Sassuolo-Lazio 0-2, è notte fonda in casa neroverde: le reti di Zaccagni, e Anderson fanno esultare la Lazio.

Orario di pranzo, ed è tempo di serie A. Si è giocato oggi pomeriggio alle ore 12:30 Sassuolo-Lazio, incontro valevole per la diciottesima giornata di serie A, in programma allo stadio “Mapei”, in Reggio Emilia.

Per quanto riguarda le formazioni Mr. Alessio Dionisi schiera in campo un importante 4-3-2-1, partendo dal veterano estremo difensore Pegolo, supportato dalla difesa a quattro composta in ordine: Toljan-Erlic-Ruan-Rogerio. A seguire in mediano il duo Frattesi-Obiang, dietro al trio Berardi-Traorè-Laurentiè. Unica punta Alvarez. Subentrano in corso d’opera Lopez, Defrel, Thorstvedt, Ceide, Ferrari.

Per i capitolini Maurizio Sarri invece schiera un massiccio 4-1-4-1, partendo da Provedel in porta, supportato dalla difesa a quattro con protagonisti in ordine: Hysaj-Casale-Romagnoli-Marusic. A centrocampo in solitaria Cataldi dietro ad un imperioso reparto di centrocampisti offensivi quali: Anderson-Savic-Alberto-Zaccagni. Chiude Immobile unica punta, uscito malconcio nel primo tempo di gioco.

Passiamo alla partita, sono le ore 12:30 e il direttore di gara Pairetto di Nichelino fischia puntualmente l’inizio delle ostilità al “Mapei”. Parte forte il Sassuolo con l’esterno Laurentiè pericoloso due volte nei primi cinque di gioco, sicura di sè la difesa biancoceleste. La Lazio risponde nell’immediato quando al sesto spreca una bell’occasione goal con Anderson che si divora il vantaggio. Da segnalare al quindicesimo un guaio muscolare ai danni di Ciro Immobile, che esce dolorante al posto di Pedro.

Il Sassuolo torna a farsi avanti con il trio Frattesi-Berardi-Alvarez, ma la difesa ospite è ben schierata quest’oggi. Al minuto quaranta quattro una bell’occasione d’oro per i neroverdi con Provedel che annienta Frattesi. La Lazio non demorde e al minuto quarantatreesimo tramite VAR concede il calcio di rigore agli ospiti, rigore siglato da Zaccagni 0-1 Lazio all’intervallo.

Terminato l’intervallo Pairetto fischia l’inizio del secondo tempo senza cambi (Immobile primo tempo). La partita rimane frizzante, subito un’occasione per parte prima di due sostituzioni in favore di Mr. Dionisi: dentro Lopez-Defrel per gli uscenti Obiang-Alvarez.

Passano i minuti e Berardi prova ad agguantare il pari ma il forte centrocampo della Lazio è maggiormente resistente rispetto a quello neroverde, e Maurizio Sarri ne è soddisfatto.

Si arriva velocemente al sessantanovesimo di gioco con la Lazio che regge bene la pressione neroverde, e riparte altrettanto bene. Altre due sostituzioni per Alessio Dionisi: Traorè-Laurentiè al posto di ThorstvedtCeide.

Intorno al minuto settanta quattro la Lazio ci prova un paio di volte con Luis Alberto, ma la difesa di casa controlla bene. Quattro minuti più tardi Sarri getta nella mischia Vecino, al posto di uno stremato Cataldi, per cercare di chiudere la pratica.

Ci si avvicina sempre più alla fine della partita, quando a sei dal novantesimo Marusic da lontano per poco non sigla lo 0-2, Pegolo controlla a lato. Nello stesso minuto (88°) ultimo cambio per i neroverdi, dentro Ferrari al posto di Erlic.

Siamo arrivati così al novantesimo, con Pairetto che concede cinque minuti di recupero, nei quali la Lazio riesce a trovare la rete dello 0-2 per merito di Anderson che allo scadere ha la meglio su Pegolo, e chiudere i conti.

Per il Sassuolo un’altra sconfitta pesante in vista della prossima partita, con Monza-Sassuolo in programma domenica ventidue gennaio alle ore 15:00 contro i biancorossi in stato di grazia. Ripartire da zero contro un super Monza può essere sicuramente un ottimo stimolo per Berardi e compagni, che stanno vivendo uno dei momenti più negativi delle ultime stagioni, nulla è perduto Sassuolo!

Foto sito Sassuolo Calcio.

I commenti sono chiusi.

Sito web creato con WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: