è stato sostituito non solo il motore, ma anche la power unit, già la terza sulle due previste da regolamento per questa stagione. Il monegasco andrà incontro a una penalità di 10 posizioni in griglia di partenza.

Piove sul bagnato in casa Ferrari, con i tifosi che a questo punto aspettano le qualifiche con una sola domanda in testa: riuscirà il pilota della Rossa a limitare i danni strappando il tempo più veloce? Appuntamento a questa sera per conoscere la risposta.

Photo: Oracle Red Bull Racing Twitter