Lo spagnolo partirà davanti a Carlos Sainz, Leclerc da fondo griglia

Fernando Alonso all'opera nelle qualifiche del GP del Canada

Spettacolo nella notte canadese, con il ritorno alla pole position del leader del mondiale Max Verstappen (Red Bull), la seconda di questa stagione. La sessione è stata sicuramente influenzata dalla pioggia, che ha scompigliato le carte in tavola e regalato diverse sorprese. Ma andiamo con ordine.

Q1: Leclerc scende in pista, out Gasly e Vettel

Nonostante la penalizzazione che lo costringerà a partire dall’ultima posizione, Charles Leclerc (Ferrari) decide di scendere lo stesso in pista nel Q1 al fine di recuperare dati utili per la gara. Max Verstappen guida la sessione, tallonato da vicino da un pimpante Fernando Alonso (Alpine); l’altra Red Bull, quella di Sergio Perez, passa invece al Q2 col brivido grazie al 15° tempo, l’ultimo valido. Non superano il taglio invece Pierre Gasly (Alpha Tauri) e Sebastian Vettel (Aston Martin), seguiti da Lance Stroll (Aston Martin), Nicholas Latifi (Williams) e Yuki Tsunoda (Alpha Tauri), anche lui penalizzato per la sostituzione di elementi motoristici.

Perez a muro in Q2

Conferma le difficoltà del primo turno Sergio Perez, che compromette le sue qualifiche andando a muro in curva 3. Necessaria la bandiera rossa, il messicano partirà 13° fra Alexander Albon (Williams) e Lando Norris (McLaren). Eliminati anche Valtteri Bottas (Alfa Romeo), 11°, e Charles Leclerc, neanche sceso in pista. Guida il turno ancora una volta il duo Verstappen-Alonso.

Verstappen crea il vuoto in Q3, magia Alonso

Con il tempo di 1’21″299 Max Verstappen conquista la pole position del GP del Canada, dimostrandosi di gran lunga il più veloce in pista: +0″645 infatti su Fernando Alonso, che con una prodezza all’ultimo tentativo beffa il ferrarista Carlos Sainz, terzo a +0″797 dall’olandese. Dalla 4° casella scatterà Lewis Hamilton (Mercedes) che finalmente riesce a precedere il compagno di squadra George Russel, protagonista di un testacoda e 7° alla partenza. Qualifiche da ricordare in casa Haas, con Kevin Magnussen e Mick Schumacher rispettivamente 5° e 6°. Per il figlio d’arte, di cui abbiamo in passato analizzato il rendimento, è il miglior piazzamento di carriera. Chiudono la top 10 Daniel Ricciardo (McLaren), Guan Yu Zhou (Alfa Romeo) ed Esteban Ocon (Alpine).

Dalle prestazioni del leader Max Verstappen alle possibili rimonte di Charles Leclerc e Sergio Perez, passando per l’ispiratissimo Fernando Alonso: i motivi d’interesse per godersi la gara abbondano. Appuntamento a stasera alle ore 20:00 italiane.

Photo: BWT Alpine F1 Team twitter