Maggio, siamo gia a maggio, le cordate sono state presentate e sono tre : Samorì-Gibellini , Amadei-Sghedoni e Toni-Marai, e ora i gruppi si stanno facendo valutare in questi giorni da una giuria tutta modenese. I nomi delle persone che decideranno le sorti del nuovo Modena sono sette : Gualandri, Bettalico, Credi, Dondi, Milani, Rabitti e Giulia Severi. Valuteranno in base ad alcuni criteri, possibilità economiche, l’appeal della piazza nei loro confronti, e l’affidabilità, inoltre si deve instaurare un buon rapporto con Guerzoni e Muzzarelli, ma ormai sembra certo entro la fine del mese il Modena sarà di qualcuno e a settembre si ripartirà dalla serie D, sperando di fare come il Parma che ora dopo solo tre anni è gia in lotta per tornare in A, incredibile ! Il Modena dovrà pagare lo stadio, il centro sportivo e puntare forte sul settore giovanile, ancora in parte attivo, alcune categorie di ragazzi giovani stanno attualmente giocando. In città c’è gran fame di calcio e voglia di ricominciare, cercando di tornare nel più breve tempo possibile a giocare una serie cadetta, la serie che appartiene al Modena. Serve prima di tutto serietà, legame alla città, alla gente, e liquidità fresca, Modena deve tornare grande, tutti rivogliono uno stadio pieno di gente che si emoziona davanti ai propri beniamini.